Settembre 2015

Dķaz-Canel conferma l’eccellente stato dei legami Cuba-Cina
2.9 – A Pechino, il Primo Vicepresidente del Consiglio di Stato e dei Ministri di Cuba, Miguel Dķaz-Canel, ha confermato oggi a Prensa Latina l'eccellente stato delle relazioni con la Cina. Dķaz-Canel č arrivato in questa capitale all'alba di questo mercoledģ a capo della delegazione cubana che parteciperą alle cerimonie commemorative per il 70° Anniversario della Vittoria del Popolo della Cina nella II Guerra Mondiale.

E’ deceduto Giustino Di Celmo, amico di Cuba
2.9 - Giustino Di Celmo, amico della Rivoluzione cubana che ha perso un figlio a La Habana vittima di un attacco terroristico, č deceduto ieri sera all'etą di 94 anni, č stato comunicato oggi in modo ufficiale. Di Celmo, commerciante di professione, si era recato per la prima volta a Cuba nel 1992 e negli anni pił difficili del periodo speciale ha sfidato il blocco e le minacce che incombevano contro questo paese, offrendo aiuto nell'ottenimento di merci di cui il popolo aveva bisogno, segnala una notizia divulgata a La Habana.

La missione cubana in Paraguay supera le 5.000 operazioni
3.9 - La Missione Miracolo dei collaboratori cubani in Paraguay supera oggi le 5.520 operazioni oftalmiche realizzate nel corso di quest’anno. Il suo lavoro nel 2015 č iniziato il 26 gennaio in quanto il personale era nel periodo di ferie e si č concluso lo scorso 1° settembre con 5.521 interventi, dei quali 1.605 di cateratta, con un totale in otto anni di 25.655 operazioni.

Dķaz-Canel evidenzia il positivo scambio di biotecnologia tra Cina e Cuba
4.9 - Il Primo Vicepresidente del Consiglio di Stato e dei Ministri di Cuba, Miguel Dķaz-Canel, ha evidenziato oggi a Pechino l'avanzamento raggiunto con la Cina nello scambio della biotecnologia, pilastro rilevante nei legami tra i due paesi. Durante una visita all'azienda mista Biotech, qualche ore prima di lasciare questa nazione, il Vicepresidente č stato ricevuto dai dirigenti e dal personale dei due territori che lavorano in questa azienda, che conta su un'esperienza produttiva di 10 anni ed č costituita da 300 lavoratori, compresi 14 esperti cubani.

Rappresentanti delle religioni a Cuba si uniscono in un messaggio di pace
7.9 - Con un messaggio di pace, unitą e dialogo č terminato a La Habana un incontro tra i rappresentanti delle religioni del mondo presenti a Cuba, mettono in evidenza oggi i mezzi di stampa. Il monsignor Giorgio Lingua, Nunzio Apostolico a Cuba, ha letto un messaggio di Papa Francesco, in occasione di questo Incontro Internazionale per la Pace.

Gennaio-agosto 2015, il periodo pił caldo a Cuba da 1951
7.9 - Il periodo da gennaio ad agosto 2015 č stato il pił caldo registrato a Cuba dal 1951 fino a oggi, ha riportato un bollettino di controllo del Centro del Clima dell'Istituto di Meteorologia. Secondo gli esperti, lo scorso mese di agosto č stato il terzo pił caldo degli ultimi 64 anni nella nazione caraibica. La temperatura media nel paese č stata di 28.2 °C, un valore di 0.7 gradi superiore alla media storica mensile.

Inaugurato a Cuba un parco botanico con specie dei cinque continenti
7.9 – In occasione dell'Anno Internazionale dei Suoli, istituito dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), č stato inaugurato a Camagüey un parco botanico con specie di America, Asia, Africa, Europa e Oceania. L'accademico e professore botanico Roberto Adįn Pérez, dell'Universitą di Camagüey Ignacio Agramonte y Loynaz, a circa 570 chilometri a est di La Habana, ha detto a Prensa Latina che l'installazione č inoltre la pił grande del suo tipo a Cuba dentro una cittą e custodisce 72 ettari di piante esotiche ed endemiche.

