novembre 2008

Il Ministero dell'Economia ha approvato un progetto agricolo in una provincia cubana
3.11 - Il Ministero dell'Economia e della Pianificazione (MEP) ha approvato il progetto di sviluppo endogeno in una fascia agricola intorno Cienfuegos, nel centro-sud dell'Isola, ha affermato oggi un funzionario dell'Agricoltura. Fernando Linares, delegato del Ministero dell'Agricoltura in questo territorio, ha confermato a Prensa Latina che comprovata la sua fattibilità da uno studio del MEP, il progetto è pronto per iniziare la fase di licitazione. Il programma che è parte degli accordi di integrazione economica dell'Alternativa Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA), conta su un finanziamento dell'equivalente di circa 4.425.000 dollari, secondo Linares.

La Brigata Medica Cubana in Guatemala compie 10 anni
5.11 - La Brigata Medica Cubana (BMC) compie oggi un decennio in Guatemala, dove era arrivata nel 1998 per assistere i colpiti dall'uragano Mitch, il cui passaggio per l'America Centrale aveva causato oltre 10.000 morti. I primi cooperanti erano arrivati il 5 novembre nel porto di San José per eliminare un focolaio di colera e un secondo gruppo si era stabilito alcuni giorni dopo nell'ospedale di La Tinta, zona intricata del dipartimento di Ata Verapaz. L'anniversario sarà ricordato questo mese nei due posti e nella capitale Ciudad de Guatemala con cerimonie, alle quali parteciperanno componenti della BMC, diplomatici e autorità sanitarie, tra gli altri invitati.

Commemorato il primo decennio di cooperazione cubana con l'Honduras
5.11 - Una conferenza sull'umanità nel pensiero e sull'azione del comandante Ernesto Guevara ha avuto luogo come parte delle celebrazioni per il decimo anniversario della cooperazione cubana in Honduras. L'incontro con gli alunni dell'Istituto Perla de Ulúa, nella località di El Progreso, dipartimento di Yoro, è promosso dall'Associazione di Amicizia Honduras-Cuba come parte del programma di commemorazione dell'arrivo della brigata medica cubana in Honduras, per l'uragano Mitch. Le brigate mediche cubane si sono distinte fin dall'inizio per la loro umanità e comunità molto lontane sono state assistite nelle loro necessità della salute.

I delegati del Poder Popular rendono conto alla popolazione cubana
6.11 - Milioni di cubani hanno iniziato oggi, in modo graduale, la loro partecipazione ad assemblee di quartiere per ascoltare il rendiconto dei delegati del Poder Popular e determinare se la loro azione abbia risposto al mandato della popolazione. Le riunioni che si svilupperanno fino a gennaio in tutto il paese, sono definite un'importante espressione della partecipazione diretta del popolo alle decisioni dell'Amministrazione a quel livello. I delegati sono eletti mediante voto diretto e segreto ogni due anni e mezzo, sempre dopo che assemblee di quartiere propongono e approvano i candidati destinati poi a confrontarsi per ottenere il voto dai loro vicini.

Affermato il rifiuto degli imprenditori statunitensi al blocco contro Cuba
6.11 - Pedro Álvarez, presidente dell'azienda cubana importatrice di alimenti Alimport, ha affermato che è schiacciante il rifiuto alla politica anticubana di Washington tra i 209 imprenditori nordamericani presenti a una fiera commerciale a La Habana. "Le proibizioni di viaggio, di finanziamento, di vendita e di acquisto, ecc., degli Stati Uniti verso Cuba danneggiano sensibilmente il nostro paese, ma anche i produttori nordamericani", ha detto oggi il funzionario in dichiarazioni pubblicate dal quotidiano Granma. Ha aggiunto che questi ultimi, in una situazione speciale, di crisi economica, stanno perdendo un mercato vicino, potenziale acquirente e fornitore di beni e di servizi.

Il blocco di Washington a Cuba interferisce nel commercio con gli Stati Uniti
6.11 - Jay Brickman, presidente della compagnia navale nordamericana Crowley, ha confermato che esistono possibilità reali di incrementare il commercio tra Cuba e gli Stati Uniti, ma queste sono impedite dal blocco di Washington a Cuba. "Il blocco danneggia il popolo cubano, ma anche quello nordamericano, perché le esportazioni significano entrate. Abbiamo problemi di deficit nel nostro bilancio commerciale internazionale e un modo per cambiare è quello di esportare di più, e in questo Cuba può svolgere un ruolo molto importante", ha detto oggi in dichiarazioni pubblicate dal quotidiano Granma.

I meteorologi cubani all'erta per una colomba che può essere feroce
6.11 – I meteorologi dell'occidentale provincia di Matanzas hanno iniziato una stretta osservazione della tempesta tropicale "Paloma", la sedicesima dell'attuale stagione ciclonica che si è formata oggi nel sud del mare dei Caraibi. L'Istituto di Meteorologia di Cuba ha segnalato che alle 06.00 ora locale il centro del sistema si trovava a 15.3° di latitudine nord e a 82.3° di longitudine ovest, a circa 100 chilometri a est-nordest di Cabo Gracias a Dios, in Nicaragua. Il bollettino emesso prevede che nelle prossime 12-24 ore Paloma si intensificherà e potrà salire domani alla categoria di uragano. Bisogna aspettare l'evoluzione del fenomeno atmosferico e la sua interazione con altri eventi del clima come un fronte freddo che si sta avvicinando, ha detto il direttore del Centro Meteorologico di Matanzas, Bárbaro Moya, consultato da Prensa Latina.

