Ottobre 2007

La radiodiffusione cubana colpita dall'ostilità nordamericana
1.10 – L'azienda RadioCuba ha pagato quasi 800.000 dollari in più per acquistare apparecchiature in mercati più lontani per garantire le sue trasmissioni, di fronte all'impossibilità di acquistarli negli Stati Uniti. I tentacoli della quasi cinquantenne politica di blocco nordamericano contro Cuba sono piombati sull'azienda addetta di garantire l'emissione delle stazioni radiofoniche e televisive. Secondo un documento sui danni che l'ostilità di Washington ha causato alle telecomunicazioni, RadioCuba si vista obbligata ad acquistare in Europa i pezzi per ripristinare le torri della televisione e della frequenza AM cadute a causa di uragani.

Cuba espone a Ginevra l'esperienze dei Club di Informatica per Giovani
1.10 - Cuba ha esposto l'esperienza dei Club di Informatica per Giovani e i danni che causa il blocco degli Stati Uniti allo sviluppo tecnologico dell'Isola, in un forum realizzato a Ginevra. Fonti ufficiali hanno detto a Prensa Latina che nel contesto del Forum Globale sulla Gioventù e sulle Tecnologie dell'Informazione e delle Comunicazioni (TICs), la delegazione cubana ha organizzato una conferenza che ha riguardato anche l'educazione a Cuba. Un membro della delegazione ha illustrato il percorso dei Club di Informatica per Giovani, programma che recentemente ha compiuto 20 anni e che ha diplomato oltre 1.300.000 persone.

Il Presidente della Guinea Bissau elogia i biolarvicidi cubani
2.10 - Le produzioni di biolarvicidi del gruppo cubano LABIOFAM possono combattere le zanzare che causano la malaria in Africa, ha detto oggi a La Habana il Presidente della Guinea Bissau, Joao Bernardo Vieira. Il Presidente, che compie un invito del Primo Vicepresidente del Consiglio di Stato di Cuba, Raúl Castro, si è detto impressionato dai prodotti di questo ente ubicato a sud di La Habana. "La Guinea Bissau e i paesi africani hanno problemi molto seri con la malaria e con le malattie causate da zanzare, topi e da altri animali", ha detto Vieira.

Le biografie dei candidati, unica pubblicità alle elezioni cubane
2.10 - La pubblicità nelle elezioni cubane si limita oggi all'esposizione pubblica di foto e di biografie dei candidati a delegati alle Assemblee Municipali del Poder Popular, nelle elezioni del prossimo 21 ottobre. Dopo la conclusione la settimana scorsa del processo di nomina, con la selezione nelle riunioni di quartiere di 37.328 aspiranti a consiglieri comunali, sono state pubblicate le note sulla vita dei candidati, affinché la gente possa fare i confronti sui loro meriti. Le elezioni generali cubane sono state indette lo scorso 9 luglio, mediante decreto del Consiglio di Stato, per una prima fase il prossimo 21 ottobre per il rinnovo delle Assemblee Municipali.

Organizzazione universitaria cubana raggiunge un numero record di iscritti
2.10 - La Federazione Studentesca Universitaria (FEU) di Cuba ha oltrepassato il numero di 200.000 iscritti, il più alto nella storia di questa settuagenaria organizzazione, ha pubblicato oggi a La Habana un quotidiano nazionale. Un gruppo di studenti del primo anno dell'Università di Oriente, a Santiago de Cuba, a 860 chilometri da La Habana ha reso omaggio al martire Rafael Trejo. Il presidente dell'organizzazione, Carlos Lage Codorniú, ha detto che quest'anno 3.000 centri e sedi universitarie dei 169 municipi cubani hanno avuto un'iscrizione senza precedenti, grazie all'idea di Fidel Castro di universalizzare l'insegnamento universitario.

Il Partito Comunista di Cuba celebra un nuovo anniversario
3.10 - Il Partito Comunista di Cuba compie oggi 42 anni dalla sua creazione, periodo in cui si è mantenuto come organizzazione dirigente del processo rivoluzionario iniziato a Cuba nel gennaio 1959. Il Partito è nato il 3 ottobre 1965, con una cerimonia in quello che oggi è il teatro Karl Marx, come risultato dell'evoluzione di varie forze progressiste dell'allora giovane Rivoluzione cubana. Nella notte di quel giorno, Fidel Castro ha fatto conoscere l'accordo del massimo organismo di direzione del Partito di adottare il nome Comunista e lo ha presentato ai membri del primo Comitato Centrale.

Messi in evidenza a Cuba i risultati del programma educativo per televisione
3.10 - Il fruttifero lavoro del programma televisivo Università per Tutti nella diffusione della conoscenza e nella formazione di un'educazione generale integrale, è stato considerato un privilegio da parte di noti intellettuali e docenti cubani. Compiendosi il settimo anno di trasmissioni quotidiane nei vari orari, i protagonisti del progetto educativo hanno messo in risalto l'importanza di questo spazio nelle trasformazioni sociali in atto a Cuba. Nell'abituale spazio televisivo Tavola Rotonda Informativa, professori ed esperti hanno spiegato che per tale programma sono stati condotti 74 corsi con 3.017 ore di lezione, con l'impiego di 23 milioni di tabloid con i testi necessari per ogni specialità.

La compagnia cubana La Colmenita nominata dall'UNICEF Ambasciatrice di Buona Volontà
3.10 - Il direttore della compagnia infantile La Colmenita (L'Alveare), Juan Carlos Cremata, ha definito una vittoria della Rivoluzione cubana la designazione del gruppo che dirige ad Ambasciatrice di Buona Volontà dell'UNICEF. Sarà un'altra opportunità per continuare a distribuire abbracci di miele in tutto il mondo, ha aggiunto. La nomina sarà annunciata ufficialmente oggi dal direttore regionale dell'UNICEF per l'America Latina e i Caraibi, Nils Kastbergm, e dal rappresentante di questo organismo a Cuba, José Juan Ortíz, riporta nella sua versione digitale il quotidiano Juventud Rebelde. La Colmenita è il primo gruppo artistico dell'Isola a ricevere questa onorificenza.

