giugno 2007

Un ministro cubano sottolinea i progressi nella rivoluzione energetica
1.6 - Il Ministro cubano dell'Industria di Base, Yadira García, ha sottolineato i progressi ottenuti nel processo della rivoluzione energetica nel suo paese e l'importanza di proseguire in questo sforzo. La García ha parlato ai presidenti municipali del Poder Popular riuniti nel Palazzo delle Convenzioni di La Habana per analizzare il lavoro dei governi locali e la loro partecipazione ai compiti principali economici e sociali intrapresi dalla nazione. Ha evidenziato la sostituzione di migliaia di pompe d'acqua negli edifici a uso abitazione, il miglioramento del 70 % delle reti elettriche e il risparmio del 10 % nel consumo di combustibile in relazione al 2006 da parte delle istanze municipali.

I bambini cubani festeggiano il Giorno Internazionale dell'Infanzia
1.6 - I bambini cubani festeggiano oggi il Giorno Internazionale dell'Infanzia nelle loro scuole e negli asili infantili con molteplici attività ricreative e culturali. Miriam Yanet Martín, presidentessa nazionale dell'Organizzazione dei Pionieri José Martí, ha detto che in tutte le scuole è stato spiegato il lavoro portato avanti il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) per lo sviluppo dell'infanzia. A proposito del Giorno Internazionale dell'Infanzia il rappresentante dell'UNICEF nell'Isola, José Juan Ortiz Brú, ha detto – secondo il quotidiano Granma - che questa fascia della popolazione ha il privilegio di vivere in una società in cui essi costituiscono il maggior tesoro, perché hanno assicurato il loro benessere e il rispetto dei loro diritti.

Sarà rivitalizzata l'attività portuale a Cuba
1.6 - L'attività portuale a Cuba sarà rivitalizzata con un piano di investimenti che oltrepassa i 180 milioni in valuta in un termine di tre anni, ha reso noto il quotidiano Granma. Gilberto Ponce Ríos, Viceministro del Trasporto che si occupa dell'Area Marittima, ha spiegato al quotidiano che l'investimento in nuove tecnologie permetterà di scaricare ogni giorno circa 5.000 tonnellate di merci in sacchi e 7.000 tonnellate sfuse.

Cuba amplia le ricerche sull'energia eolica
2.6 - Cuba conta oggi su otto province che mettono in pratica progetti di prospezione eolica per studiare la fattibilità del vento e il suo possibile impiego nella generazione elettrica, come parte della Rivoluzione Energetica. Tali azioni sono comprese nei piani per rafforzare il sistema elettroenergetico nazionale e per garantire lo sviluppo dell'economia, e che ora sono state estese alla provincia centrale di Ciego de Ávila, riporta il sito digitale Cubasi.

Alarcón denuncia la violazione dei Diritti Umani nel carcere di Guantánamo
2.6 - Il Presidente dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular, Ricardo Alarcón, ha sottolineato che i diritti umani sono violati brutalmente nel carcere nordamericano nell'enclave della base navale di Guantánamo. Alarcón ha risposto in questo modo da La Habana a domande della stazione radio televisiva statunitense CNN e ha confutato la campagna del Governo statunitense contro Cuba che riporta violazioni di questo tipo da parte dell'Isola. Questo è un paese assediato contro il quale sono stati sviluppati piani sovversivi da molto tempo e poche decine di persone sono comparse per ciò davanti ai tribunali e sono state condannate, ha aggiunto. Si tenta di utilizzare questo tema per giustificare il blocco economico che invece colpisce i diritti umani fondamentali di tutto un popolo, sviando l'attenzione dalle vere violazioni, ha aggiunto.

Segnalato a Cuba che gli Stati Uniti hanno bisogno di una transizione democratica
4.6 – Oggi il quotidiano cubano Granma ha affermato che gli Stati Uniti hanno bisogno di una transizione democratica e che falliranno nel loro tentativo di costruire un assedio internazionale contro l'Isola. In un lungo articolo il giornale ha risposto agli attacchi contro la Rivoluzione cubana della Segretaria di Stato nordamericana, Condoleezza Rice, durante la sua recente visita in Spagna. Precisa che, trattandosi di Cuba come tema prioritario dell'agenda nelle conversazioni della Rice con il suo omologo Miguel Moratinos, occorrerebbe chiedersi se sono stati discussi i danni e le sofferenza del popolo cubano causati dal blocco nordamericano.

Fidel Castro: cresce la coscienza sui pericoli del cambiamento climatico
6.6 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha sottolineato la crescita della coscienza nel mondo sui pericoli del cambiamento climatico e l'importanza degli alimenti. In una conversazione radioteletrasmessa con Randy Alonso, presentatore del programma Tavola Rotonda, lo statista ha fatto riferimento alle proteste nella città tedesca di Rostock, alla vigilia della riunione del G-8, il gruppo dei paesi più sviluppati compresa la Russia. L'ultima pensata di utilizzare gli alimenti come materia prima è davvero orribile, ha affermato il Presidente durante la conversazione, di quasi un'ora di durata.

Di buon animo e di buon aspetto, Fidel Castro parla della sua salute
6.6 - Sto facendo quello che devo fare, ha affermato il Presidente cubano, Fidel Castro, riferendosi al suo processo di recupero e parlando sulla sua alimentazione, sulla sua condizione fisica e scherzando per il suo abbigliamento. Durante quasi un'ora, il leader della Rivoluzione ha risposto alle domande del giornalista e moderatore del programma, Randy Alonso, al quale ha spiegato - con alcune battute – di avere adottato sane abitudini di nutrizione. "Dico solo ai miei compatrioti, che ora sto facendo quello che devo fare, non c'è nessun segreto, più chiaro di così non si può parlare", ha detto il Presidente, affermando di avere una maggior conoscenza sulla convenienza di sottoporsi a un'alimentazione più bilanciata.

Raúl Castro ha partecipato all'avviamento di unità di generazione elettrica
6.6 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha partecipato oggi all'avviamento di due unità di generazione elettrica che incrementano la capacità installata nel paese di 70 megawatt. Nella stessa cerimonia è stato firmato un accordo tra l'Unione Elettrica, l'Azienda Cubana del Petrolio e la compagnia canadese Sherritt Utilities Inc., azioniste dell'azienda mista ENERGAS S. A. per l'installazione di una nuova turbina a vapore da 125 megawatt.

