marzo 2009

Rifiutato il trasferimento dei prigionieri di Guantánamo negli Stati Uniti
2.3 - Gli abitanti della città di Leavenworth, nello stato nordamericano del Kansas, si sono opposti a ricevere nel forte locale i prigionieri che saranno trasferiti dalla base navale di Guantánamo, indica oggi USA Today. Il Presidente Barack Obama aveva firmato alla fine del gennaio scorso un ordine per la chiusura in meno di un anno del carcere dell'enclave militare, ma per portare a termine tale misura la sua amministrazione dovrà trovare penitenziari opzionali. Gli Stati Uniti mantengono detenute senza accuse formali circa 250 persone nella base navale di Guantánamo, un centro che opera nell'oriente di Cuba contro la volontà del popolo e del Governo dell'Isola.

Lang ottimista sulle prospettive dei vincoli Francia-Cuba
3.3 - Cuba è un tesoro di ricchezze umane nei campi scientifico, medico e culturale che vanno molto più in là delle pure indiscutibili attrattive turistiche, ha evidenziato a Parigi l'ex-Ministro socialista Jack Lang. Inviato speciale all'isola caraibica del Presidente della Francia, Nicolas Sarkozy, in missione esplorativa per riaprire i canali di dialogo diretto, Lang ha sottolineato che la missione ha avuto una buona accoglienza tra le due parti. Rispondendo a Prensa Latina in una conferenza stampa questo lunedì a Parigi, l'ex-Ministro di Cultura ed Educazione durante le amministrazioni di Francois Mitterrand, ha considerato che esistono le basi per accelerare le relazioni con l’America Latina e i Caraibi.

Emblematica consegna rivoluzionaria cubana compie 49 anni
4.3 - L'emblematica consegna "Patria o Morte" compie oggi 49 anni, e dalla sua prima proclamazione definisce l'etica di resistenza della Rivoluzione cubana. L'allora Primo Ministro Fidel Castro aveva pronunciato la storica frase al termine dei funerali delle vittime dell'attentato terrorista alla nave francese La Coubre. Il sabotaggio aveva commosso il popolo cubano la cui Rivoluzione aveva dovuto affrontare fin dal suo inizio numerose aggressioni promosse dal Governo degli Stati Uniti. Quel 4 marzo 1960, all’incrocio delle strade 23 e 12, Fidel Castro aveva affermato che Cuba avrebbe saputo resistere e vincere qualsiasi aggressione, attraverso l'alternativa che aveva spinto la lotta rivoluzionaria: raggiungere la libertà o la morte. "Solo che adesso libertà vuol dire qualcosa in più, libertà vuole dire Patria e la nostra alternativa sarà: Patria o Morte", aveva detto il leader della Rivoluzione.

Messo in risalto il lavoro delle donne cubane nel processo rivoluzionario
4.3 - La Federazione delle Donne Cubane (FMC) è presente in maniera attiva nei principali compiti della Rivoluzione, ha messo in risalto la segretaria generale di questa organizzazione, Yolanda Ferrer. Le nostre compatriote hanno contribuito molto ai risultati raggiunti da questo paese negli ultimi anni, ha segnalato la dirigente in una conferenza stampa sulla celebrazione dell'8° congresso della FMC i prossimi 7 e 8 marzo. La Ferrer ha ribadito che questo congresso concluderà un processo "molto patriottico e rivoluzionario come sono le donne cubane" iniziato l'anno scorso con le riunioni nelle delegazioni di base, nei municipi e nelle province. Secondo dati ufficiali, la FMC ha chiuso il 2008 con oltre 4.215.000 iscritte.

Lage e Pérez Roque si assumono la responsabilità dei loro errori
5.3 - Gli ex-funzionari cubani Carlos Lage Dávila e Felipe Pérez Roque hanno riconosciuto i loro errori e hanno ribadito la loro fedeltà alla Rivoluzione, al Partito e ai loro principali dirigenti. In distinte lettere al Presidente Raúl Castro, da loro firmate, e pubblicate oggi dai quotidiani Granma e Juventud Rebelde, Lage e Pérez Roque hanno dato le dimissioni dai loro incarichi nel Consiglio di Stato, nel Partito Comunista e nel Parlamento. "Riconosco gli errori commessi e mi assumo la responsabilità. Considero che è stata giusta e profonda l'analisi effettuata nella passata riunione dell'Ufficio Politico", segnala Lage. Può essere sicuro ­ sottolinea - che il mio nuovo posto di lavoro sarà un'opportunità per continuare a servire la Rivoluzione e sempre, come fino a oggi, sarò fedele al Partito, a Fidel e a Lei. "Continuerò a difendere, con lealtà e modestia, la Rivoluzione, con i cui principi e ideali sono e sarò sempre pienamente impegnato", esprime da parte sua Pérez Roque, e allo stesso tempo aggiunge: "ribadisco la mia fedeltà a Fidel, a Lei e al nostro Partito". Lunedì scorso, il Consiglio di Stato aveva deciso di sollevare Lage e Pérez Roque dai loro incarichi, rispettivamente di Segretario del Comitato Esecutivo del Consiglio dei Ministri e di Ministro delle Relazioni Estere.