Decretata l'allerta ciclonica in alcune province cubane
7.11 - Lo Stato Maggiore della Difesa Civile ha decretato oggi la fase di allerta ciclonica in otto province cubane situate nel centro e nell'oriente del paese, a causa della traiettoria seguita dall'uragano Paloma. La nota informativa numero due di tale istanza ha posto in questa situazione le province di Sancti Spíritus, Ciego de Ávila, Camagüey, Las Tunas, Holguín, Granma, Santiago de Cuba e Guantánamo. Ha dato disposizioni agli organismi di direzione di questi territori affinché adottino con razionalità e opportunità le misure di protezione, prestando la massima attenzione agli effetti delle intense piogge nelle zone a maggiore rischio di inondazioni, nelle aree montuose e negli insediamenti sulle coste.

Studenti angolani verso Cuba
7.11 - Circa 1.500 studenti angolani frequenteranno i corsi a partire dal prossimo anno universitario a Cuba, in virtù di un accordo governativo, hanno comunicato oggi le autorità. A Luanda, il direttore dell'Istituto Nazionale delle Borse di Studio (INABE), Jesús Joaquim Baptista, ha detto che il programma di invio degli alunni comincerà nel prossimo febbraio. "Abbiamo un piano affinché 1.500 studenti completino la loro formazione in aree come salute, educazione, scienze e ingegneria, ha precisato Baptista. Secondo il funzionario, il programma avrebbe dovuto iniziare nell'agosto o nel settembre scorso, ma il passaggio degli uragani Gustav e Ike attraverso Cuba ha obbligato a posticiparlo.

Il Canada invia il 30 % del turismo cubano
7.11 - Il Canada costituisce il primo mercato di turisti verso Cuba, con un apporto del 30 % dei viaggi, ha sottolineato oggi una relazione pubblicata dal Ministero del Turismo (MINTUR). La notizia figura nel sito-web del MINTUR (www.cubatravel.cu), riportando dichiarazioni del Ministro del Commercio Estero, Raúl De la Nuez, alla Fiera Internazionale di La Habana FIHAV 2008 che si concluderà questo fine settimana allo spazio EXPOCUBA nella periferia di La Habana. De la Nuez ha indicato che il Canada apporta il 30 % dei turisti che ogni anno si recano a Cuba, e nel 2007 ha inviato oltre 620.000 turisti, dato in grado di arrivare alla chiusura di quest'anno a 700.000.

Giovani di Tuvalu si recano a Cuba per studiare medicina
7.11 - Un gruppo di 10 giovani di Tuvalu è partito oggi per Cuba per studiare medicina, come parte del programma di assistenza di Cuba agli stati insulari del Pacifico Meridionale. Un comunicato dell'Ambasciata cubana in Nuova Zelanda ha precisato che Samuelu Laloniu, rappresentante del Ministero degli Esteri tuvaluense e secondo capo della sua missione diplomatica alle Fiji, accompagna il gruppo. Situato nel grande arcipelago della Polinesiana tra le Hawaii e l'Australia, Tuvalu, ex-Isole Ellice, ha ottenuto la sua indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1978.

Sotomayor scommette sul ritorno trionfale del suo compatriota Moya
7.11 - Il recordman mondiale di salto in alto, il cubano Javier Sotomayor, ha scommesso sul ritorno trionfale del suo compatriota Víctor Moya, in dichiarazioni pubblicate oggi dal settimanale Granma Internazionale. Victor è di fronte alla sfida più difficile della sua carriera, quella di rimettersi totalmente da una lesione molto grave. Adesso la cosa più importante è la riabilitazione per ritornare all'allenamento, perché ha talento per ritornare al vertice, ha affermato il pluricampione cubano. Moya, vece-campione mondiale di salto in alto a Helsinki-2005 e primo ai Giochi Panamericani di Río de Janeiro-2007, ha saltato i Giochi Olimpici di Pechino-2008 per una lesione al suo ginocchio destro.

Quantificati i danni causati da Paloma in una provincia orientale cubana
10.11 – Le autorità cubane hanno quantificato oggi i danni causati dall'uragano Paloma nella provincia orientale di Las Tunas, di cui particolarmente colpita è stata la parte meridionale. Il presidente del Consiglio della Difesa Provinciale, Jorge Cuevas, ha esortato a velocizzare il conteggio e ad accelerare le azioni di recupero. Dati preliminari indicano guasti al servizio elettrico, alle comunicazioni, alle installazioni statali, alle abitazioni e alle risorse forestali che si aggiungono ai danni provocati nel settembre scorso da un altro uragano, Ike. Paloma è entrato sabato scorso attraverso Santa Cruz del Sur nella provincia di Camagüey, a solo 35 chilometri da Guayabal, il posto più colpito di Las Tunas.

