marzo 2007

Gli accordi Cuba-Venezuela superano i 1.500 milioni di dollari
1.3 - Cuba e Venezuela hanno adottato diversi progetti di cooperazione bilaterale per un ammontare di circa 1.500 milioni di dollari nei settori di scienza, tecnologia, previdenza sociale, lavoro, salute, comunicazioni ed educazione. Il Ministro cubano per l'Investimento Estero e la Collaborazione Economica, Marta Lomas, ha comunicato l'importo dopo la lettura della Dichiarazione Congiunta che ha chiuso ieri, mercoledì, la VII Sessione della Commissione Mista Intergovernativa tra i due paesi. Come risultato di tre giornate di deliberazioni tra rappresentanti governativi, di aziende e delle istituzioni, La Habana e Caracas hanno firmato 355 progetti di collaborazione contenuti nei verbali finali della riunione iniziata lunedì scorso. Alla presenza del Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, la Lomas ha messo in rilievo che i sei accordi aggiunti ai quattro esistenti nell'area delle fonti energetiche contribuiranno allo sviluppo di altre nazioni latinoamericane.

Honduras e Cuba stringono le relazioni
1.3 - Il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque, parteciperà oggi insieme al suo omologo Milton Jiménez e al Ministro della Salute honduregna all'inaugurazione di un centro oftalmologico donato da Cuba. Con la consegna di questo centro assistenziale alla comunità di Villa de San Francisco, a Tegucigalpa, il Ministro cubano dà corso a uno dei punti della sua visita che si conclude questo giovedì. La presenza del capo della diplomazia cubana in Honduras è stato un momento propizio per nominare l'ingegnere Juan Ramón Elvir Ambasciatore dell'Honduras a La Habana. Con la nomina di Elvir, le relazioni tra i due paesi si consolidano, ha affermato il Presidente del paese, Manuel Zelaya, in una conferenza stampa offerta ieri congiuntamente al ministro cubano.

Un pianista cubano denuncia il rifiuto del visto statunitense
1.3 - Il pianista cubano Frank Fernández ha denunciato che il rifiuto del visto da parte del Governo nordamericano impedisce la presentazione a Puerto Rico di un disco in cui l'eminente musicista accompagna il cantante portoricano Dany Rivera. In una conferenza stampa a Mosca, l'artista cubano, considerato una delle vette della pianistica cubana e internazionale per il suo lavoro da concertista, ha affermato che arriverà il giorno in cui questa politica sarà superata.

Sarà applicata a Cuba l'ora legale
1.3 - Cuba metterà in vigore l'ora legale a partire dalla prossima domenica 11 marzo, ha reso noto il Ministero dell'Industria di Base. Pertanto, alle 24:00 della notte di sabato 10 marzo, i cubani dovranno mettere avanti di un'ora le lancette dei loro orologi ponendo fine in tal modo all'attuale orario normale in vigore dal 20 ottobre 2006.

Segnalati i successi cubani nella campagna contro il narcotraffico
2.3 - Cuba ha reso noto oggi i successi raggiunti nella campagna contro il narcotraffico e ha confermato una diminuzione sostanziale della presenza di droga nel paese e il sequestro nel 2006 di 1.7 tonnellate di narcotici. Un articolo del quotidiano Granma indica che, a quattro anni dall'inizio dell'operazione denominata 'Corazza Popolare', sono diminuiti anche i lanci in mare e gli avvistamenti sospetti di imbarcazioni e di aerei ai limiti delle acque territoriali. La quantità di narcotici sequestrati nel 2006 è la più bassa degli ultimi 11 anni.

Il Ministro degli Esteri cubano inaugura un centro oftalmologico a Panama
2.3 - Il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Felipe Pérez Roque, inaugura oggi a Panama un centro oftalmologico, donato da La Habana, che permetterà di operare alla vista i panamensi che hanno scarse risorse. Situata nella provincia di Veraguas, a ovest della capitale, l'installazione viene inaugurata con una cerimonia che conterà sulla partecipazione del Ministro degli Esteri cubano e del presidente Martín Torrijos, come pure membri del suo Governo. Oltre 5.000 panamensi sono stati operati gratuitamente agli occhi a Cuba, come parte dell'Operazione Miracolo che ha beneficato decine di migliaia di latinoamericani e di caraibici.

Studieranno medicina a Cuba altri 40 giovani costaricani
2.3 - Circa 40 giovani costaricani che saranno formati come medici a Cuba sono stati salutati durante un veglione culturale nella capitale San José, hanno reso noto fonti del consolato cubano. I beneficiari della borsa di studio alla Scuola Latinoamericana di Scienze Mediche (ELAM) provengono da famiglie di basse risorse e con la loro iscrizione nell'istituzione, ammontano a 292 gli studenti della nazione centroamericana a Cuba.