Fidel Castro: il mio incontro con Zelaya
6.3 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato che il Presidente dell’Honduras, José Manuel Zelaya, è senza dubbio un uomo buono, con una forte dose di tradizione e di sorprendente intelligenza. In un articolo dal titolo "Il mio incontro con Zelaya", pubblicato ieri dalla pubblicazione digitale Cubadebate, Fidel Castro sottolinea che il Presidente honduregno "soffre profondamente per gli abusi dell'impero". "Attraverso il suo pensiero si poteva apprezzare la sua profonda avversione al sistema economico degli Stati Uniti", ha aggiunto. "Lo hanno educarono nella religione cristiana, che costituisce la base dei suoi sentimenti attuali. Come Hugo Chávez, ha trovato nelle idee di Cristo la fonte di ispirazione che alimenta la sua concezione della giustizia; non può essere accusato di essere marxista o comunista", assicura. Per Zelaya, cita Fidel Castro, "il sistema capitalista è la più ripugnante concezione della giustizia che possa albergare nell'essere umano".

In Guinea Bissau ringraziano per collaborazione medica cubana
6.3 - Il Governo di Bafatá nella Guinea Bissau ha ringraziato oggi per la collaborazione dei medici cubani che lavorano nell'ospedale della capitale della regione e in tutto il paese. Gli specialisti dell'isola caraibica sviluppano ogni mese una campagna di attenzione in diverse zone di questa nazione dell'Africa occidentale. Secondo l'ambasciatore cubano, Pedro Félix Doña, otto medici che risiedono a Bissau si sono aggiunti ai cinque che risiedono a Bafatá – nella regione centrale – oltre a medici della Guinea che si sono laureati a Cuba. Durante questa missione assistenziale, ha spiegato Doña a Prensa Latina, sono stati assistiti oltre mille pazienti.

Il Presidente Raúl Castro invita le donne cubane a lavorare con fermezza
9.3 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha invitato oggi le donne di tutto il paese a lavorare con fermezza per compiere il giusto reclamo di occupare più spazi nella vita politica, economica e sociale. Nelle parole di chiusura dell’VIII Congresso della Federazione delle Donne Cubane (FMC), il dirigente ha indicato che in questo mandato hanno una grande responsabilità le istituzioni statali, governative e del Partito. Ha considerò che è necessario elevare la partecipazione della donna in tutti i settori, perché a 50 anni dalla Rivoluzione è una vergogna il ridotto numero di donne che occupano incarichi di direzione nei principali settori del paese, in modo fondamentale nelle strutture del Parlamento. L’VIII Congresso della FMC è stato celebrato sabato e domenica con un’analisi sui progressi e su quello che manca alle donne cubane nel loro ruolo di protagoniste nella Rivoluzione.

Appoggio senza precedenti agli antiterroristi cubani detenuti negli Stati Uniti
9.3 – Centinaia di parlamentari nel mondo, ex-presidenti del Parlamento e 10 Premi Nobel hanno chiesto alla Corte Suprema degli Stati Uniti di rivedere il caso dei cinque antiterroristi cubani qui detenuti . La richiesta in una dozzina di documenti di "amicus curiae" (amici della corte) costituisce un fatto senza precedenti, perché è il maggior numero presentato al massimo tribunale per la revisione di un processo penale. Tra i firmatari dei testi ci sono 10 Premi Nobel, come il Presidente di Timor Est, José Ramos Horta, Adolfo Pérez Esquivel, Rigoberta Menchú, José Saramago, Nadine Gordimer, Günter Grass, Darío Fo e Mairead Maguire. Questo straordinario appoggio al caso dei Cinque sorge da una preoccupazione generale negli Stati Uniti e in tutto il mondo perché il processo nel quale sono stati condannati a Miami è avvenuto in un ambiente viziato da pregiudizi contro i cinque antiterroristi.

Cuba registra un aumento degli incidenti sul lavoro
10.3 - Cuba ha registrato lo scorso anno circa 4.500 incidenti sul lavoro, superando di 127 il dato dell’anno precedente, indicano le statistiche del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Questi dati indicano quanto resta da fare per eliminare le deficienze nella sicurezza e nella protezione della vita nei centri di lavoro, precisa oggi il quotidiano Granma. Con l'obiettivo di far diminuire gli incidenti è stato intensificato il numero delle aree protette per risolvere i problemi nella protezione e nell’igiene del lavoro, oltre al raddoppio dei controlli per il rispetto delle regole stabilite al riguardo.

La Repubblica Dominicana eliminerà l’analfabetismo con l'aiuto di Cuba
10.3 - La Segreteria (Ministero) dell’Educazione dominicano si è proposta di eliminare l'analfabetismo entro il 2012, tre anni prima di quanto stabilito dalle Mete del Millennio dell'ONU, ha annunciato il suo Ministro, Melanio Paredes. Esperti cubani del tema arriveranno la settimana prossima nel paese per collaborare con i pedagoghi locali nell’alfabetizzazione, nella televisione creativa e nella produzione di software. Parlando alla chiusura del seminario Pratiche Educative e Gestione Docente, nella capitale Santo Domingo, Paredes ha esortato "i settori impegnati nello sviluppo del paese" a partecipare a questa impresa, per la quale cominceranno immediatamente le gestioni. È nota l'esperienza cubana nell’eliminazione dell'analfabetismo, nel 1961 e, in data più recente, l'elaborazione del metodo ‘Io sì posso’ che è stato applicato in diversi paesi e in diverse lingue con risultati eccellenti.