L'ALBA verso la creazione della sua Banca
7.6 - L'Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA) ha 60 giorni per la creazione di una banca che gli permetterà di sostenere schemi di sviluppo concordati tra i paesi membri. La creazione di questa istituzione era stata concordata durante la prima riunione del Consiglio dei Ministri dell'ALBA, avvenuta ieri a Caracas e che è stata conclusa dal Presidente venezuelano, Hugo Chávez. La creazione della Banca dell'ALBA è stata plasmata in un Memorandum di Intesa firmato dai Ministri degli Esteri di Cuba (Felipe Pérez Roque), Venezuela (Nicolás Maduro) e Bolivia (David Choquehuanca) e da Paul Oquist, alto funzionario della presidenza del Nicaragua.

Affari con Cuba nell'agenda del gruppo canadese Sherritt
7.6 - Gli affari a Cuba della compagnia canadese Sherritt International, presente nell'Isola dal 1991, occupano oggi uno spazio importante nella sua agenda, dopo l'annuncio di investimenti per 1.250 milioni di dollari nei prossimi anni. Ian Delaney, presidente esecutivo dell'azienda, ha segnalato che questi impegni contemplano la continuità e l'ampliamento delle operazioni nei settori di nichel, elettricità, petrolio e gas. Il programma è stato comunicato in occasione dell'inaugurazione di due nuove unità generatrici attraverso il gas del progetto misto ENERGAS, gestito dalla Sherritt e dagli enti cubani Unióne Eléctrica e Cuba Petróleo (CUPET).

Evidenziata l'importanza dell'aiuto cubano al Sudan
7.6 - Il Ministro della Cooperazione Internazionale del Sudan, Eltigani S. Fedall, ha dichiarato la sua soddisfazione per i documenti firmati riguardanti l'aiuto di esperti cubani al suo paese nelle aree di educazione, salute pubblica e sport. Fedall e Marta Lomas, Ministro per l'Investimento Estero e per la Collaborazione Economica di Cuba, hanno firmato un protocollo in tal senso dopo la riunione della Commissione Mista Intergovernativa con la partecipazione di delegazioni delle due nazioni.

Visibilmente soddisfatto Evo Morales per la sua visita a Cuba
8.6 - Il Presidente della Bolivia, Evo Morales, è apparso visibilmente soddisfatto per i risultati della sua visita di lavoro a Cuba, durante la quale ha avuto un colloquio con il Presidente Fidel Castro. Ai piedi della scaletta dell'aereo che lo avrebbe riportato nel suo paese, Morales ha detto di essere molto contento di essersi incontrato di nuovo con il leader della Rivoluzione cubana, che si preoccupa – ha affermato – sempre di più dell'umanità. Ha detto di avere conversato con Fidel su importanti temi come energia, sviluppo economico dei paesi, salute ed educazione, e di averlo trovato in netta ripresa. Sono un grande ammiratore di Fidel e di sicuro continueremo a parlare in ogni momento, ha precisato.

Seconda campagna a Cuba contro il vettore del dengue
8.6 - Cuba ha dato oggi inizio alla sua seconda campagna nazionale contro la zanzara Aedes Aegypti, vettore del dengue, come operazione preventiva per preservare la salute della popolazione. Migliaia di appartenenti ai Comitati di Difesa della Rivoluzione effettueranno, in coordinamento con gli abitanti delle città e dei paesi, lavori igienico-sanitari indirizzati a evitare la proliferazione di questa zanzara. La prima campagna era stata realizzata dal 4 al 6 maggio e queste azioni garantiscono il controllo di eventuali focolai della zanzara, che ha causato numerosi problemi in diversi paesi.

Pittori cubani alla Biennale di Venezia
9.6 – I pittori cubani René Francisco e Wilfredo Prieto fanno parte del gruppo di 50 artisti latinoamericani le cui opere potranno essere ammirate alla 52° Biennale di Venezia, è stato segnalato da fonti del Ministero della Cultura. L'appuntamento, che inizierà domani, ospiterà le opere di Francisco e di Prieto insieme a quelle dell'argentino Guillermo Kuitca e del cileno Claudio Bravo, tra gli altri, nel Padiglione America, coordinato dall'Istituto Italo-Latinoamericano (IILA) di Roma.

Alfabetizzatori nicaraguensi prendono confidenza con il metodo cubano
11.6 – A Managua, i tecnici che lavoreranno nella campagna di alfabetizzazione prevista con inizio il 17 luglio prossimo in tutto il Nicaragua, hanno iniziato a prendere confidenza con il metodo cubano di insegnamento audiovisivo "Io sì posso". Il Ministero dell'Educazione ha informato con un comunicato che il Primo Addestramento Metodologico è stato impartito a Managua dal capo dei consulenti pedagogici cubani, Orlando Gutiérrez. L'obiettivo del seminario è quello di diffondere il metodo di alfabetizzazione tra gli attivisti dei dipartimenti e delle Regioni Autonome del paese, per l'organizzazione e lo sviluppo della Campagna Nazionale di Alfabetizzazione "Da Martí a Fidel".

Cuba definisce una farsa la relazione di una relatrice a Ginevra
12.6 – A Ginevra, Svizzera, Cuba ha definito oggi una farsa la relazione presentata dalla Rappresentante Speciale per Cuba nel Consiglio dei Diritti Umani (CDH) e ha avvertito che presto si metterà fine a questo grottesco spettacolo. L'Ambasciatore cubano a Ginevra, Juan Antonio Fernández, ha affermato che le "relazioni di situazione" della signora Christine Chanet, "non meritano alcuna credibilità".

Schiacciante appoggio a Cuba nel CDH di Ginevra
12.6 - Venticinque paesi hanno offerto oggi il loro appoggio assoluto a Cuba e hanno chiesto la sospensione definitiva dei mandati da parte dei paesi nel Consiglio dei Diritti Umani (CDH) delle Nazioni Unite. Brinderemo con gli amici cubani molto presto quando finiranno questi mandati politicizzati e selettivi, e per festeggiare canteremo la Guantanamera, ha detto la delegazione della Palestina raccogliendo risate in un auditorium abbastanza sobrio. La Palestina è stata in realtà la diciannovesima legazione a parlare con dimostrazioni di ammirazione verso Cuba, come hanno fatto anche Sri Lanka, Nicaragua, Venezuela, Viet Nam, Ecuador, Iran, Bolivia, Cina e Sudafrica.