La Fiera cubana del Libro ha superato le precedenti edizioni
2.3 – Dal suo inizio a La Habana nel mese di febbraio, la XVI Fiera Internazionale del Libro ha oltrepassato i risultati delle precedenti edizioni, ha detto Abel Prieto, Ministro della Cultura. Prieto ha riconosciuto la magnifica risposta del pubblico di Sancti Spíritus, città nella parte centrale di Cuba, non solo rispetto all'acquisto di libri ma anche riguardo alla partecipazione alle attività culturali programmate. Il Ministro della Cultura ha precisato che questa Fiera ha messo a disposizione della popolazione dell'isola circa otto milioni di esemplari.

Ricordato il sabotaggio a una nave francese nel porto di La Habana
3.3 - Il quotidiano Granma ha ricordato oggi il sabotaggio avvenuto nel porto di La Habana alla nave francese 'Le Coubre', in occasione del 47° anniversario di questa azione della cui organizzazione venne accusata la CIA. Il fatto, successo il 4 marzo 1960, ha causato oltre 100 morti e circa 400 feriti, per la grandezza delle esplosioni nella nave. 'Le Coubre' trasportava a Cuba, oltre a un carico generico, munizioni e granate anticarro e antipersona acquistati da Cuba in Belgio per fronteggiare l'ondata di attentati terroristici scatenata contro l'isola dopo la vittoria rivoluzionaria del 1959.

Il Presidente libico condanna il blocco degli Stati Uniti contro Cuba
3.3 - Il Presidente libico, Muammar al Gheddafi, ha augurato al Presidente di Cuba, Fidel Castro, un pronto recupero della sua salute e ha condannato il blocco degli Stati Uniti contro l'Isola, ha reso noto una fonte ufficiale. Il capo della missione diplomatica libica a Cuba, Nassareddin Alshibani, ha definito eccellente lo stato delle relazioni bilaterali e ha sottolineato il saluto del Presidente Gheddafi a Fidel Castro, trasmesso dalla televisione cubana. Il funzionario libico ha dichiarato che le reciproche relazioni sono state rafforzate attraverso i contatti personali tra i due statisti durante la storia.

Cuba definisce ridicola la giustificazione di Washington per il blocco
5.3 - Cuba ha definito ridicola la giustificazione del Governo degli Stati Uniti per mantenere il suo blocco economico, finanziario e commerciale contro l'isola caraibica, "per ragioni di sicurezza nazionale". Durante una riunione informale del Gruppo di Negoziati di Accesso ai Mercati Non Agricoli, effettuata a Ginevra, la delegazione cubana si è vista obbligata a rispondere a una dichiarazione della rappresentante di Washington all'incontro. Secondo fonti dell'Ambasciata a Ginevra, la rappresentanza di La Habana ha considerato "ridicolo" e senza "la minima credibilità" il pretesto della sicurezza nazionale per perpetuare l'assedio economico della Casa Bianca.

Nella dirittura finale la Fiera Internazionale del Libro a Cuba
5.3 – Con l'inizio oggi nelle province orientali, è entrata nella sua retta finale la Fiera Internazionale del Libro Cuba 2007, che dall'8 febbraio scorso ha inondato di libri l'Isola. A Santiago de Cuba, dove sarà chiuso l'evento la prossima domenica 11 marzo, funzioneranno due grandi librerie, una nel teatro Heredia e un'altra nella centrale via Enramadas, per offrire oltre 800.000 esemplari con circa 500 titoli.

Cuba tra i primi paesi per tasso di scolarità universitaria
5.3 - Con un tasso di scolarità universitaria del 60 %, Cuba si è collocata tra i primi paesi del mondo in questo ramo, ha affermato un funzionario del Ministero dell'Educazione Superiore dell'Isola. Dimas Hernández, chi è a capo della Direzione dell'Universalizzazione dell'Insegnamento, ha dichiarato che questo risultato è stato possibile per la politica educativa portata avanti nel paese dalla vittoria della Rivoluzione, nel gennaio 1959. Hernández ha messo a confronto inoltre il risultato di Cuba con quello del resto dei paesi dell'America Latina, i cui tassi sono mediamente tra il 18 e il 25 %.

Il disarmo nucleare, alta priorità di Cuba e dei NOAL
6.3 - Cuba ha oggi evidenziato che il disarmo nucleare costituisce la più alta priorità e una posizione storicamente difesa dal Movimento dei Paesi Non Allineati che attualmente presiede. In un intervento del delegato cubano Respel Pino alla Conferenza sul Disarmo a Ginevra, Cuba ha ricordato che durante il Vertice dei NOAL effettuato a La Habana nel settembre scorso è stata ribadita questa posizione. Ha considerato contraddittorio il fatto che alcuni Stati continuino a far pressioni per fare sì che l'attenzione della comunità internazionale sia sempre più centrata sulla proliferazione orizzontale a detrimento del disarmo nucleare.

