gennaio 2002

Fidel Castro si intrattiene con i familiari dei cubani detenuti negli Stati Uniti
2.1 - Il Presidente Fidel Castro si è intrattenuto con i familiari dei cinque cubani detenuti negli Stati Uniti, con l’accusa di attentare alla sicurezza nazionale di questo paese, durante una cena alla vigilia del 43° Anniversario del trionfo della Rivoluzione. Nell'incontro, il leader cubano ha fatto gli auguri ai parenti di Gerardo Hernández, Ramon Labañino, Fernando González, Antonio Guerrero e René González, che stanno scontando dure condanne negli Stati Uniti per avere raccolto informazioni sui gruppi terroristici che operano dal territorio statunitense contro Cuba. L'abbigliamento di Fidel Castro, senza la sua tradizionale uniforme verde-oliva, con scarpe sportive e una casacca leggera, ha riaffermato che questa era una riunione familiare, come quella di qualsiasi famiglia cubana che ha festeggiato l'arrivo del 2002.

I cubani detenuti negli Stati Uniti ringraziano per il titolo di eroi concesso loro da Cuba
2.1 - I cinque giovani cubani detenuti negli Stati Uniti per avere raccolto informazioni su piani terroristici organizzati negli Stati Uniti contro Cuba, con un un messaggio pubblicato a La Habana hanno ringraziato per il conferimento del titolo di Eroi della Repubblica di Cuba. Fernando González, René González, Gerardo Hernández, Ramón Labañino e Antonio Guerrero sono stati arrestati nel settembre 1998, e tre di loro condannati all’ergastolo, uno a 19 anni di prigione e un altro a 15 anni da un Tribunale Federale della Florida. Per noi cinque, prigionieri dell'impero, costituisce un onore essere stati dichiarati Eroi della Repubblica di Cuba, da un popolo che già di per sé è eroico, in un’Assemblea Nazionale (Parlamento) che rappresenta le tradizioni di lotta, hanno espresso i cinque giovani.

Cuba chiarisce la sua posizione sul trasferimento di prigionieri a Guantánamo
2.1 - Il Ministero per le Relazioni Estere di Cuba ha emesso una dichiarazione sull'eventuale trasferimento di prigionieri stranieri a una base militare statunitense sul territorio di Cuba. "Prendendo in considerazione il fatto che sono state pubblicate alcune versioni sulla posizione di Cuba riguardo al tema del trasferimento di prigionieri stranieri alla Base Navale di Guantánamo, il Ministero delle Relazioni Estere desidera chiarire che il Governo di Cuba non possiede ancora gli elementi di giudizio necessari e non ha preso pertanto posizione alcuna. Benché si tratti di un spazio del territorio nazionale cubano, lo stesso è occupato da un'installazione militare nordamericana sulla quale le nostre autorità non possiedono alcuna giurisdizione, situazione che è rimasta tale per molti anni senza che sia stata ancora risolta".

I cubani dedicano l’anno nuovo alla liberazione dei conterranei negli Stati Uniti
2.1 - I cubani vivono da questo 1° gennaio nell' "Anno degli Eroi Prigionieri dell'Impero", in riferimento ai cinque conterranei detenuti negli Stati Uniti e accusati di attentare alla sicurezza nazionale di questo paese. Per decisione del Parlamento di Cuba, lo scorso giorno 29, sono stati dichiarati ‘Eroi della Repubblica di Cuba’ Gerardo Hernández, Ramón Labañino, Fernando González, Antonio Guerrero e René González, perché "hanno compiuto con esemplare dedizione, dignità e fermezza la sacra missione di difendere la Patria e proteggerla dal terrorismo".

La provincia di Matanzas ottiene il tasso di mortalità infantile più basso di Cuba
2.1 - La provincia di Matanzas ha chiuso il 2001 con un tasso di mortalità infantile di 4.4 per ogni mille nati vivi, il più basso nella storia di un territorio cubano. Durante questo periodo si sono verificate 33 morti di bambini minori di un anno, 17 in meno del 2000, e vi sono state oltre 7.500 nascite. Esperti della salute pubblica hanno confermato che il risultato è in linea con la tendenza di questa provincia occidentale di Cuba che, nell'ultimo decennio, si è distinta per la graduale riduzione di questi decessi.

Nuove priorità nel 2002 per le telecomunicazioni cubane
2.1 - Lo sviluppo di una rete in fibra ottica e la digitalizzazione dei servizi telefonici figurano tra le priorità di questo settore a Cuba per il 2002. Il Ministro di Informatica e Telecomunicazioni di Cuba, Ignacio Rodríguez, ha messo in rilievo che per il prossimo anno si svilupperà la posa dei cavi in fibra ottica, che già in gennaio arriveranno nel centro di Cuba. Allo stesso modo, si spera di terminare il processo di digitalizzazione degli allacci telefonici in tutti i capoluoghi di provincia, dato che il 2001 è terminato con il 67 % dei lavori già eseguiti.

Con il 6.2 per mille Cuba ha il tasso di mortalità infantile più basso delle Americhe
3.1 - Con 6.2 bambini minori di un anno deceduti ogni mille nati vivi, Cuba ha oggi, insieme al Canada, il tasso di mortalità infantile più basso delle Americhe. Con il risultato ottenuto nel 2001, Cuba si colloca nel gruppo di nazioni che occupano la quarta posizione mondiale in questo importante indice internazionale, utilizzato per misurare lo stato di salute della popolazione e lo sviluppo raggiunto da un paese nella protezione della madre e del bambino. Secondo le statistiche divulgate dal Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) e dal Ministero cubano di Salute Pubblica (MINSAP), gli Stati Uniti, con 7 minori di un anno deceduti ogni mille nascite, si collocano al terzo posto nella classifica del continente.

Cuba è soddisfatta per il lavoro dei tecnici sportivi in Venezuela
3.1 - Il presidente dell'Istituto dello Sport di Cuba, Humberto Rodríguez, è ritornato a La Habana dopo avere fatto una visita di fine anno ai tecnici cubani che prestano assistenza sportiva in 21 dei 24 stati del Venezuela. "È impressionante l'accettazione e la solidarietà del popolo venezuelano verso Cuba per l'aiuto che gli presta nello sport, nella cultura fisica e nella ricreazione con un encomiabile lavoro dei 610 collaboratori che lavorano lì", ha dichiarato Rodríguez.

Sottolineata la solidarietà verso Cuba dei borsisti stranieri
3.1 - La solidarietà verso Cuba dei borsisti stranieri che studiano in questa provincia orientale dell'Isola è stata messa in rilievo a Camagüey dal delegato provinciale dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli, Francisco López. Ha spiegato che in questa città orientale cubana circa 4.000 giovani di 72 nazionalità si sono laureati negli ultimi 25 anni. Questi professionisti e tecnici medi in differenti specialità non solo hanno ricevuto la solidarietà dei cubani, ma hanno condiviso gli sforzi di Cuba per portare avanti il suo progetto sociale, ha dichiarato il funzionario.

I ‘Premi Grammy’ Compay Segundo e Van Van festeggiano la Rivoluzione
3.1 - I vincitori dei premi statunitensi ‘Grammy’ Compay Segundo, Ibrahím Ferrer, i Van Van e Omara Portuondo hanno festeggiato con altre 200 orchestre e personalità artistiche il 43° Anniversario della Rivoluzione cubana. Continuando una tradizione iniziata lo scorso anno, con gli artisti cubani che riflettono a volontà l'impatto nella loro vita del trionfo dell'insurrezione del gennaio 1959, alte figure musicali di Cuba hanno festeggiato la data in cui i barbudos di Fidel Castro hanno vinto la guerra contro Batista. In 17 piazze e teatri di La Habana, così come nel resto del paese, stelle della portata di Isaac Delgado, nominato quest’anno ai ‘Grammy Latini’, Liuba Maria Hevía, Polo Montanez, Rochy, Amaury Pérez, la Charanga Habanera e altri hanno offerto la loro arte davanti a grandi folle.

Il Ministro degli Esteri cubano definisce le priorità della politica estera per il 2002
4.1 – Il Ministro per le Relazioni Estere di Cuba, Felipe Pérez Roque, ha definito le priorità della politica estera del suo paese per quest’anno, tra le quali ha messo in risalto la lotta contro il blocco imposto da Washington da oltre 40 anni. Il rifiuto delle aggressioni e delle pressioni esterne e la difesa di Cuba della scelta di un propria via, spiccano pure tra gli obiettivi prioritari di Cuba, ha sottolineato Pérez Roque. Facciamo questo non solo per interesse nazionale – ha chiarito – ma anche perché è un contributo al mondo, all’esistenza di un clima internazionale di rispetto e di tolleranza alle decisioni prese da ogni popolo. Il Ministro ha annunciato che verrà effettuata una nuova ‘Conferenza sulla Nazione e sull’Emigrazione’, serie di incontri che hanno avuto inizio negli anni ’90 al fine di mantenere i legami con i cubani che vivono al di fuori di Cuba. Il Ministro per le Relazioni Estere ha espresso il suo ottimismo per l’anno in corso, che ha definito un anno di lavoro intenso.