Hugo Chávez è arrivato a Cuba in visita di lavoro
12.6 - Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez Frías, è arrivato a Cuba in visita di lavoro, in risposta a un invito del Comandante in Capo, Fidel Castro Ruz. La visita di Chávez avviene nell'ambito delle eccellenti relazioni di fratellanza e di solidarietà esistenti tra Cuba e Venezuela. Una nota di stampa diffusa a La Habana indica che "durante la sua permanenza Chávez avrà riunioni con il Comandante in Capo e con il secondo segretario del nostro Partito, compagno Raúl Castro Ruz, tra altre attività".

Il metodo cubano di alfabetizzazione prosegue nella Guinea Bissau
12.6 - La campagna di alfabetizzazione con il metodo cubano "Io sì posso" è iniziata nella sala municipale del settore autonomo di Bissau, è stato reso noto oggi. Il presidente di questo organismo legislativo, Fiorentino Nanque, e l'Ambasciatore cubano, Pedro Doña Santana, altri dirigenti guineani, consulenti di Cuba e alunni hanno inaugurato il corso. Funzionari del Ministero dell'Educazione hanno elogiato il metodo che ha già terminato il rodaggio con provati risultati e hanno assicurarono che insieme a Cuba l'analfabetismo verrà eliminato completamente in questa nazione africana.

Perseguitato negli Stati Uniti il regista che si era recato a Cuba
12.6 - Il regista statunitense Michael Moore ha denunciato di essere il centro di una campagna di persecuzione e di discriminazione da parte del Governo statunitense per essersi recato a Cuba per un lavoro di giornalismo. Moore deve affrontare richieste del Governo del Presidente George W. Bush affinché dia spiegazioni per aver violato il blocco girando un film a Cuba, che sarà presentato nelle sale degli Stati Uniti tra tre settimane.

Hugo Chávez felice e ottimista per il recupero di Fidel Castro
13.6 - Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha affermato oggi di sentirsi tranquillo, in allegria e con molto ottimismo per il miglioramento del suo omologo cubano, Fidel Castro, che – ha precisato - ha recuperato la retta di 90 miglia, usando un termine del baseball. Chávez, che realizza a La Habana una visita di lavoro su invito del Capo di Stato cubano, ha partecipato a una cerimonia di omaggio all'eminente americano Francisco de Miranda, e ha segnalato che per lui "non è facile venire a una cerimonia pubblica a La Habana, senza Fidel (Castro)". Di seguito ha sottolineato che "senza Fidel fisicamente (a questa cerimonia), solo la constatazione nel giorno precedente del suo recupero quasi totale, del suo stato spirituale, della sua sempiterna intelligenza, della sua gioventù per le idee, per la riflessione, provoca nella mia anima una sensazione di sollievo, di allegria e di molto ottimismo".

Pombo: il Che irradia virtù della Rivoluzione cubana
13.6 - Percepire l'altruismo, il sacrificio, l'onestà e le virtù del Che è ammirare la Rivoluzione cubana, ha affermato Harry Villegas (Pombo), ex-compagno di lotta del mitico guerrigliero argentino-cubano Ernesto Guevara. "Nel mezzo di un mondo eroso dal neoliberismo, l'esempio del Che come rivoluzionario che ha raggiunto lo scalino più alto della specie umana diventa sempre più grande, ha dichiarato Pombo a Prensa Latina dopo un colloquio nella sede dell'Ambasciata cubana a Buenos Aires. Pombo, che è Eroe della Repubblica di Cuba, è invitato a partecipare dal 14 al 18 giugno a una nuova edizione della Settimana del Che a Rosario, città dove sono stati programmati conferenze e dibattiti per ricordare la nascita del guerrigliero eroico.

Aumenterà a Cuba il numero dei laureati universitari
13.6 - Cuba prevede di registrare nel 2009 un milione di laureati universitari, che significherà che 1 ogni 11 abitanti avrà raggiunto il livello superiore, ha indicato oggi Juan Vela, Ministro dell'Educazione Superiore. Secondo una notizia dell'Agenzia di Informazione Nazionale, tale indice non è stato ancora raggiunto da nessun'altra nazione, fatto che mostra la priorità del Governo cubano in materia di educazione e i risultati dell'insegnamento universitario alla portata di tutti. Mediante questo programma, che estende questo tipo di studi ai 169 municipi del paese, nel prossimo mese di luglio si laureeranno circa 500 giovani.

L'Argentina ricorda la nascita del Che
14.6 – Il 79° anniversario della nascita del comandante argentino-cubano Ernesto Che Guevara sarà ricordato oggi a Rosario, dove sarà annunciato il lancio di una convocazione mondiale per celebrare gli 80 anni del leggendario guerrigliero. L'omaggio avverrà nello stadio del Club Sportivo América di questa località, a 310 chilometri da Buenos Aires, alla presenza dei suoi figli Aleida e Camilo. Lanciamo la convocazione mondiale per la celebrazione dell'80° anniversario della nascita del Che, che sarà il 14 giugno 2008, ha annunciò Norberto Galliotti, della Multisectorial Argentina de Solidaridad con Cuba.

Cuba e Venezuela presentano un progetto di risoluzione su Puerto Rico
14.6 - L'Ambasciatore cubano, Rodrigo Malmierca, ha presentato oggi al Comitato di Decolonizzazione delle Nazioni Unite un progetto di risoluzione sulla Questione di Puerto Rico che chiede all'Assemblea Generale l'esame del tema. Nel suo discorso introduttivo, Malmierca ha precisato che il brogliaccio richiama un'altra volta il Governo degli Stati Uniti ad assumere la sua responsabilità di propiziare un processo che permetta al popolo di Puerto Rico di esercitare i suoi diritti inalienabili.

Messa in evidenza la validità di Prensa Latina nel mondo dell'informazione
15.6 - Le cause che hanno motivato la nascita dell'Agenzia Informativa Latinoamericana Prensa Latina hanno oggi più validità che mai, ha affermato il presidente di questa agenzia di notizie, Frank González. Intervenendo alla cerimonia per il 48° anniversario di Prensa Latina, González ha detto "che benché i nostri avversari continuino a essere potenti, l'esperienza, la portata e il prestigio accumulati durante quasi mezzo secolo ci hanno resi anche molto più forti". Ha ricordato che sono trascorsi 48 anni da quel 16 giugno 1959 quando una ventina di giovani cubani e di altri paesi dell'America, capeggiati dal giornalista argentino Jorge Ricardo Masetti, avevano unito volontà e talento per la nascita di Prensa Latina.