Cuba si aspetta una vittoria schiacciante all'ONU contro il blocco degli Stati Uniti
4.10 - Cuba si aspetta una vittoria schiacciante all'Assemblea Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) contro il blocco che gli Stati Uniti mantengono da quasi 50 anni, ha affermato il Ministro degli Esteri Felipe Pérez Roque. In un incontro con gli studenti nell'Università di La Habana, Pérez Roque ha espresso la sua fiducia nel fatto che il giorno 30 ottobre, per il 16° anno consecutivo, la stragrande maggioranza dei 192 Stati membri voteranno contro questa misura di forza. La persistente ostilità degli Stati Uniti ha significato per Cuba la perdita di circa 89.000 milioni di dollari per danni economici diretti negli oltre 48 anni di esistenza, secondo dati ufficiali.

La produzione di elettricità a Cuba supera la domanda massima
4.10 - Cuba ha oggi una capacità di generazione di elettricità di 3.500 megaWatts, che soddisfa la domanda massima nazionale, secondo quanto ha reso noto il Vicepresidente Carlos Lage. In tre anni, il paese ha raggiunto un potenziale di produzione di energia di 1.600 megaWatts, a partire dall'installazione di batterie di gruppi di motori sincronizzati che funzionano a diesel e a gasolio. Secondo le dichiarazioni del Vicepresidente, la strategia dell'Isola è quella di produrre altri 1.700 megaWatts a partire dallo sfruttamento di generatori a gasolio, per i suoi attraenti costi.

I cubani esaminano le biografie dei candidati alle elezioni
5.10 - I cubani concentrano oggi la loro attenzione sulle biografie dei candidati a formare i governi municipali, esposte in luoghi pubblici da quasi una settimana come informazione per le elezioni del prossimo 21 ottobre. Nei documenti sono riportati i curriculum degli oltre 37.328 aspiranti a consiglieri comunali proposti nelle riunioni degli abitanti di quartiere a partire dai loro meriti sociali e dalle capacità per esercitare tali funzioni. Le elezioni generali sono state indette lo scorso 9 luglio, mediante decreto del Consiglio di Stato, con una prima fase il prossimo 21 ottobre per il rinnovo delle assemblee municipali.

Messo in risalto all'UNESCO l'estensione del metodo cubano di alfabetizzazione
5.10 - L'Ambasciatore di Cuba presso l'UNESCO, Héctor Hernández Pardo, ha sottolineato oggi a Parigi l'ampliamento del programma per promuovere l'alfabetizzazione "Io sì posso" in 28 paesi con risultati molto incoraggianti. Durante il suo intervento nel dibattito del Consiglio Esecutivo dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), Hernández Pardo ha parlato sul tema Decennio dell'ONU dell'Alfabetizzazione (2003-2012). Il diplomatico ha riferito che sono evidenti i progressi sperimentati con l'iniziativa cubana "Io sì posso", che è stata utilizzata in 28 paesi a beneficio di 2.522.915 persone.

A Cuba vivono oltre 2.500 centenari
5.10 - Cuba affronta un progressivo invecchiamento della popolazione, con oltre 2.500 anziani che hanno raggiunto il secolo, secondo i dati preliminari di un studio sul tema divulgato oggi a La Habana. Fattori genetici, di sesso ed emotivi, oltre a un facile adattamento al cambiamento e al mantenimento di abitudini sane, sono alcune delle cause che incidono sull'aumento degli anni vissuti, ha detto alla stampa il dottor Roberto Díaz. L'opinione di questo primario di geriatria e di gerontologia della Direzione Nazionale dell'Anziano del Ministero di Salute Pubblica si basa, inoltre, sui risultati di un sondaggio effettuato a La Habana a 270 centenari.

I cubani ricordano con indignazione e dolore il crimine di Barbados
6.10 - Il fatidico 6 ottobre 1976 è ricordato oggi con indignazione e dolore da tutti i cubani e in particolare dai parenti delle vittime dell'esplosione di un aeroplano civile in pieno volo. Di fronte alle coste di Barbados mani terroristiche appoggiate e tollerate dal Governo degli Stati Uniti hanno tolto la vita a 73 persone innocenti, tra queste i membri di una squadra di scherma giovanile, nel pieno dello sviluppo sportivo e intellettuale.

Fidel Castro: "Il Che"
8.10 - Il presidente cubano, Fidel Castro, ha definito il Comandante Ernesto Che Guevara un combattente eccezionale e un seminatore di coscienze nella nostra America e nel mondo, rendendogli omaggio nel 40° anniversario della sua caduta, che oggi viene celebrata. In un articolo diffuso oggi, dal titolo "Il Che", il leader della Rivoluzione cubana ha messo in risalto la lotta rivoluzionaria e l'esempio trasmesso dal Guerrigliero Eroico, del quale ha detto: "ha combattuto con noi e per noi". Inoltre, ha reso omaggio anche alle vittime dell'esplosione dell'aereo di Cubana de Aviación davanti alle coste di Barbados il 6 ottobre 1976 e ai Cinque eroi antiterroristi cubani detenuti ingiustamente negli Stati Uniti. "Di fronte a tutti loro inchiniamo allo stesso modo le nostre fronti", ha sottolineato.

Evidenziato che l'esempio del Che perdura nel processo cubano
8.10 – Il Comandante della Rivoluzione Ramiro Valdés ha affermato oggi a Santa Clara che Cuba si trova in un momento di battaglia, in cui deve perdurare l'esempio del guerrigliero Ernesto Che Guevara. Ci troviamo nell'ora del combattimento, quella che deve essere, pertanto, l'ora del Che, ha proclamato Valdés in una cerimonia per il 40° anniversario della caduta del guerrigliero, che è stata presieduta dal primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro. Valdés ha indicato che nelle riflessioni di Fidel Castro e nel discorso di Raúl Castro lo scorso 26 luglio vi è la chiave di ciò che si deve fare nel paese, "per assicurare il cammino della Rivoluzione".