Cuba fa appello all'esperienza per riparare i danni dell'uragano Paloma
10.11 - Le autorità cubane applicano oggi la loro esperienza nelle inondazioni, per aiutare il devastato porto di Santa Cruz del Sur a riprendersi dal secondo peggiore disastro naturale della sua storia. Il Governo valuta già i danni e gli aiuti per la riparazione delle case che sono rimaste in piedi dopo l'entrata dell'uragano Paloma, che la notte dello scorso sabato ha colpito con forza questa località. L'impatto di questo fenomeno è avvenuto poche ore prima dell'anniversario dell'uragano che nel 1932 aveva raso al suolo Santa Cruz del Sur e che aveva causato circa tremila vittime. A differenza di allora, questa volta nessuno è morto, ma circa 400 abitazioni sono rimaste completamente distrutte e gli abitanti sono stati evacuati in alloggi universitari di questa orientale città.

Proseguono a Cuba i dibattiti sulla futura Legge della Previdenza Sociale
10.11 – I parlamentari cubani proseguono oggi i dibattiti territoriali del progetto di Legge della Previdenza Sociale, la cui approvazione sarà analizzata il prossimo mese dall'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Il quotidiano Granma informa che vari deputati partecipano dallo scorso giovedì a una consultazione popolare sulla futura legge, promossa dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Cuba propone questa nuova Legge di Previdenza Sociale come alternativa all'invecchiamento della sua popolazione. Da questi dibattiti è emerso quasi 280.000 persone sono attualmente occupate con un'età superiore a quella stabilita per la pensione, dato che crescerà nel gennaio del 2009.

Il Presidente cubano visita la popolazione colpita dall'uragano Paloma
11.11 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha scambiato opinioni con la popolazione di Guayabal, nel municipio di Amancio Rodríguez, nella provincia orientale di Las Tunas, e con gli sfollati di Santa Cruz del Sur, in provincia di Camagüey, colpiti dall'uragano Paloma. In ogni posto, il Presidente ha enfatizzato che la prima cosa di cui preoccuparsi di fronte a un'avversità della natura è preservare la vita del popolo, secondo le informazioni della televisione cubana. A proposito dell'ultimo fenomeno meteorologico, il Capo di Stato cubano ha detto che le persone evacuate sono state oltre 1.2 milioni, fatto che ha evitato la perdita di vite umane a differenza di quanto accaduto 76 anni fa, quando la tragedia di Santa Cruz del Sur aveva causato tremila vittime, ha affermato.

La provincia di Camagüey si riprende dai danni del ciclone Paloma
11.11 - Rafforzare la distribuzione di alimenti nei municipi danneggiati da Paloma è oggi una strategia locale per assistere la popolazione colpita. Le autorità governative concentreranno risorse nelle zone dove la spesa delle famiglie è resa difficile a causa dei danni, essenzialmente ai mercati e alle panetterie. La costa di Santa Cruz del Sur, la località camagüeyana più devastata dal fenomeno, conterà anche su una ventina di punti di emergenza per la distribuzione di cibo cucinato. In questo luogo centinaia di abitanti del litorale hanno perso le loro abitazioni, abbattute dalla penetrazione del mare e dalle forti raffiche del vento.

Cuba aumenta la vigilanza di fronte alla possibilità di focolai epidemici
11.11 - Le autorità sanitarie di Cuba hanno aumentato oggi i loro controlli epidemiologici, di fronte alla possibilità di focolai epidemici propiziati dagli acquazzoni dell'uragano Paloma. La provincia centrale di Ciego de Ávila ha mobilitato a organizzazioni politiche e di massa per incrementare il risanamento ambientale e impedire la proliferazione di focolai di infezione. Specialmente cresce la vigilanza negli angoli favorevoli alla riproduzione della zanzara aedes aegypti, agente vettore del dengue e di altre malattie tropicali.

Pérez Roque: Cuba ha vinto la politica degli Stati Uniti per isolarla
11.11 - Il Governo degli Stati Uniti ha fallito nel tentativo di isolare Cuba, ha affermato a Mosca il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Felipe Pérez Roque. In una conferenza stampa nella sede dell'agenzia RIA Novosti, il Ministro ha detto che Cuba mantiene relazioni diplomatiche con 176 paesi. A La Habana vi sono oltre 100 Ambasciate straniere e in questi momenti i medici cubani prestano servizi solidali in più di 70 nazioni, ha aggiunto. Cuba non ha potuto essere isolata e 185 nazioni l'hanno appena sostenuta alle Nazioni Unite con il loro voto a favore di una risoluzione sulla necessità della fine del blocco economico, commerciale e finanziario di Washington, ha aggiunto.

Si discute a Cuba sulla immunoterapia per il cancro
11.11 - Esperti di 18 paesi parlano oggi delle esperienze a Cuba sui progressi più recenti nel progetto di combinazioni dei trattamenti immunologici per il cancro. Agustín Lage, direttore del Centro di Immunologia Molecolare (CIM), ha detto che a Cuba si stanno facendo ricerche su oltre 20 prodotti biotecnologici, nelle diverse fasi di studio, come possibile terapia dei tumori maligni. Inaugurando l'evento, Lage ha sottolineato che alla fine del 2008 oltre tremila pazienti saranno stati beneficiati da terapie anticancerogene sviluppate nei centri cubani. All'evento, che si svolge all'Hotel Palco di La Habana, partecipano 95 esperti di alta rilevanza internazionale e oltre un centinaio di cubani provenienti da centri specializzati.