L’Educazione Superiore a Cuba cerca di democratizzarsi e di elevare la qualitą
8.9 - L'educazione superiore a Cuba anticipa oggi un processo di trasformazioni che cercano di democratizzare questo livello di insegnamento e di elevare la qualitą dei futuri professionisti. In una conferenza stampa il Ministro di questo settore Rodolfo Alarcón ha indicato che si persegue la formazione di un cittadino civico impegnato con la sua patria che attraverso l'esercizio della sua professione dia un apporto alla societą.

A La Habana la prima riunione della Commissione Bilaterale Cuba-Stati Uniti
9.9 - La prima riunione della Commissione Bilaterali Cuba-Stati Uniti avrą luogo a La Habana l’11 settembre, ha informato il Ministero degli Esteri cubano. In questo appuntamento, sarą definita l'agenda dei temi che saranno affrontati nella fase iniziata dopo il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra Cuba e Stati Uniti.

Il Papa Francesco a Cuba
9.9 - Quando il Papa Francesco arriverą a Cuba il 19 settembre, il paese gli mostrerą un luogo nel mondo dove la diversitą religiosa non č motivo di dispute, bensģ parte armonica della vita quotidiana. Il capo della Chiesa cattolica č gią stato in altre nazioni dell'America Latina, i cui abitanti per la maggior parte hanno un forte attaccamento religioso, in particolare quelli cattolici.

Inizierą la quinta tornata di dialogo tra Cuba e l'Unione Europea
9.9 - La quinta ronda di negoziati per un Accordo di Dialogo Politico e di Cooperazione tra Unione Europea e Cuba, inizierą oggi a La Habana. La delegazione cubana sarą presieduta dal Viceministro delle Relazioni Estere Abelardo Moreno, mentre la comitiva del blocco comunitario sarą capeggiata dal direttore per le Americhe del Servizio Europeo di Azione Estera, Christian Leffler.

A Cuba ci si attende una grande accoglienza alla visita di papa Francesco
15.9 - A Cuba ci si attende una grande accoglienza alla prossima visita di papa Francesco, dal 19 al 23 settembre, mentre si ultimano oggi i preparativi nelle tre cittą che visiterą, hanno affermato gli esperti. Il Papa si recherą a Cuba come missionario della povertą, e sarą il terzo che giungerą a La Habana negli ultimi 17 anni, fatto che č avvenuto solo per Stati Uniti e Brasile.

Cuba rifiuta la politicizzazione nel tema dei diritti umani
15.9 – A Ginevra, Cuba ha affermato che la politicizzazione, la doppia morale e la selettivitą non possono continuare a guadagnare terreno nei lavori del Consiglio dei Diritti Umani. Questo implicherą solo il fallimento e non contribuirą alla promozione e alla protezione, ha detto Anayansi Rodrķguez, rappresentante permanente di Cuba, intervenendo nel dibattito generale con l'Alto Delegato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani.

Buona accoglienza ai medici cubani nella Dominica
15.9 - Oltre 350 pazienti dell'Associazione della Dominica sono stati assistiti dalla brigata medica cubana che si trova in questo paese per aiutare i colpiti dalla tempesta tropicale Erika, informa oggi il quotidiano ufficiale cubano. Riporta che né la traversata rischiosa - prima in un aereo di Aerocaribbean che ha dovuto atterrare in un'altra isola - o il viaggio in nave dalla Martinica, la devastazione, le nausee provocate dall'altezza e inoltre la differenza della lingue hanno impedito che i cubani aiutino quella popolazione.