Sentito tributo in Bolivia a Che Guevara
8.10 - Dopo aver percorso i 16 chilometri che separano la località di Pucará e il villaggio La Higuera, migliaia di seguaci del rivoluzionario argentino-cubano Ernesto Che Guevara ricordano oggi che il suo lascito è più vigente che mai. L'umile comunità, che ha accolto questa notte il tradizionale pellegrinaggio in ricordo del mitico guerrigliero, prepara i suoi migliori omaggi per la cerimonia centrale per il 40° anniversario del suo assassinio che sarà capeggiato dal Presidente boliviano, Evo Morales. Al sentito tributo partecipa una delegazione cubana tra i cui membri si distingue il colonnello Leonardo Tamayo "Urbano", uno dei sopravvissuti della guerriglia boliviana.

Compagno d'arme del Che ringrazia per la solidarietà cilena
8.10 - Harry Villegas, compagno d'arme del Comandante Ernesto Guevara, ha ringraziato il popolo cileno e Salvador Allende per averlo aiutato a ritornare a Cuba 40 anni fa, quando giunse a Santiago del Cile proveniente dalla guerriglia boliviana. Il combattente internazionalista cubano ha messo in risalto l'amicizia e la protezione con cui furono ricevuti in Cile i sopravvissuti della guerriglia del Che, dopo – ha detto - di aver sostenuto oltre 20 scontri fino ad arrivare alla frontiera cilena. Noto anche come "Pombo", Villegas ha visitato Arica e Iquique, nel nord del paese, per ricordare quell'episodio, in cui Allende, allora presidente del Senato, li accompagnò personalmente fino a consegnarli in salvo ai diplomatici cubani.

Il Presidente del Venezuela insiste sull'estradizione di Posada Carriles
8.10 – A 31 anni dall'esplosione in pieno volo di un aereo civile cubano, il Governo venezuelano insiste sull'estradizione dagli Stati Uniti del terrorista internazionale Luis Posada Carriles, autore del crimine. Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha ricordato che il suo paese per oltre tre anni e sulla base del diritto internazionale umanitario e pubblico sta reclamando al Governo del presidente George W. Bush l'estradizione dell'assassino. Posada era fuggito da un carcere venezuelano per evitare di essere processato per la sua responsabilità nell'esplosione di un aereo di Cubana de Aviación il 6 ottobre 1976, fatto in cui perirono 73 persone di varie nazionalità.

Sottolineato il lavoro del canale multinazionale Telesur
9.10 - Il lavoro di Telesur si basa sull'impegno con i popoli e sulla posizione contraria ai processi egemonici, ha affermato Andrés Izarra, presidente di questo canale televisivo multinazionale. In una conferenza stampa, Izarra ha fatto riferimento ai diversi progetti portati avanti in questi momenti dalla rete televisiva, tra i quali si evidenziano le trasmissioni in portoghese, le trasmissioni in Europa e la creazione di nuove filiali a Londra e a Madrid. La terza riunione di quest'anno della giunta direttiva di Telesur, dopo quelle effettuate a Caracas e a Buenos Aires, coincide con il 40° anniversario della caduta in combattimento del guerrigliero argentino-cubano Ernesto Che Guevara.

Cuba a favore della riforma dell'ONU per servire gli interessi di tutti
9.10 - Cuba ha sostenuto la necessità di riformare le Nazioni Unite affinché servano nello stesso modo gli interessi di tutte le nazioni, sempre nel rispetto della sua Carta. Il rappresentante permanente di Cuba all'ONU, Rodrigo Malmierca, ha detto che non si può permettere "che la riforma finisca trasformando la nostra Organizzazione in un strumento in funzione degli interessi e dei capricci di alcuni paesi ricchi e potenti". Si è detto a favore del rafforzamento del ruolo dirigente dell'Assemblea Generale, "unico organismo delle Nazioni Unite dove non c'è posto per le egemonie, dove tutti abbiamo voce e voto, e dove non esiste l'obsoleto diritto di veto".

Cuba smentisce gli Stati Uniti nella lotta contro la criminalità
11.10 – Alle Nazioni Unite, Cuba ha oggi duramente criticato il comportamento degli Stati Uniti per ricorrere a "certificazioni ipocrite e unilaterali" nella lotta contro il narcotraffico, il terrorismo e il contrabbando di persone. Nel corso di un movimentato dibattito nella Terza Commissione dell'Assemblea Generale sui temi legali, il diplomatico cubano Luis Alberto Amorós Núñez ha evidenziato che nella lotta contro la criminalità internazionale non c’è spazio per le doppie facce. Come è possibile che gli Stati Uniti si dichiarino paladini della lotta mondiale contro il terrorismo e mettano in libertà il più noto terrorista e assassino dell'emisfero occidentale, Luis Posada Carriles, ha chiesto il rappresentante cubano.

L’Operazione Miracolo beneficia migliaia di guatemaltechi
11.10 – Oltre 14.000 persone di scarse risorse sono state operate nei due moderni centri oftalmici attrezzati da Cuba nel nord e nell'oriente del Guatemala. Gli ospedali "José Joaquín Palma" e "José Martí" hanno ciascuno due sale chirurgiche dove sono effettuati gli interventi su diverse malattie, soprattutto di cateratta e di carnosità. Nei due centri vengono fatte le analisi ai pazienti, gli studi di rifrazione e gli esami clinici prima dell'intervento e poi ricevono le medicine, l’alloggio, l’alimentazione e attenzioni mediche fino al giorno della loro dimissione, tutto in modo gratuito.

Cuba respinge l’inserimento nell’elenco degli Stati Uniti sul terrorismo
12.10 – Alle Nazioni Unite, Cuba ha respinto il suo inserimento in una lista, elaborata dagli Stati Uniti, di paesi che in modo presunto favoriscono il terrorismo e ha affermato di non aver mai utilizzato il suo territorio per aggredire altri Stati. La rappresentante permanente alterna di Cuba presso l'ONU, Ileana Núñez, ha detto intervenendo al dibattito sul tema "Misure per Eliminare il Terrorismo Internazionale", che il suo paese non ha mai permesso l’utilizzo del suo territorio per azioni contro un'altra nazione. L'Ambasciatrice ha indicato che, tuttavia, gli Stati Uniti hanno inserito Cuba, in modo unilaterale, nella lista degli Stati che in modo presunto favoriscono il terrorismo internazionale.

