gennaio 2007

Cuba con più il più basso indice di mortalità infantile in America Latina
3.1 - Cuba è al primo posto nell'indice di mortalità infantile in America Latina dopo aver raggiunto nel 2006 il dato di 5.3 decessi per ogni mille nati vivi, solamente superato nel continente dal Canada, hanno sottolineato oggi i mezzi cubani di stampa. Secondo fonti della Direzione Nazionale di Statistiche del Ministero della Salute Pubblica citate dal quotidiano Granma, l'Isola ha ottenuto il suo più basso indice di mortalità nei minori di un anno della storia e si è posta tra le 30 nazioni con il miglior risultato. Dimostrazione tangibile dell'equità del sistema sanitario cubano, caratterizzato dalla sua universalità, gratuità e piena accessibilità in qualunque angolo dell'arcipelago, è quella che nove territori hanno mostrato tassi sotto la media nazionale. Le province orientali di Holguín (3.8), Camagüey (4.3), Granma (4.4), Las Tunas (4.7) e Guantánamo (4.8), oltre a Matanzas (4.4), Villa Clara (4.6), Ciudad de La Habana (4.9) e Pinar del Río (5.0) nel centro e nell'occidente, sono state tutte al di sotto della media nazionale.

Il Governo ecuadoriano evidenzia la solidarietà di Cuba
3.1 - Il Governo ecuadoriano ha evidenziato oggi la solidarietà dei medici cubani che hanno operato oltre 10.000 ecuadoriani con problemi alla vista, aspetto che aumenta la vecchia amicizia tra i due paesi. In un incontro con gli specialisti della salute dell'Isola, che prestano servizio in due ospedali oftalmici in Ecuador, il Ministro della Salute ecuadoriano, Guillermo Wagner, ha messo in risalto il lavoro di queste 44 persone che aiutano l'Ecuador in maniera disinteressata. Voglio manifestare la riconoscenza del Governo nazionale alle autorità e al popolo cubano per il grande lavoro della equipe di professionisti che lavora a favore della salute degli ecuadoriani, ha sottolineato.

Il Presidente del Panama ringrazia per la solidarietà di Cuba
4.1 - Il Presidente del Panama, Martín Torrijos, ha ringraziato a La Habana per la solidarietà di Cuba con il suo paese, e ha ricordato l'amicizia tra suo padre, Omar Torrijos, e il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro. Torrijos, è stato ricevuto da Fernando Remírez de Estenoz, capo del Dipartimento di Relazioni Internazionali del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba. Durante la conversazione, il dignitario panamense ha fatto riferimento a tutto quello che è stato raggiunto nelle relazioni bilaterali dalla sua entrata al Governo.

Museo cubano ha ricevuto nel 2006 oltre 100.000 visitatori
4.1 - Il Museo di Belle Arti di Cuba ha accolto 100.000 visitatori nel 2006, ha annunciato oggi Moraima Clavijo, direttrice di questa istituzione. Il numero, ha precisato, è dovuto alla quantità e alla qualità delle mostre esposte (oltre 25), tra le quali le più visitate sono state quelle dello scomparso pittore Oswaldo Guayasamín, dedicata al Presidente Fidel Castro, e quella dell'Equipo Crónica, di Valencia (Spagna). Per questo anno, il Museo propone una varia programmazione, con nuove proposte dirette ai bambini e ai giovani, presentazioni teatrali, concerti e spettacoli.

Il blocco ai cubani apre in Norvegia un vaso di Pandora
5.1 - Proteste, un'inchiesta della polizia e perfino la minaccia di un boicottaggio, pendono oggi a Oslo sulla catena alberghiera Hilton, di provenienza statunitense, dopo il rifiuto di uno dei suoi alberghi di ospitare una delegazione ufficiale cubana. La decisione di un hotel della catena Scandic, l'Edderkoppen, di negare ospitalità a funzionari del Ministero cubano del Turismo, unendosi in questo modo alla politica di Washington contro Cuba, ha suscitato un crescente rifiuto tra la popolazione norvegese. La delegazione che intendeva sistemarsi all'Edderkoppen, come in precedenti occasioni, si è recata in Norvegia per partecipare al salone turistico annuale di Lillestroem. A causa del rifiuto, il Sindacato dei Lavoratori Municipali e Generali ha annunciato un boicottaggio in tutti gli hotel Scandic del paese, acquistati nel marzo 2006 dalla compagnia nordamericana Hilton.