Rosario ha ricordato il più universale dei suoi figli: il Che
15.6 - Con un'aria di festa popolare, Rosario ha ricordato il 79° anniversario della nascita di Ernesto Che Guevara e ha annunciato che sarà sede mondiale nel 2008 dei festeggiamenti per gli 80 anni del leggendario guerrigliero. La commemorazione del prossimo anno sarà una "attività di tutto un popolo, che si mobiliterà per rendere un giusto omaggio al più grande argentino", ha dichiarato il governatore della provincia di Santa Fe, Jorge Obeid. Dopo parole emotive, Obeid ha consegnato copie di un decreto ufficiale all'Ambasciatore cubano, Aramis Fuente, e ad Aleida e a Camilo, figli del Che, in cui si dichiara di interesse provinciale le cerimonie per l'80° anniversario del compleanno del leader rivoluzionario.

La salute pubblica cubana: politica di Stato
15.6 - La salute pubblica a Cuba è essenza, fondamento, politica di Stato e di Governo, e per essa lavorano tutti i settori del paese, ha affermato oggi José Ramón Balaguer, Ministro della Salute. Durante la sua partecipazione al forum-dibattito "Per il diritto alla vita. Cooperazione Internazionale cubana nel campo della salute", che ha avuto luogo nel Ministero delle Relazioni Estere, Balaguer ha sottolineato che la collaborazione si trova in un momento molto elevato. Ci sono attualmente oltre 30.000 collaboratori in oltre 70 nazioni, la maggioranza appartengono al settore sanitario, ma vi sono anche sportivi, tecnici e personale di altre specialità, ha affermato.

A Cuba una nuova Scuola Latinoamericana di Medicina
15.6 - Cuba ha inaugurato una nuova Scuola Latinoamericana di Medicina nella provincia di Cienfuegos, nel centro-sud del paese, per la formazione di medici boliviani come parte dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe. Il nuovo centro ha iniziato ieri con un'iscrizione di 446 studenti provenienti dalla Bolivia, che riceveranno in una prima fase un'istruzione su materie di base e su altre relative al loro futuro profilo professionale. Secondo una notizia del quotidiano Granma, con questa sono tre le scuole di Medicina esistenti nel centro dell'Isola, nelle quali si formano 1.335 futuri medici di Venezuela, Guatemala, Bolivia, Honduras, Colombia, Perù e di El Salvador.

Religiosi statunitensi annunciano una prossima marcia solidale con Cuba
18.6 - L'organizzazione interreligiosa nordamericana "Pastori per la Pace" prepara la sua prossima marcia sfidando il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a Cuba, hanno reso noto oggi gli organizzatori. La diciottesima Carovana dell'Amicizia partirà dal Canada ai primi di luglio con l'obiettivo di interessare la popolazione sulla realtà cubana e, dopo aver percorso città statunitensi e messicane, arriverà a La Habana. Per le leggi nordamericane, i residenti negli Stati Uniti devono richiedere l'autorizzazione al loro Governo per recarsi a Cuba, ma i partecipanti alla carovana realizzeranno il loro percorso con carico umanitario, senza il permesso del Dipartimento del Tesoro.

I cubani rendono omaggio alla loro più cara dirigente femminile
19.6 - Il tributo postumo dei cubani a Vilma Espín, la più cara, ammirata e rispettata dirigente delle donne a Cuba, diventa oggi un meritato riconoscimento di un popolo leale alla sua storia e la sua leadership. Fin dall'alba, gli abitanti di La Habana hanno iniziato a concentrarsi nell'emblematica Piazza della Rivoluzione per rendere omaggio alla presidentessa e fondatrice della Federazione delle Donne Cubane, nel Memorial José Martí. Onori simili saranno resi nel Salone delle Vetrate, alla base del monumento dell'eroe dell'indipendenza Antonio Maceo, a Santiago de Cuba, città natale della rivoluzionaria scomparsa. Rispettando le sue volontà, Vilma Espín sarà cremata e le sue ceneri conservate, in una cerimonia strettamente familiare e con onori militari di inumazione, nel Mausoleo del II Fronte Frank País, nella regione orientale di Cuba.

Raúl Castro ha reso omaggio all'eroina Vilma Espín
19.6 – La valorosa combattente rivoluzionaria Vilma Espín ha ricevuto oggi l'omaggio postumo del Primo Vicepresidente di Cuba, Raúl Castro, insieme a familiari e a dirigenti popolari. Raúl Castro, accompagnato dai figli e dai nipoti di entrambi, ha iniziato l'omaggio alla dirigente alla base del monumento all'Eroe Nazionale, José Martí, dove era accorsa in massa la popolazione per testimoniare il suo affetto alla dirigente scomparsa. Nel salone vi erano numerose offerte floreali, tra queste una del Presidente Fidel Castro, e altre a nome del popolo e delle donne di Cuba e di alti dirigenti politici e del Governo.

La CDH adotta un nuovo regolamento senza mandati contro Cuba
19.6 – La doppia morale, la politicizzazione e il carattere selettivo sono passati alla storia e il nuovo Consiglio dei Diritti Umani (CDH) delle Nazioni Unite applicherà d'ora in poi nuove regole. Questa è la prima conclusione alla chiusura del V Periodo di Sessioni del CDH, che a Ginevra ha terminato intense e controverse giornate di costruzione istituzionale, in cui è stato posto fine ai mandati speciali contro Cuba e Bielorussia. Il meccanismo creato dalla decaduta Commissione dei Diritti Umani, molto criticato per la sua linea di analizzare il sensibile tema solo per le nazioni in via di sviluppo, ha parzialmente finito di esistere.

I torturati da Posada Carriles insistono per l'estradizione in Venezuela
19.6 – A oltre due anni dalla richiesta di estradizione, le ferite provocate dal terrorista Luis Posada Carriles continuano a essere aperte oggi in Venezuela, mentre le autorità e i settori sociali insistono per la consegna del criminale. Posada, cittadino venezuelano di origine cubana, era fuggito da un carcere venezuelano nel 1985 per evitare un processo per la sua responsabilità nell'attentato a un aereo civile cubano nel 1976 costato la vita a 73 persone di varie nazionalità. Per persone come Jesús Marrero, che è stato torturato su ordine di Posada - il "commissario Basilio" durante il periodo nella polizia politica venezuelana (DISIP) - la liberazione del criminale è un boccone amaro che dimostra l'esistenza di impunità.