Intellettuali definiscono ingiusta la condanna negli Stati Uniti contro i cubani
12.10 - Circa 250 intellettuali e artisti di 30 paesi, compresi quattro premi Nobel, hanno definito un’enorme ingiustizia la condanna a cui sono stati sottoposti negli Stati Uniti i cinque antiterroristi cubani. Secondo un appello diffuso oggi a La Habana dal titolo "Libertà per i Cinque cubani detenuti negli Stati Uniti", le personalità che si sono aggiunte alla lista reclamano la liberazione immediata dei cubani detenuti negli Stati Uniti dal 1998. "Non dobbiamo desistere dall'impegno fino a quando la verità si farà largo e questi uomini ritorneranno nel loro paese", afferma il documento firmato dai premi Nobel Adolfo Pérez Esquivel (Argentina), Nadine Gordimer (Sudafrica), Wole Soyinka (Nigeria) e Zhores Alfiorov (Russia).

Riconoscimento a Cuba in materia di alimenti e nutrizione
13.10 – A Santiago del Cile, il Rappresentante Regionale della FAO, José Graziano da Silva, ha riconosciuto Cuba tra i paesi più avanzati dell'America Latina e dei Caraibi rispetto alle mete dell'ONU in materia di alimentazione. Il dirigente ha evidenziato Cuba, insieme ad alcuni paesi del Cono Sud, per i loro indici rispetto alla sicurezza alimentare, alla nutrizione e ad altri studi realizzati nella regione.

Cuba conferma l’impegno di mantenere il programma di Chernobil
13.10 - Cuba mantiene e manterrà il programma di attenzione medica ai bambini colpiti dal disastro nucleare di Chernobil, ha riaffermato il Viceministro della Salute cubano René Hernández. Intervenendo a una riunione con le autorità della città di Evpatoria (Ucraina), dove lavora una brigata medica cubana, Hernández ha messo in rilievo che questa squadra faceva parte del suddetto programma umanitario che il suo paese ha mantenuto negli ultimi 17 anni. Hernández ha evidenziato che 35.000 medici cubani partecipano a programmi di cooperazione in decine di nazioni del mondo e che tuttora a Cuba c’è un medico ogni 167 abitanti.

Previste altre piogge nell'oriente cubano
13.10 - La zona orientale di Cuba attraversa una situazione meteorologica complessa con inondazioni nelle zone basse, piene, l'isolamento dei paesi, danni alle abitazioni e la previsione di altre piogge. La televisione nazionale ha mostrato immagini impressionanti delle province di Camagüey, Las Tunas, Granma, Holguín, Santiago de Cuba e Guantánamo, dove sono cadute precipitazioni costanti per 12 giorni. Il meteorologo José Rubiera ha informato che le condizioni climatiche indicano che nei prossimi tre giorni ci saranno piogge e temporali su gran parte del territorio nazionale.

Cuba e Venezuela firmano nuovi accordi per una maggiore integrazione
15.10 - Cuba e Venezuela hanno firmato oggi 13 accordi per una maggiore integrazione economica tra i due paesi, come parte dei programmi di sviluppo dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA). Cinque memorandum di intesa, due lettere di intenzioni, un accordo di collaborazione, la creazione di due aziende miste e tre contratti per l'esplorazione di giacimenti petroliferi, sono i nuovi documenti firmati tra i due Stati membri dall'ALBA. La firma dei testi è stata effettuata dal Presidente venezuelano, Hugo Chávez, e dal Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ed è avvenuta nel Palazzo delle Convenzioni, a La Habana.

Cuba ottiene un importante premio internazionale
15.10 - Il Portale della Rete Cubana di Scienza dell'Azienda di Tecnologie dell'Informazione e dei Servizi Telematici (CITMATEL) ha ottenuto il Premio del Vertice Mondiale della Società dell'Informazione 2007. Beatriz Alonso Becerra, direttrice di questo ente, ha comunicato alla stampa che la Gran Giuria del concorso, che viene indetto ogni due anni, ha selezionato i 40 migliori esempi del mondo di buone pratiche di qualità e di contenuti. Ha aggiunto che la Giuria composta da una trentina di eminenti esperti in multimedia dei vari continenti, ha esaminato 650 prodotti presentati da l60 paesi.

Raúl Castro: i nuovi accordi significano un contributo all'integrazione
16.10 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha affermato che la firma dei nuovi accordi con il Venezuela è un significativo contributo al crescente processo di unione e di integrazione tra le due nazioni. Dopo la firma di 13 documenti che ampliano e approfondiscono le relazioni economiche e commerciali tra La Habana e Caracas e la cooperazione latinoamericana e caraibica, ha ricordato gli inizi di questi legami. Ha precisato che il 30 ottobre 2001 i leader Fidel Castro e Hugo Chávez avevano firmato un accordo di cooperazione i cui termini esprimono la volontà di procedere risolutamente verso l'integrazione dell'America Latina e dei Caraibi.

Definito soddisfacente la preparazione del processo elettorale cubano
16.10 - La presidentessa della Commissione Elettorale Nazionale di Cuba, María Esther Reus, ha definito oggi soddisfacente il processo nel paese in vista delle elezioni del giorno 21 ottobre. La Reus ha detto all'emittente Radio Rebelde che in ognuna delle fasi è stato rispettato il calendario elettorale, con l'unico spostamento di data di alcuni preparativi nella parte orientale del paese a causa delle intense piogge. La Reus, che è anche Ministro della Giustizia, ha messo in evidenza tra gli obiettivi previsti quello di avere una maggiore quantità di donne e di giovani proposti come aspiranti alla carica di Delegato.

Sottolineato il lavoro della brigata medica cubana in Perù
16.10 - Il lavoro dei medici cubani che assistono i disastrati di un terremoto in Perù è stato evidenziato dai mezzi di comunicazione peruviani, a due mesi della tragedia che ha causato quasi 600 morti. I 77 medici e gli altri lavoratori della salute, che sono arrivati nella città meridionale di Pisco pochi giorni dopo la catastrofe, lavorano negli ospedali di campagna Ernesto Che Guevara e Antonio Maceo, che hanno portato con loro, e hanno assistito finora oltre 61.000 pazienti.