Cuba studia l’aggiornamento del Codice di Famiglia vigente
11.3 - Cuba studia le possibili modifiche al Codice di Famiglia vigente, alla ricerca di un maggior inserimento e di una maggior diversità in linea ai tempi attuali. Durante l’VIII Congresso della Federazione delle Donne Cubane (FMC), da poco concluso, si è appreso come questa organizzazione e altre istituzioni civili del paese promuovono cambiamenti e aggiunte al documento, per avvicinarlo sempre di più alla realtà cubana. La direttrice del Centro Nazionale di Educazione Sessuale, Mariela Castro, ha spiegato nella riunione la necessità di comprendere che questo documento che esiste da 30 anni, debba essere modificato. Tra le modifiche proposte vi è quella di eliminare tra la popolazione cubana la discriminazione delle persone per il loro orientamento sessuale, come quella di prendere in considerazione la paternità e la maternità responsabili.

Un ministro di Timor Est evidenzia il sistema di salute a Cuba
11.3 - Il Ministro della Salute di Timor Est, Nelson Martins, ha evidenziato a Dili il sistema cubano di salute come esempio da seguire e ha espresse soddisfazione per i giovani di questo paese che si stanno formando a Cuba come medici. In dichiarazioni al quotidiano Jornal Nacional, il dottor Martins ha parlato di una recente visita a Cuba, dove si è incontrato con il suo omologo, José Ramón Balaguer, e dove ha visitato strutture della salute pubblica. Secondo quanto riportato, ha avuto un colloquio con gli studenti di medicina di Timor Est e ha analizzato con loro la sfida che significa ritornare in questa piccola nazione del sud-est asiatico per applicare quello che si è appreso. Il Ministro ha espresso anche la sua alta stima per la collaborazione prestata dalla Brigata Medica Cubana a Timor Est e la sua ammirazione per aver constatato come un paese con poche risorse finanziarie è in grado di mantenere servizi di salute di qualità.

Aumenta la lista dei beneficiati dalla cooperazione oftalmica cubana
12.3 - La lista dei beneficiati dal programma di riabilitazione oftalmica gratuito, portato avanti da Cuba e Venezuela, ammonta a oltre 1.500.000 persone di 35 paesi. Di questo dato, oltre 1.331.000 sono pazienti stranieri, dei quali 266.743 sono stati sottoposti a interventi chirurgici in centri oftalmici a Cuba, precisa il sito-web CubaCoopera, del Ministero delle Relazioni Estere. Nel luglio del 2004, i Presidenti di Cuba e Venezuela, Fidel Castro e Hugo Chávez, avevano concordato lo sviluppo di questo programma di cooperazione.

Gli universitari ricordano a Cuba lo storico 13 marzo
13.3 - La Federazione Studentesca Universitaria (FEU) di Cuba renderà oggi omaggio ai martiri dello storico assalto al Palazzo Presidenziale e ricorderà la presa di Radio Reloj, a 52 anni dall'eroica azione. In questa data nel 1957, un gruppo di giovani del Directorio Revolucionario, comandato dal leader studentesco José Antonio Echeverría, aveva assaltato le suddette installazioni rispettivamente per giustiziare il dittatore Fulgencio Batista e per comunicare al popolo la notizia. La giornata di omaggio inizierà con il tradizionale pellegrinaggio nel municipio di Cárdenas, nell’occidentale provincia di Matanzas, dalla casa natale di Echeverría fino al luogo dove riposano i suoi resti. I fatti del 13 marzo, benché non raggiunsero gli obiettivi proposti, scossero le fondamenta della tirannia e contribuirono ad accrescere lo sforzo delle masse popolari per ottenere la loro liberazione il 1° gennaio 1959.

Presentati a Cuba i risultati del programma di restaurazione neurologica
13.3 - Il programma di Restaurazione Neurologica Infantile sviluppato dal CIREN da 15 anni mostra risultati soddisfacenti nei pazienti colpiti da gravi indisposizioni neurologiche, hanno evidenziato gli esperti oggi a La Habana. Caratterizzato dalla sua alta affidabilità, il programma è applicato a bambini con problemi di paralisi cerebrale, ritardo del neurosviluppo, scoordinamento dei movimenti, cromosomopatie e altre alterazioni. Specialisti del Centro Internazionale di Restaurazione Neurologica (CIREN), riuniti in una conferenza internazionale sul tema nel Palazzo delle Convenzioni di La Habana, hanno spiegato che la strategia terapeutica che viene utilizzata è personalizzata per ogni caso, intensiva ed integrale. Finora, il centro ha assistito oltre 14.000 pazienti, stranieri e cubani, che hanno ottenuto un miglioramento della loro qualità della vita.