Cuba ha festeggiato alla grande l’arrivo del nuovo anno e l’Anniversario della Rivoluzione
4.1 – I cubani hanno ripreso il loro lavoro quotidiano, dopo aver goduto di cinque giorni di vacanza, dedicati ai festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno e per il 43° Anniversario del trionfo della Rivoluzione. Alle tradizionali cene familiari a base di carne di maiale, riso, fagioli, birra e rum per l’ultima notte del 2001, sono seguite le feste culturali organizzate dalle autorità nei giorni 1 e 2 gennaio 2002, in piazze, parchi, strade e teatri di Cuba, per festeggiare un altro anniversario del trionfo rivoluzionario. Con una grande partecipazione di pubblico si sono svolti i balli popolari, le esibizioni di balletto, i concerti di musica sinfonica, rap, boleros, le esibizioni di danza contemporanea e le attività rivolte ai bambini, che hanno avuto luogo nei 169 municipi di Cuba nei due primi giorni dell’anno appena iniziato.

Fidel Castro mette in evidenza lo sviluppo dell'Educazione Speciale a Cuba
5.1 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha sottolineato lo sviluppo raggiunto dall'Educazione Speciale a Cuba, considerato punto di riferimento per l'America Latina e con aspirazione a divenire mondiale. Cuba è al primo posto nell'attenzione ai problemi sociali, con un vantaggio sempre più netto sugli altri (paesi), ma non siamo ancora soddisfatti con il lavoro realizzato, ha sottolineato il Presidente a La Habana durante l'inaugurazione della scuola per bambini autistici ‘Dora Alonso’. Abbiamo avuto il privilegio di visitare e di inaugurare una delle istituzioni più umane per attendere queste persone e in un certo modo con l'esperienza che acquisiamo stiamo ponendo un granello di sabbia alla soluzione di questi problemi in altri paesi, ha indicato Fidel Castro in un discorso pronunciato nel centro scolare ‘Ciudad Libertad’.

Fidel Castro si incontra con imprenditori nordamericani
5.1 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha affermato di avere un alto concetto del popolo degli Stati Uniti e si è detto favorevole alla continuazione degli scambi tra le due parti, incontrandosi a La Habana con imprenditori nordamericani. "Io credo negli scambi di idee, perché la soluzione ai problemi è nella cooperazione e non nelle guerre", ha espresso il Presidente nell'incontro sostenuto a La Habana con circa 500 membri della ‘Young Presidents Organization’, con sede a Dallas, Texas. I giovani imprenditori sono arrivati a La Habana, con i loro familiari, per una breve ma intensa visita di meno di 24 ore, come parte di un giro attraverso varie nazioni latinoamericane.

Senatori degli Stati Uniti appoggiano la cooperazione con Cuba in vari campi
5.1 - I senatori repubblicani Arlen Specter e Lincoln D. Chafee hanno parlato a favore, a La Habana, di una cooperazione degli Stati Uniti con Cuba su temi come la lotta contro il narcotraffico e il terrorismo. Specter, senatore per la Pennsylvania, ha definito incomprensibile l'inesistenza di accordi tra i due paesi per combattere il traffico di stupefacenti, nonostante – ha detto - un'offerta senza condizioni fatta da Cuba nel 2000. Quando sono stato qui 18 mesi fa, il Presidente cubano, Fidel Castro, ci aveva manifestato la disposizione del suo Governo a collaborare con le nostre autorità su questo tema, e in quell'occasione non chiese niente in cambio, ha affermato il senatore, che è arrivato a La Habana lo scorso mercoledì insieme a Chafee.

Bilancio favorevole per le telecomunicazioni cubane nel 2001
5.1 – L’Azienda di Telecomunicazioni di Cuba S.A. (ETECSA) ha terminato il 2001 con risultati favorevoli nella sua gestione, rispecchiati dall'installazione di 80.000 nuove linee per la popolazione. Il titolare dell’azienda, José Fernández, ha rilevato che dalla creazione di ETECSA il settore residenziale di Cuba ha ricevuto 117.000 linee, aspetto che porta la densità a 5 telefoni ogni 100 abitanti. Allo stesso modo, ha aggiunto, l'introduzione di tecnologia di punta ha permesso di chiudere lo scorso anno con il 70 % del territorio nazionale sotto la copertura di centrali digitali.

Il Pentagono appronta la base navale su Cuba per confinare i prigionieri talebani
5.1 - Un recinto speciale progettato per i casi più difficili, tra le centinaia di miliziani talebani catturati dal Pentagono, è quasi a punto nella base navale che gli Stati Uniti mantengono a Cuba contro la volontà del Governo cubano. Autorità militari avevano detto che l'unità della Marina, insediata nella baia di Guantánamo, nel sud-est cubano, era la miglior opzione per confinare gli integralisti. La base, di 116 chilometri quadrati e con 2.700 militari e civili, conta su installazioni carcerarie che erano state riempite, negli anni ’90, di haitiani e di cubani che gli Stati Uniti non volevano nel loro territorio.

Quattro cubani aspirano al ‘Grammy 2002’ per la musica tradizionale tropicale
5.1 - I cubani Compay Segundo, Chucho Valdés, Rubén González e l'orchestra Aragón formano la candidatura ufficiale ai ‘Grammy 2002’ nella categoria della musica tradizionale tropicale, le cui ‘nomination’ sono state rese note a New York. È la seconda volta che Francisco Repilado (Compay Segundo) riceve una nomination di questo tipo. La prima è stata nel 1998 con ‘Buena Vista Social Club’, mentre ora concorre con ‘I fiori della vita’, un CD uscito sul mercato discografico alla fine dello scorso anno. L'Orchestra Aragón ha avuto la sua candidatura per ‘La charanga eterna’, mentre Rubén González l’ha avuta per ‘Chanchullo’ e Chucho Valdés per il progetto ‘Calle 54’ che riunisce varie figure internazionali.

Nel 2001 la produzione cubana di nichel è cresciuta del 9 %
7.1 – Con una produzione nel 2001 di oltre 76.000 tonnellate, l'industria cubana del nichel ha superato del 9 % quella dell'anno precedente. Il volume globale di solfuro di nichel ottenuto, che costituisce un record, è stato il risultato dell’attivazione di un programma di modernizzazione industriale nell’ultimo quinquennio costato oltre 350 milioni di dollari. Le innovazioni realizzate in tre impianti nella provincia orientale di Holguín, dove si trova l'industria del nichel di Cuba, hanno migliorato i processi estrattivi e i sistemi di generazione del vapore per facilitare l'impiego di petrolio nazionale.

Negli ultimi cinque anni Cuba ha investito diversi milioni in acquedotti
7.1 – Negli ultimi cinque anni, Cuba ha investito circa 300 milioni di pesos (uguale a dollari al cambio ufficiale) nella costruzione di acquedotti e fognature rurali. L'Istituto Nazionale di Risorse Idrauliche ha comunicato che la cifra supera quella dei bilanci precedenti per questo tipo di impianti, nella loro maggioranza in province dell'oriente di Cuba. Secondo la fonte, con queste opere è stato beneficiato oltre un milione di persone. Il programma di investimenti ha interessato inoltre città e zone non urbane che per il volume della loro popolazione necessitano dei servizi di condotte e degli scarichi.

Nonostante il blocco degli Stati Uniti, Cuba incrementa le esportazioni
7.1 - Dall'epoca coloniale il Commercio Estero è un'attività di particolare importanza per Cuba che, nonostante la recrudescenza del blocco economico imposto dagli Stati Uniti, mostra progressi in questo e in altri settori. A tono con il recupero economico del paese negli ultimi cinque anni, il suo commercio estero ha avuto in questo periodo una crescita significativa. In questo lasso di tempo, secondo dati ufficiali, il Prodotto Interno Lordo di Cuba è cresciuto del 25.6 %, mentre il commercio è aumentato del 48 %. Attualmente sono obiettivi prioritari del commercio estero di Cuba, quelli di assicurare i mercati per i suoi principali prodotti di esportazione e l'avvicinamento geografico ai fornitori di articoli di base per l'economia nazionale.

Studio su meningoencefalite: Premio dell’Accademia di Scienze di Cuba
7.1 – Una ricerca di esperti cubani che identifica, per la prima volta al mondo, l'Echovirus 16 come un frequente agente causa di epidemie di meningoencefalite virale (MEV), è stata premiata dall’Accademia di Scienze di Cuba. La ricerca, uno dei 62 lavori tecnico-scientifici premiati, espone la necessità di considerare questo agente nelle differenti diagnosi dei pazienti con MEV e porta a una migliore conoscenza di questa patologia. Sviluppato all'Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kouri, con sede a La Habana, la ricerca ha avuto come punto di riferimento un'epidemia di meningoencefalite registrata a Cuba tra aprile e settembre del 2000, che ha interessato tutte le province del paese.

Richiesto il ritorno dell’Ambasciatore argentino a Cuba
8.1 - Il Senato argentino ha ricevuto una proposta che richiede il ritorno dell'Ambasciatore argentino a Cuba, Oscar Torres Avalos, ritirato da questo incarico dal precedente Governo di Fernando de la Rúa. L'iniziativa è stata presentata dal presidente della Commissione di Relazioni Estere del Senato argentino, Eduardo Ménem, in un progetto legislativo il cui testo sostiene che "attualmente non esiste ragione alcuna perché l'Argentina mantenga questa situazione di ostilità espressa dal ritiro del suo massimo rappresentante diplomatico".

Gli Stati Uniti dislocano militari di rinforzo nella base di Guantánamo a Cuba
8.1 - La base del Pentagono a Guantánamo, imposta ai cubani da accordi con Governi filo-statunitensi prima del 1959, aumenterà di mille effettivi il suo organico per costruire e gestire campi di concentramento di prigionieri di guerra afgani. Il primo contingente di rinforzo si è unito ai 2.700 militari e civili di servizio a Guantánamo, base collocata nella migliore parte della baia sud-orientale omonima dal 1898, quando gli Stati Uniti erano intervenuti nella guerra ispanico-cubana e scipparono la vittoria all'esercito indipendentista cubano. Esperti cubani hanno dichiarato che dietro il trasferimento degli afgani a Cuba si nascondono piani per processarli sommariamente lontano dal territorio nazionale nordamericano e dalla stampa.