Washington estende alla Norvegia il suo blocco contro Cuba
5.1 - Come un'ulteriore dimostrazione dell'extraterritorialità del blocco economico degli Stati Uniti contro Cuba, la stampa cubana ha sottolineato oggi a La Habana il rifiuto di alloggio a una delegazione ufficiale cubana a Oslo, in Norvegia. Ha denunciato come un hotel della catena nordica Scandic, comprata recentemente dal gruppo statunitense Hilton, si sia rifiutato di ospitare funzionari del Ministero del Turismo cubano. La delegazione si era recata in Norvegia per partecipare al salone turistico annuale di Lillestroem, distante 40 chilometri da Oslo, previsto dall'11 al 14 gennaio. Gli Stati Uniti impongono così le sanzioni del loro blocco economico contro Cuba contenute nella legge Helms-Burton, precisa l'informazione che ricorda che gruppi simili provenienti dall'Isola erano stati alloggiati in precedenza in questa struttura. La Helms-Burton comanda in Europa, avverte la nota riferendosi alla citata legge, approvata dalla Casa Bianca nel 1996 e che commina sanzioni contro imprenditori che mantengano relazioni economiche con Cuba. Riporta inoltre dichiarazioni di Geir Lundkvist, direttore amministrativo degli hotel Hilton-Scandic in Norvegia, che ammettendo di appartenere dallo scorso marzo a questa catena statunitense sono obbligati a rispettare i suoi ordini.

Zero mortalità infantile per 25 municipi cubani
5.1 - Nell'anno 2006, 25 municipi cubani hanno riportato uno zero nell'indice di mortalità infantile, con cui hanno contribuirono a far sì che il tasso generale del paese scendesse al 5.3 per mille, è stato reso noto oggi. La Direzione Nazionale di Statistiche del Ministero della Salute Pubblica, che in precedenza aveva informato sull'indice di mortalità nazionale, ha precisato in una nuova notizia che i 25 municipi hanno una popolazione complessiva maggiore agli 800.000 abitanti. Queste località appartengono a 12 delle 14 province cubane. Secondo la stessa fonte, la provincia occidentale di Matanzas è stata quella con i migliori risultati al riguardo, perché 6 dei suoi 14 municipi hanno concluso lo scorso anno senza riportare alcun decesso tra i bambini nati vivi minori di un anno.

Cuba dà una copertura totale all'educazione speciale
5.1 - Il sistema cubano di educazione speciale raggiunge oggi 44.562 bambini del paese che hanno bisogno di questo insegnamento, in cui sono coinvolte 527 istituzioni dell'Isola. Circa 15.000 professionisti lavorano nell'educazione dei portatori di handicap in tutti i municipi del paese, ha evidenziato Luis Ignacio Gómez, Ministro dell'Educazione, nel 45° 45 di questa specialità nel paese. Gómez ha informato che i beneficiati di questo progetto sono in prevalenza bambini che appartengono all'Associazione Nazionale dei Ciechi e dei Deboli di Vista e all'Associazione Nazionale dei Sordi di Cuba, che raggruppano oltre 100.000 persone.

Comparizione di Álvarez e Mitat in un processo contro il terrorista Posada
5.1 – I terroristi Santiago Álvarez e Osvaldo Mitat, condannati negli Stati Uniti a lievi pene per possesso illegale di armi, compariranno nel processo contro il criminale Luis Posada Carriles, informa oggi la stampa a Miami. Álvarez e Mitat sono stati chiamati dalla procura affinché testimonino la settimana prossima sul caso del loro complice, che nonostante il suo corposo curriculum terroristico, è solamente sotto processo per entrata illegale nel territorio nordamericano. La citazione rientra nell'ultima parte dell'indagine federale per determinare se Posada Carriles abbia mentito quando ha detto alle autorità che, nel marzo 2005, è entrato negli Stati Uniti attraverso la frontiera messicana, indica il quotidiano El Nuevo Herald. Tuttavia, tutte le prove indicano che sia arrivato alla costa di Miami proveniente dalla Isla Mujeres, in Messico, a bordo del peschereccio Santrina, di proprietà di Álvarez.