L’Operazione Miracolo arriva nelle remote comunità boliviane
13.3 – I medici cubani estendono oggi l'Operazione Miracolo alla lacustre comunità boliviana di Chaguaya, dove realizzeranno interventi gratuiti a pazienti affetti da cateratta, carnosità e glaucomi, hanno reso noto le Forze Armate. Secondo un comunicato, si tratta di un progetto dell'ente militare destinato a estendere l'iniziativa dei Governi di Cuba e del Venezuela alle remote comunità di questo paese andino. Fonti ufficiali hanno riportato che l'Operazione Miracolo, sviluppata nell’ambito dell'Alternativa Bolivariana per i Popoli della Nostra America, ha beneficiato finora oltre 1.500.000 persone di 35 paesi. Il presidente Evo Morales ha definito sorprendente lo sviluppo e il successo dell'iniziativa.

La stampa cubana evidenzia il trionfo presidenziale dell’FMLN a El Salvador
16.3 - La stampa cubana evidenzia oggi il trionfo del Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale (FMLN) nelle elezioni presidenziali di El Salvador. Le edizioni digitali dei quotidiani Granma e Trabajadores e i notiziari della radio cubani mettono in risalto l'elezione del rappresentante del Fronte, Mauricio Funes, a presidente di questa nazione centro-americana. I giornali riferiscono che il FMLN ha vinto le presidenziali salvadoregne con oltre il 50 % dei voti secondo lo scrutinio di oltre il 90 % dei verbali elettorali, è stato reso noto ufficialmente, con una tendenza considerata irreversibile. Hanno specificato che simpatizzanti del Fronte hanno sventolato bandiere rosse che identificano il partito, fondato nel 1992 dopo la firma degli accordi di pace di Chapultepec, che hanno messo fine alla guerra civile in questo paese tra il 1980 e il 1992.

I botanici cubani recuperano il famoso Orchideario di Soroa
16.3 - L'Orchideario di Soroa, uno dei tesori naturali di Cuba, mette in mostra oggi le sue preziose collezioni di fiori esotici ed endemici, dopo le riparazioni ai pergolati e ai giardini danneggiati dai recenti uragani. Sei mesi dopo il passaggio dei devastanti uragani Gustav e Ike che hanno causato enormi danni alla vegetazione di questi luoghi, il giardino mostra la ricchezza del suo patrimonio, composto da circa 400 specie di orchidee, molte di esse endemiche. Fondato nel 1943 dall'avvocato spagnolo Tomás Felipe Camacho, Soroa custodisce i tesori del cosiddetto regno vegetale.

Esplorazione per il petrolio, tema di studio permanente per Cuba
17.3 - L'esplorazione geologica per il petrolio e per il gas nella zona esclusiva di Cuba nel Golfo del Messico è un tema di studio e di valutazione permanente, ha detto Yadira García Vera, Ministro dell’Industria di Base. Queste sue parole sono state dette all'inaugurazione della III Convenzione Cubana di Scienze della Terra al Palazzo delle Convenzioni di La Habana che durerà fino al 20 marzo prossimo con la partecipazione di esperti di una ventina di paesi. Queste esplorazioni, che sono realizzate per avere le maggiori prospettive di possibili scoperte di giacimenti di petrolio di relativa importanza e forse di giacimenti di gas naturale libero, sono effettuate nella Zona Esclusiva di Cuba nel Golfo del Messico, ha indicato la García.

Messi in atto a Cuba 40 progetti di cooperazione di produzione animale
17.3 - Circa 40 progetti sono stati messi in atto dall'Associazione Cubana di Produzione Animale nel 2008 con la cooperazione internazionale, per un valore di circa otto milioni di euro, ha affermato a La Habana Teresita Planas, presidente di questo ente. In un’intervista con Prensa Latina, l’esperta ha precisato che una simile quantità di programmi sarà portata a termine quest’anno, diversi dei quali sono per l'emergenza provocata dal passaggio degli uragani. Tutti sono realizzati con la collaborazione di diverse Organizzazioni Non Governative (ONG) di un gruppo paesi, in particolare di Spagna, Germania, Norvegia, Olanda, e delle Ambasciate di Canada e del Giappone, tra gli altri.

Il Commissario Europeo per lo Sviluppo partecipa a un evento a Cuba
18.3 - Il Commissario Europeo per lo Sviluppo e l'Aiuto Umanitario, Louis Michel, si recherà a Cuba su invito ufficiale di Bruno Rodríguez, Ministro delle Relazioni Estere. Durante la sua permanenza nell'Isola avrà conversazioni ufficiali con il Ministro degli Esteri cubano e con altri dirigenti dello Stato e del Governo, informa oggi il quotidiano Granma. L’ospite presiederà la delegazione della Commissione Europea che parteciperà all'evento su Cooperazione Commissione Europea-Cuba, promosso dal Ministero del Commercio e dell’Investimento Estero, conclude il testo.

Segnalato l’interesse del nuovo Governo salvadoregno ad avvicinarsi all'ALBA
18.3 – Il Governo salvadoregno del Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale (FMLN), da poco eletto, ha interesse ad avvicinarsi ai paesi dell'ALBA, ha detto Alfredo Elías, rappresentante di questa organizzazione politica a Cuba. Sul piano estero, dobbiamo stabilire relazioni con tutte le nazioni rispettando i loro Governi, ha detto in dichiarazioni alla televisione cubana, e si è pronunciato per il ristabilimento dei legami diplomatici con Cuba, come priorità del futuro Governo. "Per noi il popolo cubano è un fratello di sangue", ha detto e ha ringraziato l'Isola per la disponibilità dei suoi ospedali per curare invalidi di guerra e malati della vista, e delle sue università per i giovani salvadoregni. L’ALBA è formata da Cuba, Nicaragua, Honduras, Bolivia, Dominica e Venezuela.