Aumentate le possibilità di impiego in una provincia cubana
8.1 – Nel 2001 circa 15.000 posti di lavoro sono stati creati nella provincia orientale cubana di Camagüey, misura che ha permesso di ridurre la disoccupazione di due punti rispetto all'anno precedente. La riduzione al 4.4 % del tasso di disoccupazione in questa provincia, situata a circa 530 chilometri a est di La Habana, è stata raggiunta nonostante l'impatto della crisi economica mondiale, hanno sottolineato le autorità della regione. I principali settori lavorativi che hanno assorbito la forza lavoro, hanno aggiunto, sono stati i servizi alla popolazione, l'agricoltura, l'educazione e la cultura.

Sono trascorsi 43 anni dall’entrata di Fidel Castro nella capitale cubana
9.1 - A 43 anni dell'entrata di Fidel Castro a La Habana alla testa dell’Esercito Ribelle, Cuba mantiene il sistema politico e sociale vigente dal 1959, e si prepara ad affrontare l'attuale crisi economica mondiale. La presenza a La Habana dell’allora Comandante guerrigliero segnò la fine definitivo della dittatura di Fulgencio Batista (1952-1958) e l'inizio di una nuova tappa nella vita della popolazione di Cuba. Poche settimane dopo quell’8 gennaio, cominciò nell'emisfero occidentale uno dei più lunghi confronti tra due paesi che ricordi la storia, quando gli Stati Uniti decisero che non avrebbero mai accettato la Rivoluzione cubana.

I primi prigionieri afgani presto arriveranno a Guantánamo
9.1 - Richard Myers, capo della Giunta di stati maggiori congiunti del Pentagono, ha detto che i primi afgani che saranno confinati nella base navale di Guantánamo, a Cuba, arriveranno presto in questa installazione militare nordamericana. Il generale non ha precisato, tuttavia, la data esatta del trasferimento, dei combattenti talebani e dei membri del gruppo al-Qaeda, alla base che mantengono nel sud-oriente cubano dal 1898 contro la volontà del Governo e del popolo di Cuba.

Verranno trasportati a Guantánamo soldati statunitensi di stanza a Porto Rico
9.1 - Almeno 50 soldati statunitensi della base navale Roosevelt Roads a Ceiba, Porto Rico, saranno trasportati all'enclave militare del Pentagono a Guantánamo, Cuba. I militari avranno la responsabilità, insieme a un altro contingente di mille uomini già mobilitato, di custodire centinaia di prigionieri di guerra talebani e membri del gruppo al-Qaeda prigionieri in Afghanistan, ha rivelo il quotidiano portoricano ‘El Nuevo Día’ citando fonti militari.

La OPS conferisce un’alta onorificenza a uno scienziato cubano
9.1. - L'Organizzazione Panamericana della Salute (OPS) ha conferito al professore José R. Jordán Rodríguez l'ordine di ‘Eroe della Salute Pubblica delle Americhe’ in virtù dei suoi notevoli contributi alla medicina mondiale. Questo riconoscimento, secondo il dottor George Alleyne, direttore generale dell'OPS, è stato conferito al medico cubano per fare parte "di un gruppo scelto di uomini e donne [...] che consideriamo eroi per il particolare contributo offerto nel secolo scorso a favore della salute pubblica internazionale". Il dottore Jordán, presidente del Consiglio Nazionale delle Società della Salute di Cuba, è stato insignito insieme ad altre 11 personalità mediche di questo continente.

Centri cubani di ricerca aumentano il contributo all'esportazione
9.1 - L'esportazione di prodotti di alto valore aggiunto sviluppati da centri cubani di ricerca ha avuto nel 2001 una notevole crescita, ha affermato il Viceministro del ramo, Daniel Codorniu. Le entrate in valuta per l’esportazione di progetti biotecnologici, farmaci, vaccini, diagnostici e apparecchiature mediche sono cresciute del 51 % in relazione all'anno precedente, ha precisato in una conferenza stampa sull'attività del Ministero di Scienza, Tecnologia e Ambiente.

Do la mia mano a Cuba per il suo valore, ha affermato il Presidente Chávez
10.1 - Il Presidente venezuelano, Hugo Chávez, ha posto Cuba come esempio di fermezza rivoluzionaria, resistenza e dignità, dopo avere esortato i leader dell'America Latina a incamminarsi a costruire una strada alternativa al neoliberismo. In un'analisi sulla situazione continentale, e dopo avere espresso la sua solidarietà ai popoli latinoamericani, Chávez ha assicurato che la povertà è la causa delle esplosioni sociali avvenute negli ultimi tempi in vari paesi. Davanti a oltre tremila persone riunite nel teatro Teresa Carreno di Caracas, che assistevano alla entrata in carica dei nuovi Ministri dell’Educazione e dell’Educazione Superiore, Aristobolo Isturiz e Héctor Navarro, il Presidente ha detto che dopo il crollo del campo socialista sembrava che le strade alternative non esistessero. Qui c’è, ha ribadito, l'esempio di Cuba, a cui stendo la mia mano, e c’è l'esempio del Venezuela che cerca di instaurare un modello economico alternativo al neoliberismo. A cosa serve l'economia, si è domandato, se gli esseri umani non vengono tenuti in conto.

Congressisti nordamericani a favore della fine del blocco a Cuba
10.1 - Sette congressisti nordamericani hanno ribadito a La Habana la loro opposizione al blocco degli Stati Uniti contro Cuba e a una misura che proibisce ai loro compatrioti di recarsi nell'Isola caraibica. Come rappresentante alla Camera per il Partito Repubblicano, ho molto lavoro da fare per convincere i miei colleghi di partito al Congresso della necessità di togliere il blocco e le restrizioni ai viaggi a Cuba, ha dichiarato a Prensa Latina il leader della delegazione bipartitica, Jo Ann Emerson, poco prima di ritornare al suo paese. Abbiamo potuto vedere le opportunità che esistono qui per gli uomini d'affari nordamericani, ha aggiunto Emerson.

Vaccinati a Cuba tutti i neonati contro l'Epatite B
10.1 - Da tre anni tutti i neonati cubani sono immunizzati contro l'epatite B, come parte di un programma di vaccinazione iniziato nel 1992 con un vaccino di produzione nazionale. Come risultato di questa azione della salute, l'incidenza dell'epatite B è diminuita a Cuba del 98 % tra i minori di 15 anni di età. Il piano di vaccinazione comprende inoltre altri gruppi a rischio come i sieropositivi, personale della salute e diabetici. Oggigiorno, tutti i cubani minori di 21 anni sono immunizzati contro l'epatite B, considerata internazionalmente come un serio problema medico sociale.

Definito a Cuba ‘terrorismo autorizzato’ la guerra degli Stati Uniti contro l’Afghanistan
10.1 – "Terrorismo autorizzato" e violazione flagrante del Diritto Internazionale e della Carta delle Nazioni Unite ha definito un noto avvocato cubano la campagna di bombardamenti effettuata dagli Stati Uniti contro l'Afghanistan. Secondo Miguel D'Estefano, professore del Centro di Studi di Diritto Internazionale Umanitario di Cuba, la guerra scatenata da Washington contro il paese centro-asiatico non costituisce un atto di legittima difesa. "L'Afghanistan non ha aggredito gli Stati Uniti. Neppure si conosce, a queste latitudini, alcuna prova che coinvolga questo paese asiatico, né Osama Bin Laden, nell'attacco terroristico alle Torri Gemelle e al Pentagono", ha affermo lo specialista.

Le madri dei cubani incarcerati a Miami si dicono orgogliose dei loro figli
11.1 - Le madri dei cinque cubani condannati a Miami, con l’accusa di attentare alla sicurezza degli Stati Uniti, hanno detto che sono orgogliose dei loro figli per il coraggio con cui hanno denunciato i piani contro Cuba organizzati da quella città. Alla fine dell'anno scorso, le madri e la moglie di uno dei condannati, la cui madre è deceduta, oltre a una delle figlie di un altro, si sono recate negli Stati Uniti per assistere al processo dei cinque, le cui condanne sono state definite ingiuste in quanto sono innocenti. Magaly (madre di Fernando), Carmen (Gerardo), Irma (René) e Mirta (Antonio), come Elizabet, moglie di Ramón, e Irmita (figlia di René) hanno raccontato in un programma televisivo i particolari del loro soggiorno a Miami, dove, hanno assicurato, si sono incontrate con persone di origine cubana molto solidali con la causa dei loro figli e con altre molto rispettose.

Sottolineati i risultati di 40 anni di vaccinazione di massa a Cuba
11.1 – La salvezza di oltre 18.000 vite di bambini minori di un anno e la completa eliminazione di otto malattie sono alcuni dei risultati delle vaccinazioni di massa che la Rivoluzione cubana effettua da 40 anni. Secondo il dottor Miguel Ángel Galindo Sardina, capo del Programma Nazionale di Immunizzazione del Ministero della Salute Pubblica cubano, questa azione sanitaria contempla la protezione mediante la vaccinazione contro 13 malattie con una copertura che oltrepassa il 98 %. Questo si traduce nel fatto che ogni bambino cubano riceve, nei suoi due primi anni di vita, 19 dosi. Solo come risultato di queste vaccinazioni, in 40 anni si è evitata a Cuba la comparsa di 2.000 casi di cecità infantile, 2.000 di sordità, la scoperta di 1.800 cardiopatie gravi, 600 casi di encefalite per malattie immunoprevenibili, e 10.000 casi di poliomielite.