Cuba e le Isole Salomone rafforzano la cooperazione medica
6.3 - Cuba e le Isole Salomone hanno rafforzato oggi la cooperazione con la firma di accordi che comprendono l'invio di una brigata medica cubana e l'offerta di 50 borse di studio di medicina per giovani di questa nazione. Gli accordi sono stati firmati dal Ministro degli Esteri in visita, Patteson Oti, e dal suo omologo cubano, Felipe Pérez Roque, che hanno evidenziato lo stato dei vincoli tra Honiara e La Habana. Pérez Roque ha ringraziato per il sostegno che il Governo di quell'arcipelago ha offerto al suo paese negli organismi internazionali, in particolare per il suo voto contro il blocco nordamericano.

Cuba chiede la cooperazione internazionale contro la tratta di donne e bambine
6.3 – Alle Nazioni Unite, Cuba ha denunciato che il sottosviluppo e la povertà sono alla base della tratta di donne e bambine, 30 milioni delle quali sono sfruttate sessualmente. Rodrigo Malmierca, Ambasciatore di Cuba alle Nazioni Unite, ha detto che questo è un delitto molto vincolato ad altri, come il riciclaggio di denaro, il narcotraffico e il contrabbando di persone. Ha sottolineato che si parla poco delle cause di questo fenomeno, che è fomentato dall'esistenza - essenzialmente nei paesi in via di sviluppo - di 2.700 milioni di persone che vivono in condizioni molto precarie..

Cuba denuncia la situazione della donna nel mondo
7.3 - Cuba ha denunciato oggi alle Nazioni Unite che è impossibile parlare dell'emancipazione della donna, quando il volto femminile è quello della maggior parte delle vittime di guerre, fame, disuguaglianza, malattie prevenibili, razzismo e xenofobia. Sono le donne quelle che più patiscono la tragedia della violenza domestica, il traffico di persone, la prostituzione forzata e l'HIV-AIDS, ha detto l'Ambasciatore cubano, Rodrigo Malmierca, in un dibattito all'Assemblea Generale sul tema.

Cuba prosegue la scommessa sulla socializzazione dell'informatica
7.3 - Cuba prosegue oggi la sua scommessa sulla socializzazione dell'informatica con l'apertura di nuovi Club di Informatica e di Elettronica per Giovani, istituzioni che diplomano ogni anno oltre 200.000 persone. Dopo 20 anni di esistenza, i 603 centri situati nei 169 municipi di Cuba impartiscono lezioni attraverso 19 programmi relativi alla programmazione, alla creazione di pagine-web e alla navigazione attraverso reti di fattura nazionale. Se prima abbiamo dovuto attendere 19 anni per raggiungere il milione di diplomati, attualmente questo numero sarà ottenuto in cinque anni, ha detto Mayda Brito, direttrice di un Club per Giovani nella provincia di La Habana.

Gli Stati Uniti proibiscono al presidente mondiale del softbol di recarsi a Cuba
7.3 - Il Governo statunitense ha proibito al presidente della Federazione Internazionale di Softbol, Don Porter, di recarsi a Cuba per premiare il primo allenatore cubano nel Salone della Fama, ha denunciato oggi il quotidiano Granma. "Mi dispiace molto di non poter andare a La Habana per la cerimonia nel Salone della Fama dell'allenatore cubano Armando Aguiar Gil, perché il Governo degli Stati Uniti mi ha negato il permesso senza dirmi la ragione", ha scrisse Porter al quotidiano. Nonostante la sua carica, Porter ha bisogno di un permesso del suo Governo per recarsi a Cuba, in virtù del blocco imposto da Washington all'Isola 48 anni fa.

L'ONU riconosce i progressi sociali della donna cubana
8.3 - Susan Macdade, Coordinatrice Residente del sistema delle Nazioni Unite a Cuba, ha riconosciuto oggi che la donna cubana gode di crescente equità negli ultimi cinquant'anni. "Per fortuna questo paese ha saputo superare situazioni sfavorevoli per le donne come l'uguaglianza nell'accesso all'educazione, alla salute e ai servizi, ha affermato la Mcdade a Prensa Latina. La diplomatica ha partecipato a questa giornata in occasione dell'8 marzo a un incontro nel Collegio di Belén, a La Habana Vieja, dove ha affrontato il tema della Donna e l'invecchiamento, a cui l'ONU ha dedicato questa celebrazione.