Funes riafferma l’interesse di ristabilire le relazioni tra El Salvador e Cuba
19.3 - La stampa cubana sottolinea oggi le dichiarazioni del Presidente eletto di El Salvador, Mauricio Funes, sulla sua intenzione di ristabilire relazioni diplomatiche con Cuba. Io avevo detto nel mio discorso di proclamazione come candidato alla Presidenza della Repubblica che andavano riprese le relazioni diplomatiche con Cuba e questo lo farò, ha indicato il Presidente eletto, secondo quanto riportato dai quotidiani Granma e Juventud Rebelde. "Siamo, fino a oggi, l'unico paese dell’America Latina che non mantiene relazioni diplomatiche con Cuba, ha detto poco dopo Funes dopo aver appreso la decisione del Costa Rica di riprendere i legami con la nazione caraibica. Funes, eletto Presidente come candidato del Fronte, entrerà in carica il 1° giugno prossimo e metterà fine a 20 anni di governo dell'Alleanza Repubblicana Nazionalista.

Cuba accetta di ristabilire relazioni diplomatiche con il Costa Rica
19.3 - Cuba accetta di ristabilire a livello diplomatico le relazioni con il Costa Rica, dopo un annuncio fatto in tal senso per dal Governo della vicina nazione centro-americana. Una dichiarazione del Ministero delle Relazioni Estere afferma che "il Costa Rica ha annunciato oggi la sua decisione di ristabilire le relazioni diplomatiche con Cuba, che erano state interrotte unilateralmente il 9 settembre 1961 per decisione del Governo di quel paese. Cuba, in coerenza con la sua vocazione di integrazione e di unità con i popoli fratelli dell'America Latina e dei Caraibi, accetta di ristabilire a livello diplomatico le relazioni tra i paesi, conclude la nota ufficiale.

Cuba e Unione Europea esplorano nuovi campi di cooperazione
19.3 – Imprenditori di Cuba e dell'Unione Europea (UE) si riuniscono da oggi a La Habana per esplorare future alleanze di cooperazione in settori di interesse comune. Il Ministero cubano del Commercio Estero e dell’Investimento Estero ha organizzato questa conferenza senza precedenti, in linea con la recente ripresa della cooperazione tra Cuba e il blocco europeo. Louis Michel, commissario per lo Sviluppo e l’Aiuto Umanitario dell'UE, presiede la delegazione del vecchio continente, che vuole più cooperazione nella salute, nell’educazione e nella ricerca scientifica.

Alarcón ha denunciato il silenzio sul reclamo alla Corte Suprema degli Stati Uniti
19.3 - Il Presidente dell'Assemblea Nazionale, Ricardo Alarcón, ha denunciato la cortina di silenzio dei grandi mezzi di diffusione internazionali sul reclamo alla Corte Suprema degli Stati Uniti per riconsiderare il caso dei cinque antiterroristi cubani. Alarcón ha parlato durante il riconoscimento ai giornalisti nazionali da parte del Parlamento in occasione della Giornata della Stampa Cubana e ha sottolineato il lavoro da loro realizzato per superare i codici dei grandi interessi che controllano nel mondo l'informazione. I mezzi cubani sono mezzi alternativi sui quali conta il mondo di fronte ai monopoli che, per esempio, occultano l'informazione sull'appello di un numero importante di personalità del mondo intero alla Corte Suprema in relazione al tema, ha aggiunto. Questa istanza giudiziaria dovrà, prima del mese di giugno, rispondere se accetterà di analizzare l'ingiustizia commessa nel processo dei cubani imprigionati per aver tentato di evitare nuove azioni terroristiche contro il loro paese, come reclamato nei cosiddetti ‘Amicus’ presentati ora, ha detto.

Una parte di Cuba potrebbe rimanere sott’acqua per il 2050
19.3 – Un 6 % del territorio cubano potrebbe rimanere sott’acqua nel 2050 per l’aumento del livello del mare, secondo l'ingegnere Miguel Cabrera, dell'Istituto di Geologia e Paleontologia di Cuba. Questo possibile impatto nel paese, basato su stime, comprende i cayos e le parti basse dell'isola grande, ha dichiarato l’esperto a Prensa Latina nell’ambito del III Convegno Cubano di Scienze della Terra, ‘Geociencias 2009’. L'aumento del livello del mare causerà danni significativi, perché la popolazione cubana e le risorse di interesse economico si trovano vicino alle aree costiere, ha dichiarato l’esperto in geologia marina.

Riflessioni di Fidel Castro: "I colpevoli siamo noi"
20.3 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha fatto appello a ricevere con tutti gli onori che merita l’esemplare condotta della squadra cubana di baseball che ha partecipato al II Classico Mondiale di questo sport. "Loro non sono responsabili degli errori che li hanno portati al risultato avverso", ha scritto Fidel Castro nel suo articolo "I colpevoli siamo noi", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate. Ha affermato che "bisogna applicare metodi più tecnici e più scientifici nello sviluppo dei nostri sportivi. L'eccellente base educativa e sportiva del nostro paese lo permette".