Intense piogge hanno causato notevoli danni a Cuba
17.10 - Le intense piogge cadute negli ultimi giorni nella parte orientale di Cuba hanno causato notevoli danni, anche se non sono state registrate perdite umane grazie all'evacuazione di migliaia di persone, come pubblica oggi il quotidiano Granma. Una Commissione governativa ha constatato che gli acquazzoni hanno provocato piene, interruzione di strade, inondazioni delle zone basse, danni alle coltivazioni, alle abitazioni e interruzioni delle linee telefoniche ed elettriche, tra gli altri danni. Il collegamento ferroviario tra la provincia di Guantánamo e quella di Santiago de Cuba continua a essere interrotto a causa di danni sulla linea in sette punti. Danni anche alle fognature e a due ponti, con l'impossibilità del transito di merci.

Il Ministro degli Esteri cubano confida nella vittoria all'ONU contro il blocco statunitense
18.10 - Il Ministro delle Relazioni Estere, Felipe Pérez Roque, ha confermato che la stragrande maggioranza dei paesi membri dell'ONU sosterranno Cuba nella sua lotta di quasi mezzo secolo contro il blocco statunitense. Ci attendiamo il prossimo giorno 30 ottobre una schiacciante votazione all'Assemblea Generale a favore della causa del popolo cubano, ha detto il Ministro degli Esteri cubano di fronte a un numeroso gruppo di giovani accorsi per assistere al lancio del multimedia Cubavsbloqueo. Ha esortato, inoltre, ciascuno dei giovani presenti che sono nati sotto le privazioni del blocco, a consultare l'informazione contenuta nel suddetto multimedia, testimonianza della resistenza del popolo cubano.

Cuba denuncia all'ONU nuove sanzioni imposte dagli Stati Uniti
18.10 - Le crescenti rappresaglie degli Stati Uniti contro Cuba e una maggiore persecuzione delle attività di aziende e di trasferimenti finanziari internazionali di Cuba sono state denunciate alle Nazioni Unite. Un comunicato della rappresentanza permanente di Cuba all'ONU denuncia allo stesso modo il furto di altri marchi commerciali e di diversi milioni dei fondi cubani congelati negli Stati Uniti come parte del blocco. Sotto il titolo "L'applicazione del Piano Bush per la ricolonizzazione di Cuba. Recrudescenza del blocco da parte degli Stati Uniti", il documento accusa il Governo di Washington di ulteriori rappresaglie contro coloro che commerciano con questo paese.

Sottolineato il contributo di Fidel Castro nella formazione di medici
18.10 - Gli straordinari apporti del Presidente Fidel Castro alla formazione di professionisti della salute sono stati messi in evidenza durante la celebrazione dei 45 anni dell'Istituto Victoria di Girón, a La Habana. Allo statista cubano si deve la fondazione nel 1962 di questo centro di alti studi e l'impulso della concezione di una medicina basata sulla prevenzione, sull'umanità e sull'internazionalismo, segnala una notizia dell'Agenzia di Informazione Nazionale. Cuba continua a essere il paese al mondo con il maggiore tasso di medici per abitante, con 71.389 medici, dei quali almeno 40.000 sono stati formati nelle aule di questo Istituto.

Cuba rifinisce i dettagli per le elezioni generali
18.10 – Con la verifica dei dispositivi elettorali nella regione orientale del paese, Cuba si addentra nei preparativi finali della prima fase delle elezioni generali, che avranno luogo domenica prossima. Autorità della Commissione Elettorale Nazionale (CEN) hanno commentato che le notizie ricevute da Camagüey fino a Guantánamo indicano che, nonostante le forti piogge degli ultimi giorni, questi territori sono praticamente pronti per le elezioni. Questa domenica 21 ottobre vi sarà il primo turno delle elezioni a delegati alle Assemblee Municipali del Poder Popular, dopo un incoraggiante processo di candidatura di 37.328 persone a partire dai loro meriti personali e sociali.

Cuba modifica la legislazione sulla sicurezza e sulla salute nel lavoro
18.10 - Cuba applicherà dal prossimo 2 gennaio un'altra normativa sulla sicurezza e sulla salute nel lavoro con il proposito di aggiornare la legislazione vigente in materia che data da 40 anni, hanno annunciato fonti ufficiali. Secondo Esther Márquez, direttrice di Sicurezza e Salute nel Lavoro del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, le regole intendono migliorare la determinazione dei pericoli per ottenere una migliore gestione dei rischi, organizzativa e tecnica.

Gli oftalmologi cubani hanno operato 10.000 persone in Nicaragua
18.10 - Diecimila nicaraguensi hanno recuperato la vista nel centro oftalmico gestito dal maggio scorso da specialisti cubani a 15 chilometri a nord-ovest della capitale Managua, ha affermato il capo della brigata medica cubana, Luís Carlos Ávila. L'ospedale è stato inaugurato alla fine dello scorso dal Presidente Daniel Ortega, e fa parte del progetto "Operazione Miracolo", creato per aiutare sei milioni di latinoamericani a recuperare la vista nei prossimi 10 anni. L'iniziativa è promossa da Cuba e dal Venezuela come parte dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe, a cui aderiscono anche Nicaragua e Bolivia.

Convocati alle urne oltre 8.300.000 elettori cubani
19.10 – Oltre 8.300.000 cubani sono stati convocati alle urne la prossima domenica per eleggere i loro rappresentanti nei governi locali, nella prima fase delle elezioni generali previste nell'Isola. La presidentessa della Commissione Elettorale Nazionale, María Esther Reus, ha reso noto che del totale degli elettori, circa 300.000 lo faranno per la prima volta dopo aver compiuto i 16 anni di età, compreso nello stesso giorno 21 ottobre prossimo. Siamo pronti per eleggere gli oltre 15.200 delegati (consiglieri comunali) alle Assemblee Municipali del Poder Popular (governi locali), ha precisato.