Un giovane cubano è affetto da polidattilia multipla
11.11 - Un giovane di 28 anni è fino a oggi l'unico cubano che è affetto da polidattilia multipla, dita in più alle quattro estremità. Oriundo della città di Baracoa, nella provincia di Guantánamo, Yoandry Hernández Garrido ha 24 dita, sei in ogni mano e in ogni piede, tutte normali e funzionanti. In dichiarazioni al quotidiano Juventud Rebelde, il dottore Rodrigo Álvarez Cambras, direttore dell'Ospedale Ortopedico Frank País, ha affermato che non si conosce un altro caso simile a Cuba come quello di Yoandry. L'esperto ha detto che sono stati affrontati casi di persone con sei dita in una mano o in un piede, ma mai con sei dita in ognuna delle estremità, e tanto meno tutte normali e che funzionano perfettamente.

Positivi segnali di recupero a Cuba dopo l'uragano Paloma
12.11 - Il ripristino del servizio elettrico nelle zone colpite dall'uragano Paloma e l'abbondanza di acqua dove in altri tempi aveva dominato la siccità, costituiscono oggi positivi segnali di recupero nell'oriente cubano. La rapidità del processo risponde all'effettività delle misure di protezione stabilite dalle autorità territoriali, che hanno evitato danni maggiori durante i colpi del fenomeno. Questo fatto è unito alla mobilitazione delle brigate di elettricisti da altre regioni che hanno già ristabilito completamente il servizio elettrico a Guayabal, la località più colpita della provincia di Las Tunas. Paloma ha colpito la regione centro-orientale di Cuba appena due mesi dopo il passaggio degli uragani Gustav e Ike che hanno causato danni notevoli al paese.

Si distinguono Trinidad-Tobago, Argentina e Cuba nell'uguaglianza di genere
12.11 – Trinidad-Tobago, Argentina e Cuba sono i paesi meglio piazzati dell'America Latina e dei Caraibi nell'uguaglianza tra donne e uomini, in una lista elaborata dal Foro Economico Mondiale (FEM). Nella sua tradizionale relazione di ogni anno, il FEM, che prende in conto elementi come l'accesso all'educazione, la partecipazione all'economia e alla politica delle donne, ha assegnato a Trinidad y Tobago, alla testa del Nuovo Mondo, il 19° posto. Seguono l'Argentina al 24° posto e Cuba al 25°, Barbados al 26°, Costa Rica al 32°, Panama al 34° ed Ecuador al 35°.

Sollevato dal suo incarico un ministro cubano
13.11 – Su proposta dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba (PCC), è stato accordato di sollevare Marta Lomas dal suo incarico di Ministro per l'Investimento Estero e la Collaborazione Economica. Secondo una nota ufficiale diffusa oggi dalla televisione, al suo posto è stato accordato di promuovere Rodrigo Malmierca, che ha terminato con successo la sua missione di Ambasciatore permanente di Cuba presso le Nazioni Unite. Malmierca è laureato in Economia e ha occupato importanti responsabilità di direzione, tutte con risultati positivi. Nel Ministero per l'Investimento Estero e la Collaborazione Economica è stato esperto, consigliere economico, direttore e viceministro.

Cuba e Venezuela ribadiscono le denunce per la liberazione di Posada Carriles
13.11 - Cuba e Venezuela hanno denunciato all'ONU che il noto terrorista Luis Posada Carriles è libero negli Stati Uniti e che il suo Governo si rifiuta di adempiere alla richiesta di estradizione presentata da Caracas. Gli Ambasciatori Ileana Núñez, di Cuba, e Jorge Valero, del Venezuela, hanno presentato nuovamente il caso durante il dibattito sul terrorismo al Consiglio di Sicurezza. Nel suo intervento, la Núñez ha ricordato che Posada Carriles è stato liberato da oltre un anno e mezzo e ha detto che nel giugno scorso la Corte Suprema di Giustizia del Panama ha stabilito che l'indulto concesso nel 2004 dalla ex-Presidentessa, Mireya Moscoso, era illegale e nullo. Da parte sua, Valero ha ribadito la validità della richiesta di estradizione di Posada Carriles, che era fuggito dal Venezuela mentre era in prigione per la sua responsabilità nell'esplosione 32 anni fa di un aeroplano cubano che costò la vita a 73 innocenti.

Blocco degli Stati Uniti a Cuba impedisce l'assistenza pediatrica
13.11 - Il Governo degli Stati Uniti impedisce l'accesso di Cuba ai medicinali e alla tecnologia indispensabili per il trattamento di malattie gravi di bambini e neonati, ha affermato oggi il dottor Fernando Domínguez. L'esperto, che presiede la Società Cubana di Pediatria, ha sottolineato che i più colpiti sono i bambini che soffrono cardiopatie e malattie maligne. Ogni anno sono diagnosticati oltre 200 casi di cancro infantile, e in molti casi è impedito l'acquisto dei farmaci necessari, ha aggiunto.