Il Presidente cubano Raúl Castro ha ricevuto la selezione di baseball
20.3 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha ricevuto oggi la selezione cubana che è ritornata a Cuba dopo la sua partecipazione al II Classico di Baseball. Secondo l’articolo del quotidiano Granma, il Presidente cubano ha dato il benvenuto ai piedi della scaletta a ciascuno dei componenti la delegazione. Esteban Lazo, membro dell'Ufficio Politico del Partito Comunista, rivolgendosi ai presenti ha detto che "sono accolti con l'orgoglio e con l'emozione di un padre, del fratello, dell'amico o del popolo che abbraccia un suo figlio di ritorno da una cruenta battaglia". "La Riflessione di oggi del compagno Fidel che riceveranno alla fine della cerimonia, dovrà essere studiata profondamente da voi e da tutti i dirigenti e tecnici dello sport come una guida per il perfezionamento", ha enfatizzato Lazo.

Raúl Castro ha ricevuto il Commissario Europeo
20.3 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha ricevuto Louis Michel, Commissario Europeo per lo Sviluppo e l'Aiuto Umanitario, e Miguel Ángel Martínez, Vicepresidente del Parlamento Europeo. Nell'incontro vi è stato consenso sul positivo andamento della da poco riallacciata cooperazione bilaterale tra la Commissione Europea e Cuba, sottolinea oggi un articolo pubblicato dal quotidiano Granma. Secondo il testo, si è parlato delle tra Cuba e Unione Europea, basate sulla non ingerenza nei fatti interni e sul rispetto della sovranità degli Stati.

Saranno mostrati i risultati della riabilitazione integrale a Cuba
20.3 – Oltre otto milioni di visite e 34 milioni di servizi prestati è il risultato del lavoro realizzato dagli specialisti cubani nelle sale di riabilitazione integrale annesse all'attenzione primaria di salute (APS). Così ha detto in una conferenza stampa la dottoressa Maritza Leyva, componente del comitato organizzatore del Congresso Riabilitazione 2009, che si terrà dal 6 al 10 aprile prossimo al Palazzo delle Convenzioni di La Habana. Le esperienze dei professionisti dell'isola sul tema saranno portate all'evento, al quale parteciperanno 400 delegati, di questi 250 cubani e di altre nazioni come Argentina, Cile, Spagna, e Francia.

Ministro dominicano invita i settori a sostenere l’alfabetizzazione
20.3 - Tutti i settori dominicani, compresi gli imprenditori e la chiesa, sono stati esortati dal Segretario (Ministro) dell’Educazione, Melanio Paredes, a sostenere la sua campagna per eliminare l'analfabetismo in tre anni, con una consulenza cubana. Paredes ha annunciato l'arrivo nella prossima settimana di una missione tecnica cubana il cui compito sarà quello di consigliare i maestri e il personale tecnico e docente. Gli esperti cubani hanno elaborato un programma chiamato ‘Io sì posso’, applicabile a quasi tutte le lingue vive e perfino ai dialetti, come è il caso del creolo di Haiti, dove è in corso un processo di alfabetizzazione che registra progressi, secondo i suoi responsabili. Paredes ha calcolato in oltre 739.000 gli analfabeti in una fascia di età a partire dai 15 anni nel paese, la cui popolazione è stimata in circa 10 milioni di abitanti.

Chávez chiede a Obama di porre fine al blocco a Cuba
23.3 - Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha insistito sul fatto che gli Stati Uniti eliminino il blocco a Cuba e ha avvisato il Presidente nordamericano, Barack Obama, che se vuole avere buone relazioni con la regione deve rispettare tutti. Se Obama vuole avere un altro livello di relazioni con la regione deve rispettare tutti allo stesso modo, cominciando da Cuba: è un obbligo morale la sospensione di questo blocco criminale e il rispetto delle risoluzioni dell'ONU, ha sottolineato. Nel suo abituale programma domenicale ‘Aló Presidente’, Chávez ha dette allo stesso modo che se si pretende di continuare a non rispettare il Venezuela, il paese affronterà gli Stati Uniti su qualunque terreno. Confermando la sua presenza al Vertice delle Americhe il prossimo aprile a Trinidad y Tobago, Chávez ha criticato l'esclusione di Cuba da questo tipo di riunioni e ha anticipato che porrà il tema "con molta fermezza".

Il Nicaragua è vicino all’eliminazione dell’analfabetismo
23.3 - Il Nicaragua ha oggi un indice di analfabetismo del 6.82 %, vicino a quanto richiesto dalle Nazioni Unite per proclamare il territorio libero dall’analfabetismo, ha dichiarato oggi a Managua Reinaldo Mairena, direttore dell’Educazione degli Adulti. Durante un’apparizione nel programma En Vivo trasmesso dal Canale 4, il dirigente del Ministero dell’Educazione (MINED) ha messo in risalto il contributo di Cuba alla crociata, prima ancora dell’entrata in carica del Presidente Daniel Ortega. Mairena ha messo in risalto la bontà del metodo cubano ‘Io, sì posso’, con risultati provati in oltre 20 paesi, che si applica nella campagna nazionale portata avanti dal popolo nicaraguense.