Cuba condanna le aggressioni dagli Stati Uniti attraverso la radio e la televisione
19.10 - Cuba ha di nuovo denunciato oggi all'ONU l'utilizzo da parte degli Stati Uniti di trasmissioni radio e televisive per una campagna di propaganda di diversi milioni destinata a destabilizzare il Governo rivoluzionario. Emittenti con sede nel territorio degli Stati Uniti trasmettono verso Cuba oltre 2.073 ore di radio e di televisione alla settimana attraverso 31 differenti frequenze in onda media, corta, FM e televisione a tal fine, ha detto l'Ambasciatrice alterna cubano Ileana Núñez. Queste trasmissioni illegali, ha aggiunto, cercano mediante notizie false o travisate di promuovere nella popolazione la delusione, l'insubordinazione all'ordine costituito, lo scontro con le autorità e l'emigrazione illegale.

In auge la solidarietà mondiale con Cuba
19.10 - Il presidente dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), Sergio Corrieri, ha detto oggi che il movimento di solidarietà con Cuba è in un momento di auge, soprattutto in America Latina. Corrieri ha sottolineato questo fatto affermando che vi sono 1.995 associazioni di amicizia con Cuba in 142 paesi, durante una conferenza stampa sui preparativi dell'evento continentale di Solidarietà con Cuba. Detto forum è previsto dal 26 al 28 ottobre a Quito, in Ecuador, con la partecipazione di oltre 260 partecipanti dell'area, senza contare la delegazione capeggiata dal Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcón.

Una provincia cubana registra nuove inondazioni a causa delle piogge
19.10 - La caduta di 122 millimetri di precipitazioni in appena un'ora e 45 minuti a Camagüey, nella parte centro-orientale cubana nella notte di giovedì ha causato nuove inondazioni, senza che si siano registrate perdite umane. Fonti dell'Istituto di Risorse Idriche hanno confermato che questa situazione è dovuta alla saturazione del suolo, dopo le intense piogge che hanno colpito la regione orientale di Cuba negli ultimi giorni. Le piogge hanno causato inoltre lo straripamento del fiume Jatibonico e di due suoi affluenti, obbligando la Difesa Civile alla mobilitazione per evitare perdite umane e materiali.

Armando Hart parteciperà alle Giornate della Cultura Cubana in Italia
19.10 - L'intellettuale cubano Armando Hart, direttore dell'Ufficio del Programma Martiano, parteciperà alla VII Edizione delle Giornate della Cultura Cubana in Italia e a un forum a Napoli su José Martí, Antonio Gramsci e la cultura universale. Alla vigilia della sua partenza verso questo paese europeo, ha spiegato a Prensa Latina che avrà un programma a Roma che prevede una visita alla Fondazione Antonio Gramsci e alla tomba del grande pensatore e rivoluzionario italiano. A Napoli terrà, il 25 ottobre, una conferenza su Martí, Gramsci e le sfide del secolo XXI, come parte della sessione con sede nel Palazzo Serra di Cassano, promossa dall'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.

Bush si ripete come un disco incantato contro Cuba, afferma Alarcón
22.10 - Il Presidente dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular, Ricardo Alarcón, ha affermato che il Presidente nordamericano, George W. Bush, si ripete come un disco incantato contro Cuba. "Si ripete come un disco incantato per esprimere le stesse cose già dette (...) le menzogne e la politica di un'amministrazione in bancarotta", ha detto Alarcón ai giornalisti in riferimento alle misure che annuncerà il Presidente nordamericano mercoledì prossimo. Poco dopo aver votato alle elezioni municipali di questa domenica, il leader dell'organismo legislativo cubano ha detto che Cuba non si preoccupa di quello che Bush dirà questa settimana al Dipartimento di Stato.

Fidel Castro: Bush, la fame e la morte
23.10 - Il presidente di Cuba, Fidel Castro, ha affermato che il Presidente statunitense, George W. Bush, minaccia l'umanità con una Terza Guerra Mondiale, che questa volta sarà con armi atomiche. In nuove riflessioni diffuse oggi, il leader della Rivoluzione cubana ha sottolineato che il pericolo di una fame mondiale di massa si accresce con la recente iniziativa di Bush di trasformare gli alimenti in combustibile. Tali temi di importanza vitale sono quelli che interessano i rappresentanti dei paesi che si riuniranno martedì 30 ottobre per discutere il progetto cubano di condanna al blocco, ha segnalato il Presidente Fidel Castro, facendo riferimento alla presentazione all'ONU di questo documento.

Ha votato il 95.44 % degli elettori cubani
23.10 - Il 95.44 % degli elettori cubani ha votato per eleggere i delegati municipali al Poder Popular, ha reso noto la presidentessa della Commissione Elettorale Nazionale, María Esther Reus. La partecipazione alle urne di 8.174.351 persone conferma l'essenza democratica e genuinamente popolare del sistema elettorale cubano, ha detto la Reus in conferenza stampa. Fornendo i dati preliminari di questo primo turno delle elezioni, la Reus, che è anche Ministro di Giustizia, ha precisato che sono stati selezionati 12.265 delegati, di un totale di 37.328 nominati tra il 1° e il 26 settembre scorso.

Circola il progetto di risoluzione contro il blocco statunitense a Cuba
24.10 - Un progetto di risoluzione contro il blocco economico imposto dagli Stati Uniti a Cuba circola oggi tra i 192 paesi membri dell'ONU, in preparazione di una nuova azione di rifiuto mondiale a tale misura. Il documento è supportato da una relazione stesa ogni anno dal Segretario Generale dell'ONU, Ban Ki-Moon, che raccoglie il rifiuto di questa misura espresso da oltre 120 paesi e istituzioni, un numero record a paragone dei 98 registrati nel 2006. L'Assemblea Generale ha espresso negli ultimi 15 anni il suo sostegno a questa risoluzione, che chiede nel suo titolo la "Necessità di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d'America contro Cuba".

Cuba eletta membro del Consiglio Esecutivo dell'UNESCO
24.10 - Cuba è stata eletta oggi membro del Consiglio Esecutivo dell'UNESCO durante la sua 34° Conferenza Generale che si svolge a Parigi fino al prossimo 3 novembre. Con 157 voti a favore (su 165 possibili), Cuba è stata una delle nazioni più votate nel processo di elezione. L'ambasciatore di Cuba presso l'UNESCO, Héctor Hernández, ha detto a Prensa Latina che questa designazione corrisponde agli sforzi del Governo cubano nello sviluppo dell'educazione, della scienza e della cultura.