Arrivato a Cuba il Governatore dalla Lombardia
11.1 - Il Governatore della regione italiana Lombardia, Roberto Formigoni, è arrivato a La Habana per una visita di 24 ore al fine di rafforzare le relazioni e la cooperazione con Cuba. Sarà un soggiorno breve, ma molto intenso, penso di incontrarmi con vari ministri, lo storiografo e il sindaco di questa città, ha dichiarato Formigoni ai giornalisti. Sono convinto che la mia permanenza contribuirà a rafforzare ancora di più i vincoli tra i due paesi non solo sul piano economico ma anche in quello culturale, ha sottolineato.

Convocato un concorso per 50 borse di studio per studiare medicina a Cuba
11.1 - Il Governo boliviano ha indetto un concorso nazionale per diplomati, per 50 borse di studio per studiare medicina a Cuba. Il Servizio Nazionale di Amministrazione del Personale ha reso pubblica la convocazione nel mezzo di una grande aspettativa sulla possibilità offerta a giovani delle comunità povere di diventare studenti della Scuola Latinoamericana di Scienze Mediche di La Habana. Il capo dell'Unità di Borse di Studio di questo organismo, Fernando Rollano, ha negato allo stesso tempo di avere tardato a divulgare l'appello, come invece aveva affermato il deputato dell’opposizione Roberto Fernández, che aveva posto un’interrogazione nei giorni scorsi sulla diffusione del concorso.

Sotto misure eccezionali partono i prigionieri afgani per Guantánamo
11.1 - Incappucciati, incatenati e scortati dai marines, i primi 20 prigionieri di guerra catturati in Afghanistan sono stati imbarcati su un aereo con destinazione la base navale di Guantánamo, a Cuba. Immagini trasmesse dalla CNN da Kandahar hanno mostrato una fila di uomini con le teste coperte da cappucci di tessuto che camminavano con difficoltà per le catene alle mani e alle gambe. Fonti consultate dalla CNN hanno rivelato che ogni prigioniero sarà scortato durante il viaggio da due guardie Ravens (corvi, in inglese) della Forza Aerea, particolarmente addestrati per questo tipo di missione, considerata la maggiore del suo tipo nella storia.

Antonio Tabucchi, invitato speciale del Premio Casa de las Americas 2002
11.1 - Il noto scrittore italiano Antonio Tabucchi inaugurerà il prossimo 21 gennaio il XLIII Premio Letterario Casa de las Americas 2002, che sessionerà a Cuba fino al 31 gennaio, quando verranno comunicati i vincitori. L'autore di "L'angelo nero" terrà il discorso di apertura del concorso, al quale concorrono, fino a questo momento, 518 opere inedite di 23 paesi nei generi di romanzo, poesia, saggio, letteratura caraibica e letteratura per bambini e giovani, assente da questo concorso dal 1994.

Cuba non ostacolerà il trasferimento dei prigionieri di guerra alla base statunitense
12.1 - Cuba ha affermato che si asterrà dal creare ostacoli all'operazione di trasferimento dei prigionieri di guerra dell'Afghanistan alla base navale di Guantánamo, occupata dagli Stati Uniti contro la volontà di Cuba. Una dichiarazione del Governo di Cuba, precisa che "benché il trasferimento dei prigionieri di guerra stranieri da parte del Governo degli Stati Uniti a una sua installazione militare, ubicata in uno spazio del nostro territorio sul quale siamo stati privati del diritto di esercitare giurisdizione, non rientri nelle norme che hanno dato origine a questa installazione, non creeremo ostacoli allo sviluppo dell'operazione".

Incongruente posizione degli Stati Uniti quella di portare a Cuba i prigionieri di Al-Qaeda
12.1 - Il Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcon, ha definito incongruente la decisione degli Stati Uniti di portare i prigionieri talebani a Cuba, un paese che Washington ha inserito nella lista degli stati che appoggiano il terrorismo. In un incontro con circa 140 deputati messicani, Alarcon si è chiesto come mai, dato che Cuba si trova in tale lista, il Pentagono abbia deciso di portare i presunti membri della rete Al-Qaeda alla base navale di Guantánamo, occupata dagli Stati Uniti contro la volontà di Cuba. Immediatamente, la sua risposta è stata che con questa decisione "essi (le autorità nordamericane) stanno riconoscendo che si tratta di un territorio molto sicuro, dove non hanno di che preoccuparsi".

Cuba a livello del Primo Mondo nella mortalità infantile
12.1 - Il Ministro cubano della Salute Pubblica, Carlos Dotres, ha affermato che l’ottenimento del più basso indice di mortalità infantile della storia di Cuba è il risultato di un progetto sociale avviato a coprire le necessità e a garantire i diritti dell'individuo. Dotres ha aggiunto che il Sistema della Salute cubano, nel quale non importa il colore della pelle o le possibilità economiche, ha permesso di raggiungere il valore di 6.2 per ogni mille nati vivi, riportato solo dal Canada nel continente americano.

A Cuba inizia una nuova campagna contro la zanzara che trasmette il dengue
12.1 - Circa 11.000 cubani sono pronti per iniziare nella capitale cubana una "guerra" aperta contro la zanzara Aedes Aegypti (portatrice del virus del dengue), come ha definito Fidel Castro questa nuova contesa popolare. "Deve essere un successo, non c'è alternativa", ha enfatizzato il Presidente cubano, che ha sottolineato che esistono i mezzi necessari per combattere contro questo insetto, tra questi 1.200 attrezzature per fumigazione, componenti chimici e oltre 300 mezzi di trasporto.

Cuba disposta a scambiare medicine con alimenti argentini
12.1 - L'Ambasciatore di Cuba a Buenos Aires, Alejandro González, ha confermato la disposizione del suo paese a scambiare con l'Argentina medicine cubane con alimenti, a prezzi ragionevoli. Il diplomatico ha manifestato che il suo Governo è pronto per questo scambio. Due giorni fa, il Ministro del Benessere Sociale della provincia di Jujuy, Carlos Alberto Lucero, ha reso noto che le autorità di 12 territori argentini stanno analizzando attualmente questa possibilità rispetto a Cuba.

Definita nefasta a Cuba la situazione dell'America Latina nel 2001
12.1 – Esperti cubani hanno definito nefasta la situazione economica dell'America Latina nello scorso anno, segnato dalla recessione, dalla povertà, dalla disperazione e dalle esplosioni sociali. In un’abituale Tavola Rotonda Informativa, il giornalista Eduardo Dimas ha fatto una breve rassegna della crescita dell'America Latina, che non ha superato lo 0.5 %, conseguenza dell'applicazione del modello neoliberista. Gli esperti hanno sottolineato inoltre il pericolo insito nell’attuazione dell'Area di Libero Commercio delle Americhe, progetto che sottoporrebbe il continente alla dipendenza politica e militare degli Stati Uniti.

Cuba e Lombardia riaffermano i vincoli bilaterali
12.1 - Cuba e il Governo della regione italiana della Lombardia hanno riaffermato la loro intenzione di incrementare e di rafforzare i loro vincoli e di ampliare la collaborazione bilaterale. "Sono convinto che la mia permanenza a La Habana contribuirà a stringere ancora di più i legami tra i due paesi non solo sul piano economico ma anche in quello culturale", ha espresso Roberto Formigoni, presidente della Giunta Regionale della Lombardia, che ha concluso ieri sera una visita a Cuba. In un incontro con il Vicepresidente Carlos Lage, il funzionario italiano ha manifestato interesse per estendere la cooperazione alla sfera delle costruzioni, al campo delle piccole aziende e alla pianificazione urbana.

Visitatori di 115 nazioni hanno reso omaggio a Che Guevara
14.1 - Da ottobre 1997 a oggi, oltre 900.000 persone - tra queste oltre 300.000 stranieri – hanno visitato il monumento scultoreo a Ernesto Che Guevara, situato nella centrale provincia di Villa Clara, ha indicato la direttrice del mausoleo, Mercedes Piñón. Ha precisato che lo scopo principale dei visitatori è quello di rendere omaggio al Che e di approfondire la vita e l’opera rivoluzionaria del guerrigliero argentino-cubano.

Azienda italiana produttrice di un impermeabilizzante si consolida a Cuba
14.1 - Con due anni di presenza a Cuba, l’azienda italiana ICOBIT, specializzata nello sviluppo di prodotti per garantire la qualità nell'impermeabilizzazione, sta pensando di creare nell'Isola la sua prima industria fuori dal suo paese. Questo è stato reso noto da Francesco Calizza, rappresentante a Cuba di Grandi Progetti Internazionali S.A (GPI.SA), la Società del Gruppo ICOBIT incaricata di commercializzare sul mercato cubano.

E’ morto Gregorio Fuentes, il capitano dello yacht di Ernest Hemingway
14.1 - Gregorio Fuentes, capitano dello yacht ‘El Pilar’, appartenuto allo scrittore statunitense Ernest Hemingway, è morto a Cojimar, vicino a La Habana, dove è vissuto e dove si recava a pesca insieme all'autore di ‘Il vecchio e il mare’. Mario Iturbe, portavoce della Chiesa di Cojimar, ha detto che a mezzogiorno di questa domenica, mentre stava per ricevere una visita dei suoi colleghi di religione, Gregorio Fuentes, l'amico di Ernest Hemingway, ci ha dato l’addio all'età di 104 anni.