Cuba saluta l'entrata nel Gruppo di Río
14.11 - Il Governo di Cuba ha salutato oggi l'entrata di questo paese nel Gruppo di Río, appena approvato dai Ministri degli Esteri di detta organizzazione riuniti in Zacatecas, in Messico. Una dichiarazione governativa diffusa questo venerdì dalla stampa cubana esprime la soddisfazione di Cuba per tale decisione, che lascia alle spalle i tempi in cui si era cercato di isolare Cuba contro la volontà dai popoli latinoamericani e caraibici. Cuba ha ringraziato le nazioni che hanno promosso la sua entrata nel Gruppo di Río e ha manifestato la propria disposizione a cooperare per il completo inserimento del resto delle nazioni caraibiche.

I deputati cubani analizzano la nuova legge sulla previdenza sociale
14.11 - I deputati cubani termineranno oggi le analisi provinciali dei risultati del dibattito popolare sviluppato in tutto il paese sul Progetto di Legge sulla Previdenza Sociale. Durante i mesi di settembre e ottobre i lavoratori cubani, raggruppati in 19 sindacati, sono stati consultati e hanno dato pareri e suggerimenti sulla nuova legislazione che deve essere approvata dal Parlamento il prossimo dicembre. Ora tocca ai legislatori nelle loro rispettive province considerare i criteri raccolti per elaborare il testo finale che sarà presentato al plenum dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Oltre 3.011.000 lavoratori cubani hanno sostenuto l'adozione del progetto di legge, che modifica aspetti essenziali della legge vigente in materia di previdenza sociale.

I bambini cubani diabetici dispongono di accesso ai trattamenti
14.11 - Nessun bambino cubano diabetico muore per mancanza di accesso al trattamento, ha rilevato Óscar Díaz, direttore dell'Istituto di Endocrinologia del Ministero della Salute Pubblica, nell'ambito della Giornata Mondiale contro la malattia. A Cuba vivono mille bambini che dipendono dall'insulina, e ogni anno si riportano 70 nuovi casi che, oltre all'assistenza medica generale, ricevono assistenza in Endocrinologia Pediatrica. Inoltre il prezzo della fiala da mille unità di insulina è accessibile per qualunque cittadino, solo un peso cubano (quattro centesimi di dollaro). Nel mercato di altri paesi questo prodotto costa a un paziente senza accesso al previdenza sociale tra 16 e 25 dollari, ha dichiarato Díaz al quotidiano Granma.

Fidel Castro: il parto dei monti
17.11 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha considerato che dal suo punto di vista, non sono stati sfiorati neppure con un petalo di un fiore i privilegi dell'impero nella recente riunione del G-20. Nel documento non si dice una parola sull'assurdità della politica di trasformare gli alimenti in combustibile propugnata dagli Stati Uniti, segnala Fidel Castro in un articolo dal titolo "Il parto dei monti" pubblicato oggi sulla stampa cubana. Neppure, aggiunge, si è parlato dello scambio disuguale di cui sono vittime i paesi del Terzo Mondo, né della sterile corsa agli armamenti, della produzione e del commercio di armi, della rottura dell'equilibrio ecologico e delle gravi minacce alla pace che mettono il mondo sull'orlo dello sterminio.

Il recupero di materie prime a Cuba supplisce le importazioni
17.11 - L'Azienda provinciale di Recupero delle Materie Prime a Matanzas ha concluso il periodo gennaio-ottobre con un apporto all'economia nazionale di 5.000.870, ha comunicato oggi una fonte del ramo. Leonel Martínez, direttore dell'ente, ha comunicato che questo dato è stato ottenuto dalla raccolta dei rifiuti di acciaio, ferro fuso, bronzo, rame, alluminio e piombo, metalli – ha affermato - molto costosi sul mercato internazionale. Ha fatto esempi con i costi delle tonnellate di acciaio e di alluminio acquistate dall'azienda di Matanzas che rappresentano risparmi rispettivamente del 59 e del 47 %.

Obama ribadisce che chiuderà la prigione di Guantánamo
17.11 - Il Presidente eletto statunitense, Barack Obama, ha ribadito che chiuderà la prigione nella base navale nordamericana di Guantánamo, nel sud-est di Cuba. "Ho detto molte volte nella campagna che intendeva chiudere Guantánamo, e lo farò", ha detto Obama alla catena CBS questa domenica, prima intervista televisiva dopo la sua vittoria nelle elezioni presidenziali del 4 novembre scorso. La chiusura del controverso centro di detenzione sarebbe una dei segnali più chiari della rottura del nuovo mandato con l'era Bush, hanno precisato i consulenti di Obama al quotidiano The Washington Post la settimana scorsa. Gli Stati Uniti mantengono la Base Navale di Guantánamo contro la volontà del popolo e del Governo cubani.

L'Istituto Pedagogico cubano ha diplomato oltre 69.000 professionisti
17.11 - L'Istituto Pedagogico 'Enrique José Varona', di La Habana, ha diplomato in 45 anni dalla sua fondazione 69.000 professionisti nelle diverse specialità dell'educazione. L'istituzione è oggi un riferimento per il resto degli istituti del suo tipo nel paese ed è responsabile della preparazione dei libri di testo, dei programmi educativi digitalizzati e delle tele-lezioni, informa oggi il quotidiano Trabajadores. Maria Isabel Delgado, vice-rettore dell'Estensione Universitaria, ha sottolineato il ruolo svolta dal 'Varona' nella collaborazione con altri paesi nella realizzazione di master, dottorati e nel sostegno al metodo cubano di alfabetizzazione 'Io, sì posso'.