Ampia presenza internazionale di professionisti e tecnici cubani
19.6 - Cuba conta oggi oltre 42.000 collaboratori civili che offrono i loro servizi in appoggio allo sviluppo economico e sociale di 101 paesi. Secondo dati forniti dal sito-web Cuba Coopera del Ministero delle Relazioni Estere, di questo dato appartengono alla salute pubblica oltre 32.000 cooperanti che si trovano in 76 nazioni del cosiddetto Terzo Mondo. Dal 1961 Cuba ha stabilito relazioni di questa indole con 154 paesi di tutto il mondo, fatto che ha permesso a oltre 270.000 tecnici e professionisti di offrire in modo disinteressato le loro conoscenze e i loro servizi ad altri popoli, principalmente nell'educazione e nella salute.

Pérez Roque: la posizione comune europea ostacola una normale relazione con Cuba
20.6 - Cuba ha valutato oggi "una rettifica necessaria" la posizione dell'Unione Europea (UE) nel Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU, ma ha escluso una relazione normale finché prevarrà la cosiddetta posizione comune verso l'Isola. "Non si possono avere relazioni normali tra i Governi dell'Unione Europea e di Cuba finché esisterà la posizione comune, proprio perché la posizione comune è una situazione anormale", ha affermato in una conferenza stampa il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque. Il Ministro degli Esteri ha commentato favorevolmente la votazione del blocco europeo di terminare il mandato della cosiddetta rappresentante personale dell'Alta Commissaria dell'ONU per i Diritti Umani, e ha detto di attendere nuovi passi di rettifica nel futuro.

Le donne cubane guadagnano nuovi spazi sociali
21.6 - L'inserimento di donne nei corsi di formazione di piloti e di dirigenti nell'aviazione civile di Cuba, costituisce oggi un esempio del progresso e del protagonismo sociale di questa parte della popolazione. Secondo una notizia del quotidiano ufficiale Granma, attualmente 10 donne a Cuba hanno il diploma di pilota, e tre di loro sono, inoltre, copiloti della linea aerea nazionale Aerocaribean. Durante il IV Incontro Nazionale delle Donne Dirigenti dell'Aviazione Civile di Cuba, tenuto a La Habana, si è saputo anche che 435 lavoratrici del settore hanno terminato i corsi nelle diverse specialità.

L'ONU elogia la politica sociale e dell'abitazione a Cuba
21.6 - La direttrice esecutiva del Programma dell'ONU per gli Insediamenti Umani (UN-HABITAT), la tanzaniana Anna Tibaijuka, ha elogiato lo sviluppo raggiunto da Cuba in materia sociale e dell'abitazione. La Tibaijuka ha firmato una lettera con i punti per la collaborazione tra UN-HABITAT e gli istituti cubani dell'Abitazione e della Pianificazione Fisica, ai quali ha riconosciuto un lavoro in linea con le aspirazioni dell'organizzazione mondiale. Ha ricordato che al vertice mondiale sull'ambiente, a Río de Janeiro nel 1992, il Presidente Fidel Castro ha fatto appello a salvare non solo l'ambiente, ma anche agli esseri umani, con il risultato che c'è stata coerenza nel lavoro di Cuba in tal senso.

Gli Stati Uniti ricevono critiche nell'OMC per il comportamento contro Cuba
21.6 – A Ginevra, in Svizzera, Brasile, Venezuela, Bolivia, Cina, Tailandia e le Comunità Europee hanno unito oggi le loro voci per criticare il comportamento degli Stati Uniti rispetto a Cuba nell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC). A queste delegazioni si sono unite India, Nicaragua e Vietnam nella richiesta di applicazione delle risoluzioni e delle raccomandazioni dell'Organo di Soluzione dei Contrasti (OSD) dell'OMC riguardo alle misure illegali nei confronti di Cuba. La delegazione venezuelana ha messo in guardia sui rischi che implica "questo continuo inadempimento delle raccomandazioni dell'OSD, non solo per l'OSD, ma anche per gli altri membri e per la stessa credibilità del sistema multilaterale di commercio".

Cuba ribadisce il sostegno alla richiesta argentina per le isole Malvinas
21.6 – Alle Nazioni Unite, Cuba ha ribadito oggi il suo totale sostegno al legittimo diritto dell'Argentina nella disputa sulla sovranità relativa alle Malvinas, e ha insistito sul fatto che queste isole sono parte di quel paese latinoamericano. L'Ambasciatore permanente presso le Nazioni Unite, Rodrigo Malmierca, ha detto al Comitato Speciale di Decolonizzazione che "la posizione di Cuba al riguardo è molto chiara: le Malvinas sono e continueranno a essere argentine". Intervenendo durante il dibattito del tema in questo Comitato, il diplomatico cubano ha fatto appello a raggiungere una soluzione negoziata, giusta e definitiva sulla questione delle Malvinas nel termine più breve possibile.

Cuba con oltre 9.000 dottori in Scienze
21.6 - Cuba ha 9.106 dottori in Scienze e cresce la partecipazione dei giovani in questo processo, da quando nel 1977 è stato creato il sistema di dottorati nell'educazione superiore, hanno indicato fonti ufficiali. Il segretario della Commissione Nazionale dei Livelli Scientifici, Carlos Peniche, ha spiegato che da tale data è contrastante la deficiente situazione di questa attività prima del trionfo rivoluzionario del 1959. Ha indicato che ogni anno si presentano oltre 400 aspiranti a questa categoria scientifica, che devono sostenere la loro tesi di fronte a una giuria.

Cuba amplia la generazione elettrica con l'energia solare
21.6 - L'Isola della Gioventù, la seconda maggiore dell'arcipelago cubano, ha oggi la percentuale più elevata di elettrificazione attraverso l'utilizzo di diverse fonti di generazione, tra queste l'energia solare nelle aree protette. Yuliet Carrillo, direttrice dell'Unità Strategica di Energia dell'azienda COPEXTEL, ha spiegato che la riserva ecologica di Cayo Potrero, per la protezione e la riproduzione del coccodrillo cubano, utilizza un sistema fotovoltaico. Questo importante centro di allevamento conta attualmente su un servizio di illuminazione artificiale, prodotta a partire dalle radiazioni solari che non aggrediscono all'ambiente, e allo stesso tempo prolunga l'orario di alimentazione del Rhombifer, il coccodrillo endemico del posto.