Il Presidente cubano inaugura l’ampliamento dell’Acquario Nazionale
15.1 – Rendendo familiare il mare ai bambini, l'Acquario Nazionale di Cuba, appena ampliato, può contribuire alla protezione dell'ecosistema, ha affermato il Presidente cubano, Fidel Castro, all’inaugurazione dell'ampliamento di questo centro. L'istituzione, che mostra 3.500 organismi viventi di 450 speci, ingrandita ora con varie aree tra le quali fa spicco un nuovo delfinario, è molto più che un centro ricreativo, è anche un impianto educativo e scientifico, ha rilevato. Rivolgendosi a un auditorium di oltre 1.200 scienziati, costruttori e lavoratori dell'acquario, il Presidente cubano ha messo in risalto il fatto che, nel suo ruolo educativo, il centro può contribuire con l'esibizione dei delfini ammaestrati a creare la coscienza necessaria per la preservazione di queste forme di vita.

Il Vicepresidente Lage mette in rilievo il valore morale delle relazioni Cuba-Messico
15.1 - Le relazioni di Cuba con il Messico sono molto più importanti sul piano affettivo e morale che in quello economico e commerciale, ha affermato il Vicepresidente Carlos Lage a una numerosa delegazione di parlamentari messicani in visita a Cuba. "Credo che questa sia una visita senza precedenti nella storia delle relazioni tra Messico e Cuba", ha aggiunto Lage durante l'incontro avuto con circa 140 deputati e senatori, rappresentanti di quasi tutti i partiti che formano il ventaglio politico del Messico. Il Vicepresidente cubano ha spiegato ai visitatori l'essenza delle principali riforme economiche realizzate negli ultimi anni a Cuba per affrontare la crisi mondiale.

Recupero della provincia cubana più colpita dall’uragano
15.1 - La provincia occidentale di Matanzas, la più colpita dall’uragano Michelle nel novembre scorso, non ha perso tempo e procede nei lavori di recupero, ha affermato José Ramón Machado Ventura, membro dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, che ha visitato località di quella zona che ha subito danni alle abitazioni, all'agricoltura e ai settori elettroenergetico e delle comunicazioni, questi ultimi due già recuperati totalmente.

Il segretario generale OIPC-INTERPOL riconosce la lotta di Cuba contro il crimine
15.1 - Il segretario generale dell'Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale (OIPC-INTERPOL), Ronald K. Nobile, ha messo in rilievo a La Habana la lotta di Cuba contro il contrabbando di persone, il narcotraffico e la falsificazione e l’utilizzo di carte di credito. In dichiarazioni al suo arrivo a La Habana per una visita ufficiale di quattro giorni, Nobile ha segnalato che uno degli obiettivi del suo viaggio è proprio quello di appoggiare gli sforzi di Cuba nella lotta al crimine internazionale. Ha messo in rilievo il fatto che questa è la prima visita a Cuba di un alto funzionario dell'OIPC-INTERPOL, che coincide con la celebrazione del 50° anniversario dell’adesione di Cuba a questo ente internazionale, creato nel 1923 e formato da 179 nazioni.

Arrivato alla base di Guantánamo il secondo gruppo di prigionieri
15.1 - Un aeroplano C-141 della Forza Aerea degli Stati Uniti è atterrato alla base navale di Guantánamo, a Cuba, con il secondo gruppo di prigionieri talebani e combattenti di al-Qaeda trasferiti dall'Afghanistan in questa enclave militare del Pentagono. Fonti del Dipartimento di Difesa statunitense hanno reso noto che il velivolo, con 30 prigionieri a bordo, ha toccato il suolo in mezzo a controlli estremi, incrementati man mano che aumenta il numero dei detenuti confinati in questa struttura.

Critiche a Cuba sulla designazione di Reich all’Amministrazione degli Stati Uniti
16.1 – A La Habana è stato definito insolito il sistema utilizzato dal Presidente nordamericano, George W. Bush, per imporre da un anno Otto Reich, "di torbida origine cubana", come Sottosegretario di Stato per gli Affari Continentali. Il giornalista e analista politico Nicanor León Cotayo sostiene che Reich è un uomo della nota Fondazione Nazionale Cubano-Americana (FNCA), con sede a Miami, assoldato dall’azienda Bacardí, e figlioccio politico del senatore statunitense di estrema destra Jesse Helms. Ha precisato che Bush è ricorso alla sua facoltà di fare nomine per incarichi, in momenti di crisi del Congresso, per designare Reich, nonostante l'opposizione del Senato statunitense la cui Camera Alta aveva accolto con freddezza la proposta del Presidente, avanzata nel marzo 2001.

L’Ucraina ringrazia per le cure mediche di Cuba alle persone colpite a Chernobyl
16.1 - La Plenipotenziaria del Parlamento dell’Ucraina per i Diritti Umani, Nina Karpachova, ha ringraziato a La Habana per l'aiuto offerto da Cuba alle persone colpite dall’incidente nucleare a Chernobyl, nell’aprile 1986. Durante una visita al Complesso Turistico Tarará, a est di La Habana, la Karpachova ha affermato che questa visita deve servire affinché il Governo ucraino comprenda e appoggi lo sforzo di Cuba, dal 1990, nella cura e nel trattamento dei pazienti ucraini.

Soddisfatto il segretario generale dell’INTERPOL della visita a La Habana
17.1 - Il segretario generale dell'Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale (OIPC-INTERPOL), Ronald K. Nobile, ha affermato a La Habana di essere assolutamente soddisfatto per gli incontri avuti con le autorità cubane. Nobile, unico con questa carica in detta organizzazione internazionale che abbia visitato Cuba, ha riferito che durante il suo soggiorno nella capitale cubana si è incontrato con il Ministro dell'Interno, generale dell’esercito Abelardo Colomé, con il Ministro degli Esteri Felipe Pérez Roque e con il Pubblico Ministero Generale, Juan Escalona. In una conferenza stampa l’ospite ha spiegato che l'obiettivo principale del viaggio era quello di aumentare il livello di cooperazione con l'Ufficio Nazionale dell'OIPC-INTERPOL a La Habana.

Creato in Italia un Parlamento Internazionale dei Fumatori di Sigari
17.1 - Con la finalità di potenziare gli aspetti culturali e commerciali del sigaro, in Italia è stato creato il Parlamento Internazionale dei Fumatori. Benché tale idea sia nata a Milano nel 2000, il Parlamento ha in prospettiva il suo ampliamento per trasformarsi in un ente mondiale che riunisca individui e gruppi, riviste e club interessati a fumare con qualità. Il suo presidente, Gian Carlo Maresca, ha l’obiettivo che questa associazione si trasformi in un forum di dialogo commerciale-culturale. In dichiarazioni telefoniche, Maresca ha aggiunto che il Parlamento è un'associazione di associazioni, con un sito Web in Internet (www.parlamentodeifumatori.it) per offrire informazione.

Fidel Castro afferma che tutta Cuba sarà una gigantesca università
18.1 - Il Presidente Fidel Castro ha manifestato che i nuovi progetti promossi a Cuba, dal 1999, trasformeranno la nazione in una gigantesca università, dove tutto il popolo avrà una solida cultura generale integrale. Intervenendo al II Convegno Nazionale "L'Università nella battaglia di idee", ha affermato che tale convinzione parte dalle infinite possibilità di trasmettere il sapere e dalla possibilità di Cuba di costruire una società colta e umana, con solide conoscenze e valori, pensiero proprio e una chiara visione della giustizia e della solidarietà.

L’INTERPOL riconosce la lotta di Cuba contro il crimine internazionale
18.1 - Il segretario generale dell'Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale (OIPC-INTERPOL), Ronald K. Nobile, ha sottolineato a La Habana la lotta di Cuba contro il crimine internazionale. Prima di partire, Nobile ha segnalato che Cuba ha dato una risposta straordinaria nella lotta al narcotraffico, al trasbordo illegale di persone e alla falsificazione e all’uso fraudolento di carte di credito.

Solidarietà in Italia ai cubani prigionieri negli Stati Uniti
18.1 – A Roma, intellettuali italiani e latinoamericani riuniti insieme hanno espressero la loro massima solidarietà con i cinque patrioti cubani ingiustamente incarcerati negli Stati Uniti. In una manifestazione politico-culturale di appoggio a Cuba, i partecipanti hanno riaffermato il loro appoggio a progetti congiunti di divulgazione della realtà cubana, che tutti hanno riconosciuto vittima anche di un blocco dell’informazione.

Arrivato a Guantánamo un terzo gruppo di prigionieri talebani
18.1 - In mezzo a un’escalation di critiche per il trattamento ai combattenti talebani e a quelli di al-Qaeda confinati nella base di Guantánamo, è arrivato a questa struttura nordamericana il terzo gruppo di prigionieri catturati dal Pentagono in Afghanistan. Un aeroplano di trasporto C-141 della Forza Aerea degli Stati Uniti, con 30 detenuti, è atterrato alle 14:03 ora locale all'aeroporto dell’unità ‘Leeward Point’, hanno constatato i giornalisti dal territorio cubano.

Bush posticipa nuovamente il Capitolo III della Legge Helms-Burton
18.1 - Pressato dai problemi internazionali di commercio che potrebbe portare agli Stati Uniti, il Presidente George W. Bush ha prorogato di sei mesi l'applicazione del terzo capitolo della Legge Helms-Burton. "Sto comunicando al Congresso la sospensione per sei mesi, a partire dal 1° febbraio 2002, del Capitolo III della legge Helms-Burton", ha detto Bush nella sua notifica al Congresso. Il Capitolo III della Helms-Burton autorizza reclami giudiziari per beni nordamericani nazionalizzati a Cuba.