Le donne cubane, presenti in tutte le sfere
8.3 - Mentre in molte parti del mondo le donne costituiscono la maggior parte delle vittime di guerre, disuguaglianze, fame, malattie prevenibili, razzismo e xenofobia, oggi a Cuba hanno aumentato la loro partecipazione a tutte le sfere della società. La lotta contro la discriminazione di genere e il progresso della donna dopo la vittoria della Rivoluzione hanno fatto sì che le cubane siano il 66.6 % dei professionisti e dei tecnici del paese, il 48.9 % dei ricercatori e il 63.3 dei laureati universitari.

Campagna internazionale per il diritto a visitare i Cinque
9.3 – E' stata lanciata a La Habana una campagna internazionale per il diritto delle cubane Adriana Pérez e Olga Salanueva a visitare i loro mariti, due dei cinque antiterroristi cubani detenuti da oltre otto anni negli Stati Uniti. Il Comitato Internazionale per la libertà dei patrioti cubani ha fatto appello alle donne del mondo per reclamare il diritto di visita familiare per le loro mogli, e ha esortato a promuovere una campagna di solidarietà dall'8 marzo al 14 maggio. Le date coincidono con la Giornata Internazionale della Donna e con la Giornata delle Madri.

Il Ministro degli Esteri cubano avrà un'intensa agenda internazionale
10.3 - Il Ministro cubano delle Relazioni Estere, Felipe Pérez Roque, rappresenterà l'Isola in vari forum e sosterrà colloqui in Francia, in Italia e a Ginevra, ha reso noto la stampa nazionale. Il quotidiano Granma segnala che il Ministro degli Esteri presiederà a Parigi la Riunione di Riattivazione del Movimento dei Non Allineati, nei lavori dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura. E' stato comunicato, inoltre, che Pérez Roque interverrà a Ginevra, in Svizzera, al Consiglio dei Diritti Umani, martedì 13, dove parteciperà al Segmento di Alto Livello del IV Periodo di Sessioni.

Bambini ucraini giungono a Cuba per un trattamento medico
10.3 - Un nuovo gruppo di 48 bambini ucraini vittime dell'incidente di Chernobil sono giunti a Cuba per ricevere un trattamento medico come parte di un programma di attenzione che presto compierà 17 anni. Questo è il secondo gruppo partito quest'anno da Kiev per La Habana, come parte degli oltre 23.000 bambini colpiti che hanno ricevuto dal 1990 trattamento medico gratuito nella maggiore delle Antille. Il programma sviluppato dai cubani per assistere i bambini ucraini e bielorussi colpiti dall'incidente nucleare del 1990 è stato proposto per il Premio Principe delle Asturie.

Il Ministro degli Esteri cubano rende nota la posizione dei NOAL sui diritti umani
13.3 – Il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque, a nome del Movimento dei Paesi Non Allineati (NOAL), ha detto che questa istanza respinge il tentativo di usare i diritti umani come pretesto per raggiungere obiettivi politici. Parlando al plenario del IV Periodo Ordinario di Sessioni del Consiglio dei Diritti Umani che si tiene a Ginevra, ha segnalato che i Capi di Stato e di Governo dei NOAL hanno respinto nel loro ultimo vertice la selettività e la doppia morale su questo tema. Dal rispetto a questa giusta rivendicazione del Movimento dipenderà la legittimità e la credibilità del Consiglio dei Diritti Umani, ha sottolineato.

Cuba ha denunciato tentativi di screditare il Consiglio dei Diritti Umani
13.3 - Il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque, ha denunciato a Ginevra manovre degli Stati Uniti e dei loro alleati per far piombare il Consiglio dei Diritti Umani nel discredito della politicizzazione e della doppia morale. Il Ministro degli Esteri ha parlato al plenario del IV Periodo Ordinario di Sessioni di questa istanza dell'ONU e ha detto che si pretende di ritardare la costruzione istituzionale del Consiglio e di resuscitare la pratica delle risoluzioni punitive contro i paesi del Sud. Ha ricordato che il termine per approvare i relativi meccanismi del suo funzionamento scade il prossimo 18 giugno, data che non va oltrepassata in ogni caso.

Commemorato a Cuba mezzo secolo di un'azione rivoluzionaria
13.3 – Centinaia di migliaia di universitari cubani hanno commemorato in tutta l'Isola gli eventi del 13 marzo 1957, avvenimento che ha significato una pietra miliare nella storia del movimento popolare rivoluzionario. Quel giorno un gruppo di giovani, capeggiati da José Antonio Echeverría, assaltò il Palazzo Presidenziale per giustiziare il tiranno Fulgencio Batista nella sua stessa tana. L'azione contemplò, inoltre, l'assalto alla stazione radio nazionale Radio Reloj, dopo il quale venne assassinato Echeverría, allora presidente della Federazione Studentesca Universitaria.

