Dicembre 2011

Leader religioso degli Stati Uniti ringrazia per il dialogo con il Presidente cubano
1.12 - Il segretario generale del Consiglio Nazionale delle Chiese di Cristo degli Stati Uniti, Michael Kinnamon, ha definito caloroso e sincero il dialogo sostenuto con il Presidente cubano, Raúl Castro. "Ho appena terminato una riunione di due ore con il Presidente Castro, ringrazio per la sua ospitalità perché è stato molto caloroso e soprattutto molto onesto sui temi sui quali abbiamo conversato", ha detto in dichiarazioni alla stampa. Il Presidente cubano ha sottolineato che il suo paese è disposto a discutere qualsiasi tema con il Governo degli Stati Uniti, ma sulla base del rispetto mutuo, cosa sulla quale ci troviamo d’accordo, ha sottolineato il reverendo. Durante il dialogo abbiamo parlato anche del blocco economico imposto dalla Casa Bianca a Cuba da 50 anni, e sui passi da seguire per migliorare le relazioni bilaterali, ha detto. Al riguardo, Kinnamon ha affermato che le due nazioni possono collaborare nella lotta contro il traffico di droghe, il terrorismo e nella prevenzione dei disastri naturali come gli uragani.

Gli Stati Uniti sanzionano una banca nel contesto del blocco contro Cuba
1.12 - L'Ufficio di Controllo dei Fondi Stranieri (OFAC) del Dipartimento del Tesoro ha sanzionato un'altra banca straniera per aver commerciato con Cuba nel contesto del blocco economico mantenuto dagli Stati Uniti per mezzo secolo contro l'Isola. In una notifica presentata nella pagina web del Tesoro, l'OFAC ha informato che una succursale newyorkese della banca tedesca Commerzbank è stata multata con 175.000 dollari per aver sostenuto transazioni che violano l’assedio finanziario imposto da Washington contro Cuba. Il Governo nordamericano aggiunge che nel settembre del 2005 la seconda maggiore banca della Germania aveva lavorato come intermediario consulente in un affare anticipato tra un'azienda cubana e un'altra canadese, e "poi Commerzbank non aveva volontariamente divulgato questa operazione". Il mese scorso, 186 paesi -su 191 – hanno respinto per la ventesima volta consecutiva all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite la permanenza di questa politica coercitiva contro Cuba da parte di diverse amministrazioni nordamericane.

Celebrato a Cuba l’anniversario dello sbarco dello yacht Granma
2.12 - Bambini e giovani sono stati i protagonisti dei festeggiamenti per il 55° anniversario dello sbarco degli spedizionari dello yacht Granma e del Giorno delle Forze Armate Rivoluzionarie (FAR), celebrato qui a La Habana. L'arrivo di questa emblematica imbarcazione il 2 dicembre 1956, costruita per 25 posti e con 82 uomini a bordo, ha indicato la strada verso la caduta del dittatore Fulgencio Batista e il trionfo della Rivoluzione, il 1° gennaio 1959. Nella celebrazione, i presenti hanno reso omaggio a Fernando González, Antonio Guerrero, Ramón Labañino, Gerardo Hernández e René González, i cinque antiterroristi cubani condannati negli Stati Uniti, dal 1998, per avere infiltrato i gruppi violenti che operano contro Cuba. Il Primo Vicepresidente cubano, José Ramón Machado Ventura, il Comandante della Rivoluzione Ramiro Valdés Menéndez ed il Generale di Corpo di Esercito Leopoldo Cintra Frías, Ministro delle FAR, hanno presieduto la cerimonia, realizzato nella Sala Universale delle Forze Armate.

Raúl Castro rientra a Cuba dal vertice della CELAC
5.12 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, è giunto a La Habana proveniente dal Venezuela, dove ha capeggiato la delegazione cubana al vertice per la fondazione della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC). Il Capo di Stato è stato accolto all’Aeroporto Internazionale José Martí dal Primo Vicepresidente José Ramón Machado Ventura e da altri dirigenti, secondo una notizia del Notiziario Nazionale della Televisione. Direttamente dal terminal aereo - precisa la fonte - Raúl Castro ha visitato installazioni relative alla Giornata Nazionale della Difesa, che si sviluppa questo fine settimana. Insieme a Machado Ventura, al Ministro degli Esteri Bruno Rodríguez, ai Ministri dell'Interno Abelardo Colomé, e delle Forze Armate Rivoluzionarie Leopoldo Cintra, e ad altri alti capi, il Presidente ha visitato un'unità della difesa antiaerea e un'azienda militare-industriale incaricata della modernizzazione degli armamenti. Raúl Castro ha parlato della sua partecipazione al vertice per la fondazione della CELEC, fatto a cui ha attribuito "una grande importanza storica". A Caracas, il Capo di Stato ha ratificato l’impegno di Cuba con l'integrazione latinoamericana e caraibica rappresentata dal blocco di 33 paesi, istituzione genuinamente regionale non avendo nel suo seno gli Stati Uniti e il Canada.