Centenario di Nicolás Guillén con allegria e molta musica
18.1 - Il centenario del compleanno del poeta nazionale di Cuba, Nicolás Guillén, verrà celebrato senza solennità, con allegria e molta musica, ha detto Abel Prieto, Ministro della Cultura. Ha affermato che niente era più lontano dalle solennità dell'autore di ‘Motivos de son’: "un uomo allegro, ha precisato, amico degli scherzi, amante della musica e sostenitore fervente dell'allegria di vivere". Nicolás Guillén (1902-1989) è stato l'artefice a Cuba della poesia nera e mulatta che ha valicato le frontiere per diventare universale.

Affermato che il processo di Miami è stato una vendetta politica contro Cuba
19.1 - Il processo a Miami contro i cinque cubani, accusati di attentare alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti, è stato utilizzato come una vendetta politica contro Cuba, ha affermato Rodolfo Davalos, professore di cattedra di Diritto all'Università di La Habana. Il professore universitario in Diritto ha detto nell'abituale spazio della Tavola Rotonda che le trascrizioni, di 201 pagine, del processo a Gerardo Hernández, uno dei condannati, costituiscono un esempio della manipolazione delle accuse e del giudizio politico contro di loro. Secondo Davalos, nel caso di Gerardo Hernández le accuse di cospirazione per spionaggio e per commettere un assassinio, tra le varie per le quali è stato condannato, sono state demolite dall'avvocato d'ufficio della sua difesa, Paul McKenna, di origine nordamericana.

Cresce la solidarietà mondiale con Cuba, afferma un funzionario dell’ICAP
19.1 – Nell’ultimo decennio la solidarietà con Cuba è cresciuta nel mondo in maniera significativa, ha affermato Pedro Pablo Gómez, direttore di Divulgazione e Propaganda dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP). Se nel 1992 esistevano nel mondo circa 500 organizzazioni solidali e di amicizia con Cuba, questo numero ammonta attualmente a oltre 1.700, ha precisato Gómez. Ha messo in evidenza che le dimostrazioni di appoggio a Cuba sono presenti in 128 paesi e dalle distinte regioni del mondo si reclama la sospensione del blocco economico mantenuto da Washington contro La Habana per oltre 40 anni.

Raúl Castro evidenzia il clima di distensione al confine con la base di Guantánamo
21.1 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha sottolineato il clima di distensione e l'ambiente di mutuo rispetto che prevalgono oggi nella base navale di Guantánamo, occupata dagli Stati Uniti contro la volontà del suo paese. Raúl Castro, che è anche Ministro delle Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba, ha attribuito il miglioramento alla tranquillità tra gli eserciti dell’unica frontiera terrestre e artificiale che esiste a Cuba, tranquillità apprezzata da entrambe le parti.

Riafferma Cuba la sua posizione sul trasferimento dei prigionieri afghani a Guantánamo
21.1 - Cuba ha riaffermato che si asterrà dal creare ostacoli all'operazione di trasferimento dei prigionieri di guerra dell'Afghanistan alla base navale di Guantánamo, occupata dagli Stati Uniti contro la volontà dell'Isola. "Abbiamo mantenuto la nostra posizione di non ostacolare questi lavori e di collaborare nella misura delle nostre possibilità, come è stato detto nella nostra dichiarazione pubblica", ha reso noto il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Felipe Pérez Roque. "Per Cuba, e dal nostro punto di vista e dei nostri interessi, l'operazione si è sviluppata con normalità, non c'è nessun fatto straordinario (...), non ho nessuna informazione di contagi o di problemi per il nostro paese", ha indicato il ministro in una conferenza stampa effettuata nella sede del Ministero degli Esteri cubano.

Oltre mille tecnici sportivi cubani lavorano in 44 paesi
21.1 - Un totale di 1.106 professionisti cubani dell'attività fisica attuano la loro collaborazione in 44 nazioni, rileva il bilancio annuale dell'azienda ‘Cubadeportes S.A.’. Il lavoro di questi tecnici ha permesso l'entrata di 7.423.000 dollari, che aiutano a finanziare lo sport cubano, e si spera nel 2002 di ricavarne oltre 13 milioni. Questi fondi finanzieranno lo sport nelle scuole e nelle comunità e gare come i Giochi Scolastici Nazionali, dai quali sorgono i futuri campioni cubani.

Cuba ha terminato il 2001 con 400 società economiche internazionali
22.1 – L’anno scorso Cuba ha terminato la sua gestione con all’attivo 400 società economiche internazionali, come risultato della strategia nazionale vigente per l'investimento estero. Come sottolinea il bilancio annuale del Ministero per l'Investimento Estero e per la Collaborazione Economica (MINVEC), di questo totale 72 operano all'estero. Le risorse impegnate in queste società ammontano a 5.400 milioni di dollari in investimenti, ai quali si aggiungono altri 1.835 milioni per vendite di beni e servizi (di questi ultimi 768 milioni in esportazioni). Le aziende dell'Unione Europea (UE) sono al primo posto per partecipazione del capitale estero nell'economia di Cuba, mentre per singole nazioni la Spagna è in testa con 104 società, seguita dal Canada (70) e dall’Italia (57).

Registrato un terremoto nell’oriente cubano senza danni alle persone
22.1 - Senza che ci siano stati danni alle persone o materiali, un terremoto di magnitudo 3.4 della scala Richter è avvenuto a Santiago de Cuba, nell'oriente cubano. Anche se percepito in questa popolosa città e in altri municipi montani della provincia di Santiago de Cuba, solamente questo lunedì il Centro Nazionale di Ricerche Sismologiche (CNIS) ha reso noto l'informazione. Secondo il CNIS, il movimento tellurico ha raggiunto una magnitudo di quattro gradi nella scala MSK (di 10) e il suo epicentro è stato localizzato a 19.96° di latitudine nord e a 75.55° di longitudine ovest, nella zona sud-orientale del Parco Nazionale di Baconao, a est della città.

La OPS evidenzia la lotta di Cuba contro la zanzara che trasmette il dengue
23.1 - Il rappresentante dell'Organizzazione Panamericana della Salute a Cuba, dottor Patricio Yepez, ha sottolineato a La Habana i successi di Cuba nella lotta contro la zanzara aedes aegypti, vettore del dengue. In particolar modo, Yepez ha messo in risalto la volontà politica di Cuba e la partecipazione comunitaria come tratti caratteristici dell'attuale campagna per eliminare questo insetto nocivo. Il funzionario ha elogiato in particolar modo l'organizzazione a livello di base e la metodologia di bonifica impostata, che comprende il trattamento dei focolai di zanzare e il controllo della situazione sanitaria dopo l'eliminazione delle larve. Il dengue, ha ricordato, colpisce attualmente molte nazioni di America Latina, Asia, e Africa. Solo in America Latina, ha precisato Yepez, si stima l'esistenza di non meno di 500.000 casi.

Esportato miele cubano di eccezionale qualità in vari paesi.
23.1 - A oltre 4.500 tonnellate ammonta l'esportazione di miele di ape di eccezionale qualità verso Germania e Giappone, hanno rivelato fonti del Ministero dell'Agricoltura. Tra i compratori c'è una particolare richiesta per i cosiddetti lotti specifici, preparati con un solo gusto a seconda del tipo di fiori che succhiano le api, soprattutto di mangle, con prezzi più vantaggiosi fino a 2.200 dollari per tonnellata. Per l’anno in corso gli apicultori di Sancti Spiritus dovranno incrementare i volumi di questo tipo di miele e si studia la possibilità di iniziare a ottenere il cosiddetto miele ecologico.

Cuba ribadisce l’aspirazione a organizzare i Giochi Olimpici del 2012.
23.1 - Il presidente del Comitato Olimpico Cubano, José Ramón Fernández, ha ribadito a La Habana l'aspirazione e il diritto che ha Cuba a organizzare i Giochi Olimpici del 2012. Fernández ha detto che recentemente ha inviato un documento al Comitato Olimpico Internazionale, nel quale "la Città di La Habana, con il totale beneplacito del Comitato Olimpico Cubano, mantiene la sua aspirazione a essere sede dei Giochi Olimpici".

Sospesi temporaneamente il trasporto dei prigionieri alla base del Pentagono a Cuba
24.1 – La base navale nordamericana di Guantánamo non riceverà altri prigionieri provenienti dall’Afghanistan, "almeno per una settimana", hanno annunciato fonti del Pentagono. La comunicazione coincide con la reazione di malessere della comunità internazionale colpita dai filmati sugli abusi nel trattamento dato ai combattenti talebani e di al-Qaeda confinati nell’unità. Un funzionario del Dipartimento di Difesa ha smentito, tuttavia, che le accuse abbiano motivato la decisione di sospendere temporaneamente il trasporto dei detenuti. Al loro posto, ha citato problemi di spazio per sistemare il crescente numero di prigionieri (circa 600), dei quali 158 già detenuti nella base di Guantánamo

Cuba intende ridurre la disoccupazione a meno del 3.5 %
24.1 – Mantenere gli attuali livelli di impiego e ridurre a meno del 3.5 % la disoccupazione sono le sfide del Ministero cubano del Lavoro e della Sicurezza Sociale per il 2002. Nel 2001 sono stati creati 195.625 posti di lavoro permanenti, fatto che ha ridotto al 4.1 % l’indice di disoccupazione a Cuba, ha affermato il Ministro del ramo, Alfredo Morales, nel bilancio annuale del lavoro realizzato dal suo Ministero durante l’anno scorso.