Cuba e Cina raddoppiano in un anno lo scambio commerciale
13.3 - Cuba e Cina hanno raddoppiato il loro scambio commerciale in solo un anno, con affari per un importo di 1.800 milioni di dollari, ha reso noto l'Ambasciatore cinese nella nazione caraibica, Zhao Rongxian. In dichiarazioni all'ultimo numero del settimanale di affari Opzioni, il diplomatico ha evidenziato "che abbiamo molti punti in comune e magnifiche relazioni di cooperazione con Cuba". Zhao ha indicato che il commercio bilaterale ha raggiunto nel 2006 i 1.800 milioni di dollari, il doppio di quanto raggiunto nel 2005, quando la crescita era stata un vero successo.

I NOAL chiedono di smettere con le imposizioni nel Consiglio dei Diritti Umani
15.3 - Il Movimento dei Paesi Non Allineati (NOAL) ha chiesto oggi a Ginevra di promuovere un dialogo genuino di cooperazione nel Consiglio dei Diritti Umani per porre fine al condizionamento e all'imposizione politica. La delegata cubana, María del Carmen Herrera, parlando a nome del Movimento presieduto attualmente da Cuba, ha sottolineato l'impegno di questa istanza nell'appoggio al processo di costruzione istituzionale del Consiglio. La Herrera ha detto che è stata proposta un'agenda con temi concreti per la considerazione di tutti i diritti economici, sociali e culturali, civili e politici, dei popoli, dei gruppi e degli individui.

Cuba concede ampie garanzie per l'accesso all'università
15.3 - Il Direttore di Entrata e Posizionamento Lavorativo del Ministero dell'Educazione Superiore (MES), René Sánchez, ha affermato che Cuba concede ampie possibilità per l'accesso a questo insegnamento, con il maggior numero di iscrizioni nel 2006 della sua storia. Dopo aver ricordato che il paese conta su oltre tremila sedi universitarie in tutte le località, Sánchez ha segnalato che l'universalizzazione dell'insegnamento a Cuba costituisce un buon esempio per i paesi sottosviluppati interessati a formare le loro risorse umane. Confrontando gli indici di iscrizione esistenti a Cuba (oltre 685.000 alunni) con i dati anteriori (meno della metà negli anni '80), ha evidenziato il fatto che questo sistema ha salvaguardato l'educazione superiore cubana.

Si è recato a Cuba un altro gruppo di pazienti nicaraguensi
15.3 – Una cinquantina di nicaraguensi poveri che patiscono di malattie della vista si è recata a La Habana per ricevere assistenza oftalmologica, come parte dell'Operazione Miracolo, il programma di solidarietà promosso da Cuba e dal Venezuela. Da quando nel giugno scorso la nazione centroamericana ha ricevuto i benefici dell'Operazione Miracolo, ammontano a 1.665 i nicaraguensi che sono stati curati nell'isola caraibica.

Messa in risalto la collaborazione dei tecnici sportivi cubani in 106 paesi
15.3 – Sono oltre 15.000 i tecnici cubani che hanno portato il loro aiuto allo sviluppo dello sport, della cultura fisica e della ricreazione in 106 paesi, hanno messo in risalto i dirigenti del settore nell'Isola. Nella sua edizione di oggi, il quotidiano Juventud Rebelde evidenzia dichiarazioni in cui il direttore di Docenza dell'Istituto Cubano di Sport, Arnaldo Rivero, spiega il beneficio ricevuto da quelle nazioni attraverso la collaborazione cubana. Cuba ha un'iscrizione di circa 60.000 studenti per la Laurea in Cultura Fisica e conta su sedi universitarie nei 169 municipi del paese.

La stampa cubana sottolinea la visita europea del Ministro degli Esteri
17.3 – La visita europea realizzata dal Ministro cubano delle Relazioni Estere, Felipe Pérez Roque, è stata oggi messa in evidenza dalla stampa locale. Secondo una nota pubblicata nella prima pagina del quotidiano Juventud Rebelde, Pérez Roque ha avuto colloqui con il Vicepresidente del Governo e pure suo omologo italiano, Massimo D'Alema, con il quale ha parlato dello sviluppo delle relazioni tra i due paesi e con l'Unione Europea. Allo stesso modo, si è incontrato con il presidente della Camera dei Deputati italiana, Fausto Bertinotti, e con il presidente della Commissione delle Relazioni Internazionali del Senato, Lamberto Dini, secondo la fonte.

Mortalità infantile zero in una zona montuosa cubana
17.3 – A dimostrazione dei risultati del sistema di salute cubano perfino nelle zone più lontane, la mortalità infantile si mantiene a zero in una località montuosa del centro del paese, afferma oggi il quotidiano Granma. La direttrice del policlinico, Lázara González, ha segnalato che a Guamuhaya da 16 anni non è morto nessun bambino, non si è riportata una morte materna da 26 anni e da tre anni non nascono bambini sotto peso. Dopo la recente inaugurazione di un policlinico universitario, in questa località circa 1.550 montanari sono assistiti in modo gratuito con 23 servizi medici, ha sottolineato il quotidiano.