Cresce a Cuba la sopravvivenza dei bambini con tumori cerebrali
23.3 – I bambini operati di tumore cerebrale che oggi ricevono un trattamento con il prodotto cubano Nimotuzumab (CIMAher), in combinazione con la terapia convenzionale, hanno aumentato la loro aspettativa di vita e di cura nella provincia orientale di Camagüey. I casi di tumori del sistema nervoso centrale Gliomas ed Astrocitomas, principalmente, sono curati a Camagüey nel Centro Territoriale di Riferimento in Oncologia Pediatrica, nell'ospedale infantile Eduardo Agramonte Piña. Dal 2008 questo servizio di oncopediatria fa parte del programma dell'utilizzo clinico allargato di farmaco-vigilanza del CIMAher, applicato a oltre 60 pazienti nella nazione.

Definiti esemplari i legami di amicizia tra Cuba e la RASD
24.3 - Jadiya Hamdi, Ministro della Cultura della Repubblica Araba Saharaui Democratica (RASD), ha detto a La Habana che i legami di amicizia tra Cuba e il suo paese costituiscono un esempio di relazioni di fratellanza. Ha paragonato la sua visita a Cuba a un pellegrinaggio alla Mecca e ha detto che questo sogno di arrivare qui alla fine si è avverato. La Ministro della Cultura ha messo in risalto la qualità e lo sviluppo dell'arte e della cultura durante il suo incontro con Fernando Rojas, Viceministro cubano della Cultura, accompagnata da Drug Lu-la Brahim, direttore della cooperazione e dell’informazione. La Repubblica Araba Saharaui Democratica (RASD) è stata costituita il 27 febbraio 1976 e ha un seggio nell'Organizzazione dell'Unità Africana dal 1984.

Abel Prieto: l'ICAIC rende omaggio a Fidel Castro in ogni progetto
25.3 - Il Ministro cubano della Cultura, Abel Prieto, si è congratulato con l'Istituto di Arte e Industria Cinematografici (ICAIC) che, ha detto, rende omaggio al nostro leader Fidel Castro in ogni progetto. Prieto ha fatto l’intervento principale per i cinquant’anni di questa istituzione in un gala al teatro Karl Marx di La Habana, al quale ha partecipato il Presidente cubano, Raúl Castro. Toccando i 50 anni, ha detto, l'ICAIC affronta oggi sfide molto diverse rispetto a quelle dei suoi fondatori, lavorando giorno dopo giorno in condizioni difficili per recuperare la produzione nazionale e dare spazio e priorità ai giovani registi. Ha sottolineato l’importanza, a solo 82 giorni del trionfo della Rivoluzione, della nascita di un'istituzione e di un movimento creativo di autentica avanguardia, che "ha segnato e ha dato immagine e voce ai cubani e ha ispirato un movimento più ampio in America Latina".

Sarà esteso a tutto il paese l’uso di un adesivo biologico cubano
25.3 - Cuba estenderà l'uso dell'adesivo Tisuacryl a tutti i centri di attenzione primaria e cliniche stomatologiche del paese, indicò qui Lissy Wong, capa del dipartimento di bonifico in risultati ed investigazione di BIOMAT. Il composto, sviluppato per il Centro di Biomateriali dell'Università dell'Avana (BIOMAT), ha caratteristiche battericidhe e ha dimostrato essere molto efficace nel trattamento di lesioni cutanee e del complesso orale. L'esperta, chi partecipa alla Prima Convenzione Tecnologia e Salute nel Palazzo di Convenzioni dell'Avana, manifestò che il prodotto si usa nell'Isola in differenti specialità mediche da più di 10 anni, poiché offre multipli vantaggi, tanto per il professionista medico come per il paziente.

Cuba conserva la leadership nella classifica mondiale del baseball
26.3 - Cuba ha conservato la leadership nella classifica mondiale di baseball, grazie al suo sesto posto nel Classico, ha comunicato la Federazione Internazionale di questo sport (IBAF). La selezione cubana, campione olimpica a Barcellona-1992, Atlanta-1996 e Atene-2004, ha aggiunto 12.67 punti grazie al sesto posto nella competizione mondiale arrivando a 1072.18 unità. Il Giappone ha aggiunto 50 punti vincendo il Classico ed è salito al terzo posto (891 punti). Da parte sua, la Corea del Sud, campione olimpica a Pechino-2008 e finalista nel torneo mondiale, ha ottenuto 40 punti ed è passata dal terzo posto al secondo (939.82). Il Venezuela, semifinalista nel Classico, è stato protagonista del maggior balzo in avanti nella graduatoria dell'America Latina, passando dalla 15° all’11 posto, con 210.68 punti.