Realizzati a Cuba circa cinquemila trapianti renali
5.12 – Circa cinquemila trapianti renali sono stati realizzati a Cuba dagli inizi di questo programma dagli anni ’70 fino a oggi, con una sopravvivenza ai 12 mesi del 70 %. Questo significa un grande risultato per il paese, ha affermato il dottor Alexander Mármol Sóñora, funzionario dell'Organizzazione Nazionale dei Trapianti, del Ministero di Salute Pubblica, che ha aggiunto che la chirurgia ha grande impatto nell'ordine bio-psico-sociale e di riabilitazione. I pazienti non dipendono da un rene artificiale per sopravvivere, ha sottolineato. La nazione cubana mostra il programma più forte di donanti deceduti di tutta l'America Latino (maggiore proporzione di donanti deceduti di quelli vivi), relazione simile a quella del mondo sviluppato, ha indicato. Nel caso del trapianto renale nei bambini, Cuba ha 20 anni di esperienza, con eccellenti risultati nel programma da donatore vivo, che ammonta già a un totale di 28 trapianti, dei 105 realizzati finora.

Raffineria dell'ALBA ha processato 81.2 milioni di barili di petrolio grezzo dal 2007
6.12 - La raffineria mista cubano-venezuelana, situata nella provincia di Cienfuegos, ha processato oltre 81.2 barili di petrolio grezzo dalla sua ripresa e avviamento nel dicembre del 2007, hanno affermato fonti del settore. Questa azienda costituisce il primo progetto della Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra América (ALBA), realizzato a Cuba, e che si trova vicino al porto di Cienfuegos, a 253 chilometri al sud-est di La Habana. La raffinazione degli oltre 81.2 milioni di barili di idrocarburo è stata realizzata con elevata efficienza e totale stabilità operativa, ha affermato il direttore dell'ente, Humberto Padrón, citato dal settimanale ‘Trabajadores’.

Emessi a Cuba 14.630 certificati di iscrizione di veicoli
6.12 - Le autorità cubane hanno emesso oltre 14.630 certificati di iscrizione dall'entrata in vigore delle nuove normative giuridiche per rendere più flessibile e abbreviare i tempi di passaggio della proprietà dei veicoli. Di questo dato, 3.310 corrispondono a passaggi di compravendita e 994 a donazioni di auto tra privati, ha indicato oggi il quotidiano Granma. Il giornale indica che le operazioni sono state realizzate dal 1° novembre, data in cui sono entrati in vigore il Decreto 292 e altre quattro risoluzioni ministeriali relative al tema, al giorno 25 dello stesso mese. Le autorità hanno pure autorizzato la compravendita di abitazioni tra privati e hanno annunciato che sarà dato impulso alla consegna di crediti bancari per promuovere la produzione agricola e il finanziamento del piccolo commercio.

Dato il benvenuto in Argentina ai giovani laureati a Cuba
6.12 - Parlamentari, familiari e rappresentanti di organizzazioni sociali hanno dato a Buenos Aires il benvenuto a oltre 130 giovani argentini laureati nei centri di educazione superiore a Cuba. Il grosso dei nuovi professionisti (120) hanno studiato alla Scuola Latinoamericana di Medicina di La Habana e appartengono alle promozioni del 2010 e 2011, ha spiegato a Stampa Latina Paula Artesi, presidentessa del Gruppo di Argentini Laureati a Cuba. Ha evidenziato anche che dal 2005, quando si sono laureati a Cuba i suoi primi compatrioti, a oggi circa 300 studenti argentini hanno terminato lì i corsi di Medicina, Educazione Fisica, Ingegneria Meccanica, Storia, Geologia, tra gli altri. Attualmente, circa 700 giovani di questa nazione sud-americana frequentano a Cuba corsi in diverse specialità.

I cubani ricordano l'eminente indipendentista Antonio Maceo
7.12 - Diverse generazioni di cubani rendono oggi omaggio all'eminente indipendentista Antonio Maceo nel 115 anniversario della sua morte, mentre combatteva il colonialismo spagnolo. Praticamente non vi è stato un angolo del paese in cui non sia stato ricordato con omaggi floreali, cortei e interventi lo stratega militare che, sorpreso dalle truppe spagnole ha perso la vita a San Pedro, vicino alla località di Punta Brava, a sud di La Habana. Il suo rifiuto di discutere la pace con la Spagna senza che prima si materializzassero l'indipendenza di Cuba e l'abolizione della schiavitù, costituisce a Cuba un simbolo di autodeterminazione evocato da allora ogni volta che l'Isola ha visto minacciata la sua sovranità. Questo avvenimento accadde il 15 marzo 1878 a Mangos de Baraguá, nell'orientale provincia di Santiago de Cuba, la stessa che lo vide nascere il 14 giugno 1845.