Evidenziati a La Habana i valori di Papa Francesco
16.9 - Lo storiografo della cittą di La Habana, Eusebio Leal, ha evidenziato oggi in questa capitale che alcuni dei valori di Papa Francisco sono il suo disinteresse ai beni materiali. Sua Santitą realizzerą una visita apostolica e pastorale dal 19 al 22 di settembre all'isola caraibica, dove officerą tre messe, tra le altre attivitą.

Il blocco contro Cuba accentua la sua dimensione extraterritoriale
17.9 - Il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodrķguez, ha presentato la relazione sulla risoluzione 69/5 dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e ha indicato che nonostante le misure annunciate dal presidente Barack Obama il 17 dicembre 2014 e la sua dichiarata disposizione ad affrontare un dibattito con il Congresso per eliminare il blocco, le leggi e i regolamenti che sostengono questa politica, continuano a essere vigenti e sono applicati con pieno rigore da parte delle agenzie del Governo degli Stati Uniti. L'imposizione di multe di diversi milioni contro banche e istituzioni finanziarie sono il risultato della persecuzione delle transazioni cubane, afferma la relazione "Necessitą di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d'America contro Cuba. Questa misura di Washington dura da oltre mezzo secolo.

La stampa cubana evidenzia la prossima visita di Papa Francesco
18.9 - La visita pastorale e apostolica di Papa Francesco, che inizierą qui domani e terminerą martedģ 22 settembre a Santiago de Cuba, occupa oggi i principali titoli negli spazi informativi dell'isola. I principali quotidiani cubani hanno pubblicato questo venerdģ in prima pagina la biografia del Sommo Pontefice, oltre ad annunciare il suo prossimo arrivo e hanno riprodotto integralmente il testo del video-messaggio di saluto di Sua Santitą al popolo di Cuba, trasmesso ieri nell'orario di maggiore ascolto della televisione nazionale.

Gli Stati Uniti flessibilizzano aspetti precisi dei legami economici con Cuba
18.9 - Il Governo degli Stati Uniti ha annunciato oggi la flessibilizzazione di alcune limitazioni legali al commercio con Cuba, ai viaggi dei suoi cittadini all'isola e alle operazioni delle sue aziende nella nazione caraibica. Nonostante queste misure, continua a esistere il blocco economico, commerciale e finanziario imposto contro Cuba da oltre cinque decenni la cui eliminazione č solo facoltą del Congresso nordamericano, sanzioni che secondo La Habana costituiscono il principale ostacolo verso la normalizzazione dei legami bilaterali.

Visita di Papa Francesco al leader storico della Rivoluzione cubana
21.9. Il Papa Francesco ha effettuato una visita di cortesia al leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, occasione in cui hanno avuto un ampio scambio, indica una nota ufficiale diffusa a La Habana. Il comunicato aggiunge che i due si sono trovati in sintonia su importanti temi di interesse legati alla causa dei poveri, alla preservazione della pace e alla sopravvivenza umana.

Raśl Castro ha ricevuto Papa Francesco
21.9 - Il Presidente cubano, Raśl Castro, ha ricevuto Papa Francesco, che realizza una visita apostolica di quattro giorni a Cuba, indica una nota di stampa, pubblicata nel sito web del quotidiano cubano. "Il Papa Francesco e il Presidente cubano hanno parlato del buono stato e del favorevole sviluppo delle relazioni bilaterali tra Cuba e la Santa Sede, arrivate quest’anno all'ottantesimo anniversario di legami ininterrotti. Sono stati toccati allo stesso modo altri temi di carattere internazionale", precisa l'informazione.

Raśl Castro assiste alla terza e ultima messa di Papa Francesco a Cuba
22.9 - Il Presidente Raśl Castro ha assistito oggi a Santiago de Cuba alla terza e ultima messa che ha officiato Papa Francesco a Cuba, poco prima di concludere la sua visita apostolica di quattro giorni e partire verso gli Stati Uniti. In questo modo, il Presidente cubano č stato presente alle tre messe officiate da Sua Santitą a Cuba, dove era arrivato sabato scorso.