Cuba, paese fondamentale per il PNUD, afferma il suo amministratore
8.1 – Il sostegno del Governo e degli specialisti cubani al Programma delle Nazioni per lo Sviluppo (PNUD) è impressionante, ha affermato a La Habana Kemal Dervis, amministratore di questa organizzazione. L'isola sta giocando in questa parte del mondo un ruolo decisivo per il suo appoggio a settori tanto importanti per lo sviluppo come l'educazione, la salute, la scienza e lo sport, ha sottolineato Dervis, economista di professione e di nazionalità turca. A capo di una delegazione del PNUD che si tratterrà a La Habana per due giorni, l'alto funzionario delle Nazioni Unite ha detto a Prensa Latina di essere venuto "a imparare dai cubani e forse a portare alcune delle nostre esperienze".

Cuba sperimenta un salto qualitativo con la Rivoluzione Energetica
8.1 – L'instaurazione di cambiamenti concettuali profondi nello schema di generazione elettrica è oggi uno dei risultati importanti della Rivoluzione Energetica iniziata nel 2005, affermano i mezzi locali di stampa. La stampa nazionale riflette sull'impatto dell'installazione di oltre mille nuovi megaWatts (MW) generati da gruppi elettrogeni installati in 116 dei 169 municipi del paese. Indica che queste apparecchiature di basso consumo energetico, alta disponibilità, facilità per la loro installazione e per i livelli di potenza unitari inferiori a quelli degli impianti termoelettrici, hanno il vantaggio di ridurre le perdite nella trasmissione.

Sviluppato un programma per una longevità in salute in una provincia cubana
8.1 - Il Centro di Riferimento per gli Anziani della centrale provincia di Sancti Spíritus, sviluppa oggi un programma per far sì che le persone raggiungano una longevità in salute. Il progetto fa parte della strategia nazionale per mantenere e continuare a elevare la speranza di vita alla nascita (75 anni), considerando il fatto che la popolazione cubana è la più vecchia dell'America Latina. Secondo statistiche del Ministero della Salute (MINSAP), Sancti Spíritus è il terzo territorio con maggiore numero di anziani, superato solo da Villa Clara e da Ciudad de La Habana. Nel paese, secondo con l'ultimo censimento della popolazione e delle abitazioni - risiedono oltre 1.800 centenari e altre 46.000 persone oltrepassano i 90 anni di età. Il 17 % degli abitanti della provincia di Sancti Spíritus (79.000 persone) ha più di 60 anni, di queste circa 50 superano il secolo, conferma una relazione della direzione provinciale della Salute a Prensa Latina.

Ex-diplomatica statunitense denuncia le violazioni dei Diritti Umani da parte del suo paese
9.1 - L'ex-diplomatica statunitense Ann Wright ha denunciato oggi a La Habana la violazione dei diritti umani da parte del Governo del suo paese, con l'approvazione di una legge che legittima la tortura sui prigionieri di guerra. La cosiddetta Legge di Commissioni Militari del 2006 legalizza il programma globale di torture della CIA e permette di violare ai militari statunitensi gli accordi di Ginevra sul trattamento crudele e degradante dei prigionieri. "Sono inorridita per tutte le cose che la Casa Bianca fa nelle diverse parti del mondo, come nella prigione di Guantánamo, dove oltre 700 uomini e donne sono stati imprigionati", ha detto la Wright che è anche colonnello in pensione dell'esercito statunitense. La Wright ha evidenziato il fatto che dei prigionieri confinati a Guantánamo, solo il 5 % è stato catturato dagli Stati Uniti, mentre il resto è stato "comprato", in riferimento alle ricompense offerte per la loro cattura.

Scoperto un busto dello scomparso direttore di un ospedale psichiatrico cubano
9.1 - Un busto del comandante guerrigliero Eduardo Bernabé Ordaz è stato scoperto oggi nell'area dell'Ospedale Psichiatrico di La Habana, istituto della salute cubana da lui diretto dal 9 gennaio 1959 fino alla sua morte avvenuta l'anno scorso. Questo è un giorno storico per i pazienti e per i lavoratori, ha detto in dichiarazioni a Prensa Latina il Ministro della Salute Pubblica, José Ramón Balaguer, durante la cerimonia nella quale il nosocomio è stato ribattezzato con il nome del medico guerrigliero, morto nel maggio 2006.