Cuba: il blocco nordamericano è una grave violenza contro i bambini
19.3 - Cuba ha oggi affermato che il blocco nordamericano all'Isola, oltre a essere unilaterale e illegale, è qualificato come una chiara e grave violenza contro i bambini e le bambine del paese. Parlando davanti al plenario della Commissione di Diritti Umani dell'ONU, che si svolge a Ginevra, il delegato cubano Yuri Gala ha ricordato che i bambini sono vittime dei conflitti armati, delle aggressioni e delle occupazioni straniere. Gala ha portato come esempio il carattere crudele del blocco statunitense a Cuba, che in modo surreale è arrivato a impedire a un bambino cubano di ricevere una macchina fotografica digitale, il suo premio per aver vinto un concorso mondiale di disegno, poiché era stata assemblata con componenti nordamericani.

Cuba chiede che una missione dell'ONU sui mercenari visiti gli Stati Uniti
21.3 - Cuba ha chiesto al Gruppo di Lavoro sui Mercenari, del Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU, di visitare gli Stati Uniti dove viene reclutato questo tipo di elementi per missioni di morte contro il suo popolo. Il rappresentante cubano, Rodolfo Reyes, è intervenuto nel dibattito realizzato nel plenario del Consiglio sulla relazione del citato Gruppo, in riferimento alle politiche di aggiustamento strutturale e del debito estero e a quella del Relatore Speciale sul diritto all'Educazione. Dopo aver definito meritorio il lavoro compiuto sul caso dei mercenari, ha affermato che desta preoccupazione, in particolare, come segnala il documento presentato, la presenza di quasi 50.000 di detti "contrattati" in appoggio alla coalizione che ha invaso l'Iraq.

Denunciati gli Stati Uniti per l'usurpazione di marchi di prodotti cubani
21.3 - Cuba ha denunciato gli Stati Uniti all'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) per l'usurpazione di marchi cubani di riconosciuto prestigio internazionale. Il reclamo è stato fatto nella riunione dell'Organismo di Soluzione delle Divergenze (OSD) che tiene le sue sessioni a Ginevra, da Jorge Ferrer, ministro Consigliere della Missione Permanente di Cuba presso le istanze delle Nazioni Unite con sede a Ginevra. La protesta ha avuto come base la sistematica elusione da parte del Governo nordamericano delle decisioni dell'OSD e le gravi conseguenze per il prolungato inadempimento degli accordi sulla proprietà intellettuale, tra altre cose.

Cuba ha presentato all'OIL i risultati sull'impiego e sulla qualifica
21.3 - Cuba ha presentato all'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) i suoi risultati nel pieno impiego e nella qualifica della sua forza lavoro. Intervenendo al Consiglio di Amministrazione di questa istanza sul tema Programma Globale di Impiego, la delegata cubana, Gretel Hernández, ha indicato che il tasso mondiale di persone senza lavoro è del 6.3 % e la conferma che benché la crescita economica sia importante per lo sviluppo sociale, manca la volontà di implementare politiche per elevare l'educazione e mancano i programmi per promuovere l'impiego produttivo. Nel 2006, il tasso di disoccupazione a Cuba è stato dell'1.9 % e una misura fondamentale per questo è stata l'identificazione di località, municipi e province con i maggiori tassi e l'applicazione di programmi di studio specifici per ogni segmento della popolazione.

Ministro eritreo ringrazia per la collaborazione cubana
21.3 - Il Ministro di Salute e Giustizia dell'Eritrea, Saleh Meky, ha ringraziato per la collaborazione cubana al suo paese e ha elogiato il lavoro dell'Isola come presidente del Movimento dei Paesi Non Allineati. Meky ha espresso inoltre la sua speranza che il movimento NOAL si rafforzi in modo che cooperi a risolvere le controversie tra i vari paesi. Meky ha capeggiato la delegazione eritrea alla IV Commissione Mista Intergovernativa che ha svolto le sue riunioni nella sede del Ministero per l'Investimento Straniero e la Collaborazione Economica.

Elogiata la strategia cubana per affrontare la scarsità di acqua
23.3 - Il rappresentante dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Agricoltura e l'Alimentazione (FAO) a Cuba, Francisco Arias Milla, ha elogiato la strategia cubana per affrontare la scarsità di acqua. La strategia di Cuba è molto sensata e la sua maggiore sfida è quella di utilizzarla con più efficienza, ha considerato. Il 60 % delle risorse idriche è destinato all'irrigazione agricola, che presuppone il fatto che le tecniche di irrigazione consumino la quantità necessaria di liquido e di energia, ha aggiunto il rappresentante della FAO durante celebrazione cubana della Giornata Mondiale dell'Acqua.