Cuba ha 184 scuole con un solo alunno
24.10 - Cuba ha oggi 184 scuole primarie nelle zone rurali con un solo alunno, centri che contano su maestri qualificati e su programmi educativi di qualità simili a quelli impartiti nelle città. Nell'Isola vi sono anche 251 scuole con due, 341 con tre, 275 con quattro e 279 con cinque studenti, situate nei posti più lontani e che sono elettrificate mediante energia solare con pannelli fotovoltaici, riporta il sito-web Cubahora. Secondo la pubblicazione per sviluppare con successo il processo docente educativo, tali scuole contano su mezzi audiovisivi (computer e televisione) come avviene nel resto del paese, grazie ai cambiamenti nell'insegnamento in atto da sei anni.

Cuba respinge ogni parola del Presidente Bush
25.10 - Il Ministro degli Esteri Felipe Pérez Roque ha affermato a La Habana che Cuba respinge una a una ogni parola di minaccia e di ricatto contro l'Isola, ogni frase piena di odio del Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. In una conferenza stampa nella sede del Ministero degli Esteri, Pérez Roque ha risposto alle dichiarazioni di Bush, nelle quali aveva insistito con la sua politica aggressiva che lascia perfino intravedere l'uso della forza per abbattere la Rivoluzione cubana. Ha detto che invece di questa politica aggressiva, il Presidente Bush deve proporsi 12 misure, come quelle di rispettare il diritto dei cubani alla loro indipendenza e alla loro sovranità, di cessare immediatamente la sua politica di aggressioni e di minacce contro Cuba, oltretutto inutili.

Cuba eletta membro della commissione sportiva dell'UNESCO
25.10 – A Parigi, Cuba è stata oggi scelta all'unanimità come integrante del Comitato Intergovernamentale per l'Educazione Fisica e lo Sport dell'UNESCO, durante la 34° Conferenza Generale dell'importante organismo delle Nazioni Unite. Arnaldo Rivero, direttore di docenza dell'Istituto Nazionale di Sport, Educazione Fisica e Ricreazione (INDER) di Cuba, ha detto a Prensa Latina che si tratta di un riconoscimento al lavoro, alla consacrazione e agli sforzi del suo paese in questi campi. Nel corso degli anni abbiamo presentato diverse iniziative e strategie per lo sviluppo dello sport che hanno avuto sempre una grande accoglienza nel seno dell'UNESCO, ha rilevato.

Il relatore sui diritti umani elogia l'opposizione cubana ai biocombustibili
26.10 – Alle Nazioni Unite, il relatore speciale dell'ONU per il diritto all'alimentazione, l'accademico svizzero Jean Ziegler, ha definito oggi "forte e molto buona" l'opposizione di Cuba al dirottamento dei raccolti agricoli verso la produzione di biocombustibili. "Se le produzioni di alimenti sono trasferite all'elaborazione di combustibili in un mondo dove muoiono oltre 100.000 persone al giorno a causa della fame o delle sue conseguenze, allora quello sarà un massacro", ha detto Ziegler a Prensa Latina. L'esperto in questo ambito dei diritti umani ha presentato all'Assemblea Generale un rapporto in cui sottolinea la sua grave preoccupazione per la continua crescita dei livelli globali della fame.

A Cuba diminuiscono gli incidenti stradali e le loro conseguenze
26.10 - Cuba ha registrato quest'anno 104 incidenti stradali in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, fatto che indica una tendenza al ribasso fino a dicembre, hanno reso noto le autorità della Direzione Nazionale di Transito. Durante un convegno sulla prevenzione di questi eventi è stato spiegato che il 2007 si chiuderà con valori inferiori all'anno precedente, periodo che ha avuto le statistiche più basse di decessi per tali cause negli ultimi 17 anni (9.6 per ogni 100.000 abitanti).

Dati finali delle elezioni municipali: ha votato il 96.49 % degli elettori cubani
27.10 - La presidentessa della Commissione Elettorale Nazionale, María Esther Reus, ha reso noto che il 96.49 % degli elettori cubani ha votato alle elezioni per eleggere i loro rappresentanti nei governi municipali. La Reus ha indicato che sono state valide il 92.99 % delle schede depositate nelle urne, mentre le bianche sono state il 3.93 %, e quelle annullate il 3.08 %. Ha segnalato che nelle 15.236 circoscrizioni elettorali del paese sono stati eletti 12.208 delegati municipali, e i restanti 3.028 potranno essere eletti nel secondo turno.

Cuba denuncia all'ONU una nuova escalation del blocco statunitense
27.10 - La missione diplomatica di Cuba all'ONU ha denunciato oggi l'avvio di una scalata senza precedenti di nuove sovversioni e di un maggior blocco economico da parte del Governo degli Stati Uniti contro Cuba. In una dichiarazione rilasciata alla stampa accreditata alle Nazioni Unite, la rappresentanza diplomatica cubana ha fatto riferimento alle minacce contro Cuba contenute nella dichiarazione del Presidente George W. Bush dello scorso 24 ottobre. "Si tratta del preludio dell'applicazione di un maggior blocco, sovversione e tentativo di isolamento della nostra isola caraibica", sottolinea la nota.

Elevata partecipazione dei cubani al secondo turno elettorale
29.10 - La massiccia partecipazione dei cubani alle urne e il buon funzionamento dei collegi elettorali hanno caratterizzato il secondo turno delle elezioni municipali a Cuba. La presidentessa della Commissione Nazionale Elettorale (CEN), María Esther Reus, ha indicato che 2.185.336 elettori, l'86.06 % degli iscritti, si erano recati a votare quando mancavano ancora tre ore alla chiusura dei collegi. Durante il secondo turno, i cubani hanno letto 6.102 candidati, di questi 2.020 donne e 976 giovani, ha precisato la Reus, che è anche Ministro di Giustizia. Il 96.49 % degli 8.176.085 elettori cubani ha esercitato il suo diritto di voto al primo turno, ha informato la CEN.