Cuba non riconosce all'UE l'autorità morale di giudicarla
22.6 - Cuba ha valutato oggi una "rettifica necessaria" l'invito dell'Unione Europea (UE) a un dialogo politico integrale e aperto, ma ha avvisato che non riconosce autorità morale a questo blocco di giudicarla o di consigliarla. Una dichiarazione del Ministero degli Esteri cubano sulle conclusioni del Consiglio delle Relazioni Esterne dell'UE su Cuba, diffuso questo venerdì, indica che tocca agli europei rettificare gli errori commessi nella loro politica verso La Habana. Secondo il testo del Ministero cubano delle Relazioni Estere "sarà solo possibile un dialogo tra sovrani e uguali, senza condizioni né minacce pendenti," quando sarà eliminata la cosiddetta posizione comune e le sanzioni proposte nel 2003.

Saranno rivelati le relazioni sulle violazioni della CIA a livello mondiale
22.6 - L'Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) prevede di declassificare centinaia di documenti che evidenziano un quarto di secolo di violazioni della propria carta costituzionale, hanno riportato oggi i mezzi di informazione. Il direttore della CIA Michael Hayden ha precisato che i documenti saranno diffusi la prossima settimana, ma alcuni dati sono stati anticipati dal sito-web dell'Archivio di Sicurezza Nazionale, dell'Università di George Washington. Inoltre, secondo le fonti, si saprà come la CIA organizzava il suo spionaggio in Cina, Cuba o in Unione Sovietica, e come manteneva una supervisione costante nei confronti di vari giornalisti nordamericani.

Mostrata l'efficacia dei vaccini cubani contro l'asma
22.6 - Tre vaccini cubani contro l'asma, creati dal Centro Nazionale di Biopreparati a partire da estratti di allergene, hanno mostrato un'alta efficacia. Studi presentati al forum di base della scienza e della tecnica dell'istituto, hanno permesso di determinare per la prima volta a Cuba la presenza di anticorpi nel sangue per affrontare gli effetti su di essi degli acari della polvere. Scienziati incaricati dell'esame, hanno indicato che le prove realizzate hanno mostrato una reazione immunologica nell'80 % dei pazienti trattati.

Inumati i resti mortali dell'eroina cubana Vilma Espín
23.6 - I resti mortali dell'eroina cubana Vilma Espín Guillois sono stati inumati nel Mausoleo al Secondo Fronte Orientale Frank País, alla presenza del Generale dell'Esercito Raúl Castro Ruz, dei suoi figli, nipoti e familiari. Un gruppo ristretto di compagni di lotta e di amici ha accompagnato i resti della grande rivoluzionaria fino al luogo dove riposeranno per sempre, vicino a dove riposano oltre 200 dei suoi compagni di lotta del fronte guerrigliero. Il Primo Vicepresidente cubano ha deposto l'urna con i resti mortali di sua moglie, prima che i loro nipoti collocassero fiori a tutti i combattenti guerriglieri sepolti in questo Mausoleo, a circa 56 chilometri al nord-est di Santiago de Cuba.

Ovazione per Vilma Espín in una riunione del PARLATINO
23.6 – A Lima, una commissione del Parlamento Latinoamericano (PARLATINO) ha reso uno spontaneo omaggio alla memoria della dirigente rivoluzionaria cubana Vilma Espín, recentemente scomparsa. I delegati di diversi paesi che formano la Commissione di Sicurezza Cittadina del PARLATINO hanno salutarono con un'ovazione il nome di Vilma Espín, quando il parlamentare cubano José Luis Toledo ha fatto riferimento alla sua sensibile perdita, all'inizio di un'esposizione sui risultati di Cuba in materia di uguaglianza di genere. Toledo ha presentato dati concreti in una relazione sulla parità di genere a Cuba, in cui è emerso che il 66 % dei professionisti, il 75 % degli studenti di diritto, il 63 % dei giudici, il 71 % dei pubblici ministeri e il 36 % dei parlamentari, è costituito da donne.

Robert Kennedy ha diretto un piano di assassinio contro Fidel Castro
23.6 - L'ex-pubblico ministero generale statunitense Robert Kennedy, fratello dell'assassinato Presidente John F. Kennedy, ha diretto personalmente un piano di attentato contro il Presidente cubano Fidel Castro, mette in risalto oggi un memorandum della Casa Bianca. Il documento, diffuso dagli Archivi della Sicurezza Nazionale dell'Università George Washington, riporta una conversazione tra l'ex-Presidente Gerard Ford e il suo sottosegretario, Henry Kissinger, del 4 gennaio 1975. Nella conversazione, Kissinger assicura a Ford che l'allora direttore dell'Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) Richard Helms aveva confermato che Robert Kennedy diresse un piano di attentato contro il Capo di Stato cubano.

Cuba ha la più grande colonia di una sottospecie di fenicottero rosato
23.6 - La maggiore colonia esistente oggi nel mondo della sottospecie di fenicottero rosato 'Phoenicopterus ruber ruber' si trova in un punto della geografia cubana. Questa singolarità conferisce valore al rifugio di fauna del fiume Máximo, nel nord della provincia di Camagüey, situata nella zona orientale dell'Isola. La ricchezza del rifugio comprende anche la più numerosa concentrazione di coccodrilli della costa nord del paese, come pure di lamantini, e di una notevole varietà di uccelli migratori e di specie della flora e della vegetazione.

Fidel Castro: un argomento in più per il manifesto
25.6 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha ripreso il tema dei piani nemici per causare la sua morte, in riflessioni pubblicate oggi a La Habana. "Per ognuno dei capi rivoluzionari che lei decidesse di eliminare per questa via, a Cuba ci sono milioni di uomini e di donne capaci di occupare il suo posto", aveva avvertito rivolgendosi al Presidente nordamericano, George W. Bush, in un discorso pronunciato nella città di Pinar del Río il 5 agosto 2000, frase che ora inserisce nelle sue nuove riflessioni. "E tutti - aggiunge - sono molto di più di quelli che lei possa eliminare e di quelli che il suo immenso potere politico, economico e militare possa vincere".

Sottolineato lo sviluppo dei programmi dell'ALBA
25.6 – Oltre 650.000 pazienti di 30 paesi hanno recuperato o preservato la vista dopo essere stati operati nell'ambito dell'Operazione Miracolo, ha affermato oggi Marta Lomas, Ministro cubano dell'Investimento Estero e della Collaborazione Economica. La Lomas ha informato i deputati che compongono la Commissione delle Relazioni Internazionali del Parlamento sull'andamento dei diversi programmi dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA). Ha elencato la storia di quanto è successo a partire dalla firma da parte dei Presidenti Fidel Castro e Hugo Chávez del primo accordo di cooperazione nell'anno 2000, genesi dell'ALBA, alla quale appartengono, inoltre, Bolivia e Nicaragua.