Evidenziato in Angola il valore dell'Operazione Miracolo
17.11 - Esperti cubani e angolani hanno sviluppato questo fine settimana la prima giornata scientifica dal Centro Oftalmologico di Benguela, un contributo in più all'Operazione Miracolo in Africa, evidenziano oggi i mezzi di comunicazione di Luanda. Il direttore provinciale della Salute, Antonio Bento, ha precisato che si tratta di un'azione che consolida l'amicizia tra i due paesi, in particolare nel campo scientifico. La clinica di Benguela, 425 chilometri a sud di Luanda, fa parte del programma Operazione Miracolo, con il sostegno dei Governi di Venezuela e Cuba, grazie al quale oltre un milione di persone ha risolto i problemi alla vista.

Municipio speciale cubano prepara installazioni meteorologiche
18.11 – I lavoratori del municipio speciale Isola della Gioventù, situato nella parte sud-occidentale di Cuba, intensificano i lavori di recupero delle installazioni meteorologiche danneggiate dagli uragani Gustav e Ike. Tra i lavori in corso vi sono la riparazione delle stazioni, delle piazzole e la sostituzione delle apparecchiature, precisa oggi la versione digitale del quotidiano Victoria. Ana Delia Hernández Leyva, massima responsabile dei meteorologi del municipio speciale, ha sottolineato l'importanza del territorio nell'emissione di previsioni e nella conoscenza delle variabili del tempo.

Cuba ribadisce a Ginevra all'OMC le inadempienze degli Stati Uniti
18.11 - Cuba ha ribadito oggi le costanti inadempienze degli Stati Uniti su decisioni adottate dall'Organismo di Soluzione dei Contrasti dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC). Dopo 10 anni dalla promulgazione della Sezione 211 che attenta direttamente contro marchi cubani sotto la copertura del Governo statunitense, la sua eliminazione continua a non essere messa in pratica e al contrario si rafforza con i suoi decreti di proprietà intellettuale. Così ha detto l'Ambasciatore cubano presso gli organismi internazionali a Ginevra, Juan Antonio Fernández, in una dichiarazione letta sul caso della Sezione 211 dell'OSD, la cui eliminazione era stata stabilita a questo livello dell'OMC.

Si prevede di raggiungere un milione di turisti in una località turistica cubana
18.11 - Dirigenti del Ministero cubano di Turismo (MINTUR) hanno espresso oggi a Varadero la loro fiducia nel fatto che questa località, principale centro balneare dell'isola, chiuda quest'anno con la ricezione per la prima volta di un milione di turisti. Toccando tale numero, questo municipio a 140 chilometri a est di La Habana riaffermerà il suo ruolo da protagonista nel settore turistico nazionale, poiché la sua spiaggia è frequentata dal 40 % di coloro che si recano a Cuba. Amado Acosta, delegato del MINTUR nella provincia di Matanzas, ha basato le lusinghiere previsioni sul fatto che, nonostante la crisi economica internazionale e l'indesiderata presenza degli uragani, aumenta l'arrivo dei turisti.

Industria farmaceutica cubana incrementerà le esportazioni nel 2009
18.11 - L'industria cubana dei medicinali prevede per l'anno prossimo esportazioni per circa 220 milioni dollari, ha informato il direttore delle Esportazioni di Farmacuba, Roberto Domínguez. In dichiarazioni a Prensa Latina, Domínguez ha precisato che questo gruppo imprenditoriale aspira a superare i 180 milioni dollari come esportazioni nel 2008, che è un indice importante per Cuba. Quest'anno – ha aggiunto - utilizziamo poco più di 100 milioni per l'importazione di medicinali. Domínguez ha spiegato anche i danni causati al ramo dal blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a Cuba da quasi mezzo secolo.

Fidel Castro e il Presidente della Cina hanno avuto un fraterno incontro
19.11 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, e il Presidente della Cina, Hu Jintao, hanno avuto un fraterno incontro a La Habana. Il Notiziario Nazionale della Televisione ha detto che il dialogo è stato espressione dei legami amichevoli che uniscono i popoli e i Governi di Cuba e della Cina. I due statisti si sono trovati d'accordo sull'importanza di questa visita di Stato di Hu, iniziata ieri, per il consolidamento delle relazioni tra i due paesi e si sono scambiati opinioni sulla complessa situazione internazionale.

Il Presidente della Cina ha terminato la sua visita a Cuba
19.11 - Il Presidente della Cina, Hu Jintao, ha terminato oggi la sua visita a Cuba, da dove è partito per il Perù per partecipare al Vertice del Forum di Cooperazione Economico Asia-Pacifico (APEC). Il Presidente cinese era arrivato lo scorso lunedì per la sua terza visita a Cuba, la seconda come capo di Stato, perché in precedenza era venuto nel 2004 per firmare 16 accordi di cooperazione. Hu è arrivato procedente dal Costa Rica, dove ha gettato le basi di un futuro trattato di libero commercio, e il prossimo fine settimana si riunirà a Lima con altri leader dell'APEC. Nella mattina di martedì oltre 40 imprenditori cinesi e cubani hanno iniziato incontri d'affari come parte di un forum bilaterale. Attualmente la Cina è il secondo socio commerciale di Cuba, superato solo dal Venezuela.