Nuovo record nella votazione contro il blocco statunitense a Cuba
30.10 - La votazione all'Assemblea Generale dell'ONU contro il blocco economico imposto a Cuba dagli Stati Uniti ha stabilito oggi un nuovo record in quanto la politica di Washington ha ricevuto la condanna di 184 paesi. Con l'opposizione di Stati Uniti, Israele, Isole Marshall e Palau, oltre all'astensione di Micronesia, la risoluzione che chiede di porre fine a oltre 40 anni di blocco economico a Cuba ha ricevuto il sostegno quasi unanime dei 192 membri dell'ONU. L'anno scorso la risoluzione contro questa misura coercitiva ha avuto 183 voti a favore, di per sé un record in rapporto agli anni precedenti, ma in questa occasione il Nicaragua ha fatto la differenza.

Pérez Roque: la vittoria storica contro il blocco ha un valore speciale
30.10 - Il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque, ha affermato oggi alle Nazioni Unite che la vittoria storica raggiunta da Cuba all'ONU contro il blocco degli Stati Uniti ha un valore speciale per il momento in cui accade. La votazione dell'Assemblea Generale è avvenuta solo pochi giorni dopo l'appello del Presidente George W. Bush alla comunità internazionale per sostenere la sua politica di blocco contro Cuba, ha detto il Ministro in dichiarazioni esclusive a Prensa Latina. Uscendo dal plenario dell'Assemblea, Pérez Roque ha affermato che oggi la comunità internazionale, in modo pubblico e aperto, ha espresso un esplicito rifiuto a unirsi all'appello di Bush.

Cuba difende il diritto dei popoli rappresentati all'ONU
30.10 - Il Ministro degli Esteri Felipe Pérez Roque ha affermato oggi all'ONU che Cuba lotta e lotterà con la convinzione che "difendere i nostri diritti è difendere anche quelli di tutti i popoli rappresentati all'Assemblea Generale". Il Ministro delle Relazioni Estere ha pronunciato un discorso davanti a questa istanza, sul tema "Necessità di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d'America contro Cuba". Ha riferito che, secondo calcoli per difetto, questo ha provocato a Cuba perdite per oltre 89.000 milioni di dollari, che significa, al valore attuale di questa moneta, non meno di 222.000 milioni di dollari.

Un relatore dell'ONU condanna il blocco statunitense contro Cuba
30.10 - Il Relatore del Programma Alimentare delle Nazioni Unite, Jean Ziegler, ha definito il blocco degli Stati Uniti contro Cuba una violazione del diritto internazionale e della sovranità nazionale, pubblica oggi il quotidiano Juventud Rebelde. Il blocco costituisce un'arroganza unilaterale da parte del Governo degli Stati Uniti, ha indicato il funzionario durante una vista effettuata ieri alla Scuola di Formazione dei Lavoratori Sociali di Cojímar, vicino a La Habana. In materia di alimentazione, Cuba ha saputo far fronte con molta creatività alle limitazioni e ai patimenti causati dal blocco, ha detto Ziegler.

Una tempesta tropicale si dirige verso la costa nord dell'oriente cubano
30.10 – La tempesta tropicale Noel si sta dirigendo verso la costa nord delle province orientali di Cuba, e occorre prestare una speciale attenzione alla sua evoluzione, ha informato l'Istituto di Meteorologia. Le piogge potrebbero arrivare a forte intensità particolarmente nelle zone montuose e nelle prossime ore colpiranno gradualmente le province centrali, indica l'avviso. La forza dei venti della tempesta tropicale si è incrementata e raggiunge i 95 chilometri orari con raffiche superiori, mentre la pressione centrale è scesa fino a 999 hettoPascal.

Cuba festeggia l'importante vittoria contro il blocco nordamericano
31.10 - Cuba festeggia oggi la schiacciante vittoria ottenuta all'ONU contro il blocco economico imposto dal Governo degli Stati Uniti, che ha confermato il rifiuto della comunità internazionale a questa politica coercitiva. Il riconoscimento è avvenuto dopo che il Presidente statunitense, George W. Bush, era intervenuto il mese scorso all'Assemblea Generale dell'ONU per richiedere il sostegno alla sua politica ostile contro Cuba. La votazione ieri, per il 16° anno consecutivo, di una risoluzione che fa appello a porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario statunitense contro Cuba, ha stabilito il record di 184 paesi a favore, su 192 membri dell'ONU.

Procedono i lavori di ammodernamento di una raffineria cubano-venezuelana
31.10 – I lavori di ampliamento e di ammodernamento della raffineria di petrolio Camilo Cienfuegos continuano a procedere, in vista di mettere in moto la prima fase nel prossimo dicembre, ha evidenziato un dirigente dell'azienda mista cubano-venezuelana. Julio Sánchez, coordinatore del Progetto di Riabilitazione dell'azienda di lavorazione del grezzo, ha indicato alla stampa che sta essere terminata l'installazione di una cupola geodetica di alluminio in uno dei cinque serbatoi di immagazzinamento di petrolio della fabbrica. La raffineria di Cienfuegos, 250 chilometri a sud-est di La Habana, lavorerà 65.000 barili al giorno in una prima fase di sfruttamento e 108.000 nella seconda.

Previste forti piogge nell'oriente e nel centro di Cuba
31.10 – La tempesta tropicale Noel continuerà a colpire l'oriente cubano con forti piogge nelle prossime 48 ore, che aumenteranno da oggi nelle province di Ciego de Ávila e di Sancti Spíritus, nel centro dell'Isola. L'Istituto di Meteorologia di Cuba ha reso noto che la tempesta proseguirà il suo movimento verso il nord-ovest alla velocità di 12 chilometri all'ora e con tendenza a dirigersi verso nord, uscendo in tal modo in mare aperto dove potrà diventare più intensa. Ha aggiunto che da Punta de Maisí fino a Capo Cruz, sulla costa sud-est, persisterà il mare mosso e continueranno le inondazioni costiere nelle zone basse di questo litorale per tutto il giorno di oggi.