Cuba offre la sua esperienza in genetica ad altri paesi
25.6 - Cuba è in condizioni di mettere oggi la sua esperienza in genetica medica a disposizione dei paesi in via di sviluppo, ha affermato a Río de Janeiro all'Organizzazione Panamericana della Salute la dottoressa Beatriz Marcheco Teruel. La direttrice del Centro Nazionale di Genetica Medica di Cuba ha espresso la volontà del Ministero della Salute e del Governo cubano di contribuire con l'esperienza accumulata dal suo paese allo sviluppo di questa specialità nell'America Latina. Ha ricordato che questo è possibile nello stesso modo in cui Cuba ha contribuito con i programmi integrali di salute e ha ricordato che ci sono stati già oltre 100.000 collaboratori cubani del settore in 103 paesi.

I bambini cubani semineranno oltre quattro milioni di alberi
25.6 - I bambini cubani semineranno oltre quattro milioni di alberi da oggi alla fine dell'anno, come parte delle iniziative sviluppate dal paese nella campagna mondiale 'Piantiamo per il Pianeta'. Fino al 15 dicembre prossimo, bambini e adolescenti semineranno piante da legname e da frutta, per contribuire al programma nazionale di rimboschimento e alla crociata internazionale a favore della coltivazione di mille milioni di alberi durante il 2007.

Cuba procura investimento estero efficiente e mutuamente vantaggioso
26.6 - Cuba intraprende dal 2003 la riorganizzazione dell'investimento estero che serva da complemento alla sua economia, affinché sia più efficiente e propizi commerci mutuamente vantaggiosi, ha affermato oggi il ministro del ramo, Martha Lomas. La titolare del Ministero per l'Investimento Estero e la Collaborazione Economica ha spiegato ai deputati della Commissione di Temi Economici del Parlamento il processo in funzione per offrire maggiore controllo all'affluenza del capitale estero. La Lomas ha informato che alla chiusura del 2006 Cuba ha ottenuto il dato record di entrate dirette, che ammonta a 981 milioni di dollari di investimenti esteri, con un incremento del 22 % rispetto al 2005.

Le Commissioni del Parlamento cubano concludono il dibattito su interessanti temi
26.6 – Interessanti temi della realtà di Cuba sono stati sottoposti oggi a dibattito durante la seconda e ultima giornata di sessioni delle Commissioni del Parlamento, come parte del periodo ordinario della nona legislatura. Il risparmio di energia, la soluzione progressiva della situazione dell'abitazione, il compimento di recenti leggi sulla disciplina del lavoro e lo sviluppo sociale della donna e dell'infanzia, figurano nell'ampia agenda che affronteranno i deputati cubani. La produzione di alimenti e l'organizzazione dell'attività produttiva nel campo si inseriscono nel programma dell'attuale legislatura, che inizierà formalmente il prossimo giorno 29, dopo che alcuni ministri avranno reso conto ai parlamentari.

La CIA toglie il segreto su documenti della sua tenebrosa storia
26.6 - L'Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) degli Stati Uniti toglierà oggi il segreto sulle varie relazioni della sua tenebrosa storia in cui si distinguono la preparazione di uccisioni di capi di Stato e lo spionaggio sugli stessi cittadini statunitensi. Tra i 693 documenti che usciranno alla luce pubblica vi sono attese sui piani di attentati contro governanti stranieri e sulla sperimentazione chimica su esseri umani. Benché alcuni di essi fossero già divulgati sul sito digitale degli Archivi di Sicurezza Nazionale dell'Università George Washington, sono attesi nuovi elementi sui piani di attentati contro il Presidente cubano, Fidel Castro.

Uruguay: procede il piano pilota di alfabetizzazione con il metodo cubano
26.6 – Questa settimana, con cerimonie di abilitazione in tre dei suoi dipartimenti (province), l'Uruguay procede nell'implementazione di un piano pilota di alfabetizzazione mediante il metodo cubano. Il prossimo mese di luglio segnerà il culmine del piano pilota di alfabetizzazione. In Uruguay non sa leggere né scrivere il 2.3 % dei 3.4 milioni di abitanti del paese, come è stato rilevato dal censimento tra la popolazione di basse risorse. Tale percentuale non comprende gli analfabeti funzionali, quelli che per avere abbandonato presto la scuola hanno dimenticato quello che avevano imparato.

Cuba aspira a mantenere il secondo posto nei Giochi Panamericani
26.6 - Cuba aspira a mantenere il secondo posto nei Giochi Panamericani che si terranno a Río de Janeiro, in Brasile, nel prossimo luglio, ha affermato Angel Iglesias, vicepresidente dell'Istituto Nazionale di Sport, Educazione Fisica e Ricreazione. Iglesias ha precisato che all'appuntamento sportivo continentale parteciperanno oltre 5.000 atleti di 42 nazioni. Con una delegazione di quasi 800 persone, di queste 483 atleti, Cuba lotterà per restare al secondo posto, che ottenne nei Panamericani di Cali, in Colombia, nel 1971, e che ha confermato nelle sette edizioni successive.

Confermato il piano della CIA per assassinare Fidel Castro
27.6 - L'Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) aveva pianificato di assassinare il Presidente cubano, Fidel Castro, agli inizi degli anni '60 con due dei mafiosi più ricercati dell'epoca ai quali avrebbe pagato 150.000 dollari, hanno confermato documenti diffusi a Washington. Il testo fa parte delle 693 pagine appena declassificate dalla CIA, denominate 'Gioielli della Famiglia', nelle quali vi è in evidenza un quarto di secolo di violazioni della stessa carta costituzionale di questo servizio di spionaggio. La notizia sul piano dell'attentato era circolata sulla stampa statunitense nel 1971, ma solamente ora vi sono documenti della stessa agenzia la confermano.

L'Operazione Miracolo si consolida in Ecuador
27.6 - L'apertura di un nuovo centro oftalmologico nella città meridionale di Machala, con attrezzature e specialisti di Cuba, denota oggi i risultati positivi dell'Operazione Miracolo in Ecuador. Il Ministro cubano della Salute, José Ramón Balaguer, ha sottolineato il successo di questo programma in America Latina, dove fino a oggi sono state operate 700.000 persone con problemi nella vista. Ha precisato che al mondo esistono 40 milioni di persone con malattie agli occhi e che in America Latina ve ne sono 5 milioni.