Il Governatore dell’Illinois ribadisce l’opposizione al blocco degli Stati Uniti contro Cuba.
25.1 - Al suo arrivo a Cuba per la seconda volta negli ultimi tre anni, il Governatore dello Stato nordamericano dell'Illinois, George Ryan, ha ribadito la sua opposizione al blocco economico imposto da Washington a Cuba per oltre 40 anni. Ryan ha dichiarato alla stampa che in questa occasione è stato invitato dalle autorità cubane della Salute Pubblica per tenere una conferenza in un evento internazionale di Radiologia che si svolge a Cuba. "L’embargo (blocco per le autorità cubane) non ha dato risultati e deve essere eliminato", ha affermato il politico repubblicano al suo arrivo all'aeroporto internazionale di La Habana, dove è stato ricevuto dal Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcon

Costruito nell’occidente cubano un laboratorio di biopesticidi
25.1 – Quello che sarà il maggiore impianto di biopesticidi a Cuba è attualmente al 73 % della sua costruzione civile e inizierà a produrre alla fine di quest’anno. Miguel Martell, direttore di Sanità Vegetale della provincia di Matanzas, nell'occidente di Cuba, ha informato che una volta coperta la domanda del paese, l'azienda sarà in condizioni di esportare questi prodotti, molto richiesti all'estero. L’impianto, donato dalla Repubblica Popolare della Cina, ha un valore di quattro milioni di dollari e produrrà annualmente 500 tonnellate di mezzi biologici per diverse coltivazioni come tuberi, ortaggi, agrumi e canna da zucchero.

Alicia Alonso nominata Ambasciatrice della Repubblica di Cuba.
25.1 - La ‘primissima’ ballerina Alicia Alonso ha ricevuto, a La Habana, il titolo onorifico di Ambasciatrice della Repubblica di Cuba, per la sua condizione di portatrice universale della cultura e dei valori spirituali del suo paese. L’onorificenza le è stata consegnata al Ministero delle Relazioni Estere, con una cerimonia presieduta dal Ministro degli Esteri, Felipe Pérez Roque, e dal Ministro della Cultura, Abel Prieto. Lo scrittore Miguel Barnet, che ha seguito da vicino la carriera della fondatrice del Balletto Nazionale di Cuba e una delle ballerine più rilevanti del XX secolo - secondo la critica internazionale – ha tenuto il discorso di omaggio.

Fidel Castro dialoga con studenti universitari degli Stati Uniti
26.1 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha dialogato a La Habana con circa 700 statunitensi, tra questi studenti e professori, del programma Semestre nel Mare, dell'Università di Pittsburg. È la terza volta che ho il privilegio di trovarmi con voi, so che siete stati qui sei volte (dal 1999). Mi sto trasformando in una specie di cooperante professionale del progetto Semestre nel Mare, ha espresso il Presidente. Nella riunione, il Capo dello Stato ha apprezzo la presenza degli studenti, arrivati lo scorso mercoledì nella rada di La Habana a bordo della nave da crociera Universe Explorer. Fidel Castro ha elogio l'esistenza di tale progetto diretto dall'Istituto di Educazione a Bordo dell'Università di Pittsburg dal 1963, perché – ha detto - è una forma nuova di insegnamento.

Affermato che José Martí vive nel cuore dei cubani.
26.1 - José Martí, Eroe Nazionale di Cuba (1853-1895), vive nel cuore del suo popolo, ha affermato il direttore della Casa de las Americas di La Habana, lo scrittore e poeta Roberto Fernández Retamar. Il noto intellettuale ha partecipato con altri artisti e rappresentanti della cultura cubana a una Tavola Rotonda sul tema della presenza martiana tra gli artisti di Cuba. "Noi cubani non possiamo assicurare in quale momento delle nostra vita abbiamo cominciato a familiarizzare con Martí, ha esposto Fernández Retamar, che ha commentato che a Cuba fin da piccini viene insegnata l'opera del Maestro, non solo nel sistema educativo ma anche nelle famiglie.

Il Governatore dell'Illinois chiude l’incontro dei radiologi
26.1 - Con la Conferenza del Governatore repubblicano dello Stato nordamericano dell'Illinois, George Ryan, si è concluso a Varadero un incontro su Radiologia Diagnostica che per sei giorni si è tenuto a La Habana e in questa città balneare. Il politico statunitense ha segnalato che "Cuba ha bisogno di aiuto dopo il passaggio dell'uragano Michelle e noi abbiamo molti prodotti di cui l'Isola ha bisogno e siamo in grado di aprire altri varchi". In tal senso ha riferito che l'obiettivo di questa visita è quello di portare prodotti medici e di tendere ponti tra l’Illinois e Cuba, oltre a quello di dare continuità al suo legame con questo paese che dura ormai da tre anni.

I toscani ribadiscono la loro solidarietà e il loro affetto verso Cuba
26.1 - In due iniziative politico-culturali realizzate nella storica e antifascista regione della Toscana (Italia centrale), la sua popolazione ha ribadito la sua solidarietà, affetto e interesse verso Cuba rivoluzionaria. Le due manifestazioni, la prima politico-culturale e la seconda istituzionale, si sono svolte, rispettivamente, a Viareggio e a Lucca, due delle più importanti e storiche città toscane.

Premiati a La Habana i migliori sportivi latinoamericani.
26.1 - I campioni mondiali cubani Osleidys Menendez, nel giavellotto, e Iván Pedroso, nel salto in lungo, hanno ricevuto i trofei come ‘Migliori Sportivi dell'America Latina del 2001’, in un Gala all’Hotel Nacional de Cuba. Allo stesso modo, la Nazionale di Calcio dell'Argentina è stata premiata con il Premio di Migliore Squadra Latinoamericana dello scorso anno.

Le relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti avanzano passo dopo passo, afferma Raúl Castro
28.1 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha sottolineato che le relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti avanzano lentamente, passo dopo passo, e oggi dopo 40 anni si respira un clima differente. Raúl Castro, che è anche Ministro delle Forze Armate Rivoluzionarie, ha affermato che se in questi momenti tali relazioni possono un po’ migliorare per qualche gesto positivo, ci sarà come risposta sempre un atteggiamento simile. I passi sono lenti, anche se ogni volta sempre più persone negli Stati Uniti si rendono conto che non ha senso prolungare ancora questa situazione di quattro decenni di blocco e di incomprensione, ha precisato il Secondo Segretario del Partito Comunista di Cuba.

Cuba e Honduras ristabiliscono le relazioni diplomatiche
28.1 - Il Governo dell’Honduras ha sottoscritto un accordo per ristabilire le relazioni diplomatiche con La Habana, interrotte da 41 anni, ha confermato oggi il quotidiano Juventud Rebelde. L'accordo è stato sottoscritto a Tegucigalpa da Fernando Remírez de Estenoz, Primo Viceministro delle Relazioni Estere di Cuba, e dall’uscente Ministro degli Esteri honduregno, Roberto Flores Bermudez. Remírez de Estenoz capeggia la delegazione cubana presente alla cerimonia per l’entrata in carica del Presidente eletto Ricardo Maduro, che si è svolta questa domenica nella capitale honduregna.

Il nuovo Governo honduregno ha annunciato che manterrà le relazioni con Cuba
28.1 - Il nuovo Governo honduregno, presieduto da Ricardo Maduro, manterrà le relazioni diplomatiche con Cuba, ha informato il Ministro degli Esteri honduregno, Guillermo Pérez Cadalzo. Le relazioni tra i due paesi sono state ristabilite sabato dal Presidente uscente Carlos Flores, fatto che ha costituito uno dei suoi ultimi atti come capo di questo stato centroamericano. Il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra Honduras e Cuba è un passo normale, e se per il Governo uscente è stato opportuno farlo, avrà avuto le sue ragioni e bisognerà rispettarle, ha detto Pérez. Il nuovo Ministro degli Esteri honduregno ha commentato che la politica estera è di continuità, così continueranno a rafforzarsi questi vincoli.

Abbiamo avuto due giornate eccellenti a Cuba, precisa il Governatore dell’Illinois
28.1 - Il Governatore dello stato nordamericano dell'Illinois, George Ryan, ha concluso una visita di due giorni a Cuba, che ha definito eccellente per l'intenso lavoro svolto e per gli incontri con il Presidente Fidel Castro e con Ministri del Governo. Desideriamo che lo scambio tra Illinois e Cuba di artisti, sportivi, imprenditori e studenti contribuisca a normalizzare le relazioni tra il mio paese e l'Isola, ha manifestato Ryan. Il Governatore di questo stato del nord-est ha viaggiato accompagnato da dirigenti di aziende farmaceutiche nordamericane, che si sono incontrati con autorità mediche cubane per analizzare la possibilità di rendere concreta quello che lo stesso Ryan ha definito una "vendita umanitaria" di medicine e di forniture a Cuba.

Gli studenti cubani delle medie-superiori iniziano il X Congresso
28.1 - L'inizio, questa domenica, del X Congresso della Federazione degli Studenti delle Scuole Medie-Superiori è considerato a Cuba come un altro momento per il dibattito tra i giovani cubani, protagonisti dei piani educativi e sociali in vigore a Cuba. "Questo sarà il Congresso della battaglia delle idee", ha affermato un giovane al suo arrivo a La Habana a bordo di un treno insieme ai delegati della regione orientale che si sono aggiunti al resto degli oltre 1.200 accreditati. Le statistiche indicano che questa organizzazione giovanile conta circa 580.000 affiliati nelle 14 province del paese e nella meridionale Isola della Gioventù, e di questi circa 25.000 collaborano con i progetti educativi in vigore in quest'ultimo anno.