Il presidente del baseball italiano elogia la visita a Cuba
9.1 - Riccardo Fraccari, presidente della Federazione Italiana di Baseball, ha elogiato la sua visita a Cuba, durante la quale è riuscito ad ampliare la collaborazione dell'Isola con la sua nazione. "Abbiamo già 60 tecnici cubani che stanno lavorando in maniera esemplare per lo sviluppo del baseball in Italia e speriamo di incrementare questo scambio" ha detto Fraccari, che è anche primo vice-presidente della federazione europea, a Prensa Latina.

Fidel Castro e Raúl Castro inviano un saluto a Daniel Ortega
10.1 - Il Vicepresidente cubano José Ramón Machado Ventura ha trasmesso oggi qui a Managua al sandinista Daniel Ortega un saluto "molto personale" del Presidente Fidel Castro e del Primo Vicepresidente, Raúl Castro. Machado che capeggia la delegazione ufficiale dell'isola caraibica al passaggio presidenziale in Nicaragua, si è incontrato questo mercoledì con Ortega nella sede del Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale (FSLN), poco prima della cerimonia di investitura. Machado, che è anche membro dell'Ufficio Politico del Partito Comunista di Cuba (PCC), ha consegnato a Ortega una lettera scritta da Raúl Castro. Il Vicepresidente del Consiglio di Stato di Cuba ha sottolineato la felicità e la gioia delle massime autorità cubane per il ritorno al potere del FSLN, dopo la vittoria elettorale del 5 novembre scorso.

Cuba denuncia il furto dei fondi congelati negli Stati Uniti
10.1 - Cuba ha denunciato oggi il furto da parte del Governo degli Stati Uniti dei fondi cubani congelati in questo paese dopo la vittoria della Rivoluzione, che già ammonta a 170.233.536 dollari. Una dichiarazione del Ministero delle Relazioni Esterne (MINREX) segnala che è la quarta volta che Washington adotta una simile misura, come parte della sua politica di blocco a Cuba. Questo sfacciato furto, riferisce il documento, è avvenuto per soddisfare le sentenze processuali derivate dalle illegittime richieste presentate dalle cittadine nordamericane Janet Ray Weininger e Dorothy Anderson McCarthy. Le querelanti, informa il MINREX, hanno ricevuto un totale di 72.126.884 dollari provenienti dai fondi cubani congelati nei conti bancari della Banca Nazionale di Cuba e dell'Azienda Cubana di Telecomunicazioni (EMTELCUBA).

Pacifisti nordamericani chiedono la chiusura della base degli Stati Uniti a Guantánamo
11.1 - Pacifisti nordamericani hanno chiesto oggi la chiusura della prigione nella base navale che il Governo degli Stati Uniti mantiene dal 1903 nell'estremità orientale di Cuba. Capeggiati da Cindy Sheehan, madre di un soldato morto in Iraq, gli attivisti si sono recati verso uno dei punti nelle vicinanze di questa enclave che la Casa Bianca usurpa da più di un secolo in una parte del territorio cubano. Con striscioni e frasi in spagnolo, in cui chiedevano la fine delle torture, gli antimilitaristi si sono riuniti vicino alla base, dove cinque anni fa sono stati portati i primi reclusi della cosiddetta crociata antiterrorista dell'Amministrazione di George W. Bush. Nel posto conosciuto come Glorieta è stata effettuata una funzione religiosa per chiedere giustizia per i 400 detenuti che sono vittime della manipolata campagna contro il terrorismo dopo gli attentati dell'11 settembre 2001 a New York e a Washington. Asif Iqbal, un giovane ex-imputato liberato nel 2004 da questo carcere, ha letto lettere di altri che hanno avuto la stessa sorte e che aderiscono alla richiesta mondiale affinché sia chiuso questo illegale centro di reclusione e affinché vengano ripristinati diritti così essenziali come quello dell'habeas corpus.

Nel mese di dicembre è ritornato il caldo a Cuba
11.1 - Il mese di dicembre ha tradito coloro che in quest'Isola hanno atteso il suo arrivo per rinfrescarsi dal caldo dell'estate, essendo state registrate le temperature più elevate degli ultimi 20 anni, indica oggi la stampa nazionale. La notizia attribuisce questa situazione all'apparizione nell'oceano Pacifico di un evento ENOS (El Niño Oscillazione del Sud) leggero, e precisa che nel mese scorso i termometri hanno segnato una media nazionale di 25.16 °C. Allo stesso modo, il 2006 è stato l'undicesimo anno più caldo dal 1951, secondo il dottore Ramón Pérez, capo del Centro del Clima dell'Istituto di Meteorologia.