Aumentato nel 2007 l'arrivo di turisti russi a Cuba
23.3 - La Russia ha inviato a Cuba oltre 7.000 turisti nel primo trimestre del 2007 e si pone oggi al decimo primo posto tra gli emittenti di turisti verso la maggiore delle Antille. Questo dato rappresenta una crescita del 18 % rispetto allo stesso periodo del 2006, ha affermato il primo Viceministro del Turismo, Alexis Trujillo. Ha indicato che viene mantenuta la tendenza osservata l'anno scorso, quando si è avuta una crescita del 34 % e un totale di 27.832 turisti.

Migliaia di vite salvate dai programmi di salute in Venezuela
23.3 - Il programma di salute 'Dentro il Quartiere I', in atto in Venezuela dal 2003, ha salvato finora 43.249 vite tra la popolazione del paese, ha affermato il Presidente della Repubblica, Hugo Chávez. Nell'ambito del programma televisivo Aló Presidente, il Presidente ha inaugurato il Centro di Alta Tecnologia (CAT) Manuela Saénz, a Cabimas, nello stato di Zulia. Chávez ha ricordato che il citato progetto, di cui sottolinea la collaborazione di professionisti cubani, ha già effettuato quest'anno 10.629.184 visite, mentre il dato totale dall'inizio supera già i 229 milioni.

Governatore guatemalteco ringrazia per l'aiuto medico cubano
24.3 - Il governatore di Alto Verapaz, Rigoberto Teb Pacay, ha ringraziato per il lavoro realizzato dalla brigata medica cubana in questo dipartimento, uno dei più popolosi e a maggior presenza indigena del Guatemala. "Dall'arrivo dei medici si è riusciti a migliorare di molto la copertura e la qualità dei servizi di salute", ha detto il funzionario. Ha sottolineato il fatto che l'impatto è aumentato quando è stato inaugurato lo scorso anno il centro oftalmologico José Joaquín Palma, uno dei più moderni dell'America Centrale, dove sono stati operati alla vista migliaia di pazienti, soprattutto della regione settentrionale.

Cuba è in condizioni di eliminare la tubercolosi
24.3 - Cuba è in condizioni di eliminare la tubercolosi prima del 2015, ha dichiarato il dottor Edilberto González Ochoa, dell'Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourí. Il capo del Gruppo di Ricerca che si occupa della malattia in questo istituto ha segnalato che l'incidenza dell'infezione è molto bassa, di 6.5 casi per ogni 100.000 abitanti. Il male viene considerato superato come problema sociale avendo raggiunto un indice di cinque o meno, ha precisato González durante un simposio nella provincia di Las Tunas, a 670 chilometri a est di La Habana.

Annunciati a Cuba cambiamenti nel gabinetto ministeriale
24.3 - Il Consiglio di Stato di Cuba ha annunciato le sostituzioni del Ministro della Giustizia, Roberto T. Díaz Sotolongo, e del Presidente dell'Istituto Nazionale di Risorse Idrauliche, Jorge Luis Aspiolea. La nota ha indicato che Díaz Sotolongo sarà sostituito da María Esther Reus, che era Viceministro del settore. Per assumere le funzioni lasciate da Aspiolea è stato designato René Mesa che occupava la carica di primo viceministro delle Costruzioni. La stessa fonte ha aggiunto che ai due ex-Ministri sostituiti, i primi nel gabinetto durante il 2007, saranno assegnate nuove funzioni.

Sottolineata l'attenzione a Cuba per le persone handicappate
26.3 – A Ginevra, Cuba ha confermato oggi lo sviluppo e il perfezionamento del suo sistema di Sicurezza e Assistenza Sociale e il godimento di tutti i loro diritti da parte delle persone handicappate. Il delegato cubano Rafael García Collada è intervenuto davanti al plenario del Consiglio dei Diritti Umani nella deliberazione speciale sulla Convenzione dei Diritti di dette persone approvata all'ONU, che dovrà essere firmata prossimamente dagli Stati. García ha ricordato che la Rivoluzione cubana, fin dai suoi primi giorni, ha stabilito, come premessa direttiva nelle sue politiche e nei suoi programmi, l'obiettivo di raggiungere una società completamente giusta e di non esclusione.