Prosegue l'allerta nell'oriente di Cuba a causa delle piogge e delle inondazioni
19.11 - La regione orientale di Cuba rimane oggi allerta di fronte alla minaccia di nuove inondazioni, causate dagli acquazzoni di un fronte freddo stazionario dalla settimana precedente. L'Istituto di Meteorologia ha previsto altre piogge per questo mercoledì, anche se diminuiranno gradualmente nel pomeriggio. In vari territori delle province orientali di Holguín e di Granma piove da domenica e quasi 20.000 residenti nelle zone basse sono stati evacuati in posti sicuri. Le piogge del recente uragano Paloma hanno aumentato le riserve d'acqua nell'oriente di Cuba, dove da quattro anni un'intensa siccità ha messo in stato d'emergenza tutta la regione.

Sottolineata la volontà politica dello Stato cubano nella trapiantologia
20.11 – Oltre quattromila cubani hanno ricevuto un trapianto di organi o di tessuti, una prova della volontà politica del paese nello sviluppo di questo ramo. Juan Alberto Falcón, direttore del Centro Nazionale di Pronto Soccorso Medico, ha sottolineato che nei due ultimi anni è aumentato il numero di pazienti che è stato beneficiato da questa procedura, iniziata nel 1970. Tra le principali chirurgie realizzate vi sono quelle di rene, cornea, midollo osseo, cuore e polmone, ha indicato l'esperto che partecipa al Primo Congresso della Società Ibero-Americana e dei Caraibi di Coordinatori di Trapianto e della Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, a La Habana.

Denunciati i danni del blocco allo sviluppo informatico di Cuba
21.11 - Il Ministero cubano dell'Informatica e delle Comunicazioni (MIC) affronta diversi ostacoli provocati dalle misure di ingerenza organizzate e finanziate dal Governo degli Stati Uniti, ha denunciato una fonte del settore. Luis Alberto Mora, delegato del MIC nella provincia di Matanzas, ha citato l'acquisto di apparecchiature che potrebbero essere importate dagli Stati Uniti ma che a causa del blocco devono essere acquistate in Asia con alti costi di importazione. "Cuba non ha accesso a molti siti-web per scaricare driver di apparecchiature, programmi e informazione. Per questo motivo il paese ha preso la decisione di, a poco a poco, lasciare da parte il sistema Microsoft Windonws con base centrale negli Stati Uniti", ha precisato.

Cuba conta su un alto tasso di donazione di organi
21.11 - Cuba ha uno dei più alti tassi di donazioni di organi e di tessuti nell'America Latina, ha affermato a La Habana Raúl Mizraji, presidente della Società Ibero-Americana di Coordinatori di Trapianti. Cuba ha chiuso il 2007 con 17.8 per milione di abitanti, dato molto superiore a quello di molti paesi dell'Europa, ha affermato l'esperto, che partecipa al I Congresso della Società Ibero-Americana e dei Caraibi di Coordinatori di Trapianti, Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, che si conclude oggi a La Habana. L'unico modo in cui possono essere realizzati questi trattamenti destinati a salvare vite, è grazie alla volontà della popolazione, alla generosità, all'altruismo delle famiglie, ha detto José Ignacio Sánchez, coordinatore di trapianti dell'Aragona, in Spagna.

Evidenziato in Bolivia il successo della campagna di alfabetizzazione
24.11 - La Bolivia ha dichiarato liberi dall'analfabetismo 300 dei suoi 327 municipi, processo in cui oltre 800.000 persone hanno lasciato l'ignoranza, mettono in risalto oggi i mezzi di stampa. Quotidiani come Los Tiempos ed El Deber recensirono la cerimonia celebrata ieri a Chuquisaca, dove il Presidente Evo Morales ha innalzato nel dipartimento meridionale la bandiera bianca, la quinta nella nazione andina come simbolo dell'eliminazione dell'analfabetismo. Il Presidente ha ringraziato i Governi di Cuba e Venezuela per la cooperazione prestata in tanto nobile impegno. Secondo il Capo di Stato, in dicembre la Bolivia sarà dichiarata territorio liberato dall'ignoranza e si unirà a Cuba (1961) e al Venezuela (2005) nella lista dei paesi latinoamericani con questo risultato.

Chávez conferma il Vertice dell'ALBA
25.11 - Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha confermato oggi per il prossimo mercoledì a Caracas una vertice di Capi di Stato per l'Alternativa Bolivariana per i Popoli della Nuestra América (ALBA). In una conferenza stampa al Palazzo di Miraflores, lo statista ha anticipato che prevede la partecipazione dei Presidenti della Bolivia, Evo Morales, dell'Ecuador, Rafael Correa, del Nicaragua, Daniel Ortega, dell'Honduras, Manuel Zelaya, e di un importante delegato cubano. Insieme analizzeremo proposte per affrontare l'attuale crisi finanziaria internazionale, originata negli Stati Uniti, ma che minaccia molti dei nostri popoli e potrebbe portare a mali sociali non desiderati, ha commentato Chávez.