Confermate le denunce di Fidel Castro sul terrorista Posada Carriles
13.1 – Dopo più di un anno di tortuoso cammino il Dipartimento di Giustizia statunitense conferma oggi le denunce fatte dal Presidente Fidel Castro sull'entrata negli Stati Uniti del terrorista di origine cubana Luis Posada Carriles. "Il Comandante in Capo (Fidel Castro) ha sempre avuto ragione. Posada Carriles è entrato con la (imbarcazione) Santrina nel territorio nordamericano", ha indicato questo sabato il quotidiano Granma in un commento che ha occupato completamente la prima pagina. Questo fatto era stato denunciato dallo statista da quando nel marzo 2005 il criminale godeva rifugio negli Stati Uniti, benché Washington abbia sempre evaso la verità, ha aggiunto. Una grande giuria federale del Texas ha presentato un’accusa formale contro Luis Posada Carriles, con sette imputazioni che comprendono la frode nel processo di naturalizzazione e sei imputazioni per aver dato false informazioni durante i colloqui con gli ufficiali dell’immigrazione. Una nota divulgata questa settimana dal Dipartimento di Giustizia ha affermato che l’imputato ha mentito diverse volte sulla sua entrata negli Stati Uniti, in particolare riguardo alle rotte del trasporto, ai metodi utilizzati e a chi lo ha accompagnato nella traversata.

Pacifisti nordamericani contrari a un nuovo piano di Bush contro l'Iraq
13.1 - Pacifisti capeggiati dalla nordamericana Cindy Sheehan, madre di un soldato morto in Iraq, hanno criticato il nuovo piano del Presidente nordamericano George W. Bush di inviare altri 20.000 soldati in Iraq. Gli antibellicisti hanno detto ieri a Santiago de Cuba, a 860 chilometri a est di La Habana che questi piani significheranno più morti e maggiori calamità per il popolo iracheno e per le truppe nordamericane di occupazione, e hanno chiesto il ritiro dal paese arabo. La delegazione di pacifisti ha visitato questa città cubana, dopo essere stata protagonista di una protesta nelle vicinanze della base navale statunitense di Guantánamo per il mantenimento in questo luogo da parte degli Stati Uniti di un carcere di torture. I combattenti civili, familiari di persone imprigionate ed ex-prigionieri, hanno chiesto allo stesso modo la fine della guerra in Iraq.

Migliaia di panamensi beneficiati dall'Operazione Miracolo
16.1 – L’anno scorso oltre 4.000 panamensi sono stati operati gratis a Cuba agli occhi, come parte dell'Operazione Miracolo, ha sottolineato il quotidiano La Estrella. Secondo il giornale, del totale di pazienti, 2.316 sono stati operati di cateratta, 263 di strabismo, 1.336 di pterigio, 107 di ptosi e 9 di retinosi pigmentale. In questo periodo di tempo sono stati realizzati 46 viaggi a Cuba, uno alla settimana, con una media di 120 passeggeri tra pazienti e accompagnatori, precisa. Secondo il quotidiano, l'obiettivo è quello di curare 12.000 persone di scarse risorse nei prossimi quattro anni.

Cuba con un basso tasso di contagiati da HIV-AIDS
16.1 - Cuba ha oggi uno dei tassi più bassi di contagiati da HIV-AIDS nel mondo e la malattia continua a essere concentrata in gruppi di popolazione specifici, ha comunicato il Ministero della Salute Pubblica. Da quando è stato registrato il primo caso nel 1986, 7.963 persone hanno contratto il virus dell'AIDS, di queste l’81 % è costituito da uomini, e di questo numero, un 86 % è omosessuale e bisessuale. Il paese dispone di un Programma Nazionale di Lotta contro l'AIDS in vigore da quella data, che stabilisce l'assistenza gratuita degli infermi con una terapia antiretrovirale con l’applicazione di sei farmaci generici di produzione nazionale.