Papa Francesco promette preghiere per la pace e per la prosperitą di Cuba
23.9 - Il papa Francesco ha promesso le sue preghiere per la pace e per la prosperitą di Cuba, dove ha officiato tre messe e ha ricevuto il rispetto, l’affetto e l’ospitalitą del popolo della nazione caraibica. "Dopo la mia partenza di Cuba voglio esprimere la mia profonda gratitudine alla sua eccellenza e a tutto il popolo cubano per la sua calda accoglienza nel paese", ha detto Sua Santitą in un messaggio diretto al Presidente cubano, Raśl Castro, dall'aereo papale che lo ha portato negli Stati Uniti.

Obama riceverą Papa Francesco alla Casa Bianca
23.9 - Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, riceverą oggi alla Casa Bianca il Papa Francesco, che realizza una visita pastorale che si estenderą fino alla prossima domenica. Presumibilmente, Obama e Francesco – che č giunto ieri proveniente da Cuba nel decimo viaggio, il pił lungo, del suo episcopato - dialogheranno su temi come le nuove relazioni tra Washington e La Habana, sull'accordo internazionale sul programma nucleare iraniano, sull'immigrazione e sul cambiamento climatico.

Evo Morales ringrazia Cuba per gli accordi di pace in Colombia
24.9 – A La Paz, il Presidente boliviano, Evo Morales, ha manifestato oggi la sua gratitudine al popolo e al Governo cubani per aver facilitato i negoziati che possono portare alla prossima fine del conflitto armato in Colombia. In una breve conferenza stampa dal Palacio Quemado, sede dell’Esecutivo, il Presidente ha espresso la sua "ammirazione e rispetto al popolo cubano a (il Presidente) Raśl (Castro), a (il leader storico della Rivoluzione) Fidel (Castro) per i loro sforzi e contatti affinché questi negoziati giungano a termine".

Raśl Castro compie un ampio programma a New York
25.9 - Il Presidente di Cuba, Raśl Castro, compie oggi un ampio programma di attivitą a New York, dove assisterą alle sessioni plenarie dell'Assemblea Generale dell'ONU e incontrerą personalitą statunitensi e straniere. L'agenda del Presidente comprende la sua presenza alla riunione del principale organismo deliberativo delle Nazioni Unite, che ascolterą un intervento di Papa Francesco e che servirą per preparare il vertice destinato ad adottare 17 obiettivi di sviluppo sostenibile per il periodo 2015-2030.

Messo in evidenza il lavoro di Cuba nella protezione dei diritti dei bambini
25.9 - Organizzazioni della societą civile cubana hanno messo in risalto a Ginevra il lavoro realizzato da Cuba nella protezione e nella promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Le esperienze nel lavoro per la protezione integrale dei bambini e degli adolescenti ha incentrato un dibattito parallelo al XXX periodo di sessioni del Consiglio dei Diritti Umani, che ha luogo in questa cittą.

Raśl Castro si congratula con la maggiore organizzazione di massa di Cuba
28.9 - Il Presidente di Cuba, Raśl Castro, si č congratulato con la direzione nazionale dei Comitati di Difesa della Rivoluzione (CDR) e con tutti i suoi componenti per il 55° anniversario dell'organizzazione che si festeggia oggi. Una nota ufficiale divulgata a La Habana indica che nel suo messaggio di saluto dalla cittą di New York, dove compie un'ampia agenda nella sede delle Nazioni Unite, il Presidente ha riconosciuto il lavoro svolto dalla maggiore organizzazione di massa di Cuba, fondata dal leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.