Celebrata in Argentina l'abilitazione degli alfabetizzati con il metodo cubano
25.11 - La municipalità bonaerense di Luján ha celebrato oggi la sua prima abilitazione di 25 persone alfabetizzate con il metodo cubano 'Io sì posso' dall'inizio del programma nel luglio scorso. La cerimonia è stata una vera festa, celebrata nell'Onorevole Consiglio Deliberante (legislativo) di questo territorio, in cui ha ricevuto i suoi diplomi questo gruppo di adulti che fino a poco fa non sapeva né leggere né scrivere e che oggi raccoglie i risultati della sua costanza. Francisco Delgado, consigliere dell'Ambasciata di Cuba in Argentina, ha detto che la cerimonia mostra i risultati, con nomi e cognomi, di quella solidarietà, e che la fondazione "Un Mondo Migliore è Possibile" si propone di far uscire dalle tenebre dell'analfabetismo la maggiore quantità di persone, già 12.000 in Argentina e 3.3 milioni nel mondo.

Cuba nomina un nuovo Ministro dell'Agricoltura
26.11 - Il Governo di Cuba ha designato il componente dell'Ufficio Politico e attuale Ministro dello Zucchero, Ulises Rosales del Toro, alla carica di Ministro dell'Agricoltura, secondo una nota ufficiale diffusa dal Notiziario Nazionale della Televisione. Il testo sottolinea che la promozione è avvenuta per la sua ampia esperienza di direzione, di autorità politica e per la necessità di potenziare la produzione agro-zootecnica, attività strategica per il paese. Come secondo accordo del Consiglio di Stato su proposta dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, María del Carmen Pérez è stata sollevata dall'incarico di Ministro dell'Agricoltura. L'attuale Viceministro dello Zucchero, Luis Manuel Ávila, è stato promosso a Ministro di questo settore.

Oltre 113.000 ecuadoriani sono stati alfabetizzati con un programma cubano
26.11 – Oltre 113.000 ecuadoriani sono stati alfabetizzati con il programma cubano di insegnamento 'Io sì posso', come risultato del lavoro di un collettivo di consulenti cubani in questo paese durante quattro anni. Si tratta di un importante sforzo per l'apprendistato, iniziato nell'aprile 2004 nel cantone Cotacachi e che ora è presente in 21 delle 24 province di questa nazione andina, ha sottolineato a Prensa Latina Viviana Hernández, rappresentante dell'Istituto Pedagogico Latinoamericano e Caraibico (IPLAC). 'Io sì posso' è applicato in 28 paesi del mondo.

Cuba registra il più basso tasso di HIV/AIDS dei Caraibi
26.11 - Cuba registra un tasso di HIV/AIDS dello 0.1 %, il più basso dei Caraibi, ha affermato la dottoressa Rosaida Ochoa, direttrice del Centro Nazionale di Prevenzione della malattia. Nell'isola è ridotta la mortalità per malattie relative all'AIDS, e la trasmissione madre-figlio è bassissima, tuttavia l'epidemia aumenta di modo sostenuto, specialmente tra la popolazione maschile, ha indicato l'esperta alla stampa. Attualmente nella nazione cubane 8.607 persone vivono con l'HIV/AIDS, e oltre tremila ricevono terapia antiretrovirale, secondo le indicazioni internazionali, ha indicato da parte sua il dottor Manuel Hernández, vicedirettore del centro.

Chávez manifesta speranze per la fine del blocco contro Cuba
27.11 – A Caracas il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha espresso le sue speranze sul fatto che il Presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, metta fine al blocco economico, commerciale e finanziario contro Cuba. Magari Obama rispetti la sua parola, chiuda il carcere di Guantánamo - la base che Washington mantiene illegalmente nell'estremità orientale cubana - e restituisca questo territorio, ha detto il Capo di Stato. Avrà il coraggio di farlo?, lo vedremo in pochi giorni, ha commentato Chávez intervenendo al III Vertice straordinario dell'Alternativa Bolivariana per i Popoli della Nuestra América (ALBA). Alla suddetta riunione hanno partecipato i Presidenti della Bolivia, Evo Morales, dell'Honduras, Manuel Zelaya e del Nicaragua, Daniel Ortega, il Primo Ministro della Dominica, Roosevelt Skerrit, e il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri di Cuba Ricardo Cabrisas. Come invitato speciale alla riunione, convocata da Chávez, c'era il Presidente dell'Ecuador, Rafael Correa.

Cuba conferma la sua posizione a difesa dell'infanzia
28.11 - Cuba ha confermato la sua posizione a difesa dell'infanzia e dell'adolescenza intervenendo al III Congresso mondiale che ha luogo a Rio de Janeiro per affrontare lo sfruttamento sessuale dei minori di età. Il capo della delegazione cubana, la Viceministro del Turismo, Admi Valhuerdi Cepero, ha precisato che un mondo migliore è possibile e non potrà essere raggiunto fino a quando ogni bambino e bambina nel mondo non godrà di tutti i suoi diritti. Ha spiegato che dal 1999 è entrata in vigore la Legge 87 che ha confermato la linea di severità nel trattamento penale dei reati contro il normale sviluppo delle relazioni sessuali, contro la famiglia, l'infanzia e la gioventù e le severe pene per coloro che molestano bambine, bambini e adolescenti.