Raúl Castro rende onore agli eroi anonimi della Rivoluzione cubana
27.3 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha onorato i cosiddetti eroi anonimi della Rivoluzione, presiedendo la cerimonia per il mezzo secolo degli organismi della Sicurezza dello Stato. La televisione nazionale ha comunicato la partecipazione del Presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri alla cerimonia di commemorazione, celebrata nel Bosco dei Martiri del mausoleo El Cacahual. Dalla sua fondazione il 26 marzo 1959, questo organismo di autodifesa ha sventato numerosi piani di magnicidio, cospirazioni controrivoluzionarie e di spie al servizio dello straniero. Alla commemorazione hanno partecipato anche familiari dei cinque antiterroristi che sono da un decennio detenuti negli Stati Uniti, dove raccoglievano informazioni per impedire piani anticubani organizzati nella Florida.

I voli diretti Cuba-Perù favoriscono lo scambio regionale
27.3 - La realizzazione di voli diretti tra le capitali di Cuba e del Perù offre oggi nuove prospettive per lo scambio tra questa isola caraibica e le nazioni dell'America del Sud. Con una frequenza di tre volte alla settimana, la linea aerea TACA unirà le città di La Habana e Lima per favorire lo sviluppo di diverse aree: commercio, turismo, collaborazione medica ed educativa. Secondo la Viceministro cubana del Turismo, Admi Valhuerdi, una delle priorità di questo organismo è quella di promuovere l'avvicinamento tra i paesi latinoamericani. Ha indicato che, nonostante le difficoltà, oltre 2.300.000 turisti sono giunti a Cuba nel 2008, e alla chiusura dello scorso febbraio si è avuta una crescita del 5.2 % in relazione allo stesso periodo dell'anno precedente.

Fidel Castro: la Cina, la futura grande potenza economica
30.3 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato che l'influenza della Repubblica Popolare Cinese al vertice del Gruppo dei 20 (G20) a Londra sarà enorme dal punto di vista economico di fronte alla crisi mondiale. "Questo non era mai successo prima quando il potere degli Stati Uniti regnava totalmente in questo campo", indica Fidel Castro nel suo articolo dal titolo "La Cina, la futura grande potenza economica", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate. D'altra parte, nel nostro emisfero - precisa - è divertente vedere come si agitano le viscere dell'impero, pieno di problemi e di contraddizioni insuperabili con i paesi dell'America Latina, che pretende di dominare in eterno. "Quelli che leggono le dichiarazioni del pio cattolico Joe Biden a Viña del Mar, che esclude di eliminare il blocco economico a Cuba, sospirando per una transizione interna che sarebbe francamente controrivoluzionaria nel nostro paese, resteranno sorpresi. I suoi lamenti da piagnone fanno pena, dato che in particolare non esiste un solo Governo latinoamericano e caraibico che non veda in questa misura antidiluviana una zavorra del passato", indica. Che etica sussiste nella politica degli Stati Uniti? Quanto rimane di cristiano nel pensiero politico del Vicepresidente Biden?, si domanda il leader cubano.

L’Etiopia conferma l’amicizia e la gratitudine al popolo cubano
30.3 – Ad Addis Abeba, il Primo Ministro etiope, Meles Zenawi, ha confermato i sentimenti di amicizia verso Cuba e ha espresso il suo interesse alla formazione di medici a partire dalla collaborazione di Cuba in questa nazione africana. Durante un incontro con l'Ambasciatrice cubana, Clara Pulido, Zenawi ha inviato un saluto speciale al Presidente Raúl Castro e ha ringraziato per lo storico contributo in materia di salute di Cuba al popolo dell'Etiopia. La Pulido a sua volta ha ribadito il ringraziamento al Governo etiope per aver eretto qui un monumento agli internazionalisti caduti, inaugurato nel dicembre dell’anno scorso dal Vicepresidente cubano Esteban Lazo.

Respinta la posizione degli Stati Uniti sul terrorismo
31.3 - Gli Stati Uniti continuano a offrire protezione ai terroristi nel loro territorio, ha confermato l'avvocato José Pertierra in riferimento alla situazione del criminale Luis Posada Carriles. Se il Governo nordamericano vuole mostrare al mondo il suo rispetto per i trattati internazionali di diritto deve estradare Posada in Venezuela, ha precisato il giurista in un'intervista concessa al programma cubano radio-teletrasmesso Tavola Rotonda. Bisogna processare Posada per le 73 imputazioni di omicidio e non come un bugiardo, ha enfatizzato Pertierra, che rappresenta il Governo del Venezuela nella suddetta richiesta. Posada Carriles è accusato dell'esplosione di un aeroplano cubano a Barbados il 6 ottobre 1976 che ha causato la morte di 73 persone e di altri fatti nefasti in varie nazioni.

Il Primo Ministro della Guinea Bissau ringrazia per la cooperazione cubana
31.3 – Il Primo Ministro della Guinea-Bissau, Carlos Gomes Junior, ha ringraziato per la cooperazione cubana nel campo della salute durante una visita alla Facoltà di Medicina ‘Vilma Espín’, dove insegnano specialisti cubani. Accompagnato dal Ministro della Salute, Camilo Pereira, dall'Ambasciatore cubano, Pedro Doña Santana, e da altri invitati, Gomes Junior ha elogiato il lavoro dei cooperanti, il cui impegno è apprezzato anche nell'ospedale di Sao Domingos. La Facoltà ‘Vilma Espín’ si trova nella città di Sao Domingos, al confine con il Senegal, dove tre professori cubani e uno locale impartiscono lezioni a 13 studenti che frequentano il quarto anno del corso.