Il Governo statunitense impedisce la visita a Cuba ad atleti lottatori
17.1 - Il Governo statunitense ha proibito alla squadra di lotta greco-romana del suo paese di recarsi a Cuba per realizzare un allenamento di base, ha reso noto oggi la Federazione cubana di questo sport. Capeggiata dal campione mondiale dei 60 chilogrammi, Joe Warren, la squadra nordamericana aveva previsto di visitare la nazione caraibica, come avviene dal 2005. Oltre a continuare la sua preparazione, era probabile che questa selezione partecipasse questo fine settimana al Gala dei Campioni, una competizione alla quale parteciperanno i migliori rappresentanti cubani di questa disciplina.

La donna cubana parteciperà attivamente a un forum tecnico-scientifico
20.1 - La donna cubana avrà una partecipazione più attiva al XV Forum Nazionale di Scienza e Tecnica che inizierà martedì prossimo a La Habana. Oltre 100.000 donne hanno presentato i loro progetti di soluzione ai problemi nei vari rami dell'economia, numero che supera quello dell'anno precedente, ha comunicato Herminia Rodríguez, funzionaria della Federazione delle Donne Cubane (FMC). Questa organizzazione, fondata il 23 agosto 1960, sviluppa politiche e programmi diretti a ottenere il pieno esercizio dell'uguaglianza della donna nella società.

Presentato in Messico un documentario su di un agente segreto cubano
20.1 – "Segreti dal malecón di La Habana", documentario che narra la vita di Néstor Baguer, giornalista e agente della sicurezza cubana infiltrato nelle file dell'Agenzia Centrale di Intelligenza (CIA), è stato proiettato in Messico. Baguer, noto come l'agente Octavio, ha lavorato come rappresentante di Reporters sans Frontière a Cuba, un'organizzazione legata alla stessa CIA con sede a Parigi e che gli forniva abbondanti fondi. La pellicola ha ricevuto vari premi al Festival del Cinema della città italiana di Chiavari, tra questi per il collettivo che ha lavorato alla sua realizzazione per il rigore storico, per la professionalità, e per l'adattamento del libro omonimo alla cinematografia.

I Pionieri cubani rendono omaggio a José Martí
26.1 - Bambini e adolescenti di tutta la Cuba sono sfilati oggi in tutta l'Isola, in ricordo dell'Eroe Nazionale, José Martí, nel 154° anniversario della sua nascita. Oltre duemila alunni delle scuole elementari e medie dei municipi della capitale di Cerro, Centro Habana e Plaza si sono radunati nella Piazza della Rivoluzione che porta il nome dell'Apostolo dell'indipendenza. Frasi martiane come "Onorare, onora", "Essere colto è l'unico modo di essere liberi" e "L'intelligenza, la bontà, giustizia e bellezza", tra le altre, hanno aperto la sfilata di ognuno dei 28 blocchi di partecipanti, che hanno depositato belle rose bianche davanti al busto del Maestro. Cerimonie simili sono state effettuate nei 169 municipi cubani, capeggiati dalle autorità dell'educazione, con la partecipazione di studenti e professori. Allo stesso modo, il cubano Movimento Giovanile Martiano (MJM) ha fatto appello oggi alle nuove generazioni a stimolare un paradigma di esistenza basato sull'identità universale dell'essere umano. In dichiarazioni alla stampa, in occasione del 35° anniversario dell'organizzazione, il suo presidente, Carlos Rodríguez Almaguer, ha detto che il MJM è diventato spazio per una gioventù permeata da grande necessità di comunicazione e di nuovi spazi di riflessione. Il Movimento è stato creato nel 1989 su iniziativa dell'Unione dei Giovani Comunisti e dall'allora Ministro della Cultura, Armando Hart, e ha riproposto lo studio della vita e dell'opera di Martí per promuovere e per divulgare il suo pensiero.

Riconoscimento a Fidel Castro per l'innovativo metodo di alfabetizzazione
30.1 - L'Istituto Pedagogico Latinoamericano e Caraibico (IPLAC) ha fatto pervenire ieri al Presidente Fidel Castro il premio Rey Sajón, concesso dall'UNESCO, per l'applicazione con successo del metodo cubano di alfabetizzazione 'Io sì posso'. "Fidel Castro è l'autore intellettuale di questo procedimento", ha affermato César Torres, Rettore dell'IPLAC, all'inaugurazione dell'evento Pedagogia 2007, al quale partecipano oltre 5.200 delegati e invitati di 42 paesi. L'IPLAC ha avuto questo riconoscimento nel giugno passato, con questo premio da parte dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, che ha considerato l'impatto dell'innovativo sistema educativo. Oltre 2.619.000 persone sono state alfabetizzate fino a oggi in 16 paesi, mediante la creativa tecnica denominata 'Io sì posso' e con l'aiuto di più di 745 metodologi e docenti cubani.