Cuba procede verso l'applicazione della normativa sulla disciplina del lavoro
26.3 - Cuba procede oggi verso l'applicazione di normative sulla disciplina del lavoro a poco meno di una settimana dall'entrata in vigore, dopo una prima proroga nel dicembre scorso. Le norme che avrebbero dovuto essere applicate nel gennaio scorso, sulle giornate e orari di lavoro (187) e sui regolamenti disciplinari interni (188), entreranno in vigore il prossimo 1° aprile. Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, Alfredo Morales, ha segnalato che la maggior parte dei 6.583 centri lavorativi che dovranno applicare dette risoluzioni realizzarono assemblee di analisi con i lavoratori.

Inizia a Timor Est la campagna di alfabetizzazione con l'aiuto cubano
26.3 - Timor Est ha iniziato oggi una campagna di alfabetizzazione mediante il metodo cubano "Io sì posso". La cerimonia di inizio dell'offensiva educativa è stata presieduta dal Primo Ministro ad interim, Estanislao da Silva che ha ringraziato Cuba e il suo massimo leader, Fidel Castro, per avere reso disponibile il metodo usato in vari paesi. E' previsto di alfabetizzare ogni trimestre almeno 10.600 persone, per poter eliminare in un periodo di cinque anni l'analfabetismo di 212.160 abitanti di Timor Est, la metà della popolazione maggiore di 15 anni.

Cuba e lo stato del Nebraska firmano accordi commerciali
27.3 - Autorità di Cuba e dello Stato nordamericano del Nebraska firmano oggi, a La Habana, due accordi commerciali nella sfera agro-zootecnica che permetteranno l'acquisto da parte dell'Isola di grano e di altri alimenti. La firma dei due accordi è prevista per questo martedì con una cerimonia all'hotel Palco e conterà sulla presenza del governatore, Dave Heineman, che è arrivato ieri a La Habana insieme a 30 imprenditori del suo Stato.

Con l'adozione delle risoluzioni terminano i plenari al Consiglio dei Diritti Umani
30.3 – A Ginevra, il Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU ha terminato oggi le giornate dei plenari del IV Periodo Ordinario di Sessioni con l'approvazione di numerose risoluzioni e la posposizione di altre che saranno dibattute nella sua prossima riunione. Tra quelle approvate risaltano tre risoluzioni presentate da Cuba a nome del Movimento dei Paesi Non Allineati (NOAL), che questa nazione presiede, due delle quali hanno il consenso mentre la terza è stata approvata con un'ampia votazione. La prima di queste fa un appello al rafforzamento della cooperazione internazionale nella sfera dei diritti umani e definendola uno dei pilastri essenziali sui quali appoggia il nuovo Consiglio, che ha sostituito la screditata precedente Commissione.

Cuba fa appello a cercare soluzione energetiche senza un pericolo umano
30.3 – A Pinar del Río, il Ministro cubano dell'Industria di Base, Yadira García, ha confermato la posizione di Cuba per lavorare in una strategia al fine di risolvere i problemi energetici che oggi affronta l'umanità, senza mettere in pericolo la specie. Siamo obbligati a cercare una soluzione per il mondo e non per soddisfare le necessità di determinate cupole, ha dichiarato il Ministro a Prensa Latina, dopo aver denunciato il pericolo di trasformare alimenti in combustibile. La García ha condannato la strategia degli Stati Uniti per promuovere l'utilizzo dell'etanolo, a discapito della sua ripercussione sull'alimentazione dei paesi poveri.

Lodato il risultato dell'alfabetizzazione in Bolivia con l'aiuto di Cuba
30.3 – L'eliminazione dell'analfabetismo costituirà un avvenimento memorabile per i boliviani, un processo in cui Cuba merita ogni riconoscimento, ha sottolineato oggi il quotidiano La Razón. Il giornale, a livello nazionale, mette in risalto in un editoriale che il primo frutto di questa campagna nazionale è stato registrato a Tolata, municipio del centrale dipartimento di Cochabamba, dove la settimana scorsa è stata ufficializzata la dichiarazione di territorio libero dall'analfabetismo. Con la scolarizzazione di oltre 700 persone, grazie al metodo cubano "Io sì posso" è stato fatto un passo importante nella meta di insegnare a leggere e a scrivere in 30 mesi a 1.2 milioni di adulti.

Sarà aperta una nuova università cubana di Scienze Informatiche
30.3 - Un nuovo Istituto Universitario di Scienze Informatiche aprirà le sue porte il prossime 4 aprile nella regione orientale di Cuba, consentendo di aumentare le iscrizioni verso questo insegnamento. Il programma di studi di questa filiale corrisponde a quello dell'Università di Scienze Informatiche (UCI), inaugurata nella capitale cubana nel 2002 e le cui iscrizioni ammontano a 10.000 studenti provenienti da tutta l'Isola. Questo istituto dell'educazione funzionerà nella sede dell'Istituto Politecnico di Informatica del municipio di Manzanillo, nella provincia di Granma, oltre a 740 chilometri da La Habana.