Gli studi completano la storia sulla penisola cubana di Guanahacabibes
27.6 - Circa 200 conformazioni carsiche e 145 siti archeologici sono stati studiati nella penisola cubana di Guanahacabibes per l'elaborazione dell'Atlante Etnoecologico, ha comunicato uno scienziato a Prensa Latina. L'abbozzo dà elementi sulla possibile origine di migrazioni precolombiane avvenute in passato di quella regione, a 267 chilometri a ovest di La Habana, ha detto Jorge Ferro, direttore del Centro di Ricerche e di Servizi Ambientali. La Penisola di Guanahacabibes è stata dichiarata 20 anni fa Riserva della Biosfera due dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura.

Fidel Castro: una risposta degna
28.6 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha detto che l'Unione Europea è stata condotta da Washington in un vicolo cieco onorevole. Sotto il titolo "Una risposta degna", in un articolo diffuso oggi a La Habana, il Capo di Stato si riferisce alla risposta di Cuba al Consiglio di Relazioni Estere dell'Unione Europea, pubblicata lo scorso venerdì 22 giugno sul quotidiano Granma. "Sono parole degne della nostra Rivoluzione e della sua alta direzione politica. Uno alla volta, sono stati affrontati e chiariti i punti che dovevano ricevere un'immediata risposta", ha sottolineato.

Deputati cubani analizzano il recupero del trasporto
28.6 - I deputati del Parlamento cubano hanno analizzato oggi l'andamento dei lavori di recupero del sistema di trasporto nel paese. Il Ministro dei Trasporti, Jorge Luis Sierra, nel suo intervento al plenario, ha sottolineato le importanti risorse destinate dal Governo a tal fine e ha precisato che il recupero del trasporto è imprescindibile per lo sviluppo economico della nazione. Nella sua relazione, Sierra ha ricordato che questo processo di riabilitazione si registra dopo il deterioramento patito da questa attività per anni a causa dei danni del periodo di maggiori difficoltà economiche e finanziarie, provocate dalla caduta del campo socialista e dal rafforzamento del blocco degli Stati Uniti.

Il Vicepresidente Carlos Lage sottolinea i progressi socio-economici di Cuba
28.6 - Il Vicepresidente Carlos Lage ha sottolineato i progressi registrati da Cuba negli ultimi anni, e ha avvertito che per raggiungere una maggior prosperità nel paese si impone maggiore risparmio, produzione, disciplina lavorativa ed efficienza economica. "Negli ultimi tre o quattro anni abbiamo avuto progressi importanti e stiamo continuando a progredire", ha affermato Lage, intervenendo in una sessione del Parlamento cubano. Ha evidenziato il fatto che il paese abbia registrato progressi, anche se ancora non sia uscito completamente dalla crisi economica – chiamata a Cuba 'Periodo Speciale' - e debba affrontare situazioni internazionali avverse riguardo ai prezzi degli alimenti e dei combustibili.

Fidel Castro: il Buon Dio mi ha protetto da Bush
29.6 - Il Buon Dio mi ha protetto da Bush, ha detto il Presidente Fidel Castro, riferendosi a recenti dichiarazioni del Presidente nordamericano, che ha pronosticato che "un giorno, il Buon Dio si porterà via Fidel Castro". In un articolo diffuso oggi a La Habana, il leader della Rivoluzione cubana ricorda che Bush non ha fatto tale dichiarazione in una pia chiesa, bensì all'Accademia della Marina da Guerra situata a Newport. Rispondeva - segnala - a una domanda, chiaramente elaborata, sulla situazione in America Latina che gli ha fatto un laureato colombiano dell'accademia. Che casualità!

I deputati cubani condannano la doppia morale degli Stati Uniti sul terrorismo
29.6 – I deputati cubani hanno affermato oggi che, mettendo in libertà il noto terrorista Luis Posada Carriles, l'attuale Governo degli Stati Uniti viene smascherato come complice e promotore del terrorismo internazionale. In una dichiarazione, approvata all'unanimità durante il nono periodo di sessioni della sesta legislatura, i parlamentari affermano che questa decisione esprime la connivenza di Washington con il terrorismo internazionale quando serve ai suoi interessi e manifesta un'immorale doppia morale. "In scherno alla giustizia, le autorità nordamericane proteggono un noto criminale, mentre mantengono in ingiusta e crudele prigione Gerardo Hernández, Ramón Labañino, Antonio Guerrero, Fernando González e René González, la cui unica mancanza è stata quella di lottare contro il terrorismo senza causare alcun danno a nessuno", sostiene.

Procura e Corte Suprema cubane rendono conto al Parlamento
29.6 - La Procura Generale e la Corte Suprema Popolare hanno reso oggi conto al Parlamento durante il periodo ordinario di sessioni che si tiene a La Habana, capeggiato dal Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro. Presentando la sua relazione, il Pubblico Ministero Generale della Repubblica, Juan Escalona, ha sottolineato le misure adottate sulla politica penale e penitenziaria per rafforzare il trattamento individualizzato delle persone processate, affinché ognuno riceva una sanzione giusta secondo il delitto, i suoi precedenti e la pericolosità del fatto. Da parte sua, Rubén Remigio Ferro, presidente della Corte Suprema Popolare, ha evidenziato che mentre in molti posti del mondo l'amministrazione di giustizia è sottoposta a interessi spuri e a decisioni contorte, gli organismi cubani rendono conto all'Assemblea che rappresenta la volontà sovrana del popolo.

Il metodo cubano di alfabetizzazione in un'isola del Pacifico
29.6 - Il metodo cubano di alfabetizzazione "Io sì posso", in funzione oggi in vari paesi, comincerà a essere utilizzato tra poco nell'isola di Nauru, nell'oceano Pacifico, hanno reso noto fonti del Ministero dell'Educazione. Rafael Bell, direttore della Cooperazione Internazionale del Ministero, e Marlene Inemwin Moses, rappresentante di Nauru, hanno sottoscritto il documento, il cui compimento farà diventare questo piccolo paese il 26° ad applicare il metodo cubano "Io sì posso". Mediante questo metodo sono stati alfabetizzati già oltre 2.225.000 persone, mentre ci sono attualmente un milione di bambini e di adulti in fase di apprendimento mediante 12 versioni che permettono di dare una risposta a tutta la diversità di necessità.