La convenzione di informatica sarà dedicata a Fidel Castro
30.1 – Coinvolti oggi nei preparativi della Convenzione Informatica 2007, gli organizzatori hanno dedicato la loro XII edizione al Presidente cubano, Fidel Castro, come propulsore dei progressi dell'isola in questo campo. "Vogliamo dedicare Informatica 2007 al nostro Comandante in Capo (Fidel Castro) che è stato il principale promotore nel nostro paese dell'informatizzazione", ha indicato il Viceministro dell'Informatica e delle Comunicazioni, Jorge Luis Perdomo. In dichiarazioni riportate questo martedì dai principali notiziari nell'isola, Perdomo ha ricordato che lo statista ha avviato l'uso dell'informatica in settori come l'educazione e la salute.

Case editrici di 82 paesi alla Fiera della Libro cubana
30.1 – Oltre 500 case editrici di 82 paesi parteciperanno alla XVI Fiera Internazionale del Libro a Cuba (FIL) che si estenderà a 40 città, hanno annunciato oggi in una conferenza stampa gli organizzatori. Iroel Sánchez, presidente della FIL, ha spiegato che l'appuntamento letterario conta 135 espositori, 82 di questi stranieri, dato mai registrato prima. Dedicata all'Argentina e agli scrittori cubani César López ed Eduardo Torres Cuevas, la Fiera, nella sua tappa a La Habana, avrà la sua sede principale nella Fortezza di San Carlos de la Cabaña, sull'altro lato della baia.

Conta su 12 versioni il metodo cubano di alfabetizzazione
30.1 - Con oltre due milioni di alfabetizzati e il riconoscimento di organizzazioni internazionali come l'UNESCO, il metodo cubano di alfabetizzazione 'Io sì posso' oggi conta su 12 versioni. Oltre alle conosciute in spagnolo, francese, inglese e portoghese, il progetto ha sviluppato recentemente varianti di lettura e di scrittura in aymara e quechua, rivolte agli indigeni della Bolivia, una delle 20 nazioni dove si applica con successo. Elaborato da esperti dell'Istituto Pedagogico Latinoamericano e Caraibico di La Habana, 'Io sì posso' ha il riconoscimento dell'UNESCO.

Fidel Castro e la forza per vincere le battaglie
31.1 – Il servizio televisivo che ha mostrato il Presidente Fidel Castro mentre sorridente riceve il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ricorda oggi ai cubani la forza e la volontà dimostrata dal loro leader per vincere le battaglie. Mentre ha obbligato a smentire con la sua sola presenza la cascata di versioni provenienti dall'estero e specialmente dagli Stati Uniti sul suo aggravamento di salute, il Capo di Stato cubano ha suscitato anche l'allegria della popolazione. Non era difficile ieri, passando per qualche strada di La Habana, vedere in qualunque casa familiari e vicini che osservavano la ripetizione del filmato divulgato in precedenza dal programma Tavola Rotonda Informativa. Tutti commentavano in modo favorevole il progresso nel processo di recupero del Capo di Stato, sei mesi dopo avere affrontato un complicato intervento chirurgico. Le opinioni di Chávez in dichiarazioni allo stesso programma erano una conferma della gioia avuta, come egli stesso ha affermato, comprovando l'importante miglioramento nello stato di salute del Comandante in Capo cubano.

Professori cubani nell'università di Sumbe, Angola
31.1 - Un quintetto di professori cubani garantirà la continuità dei corsi universitari nelle facoltà di Sumbe, capitale della provincia angolana di Kwanza Sul, ha informò oggi il coordinatore dell'istituzione angolana, Amílcar Evaristo. Evaristo ha espresso allegria e soddisfazione per la presenza dei docenti dell'isola caraibica che impartiranno materie base in questo polo dell'Università Nazionale Agostinho Neto.