Raśl Castro e Barack Obama conversano alle Nazioni Unite
29.9 - I Presidenti di Cuba e degli Stati Uniti, rispettivamente Raśl Castro e Barack Obama, hanno conversato oggi nella sede dell'ONU, dove hanno partecipato a eventi di alto livello. L'incontro, il secondo ufficiale che hanno avuto dopo quello di aprile a Panama, č avvenuto nell’ambito del processo di avvicinamento annunciato dai due Presidenti lo scorso 17 dicembre, che ha portato da due mesi al ristabilimento delle relazioni diplomatiche e alla riapertura delle Ambasciate.

Cuba ribadisce la volontą per un nuovo tipo di relazioni con gli Stati Uniti
29.9 – Alle Nazioni Unite, il Presidente cubano, Raśl Castro, ha ribadito oggi al Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, la volontą di Cuba di lavorare per costruire un nuovo tipo di relazioni tra i due paesi. Ha confermato anche che per avere legami normali deve essere eliminato il blocco imposto da Washington contro La Habana da oltre mezzo secolo, ha comunicato alla stampa il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodrķguez.

La stampa degli Stati Uniti sottolinea la riunione di Raśl Castro con Obama a New York
29.9 - I principali mezzi di stampa statunitensi hanno messo in risalto la riunione di oggi tra il Presidente cubano, Raśl Castro, e il suo omologo statunitense, Barack Obama, a New York, dove hanno partecipato alle sessioni dell'Assemblea Generale dell'ONU. I quotidiani The New York Times e USA Today hanno valutato questo incontro come uno dei principali eventi del giorno e hanno evidenziato che si tratta della prima riunione formale dei due Presidenti da quando i due paesi hanno riallacciato le relazioni diplomatiche e hanno riaperto le loro ambasciate nelle rispettive capitali.

Appelli all’Assemblea Generale dell’ONU per eliminare il blocco contro Cuba
29.9 – Alle Nazioni Unite, Presidenti di America Latina e Africa hanno richiesto nell'Assemblea Generale dell'ONU l’eliminazione del blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti contro Cuba. Nella prima giornata del segmento di alto livello dell'Assemblea che si č conclusa nella notte di questo lunedģ, sono stati diversi gli appelli per mettere fine a una politica di Washington che lo stesso Barack Obama ha riconosciuto davanti ai 193 paesi componenti le Nazioni Unite che deve finire, perché "non ha senso".

Messo in risalto il buon momento che vive il turismo cubano
29.9 - Il turismo cubano sta vivendo un momento diverso, che č evidenziato dall’importante crescita nell'arrivo di visitatori, ha sottolineato oggi a Parigi una fonte specializzata. In detto settore, fino a oggi si č avuta una crescita del 17.8 % in relazione allo stesso periodo dell'anno precedente, ha dichiarato a Prensa Latina Marķa del Carmen Orellana, direttrice generale di Tecniche di Mercato del Ministero del Turismo di Cuba (MINTUR).

Cuba richiede la proibizione e l’eliminazione delle armi nucleari
30.9 - Cuba ha convocato oggi alle Nazioni Unite a dichiarare come una violazione del Diritto Internazionale e un crimine di lesa umanitą l'uso o la minaccia di utilizzare armi nucleari, sotto qualsiasi motivazione. "L'unico modo di garantire che l'umanitą non patirą mai pił il terribile impatto delle armi nucleari, č la loro proibizione completa e la loro eliminazione totale", ha affermato il Ministro cubano delle Relazioni Estere, Bruno Rodrķguez.

Papa Francesco elogia il ponte tra Cuba e Stati Uniti
30.9 - Il Papa Francesco ha elogiato oggi il ponte che si sta ricostruendo tra Cuba e Stati Uniti, facendo un riassunto del suo recente viaggio attraverso quelle due nazioni. Davanti a migliaia di persone riunite per l'udienza generale nella Piazza di San Pietro, in Vaticano, il Sommo Pontefice ha fatto riferimento al significato di viaggiare direttamente dell'isola caraibica al territorio nordamericano, la prima volta che un Vescovo di Roma realizza tale periplo.