Fidel Castro rende omaggio all’Eroe Nazionale cubano
29.1 - Il Presidente Fidel Castro ha reso omaggio all'Eroe Nazionale di Cuba, José Martí nel 149° anniversario della sua nascita. Fidel Castro ha inviato un omaggio floreale che è stato posto nel Mausoleo che conserva i resti del combattente indipendentista nel cimitero di Santa Ifigenia di Santiago de Cuba, a oltre 800 chilometri a sud-est di La Habana. L'omaggio del leader della Rivoluzione Cubana a uno dei più grandi intellettuali dell'America, e organizzatore della guerra di liberazione nazionale contro la Spagna (1895-1898), si unisce alle cerimonie commemorative in tutto il paese.

Celebrato a Cuba il 149° anniversario della nascita dell’Eroe Nazionale
29.1 – Il 149° anniversario della nascita dell’Eroe Nazionale di Cuba, José Martí, è stato celebrato in tutta Cuba con le tradizionali sfilate martiane e con diverse cerimonie in occasione della ricorrenza. Circa 24.000 abitanti della capitale, tra questi bambini, giovani e maestri, hanno sfilato di fronte al monumento eretto all'eminente indipendentista cubano nella Piazza della Rivoluzione, portando fiori, palloncini e matite. Nel resto del territorio nazionale sono state effettuate simili cerimonie per mettere in risalto la validità del pensiero dell'eroe e la solidarietà con i cinque giovani cubani prigionieri negli Stati Uniti.

Ricordati a Cuba nell’omaggio all’Eroe Nazionale i cubani detenuti negli Stati Uniti
29.1 – Esperti cubani hanno ricordato i cinque cubani prigionieri a Miami, in occasione del 149° anniversario della nascita dell'Eroe Nazionale di Cuba, José Martí, che ha dedicato la sua vita alla lotta contro la metropoli spagnola, nel secolo XIX. Fernando, René, Gerardo, Ramón e Antonio, che sono stati dichiarati Eroi della Repubblica di Cuba nel dicembre dell’anno scorso, sono il miglior esempio della coscienza e delle idee martiane, ha affermato il moderatore Randy Alonso all’inizio della Tavola Rotonda Informativa. Sappiamo che i nostri compatrioti saranno destinati a differenti prigioni degli Stati Uniti, anche se per adesso rimangano in un Centro di Detenzione Federale di Miami, in diverse sezioni e piani, ha informato Alonso.

Il Presidente cubano partecipa alla sessione inaugurale del Vertice per la Pace
30.1 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha partecipato a La Habana all'inaugurazione del cosiddetto Vertice per la Pace, tra il Governo della Colombia e la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) di questa nazione sud-americana. Gli scambi hanno come obiettivo quello di analizzare lo stato degli avvicinamenti tra le parti belligeranti, gli eventuali progressi, ostacoli e regressi del processo, sotto la mediazione di un centinaio di invitati della società civile e degli ambasciatori a Bogotà del Gruppo dei Paesi Amici (Cuba, Spagna, Francia, Norvegia e Svizzera). L'Alto Commissario di Pace, Camilo Gómez, capeggia la delegazione governativa, mentre l'ELN ha inviato come rappresentanti i capi ribelli Ramiro Vargas, Milton Hernández e Oscar Santos.

Cuba è a favore di una pace giusta senza intervento straniero in Colombia
30.1 - Il Ministro degli Esteri di Cuba, Felipe Pérez Roque, si è pronunciato a favore di una soluzione politica con giustizia sociale e senza intervento straniero in Colombia, intervenendo nella giornata inaugurale del Vertice per la Pace a La Habana. Rivolgendosi a oltre un centinaio di partecipanti all'incontro, che ha visto la presenza del Presidente Fidel Castro, Pérez Roque ha insistito sulla necessità, al di sopra di ogni cosa, di rispettare l'integrità e la sovranità del paese andino. La Colombia non deve essere invasa neanche con il pretesto di imporre la pace, ha enfatizzato il capo della diplomazia, prima di affermare che un intervento non risolverebbe mai la guerra, l'aggraverebbe e sarebbe inoltre un errore colossale di imprevedibili conseguenze per l’America Latina, per i Caraibi e per il mondo.

Ribadita all’ONU la proposta di Fidel Castro contro l'AIDS in Africa.
30.1 - Cuba ha ribadito alle Nazioni Unite l'offerta del suo Presidente Fidel Castro, al Vertice del Millennio, più di un anno fa, di fornire tremila medici specialisti della salute per prestare assistenza gratuita nell’Africa Subsahariana. L'Ambasciatore cubano presso l'ONU, Bruno Rodríguez, ha ricordato che questa proposta comprendeva l’impegno cubano per la creazione dell'infrastruttura necessaria per l'applicazione di massa degli anti-retrovirali per l’HIV/AIDS se i paesi industrializzati avessero fornito le medicine e le risorse necessarie.

Cuba rivela una nuova cospirazione degli Stati Uniti contro di essa
31.1 - Il Ministro degli Esteri cubano, Felipe Pérez Roque, ha denunciato una nuova cospirazione degli Stati Uniti in America Latina per imporre una mozione contro Cuba nel seno dell'ONU per supposte violazioni dei diritti umani. La manovra di Washington, secondo il capo della diplomazia cubana, è in marcia e si cerca di mantenerla in gran segreto di fronte all'opinione pubblica dell'America Latina, e consiste in intense operazioni degli Stati Uniti sui Ministeri degli Esteri latinoamericani, che comprendono riunioni al più alto livello, invio di delegazioni ed emissari. Ha affermato, inoltre, che rappresentanti statunitensi stanno operando, portando messaggi e facendo consultazioni tra il Dipartimento di Stato e le autorità di un paese europeo di forte influenza in America Latina, il cui nome non ha citato, affinché li aiuti a organizzare la possibile condanna di Cuba a Ginevra nel prossimo aprile.

Cuba critica la mancanza di coraggio politico nella manovra Argentina-Stati Uniti
31.1 - Il Ministro cubano delle Relazioni Estere, Felipe Pérez Roque, ha criticato la "mancanza di coraggio politico" del Ministro degli Esteri argentino, Carlos Ruckauf, che ha cercato di negoziare un'uscita dalla crisi del suo paese prendendo Cuba come moneta di scambio. Il capo della diplomazia cubana ha detto che prova "pena per il popolo argentino" dopo avere saputo il risultato della riunione di mezz'ora sostenuta a Washington tra Ruckauf e il Segretario di Stato, Colin Powell, nella quale Cuba è stato l'unico tema affrontato oltre alla situazione in Argentina. In tale riunione, secondo quanto si è appreso, si è parlato di una posizione comune di questi paesi (Stati Uniti e Argentina) all'ONU rispetto a Cuba, in riferimento a una possibile nuova condanna di Cuba per supposte violazioni dei diritti umani.

Cuba ribadisce la definizione di "leccapiedi" al Governo argentino.
31.1 - Cuba ha definito "leccapiedi" il Governo argentino riferendosi al recente viaggio del Ministro degli Esteri argentino negli Stati Uniti per sottomettersi alle esigenze dell'amministrazione nordamericana. Il moderatore dell'abituale Tavola Rotonda Informativa, Randy Alonso, ha ribadito la posizione di La Habana. Secondo il quotidiano Granma, la visita di Carlos Ruckauf a Washington si realizza in momenti in cui l'Argentina soffre di un'acuta crisi economica, politica e sociale. Il testo afferma che Ruckauf comprende tra le "monete di scambio", per ricevere la collaborazione di Washington, un attacco abietto e vergognoso contro Cuba.

Il nuovo Ministro degli Esteri argentino ripropone la politica dei suoi predecessori.
31.1 - Come una copia fedele di quanto accaduto un anno fa, l'attuale Ministro degli Esteri argentino ha cominciato a ripercorrere lo stesso cammino dei suoi predecessori per votare contro Cuba nella Commissione dei Diritti Umani delle Nazioni Unite. All’inizio di febbraio 2001, l’allora Ministro delle Relazioni Estere di questo paese sud-americano – e oggi consulente del suo successore, Carlos Ruckauf - Adalberto Rodríguez Giavarini, si era riunito a Washington con il Segretario di Stato nordamericano, Colin Powell di fronte al quale aveva promesso il voto anticubano dell'Argentina. Martedì, sempre a Washington, Ruckauf ha fatto la stessa cosa e si è spinto più in là personalizzando il tema: "Non c'è nessuno nel mio paese che abbia difeso con tanta energia i diritti umani a Cuba come me", ha detto il Ministro, secondo una versione del quotidiano ‘Clarin’.

Il Governo e l’ELN definiscono il Vertice un’opportunità per la pace.
31.1 - Il Governo del Presidente Andrés Pastrana e la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale si sono trovati d’accordo nel definire un’opportunità per la pace il Vertice convocato a La Habana con la partecipazione di un centinaio di invitati. Durante una delle soste dei dibattiti, l'Alto Commissario di Pace, Camilo Gómez, ha considerato imprescindibile il fatto di approfittare di questo tipo di forum con il proposito di allontanare il fantasma di un'eventuale escalation del conflitto e dell'acutizzazione della violenza. Il negoziatore dell'amministrazione conservatrice ha commentato che questo tipo di incontri deve sfruttare l’occasione per cercare di definire i motivi del confronto e le possibili soluzioni ai problemi sociali, ma coscienti della necessità di fissare come norma il dialogo senza il rumore dei fucili.