Cuba chiede all’ONU di saldare il debito storico con l'Africa
7.12 - Cuba ha chiesto alle antiche metropoli coloniali di onorare il loro debito storico verso coloro che hanno patito per secoli la schiavitù e la tratta transatlantica degli schiavi. L’Africa si vede obbligata oggi a spendere molto di più per pagare il servizio del debito estero che per l’educazione e la salute insieme, ha affermato il rappresentante permanente di Cuba presso l'ONU, Pedro Núñez Mosquera, in una cerimonia di chiusura dell'Anno Internazionale degli Afrodiscendenti. Allo stesso tempo, ha denunciato che "i paesi ricchi, invece di continuare a bombardare il suolo africano, dovrebbero saldare in una volta sola i loro modesti impegni di aiuto ufficiale allo sviluppo". In contrapposizione, ha sottolineato che in questi momenti oltre 2.400 collaboratori cubani prestano servizio in 35 nazioni africane nei campi di salute pubblica, educazione, agricoltura, sport e costruzioni, tra gli altri. Ha ricordato che oltre 381.000 combattenti cubani hanno lottato per quasi trent’anni a difesa dell'integrità e della sovranità delle nazioni africane.

Duemila cubani beneficiati dal vaccino per il cancro al polmone
7.12 - Circa duemila pazienti cubani sono stati beneficati dal vaccino terapeutico CIMAVax-EGF per il cancro avanzato al polmone, sviluppato dal Centro di Immunologia Molecolare. Unico del suo tipo nel mondo per questa patologia, il farmaco è stato applicato con risultati soddisfacenti durante i due ultimi anni nei servizi di attenzione primaria. In recenti dichiarazioni a Prensa Latina, la specialista in Medicina Interna Zoraida Acosta Brook ha spiegato che i risultati nelle prove cliniche evidenziano che il composto sembra essere una buona opzione per i pazienti colpiti da questa malattia. Il composto, che provoca una risposta immune e non ha seri effetti secondari, è composto da due proteine, il fattore di crescita epidermica e P-64 K, della membrana, entrambe ottenute per via ricombinante. È unico nel mondo ed è registrato a Cuba e in Perù.

Sottolineate le profonde radici dell'internazionalismo cubano in Africa
8.12 - Centinaia di migliaia di combattenti e di cooperanti civili cubani hanno collaborato con l'Africa, che significa aver saldato il nostro debito con l'umanità, ha detto a Luanda un rappresentante di Cuba. Nel I Colloquio Internazionale di Storia dell’MPLA, il componente del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, Jorge Risquet Valdés, ha specificato che negli ultimi 20 anni oltre 50.000 tecnici civili cubani, per la maggior parte del settore della salute, hanno prestarono il loro aiuto in Africa. Il dato completa il mezzo milione di cubani che hanno apportato il loro granello di sabbia nel continente ancestrale. Nella sua conferenza nel conclave del Movimento Popolare per la Liberazione dell'Angola (MPLA), l'ex-combattente in terre africane ha detto che a Cuba in più di tre secoli sono arrivati 1.3 milioni di schiavi africani. Ricordando pagine di internazionalismo scritte da Cuba è risalito al 14 aprile 1965, data in cui il Comandante Ernesto Che Guevara e i suoi 13 compagni che componevano l'avanguardia della Colonna 1 toccarono il suolo congolese, dopo avere attraversato il Lago Tanganika. L'incontro accoglie ex-combattenti dell’MPLA, ricercatori e rappresentanti di Cuba, Mozambico, Portogallo, Brasile, Russia, Italia e Stati Uniti.

Raúl Castro conferma l’impegno di Cuba con l’integrazione caraibica
9.12 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha confermato a Port-of-Spain durante il IV Vertice Caricom-Cuba l’impegno del suo paese con l'integrazione caraibica e con la ricerca di nuove formule di collaborazione effettiva. "Un Mar dei Caraibi unito e solidale è la nostra unica strada", ha affermato intervenendo alla quarta edizione del meccanismo di confronto politico e di cooperazione al più alto livello, celebrato per la prima volta nel 2002. Il Capo di Stato ha affermato che le parti mostrano già risultati innegabili in materia di salute, educazione, agricoltura e nell’affrontare i disastri naturali. Cuba continua la sua volontà di continuare a rafforzare le relazioni con i componenti di Caricom - gruppo di 15 paesi creato nel 1973 - e di trovare formule che permettano l'esecuzione di nuovi progetti e di incrementare l'efficacia di quelli già esistenti, ha precisato. Raúl Castro ha ringraziato anche per il sostegno delle nazioni caraibiche a Cuba nella sua lotta contro il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti nel febbraio del 1962.

Denunciate azioni contro Cuba organizzate dal territorio degli Stati Uniti da un terrorista
9.12 – Un presunto dirigente controrivoluzionario che promuove una provocazione contro Cuba attraverso l'incursione di una flottiglia in acque vicine all'Isola, conta su un lungo curriculum di azioni terroristiche per oltre 40 anni, è stato denunciato oggi a La Habana. Il quotidiano Granma indica che Ramón Raúl Sánchez Rizo ha una lunga carriera di atti criminali, di arresti e di lievi sentenze, nonostante l'organizzazione di decine di attacchi contro imbarcazioni e missioni diplomatiche cubane. Il quotidiano riporta passaggi del libro ‘Welcome Home’, in cui si spiega che Sánchez Rizo, residente negli Stati Uniti dal 1967, ha passato 40 anni realizzando azioni violente contro Cuba in totale impunità. Allo stesso modo Granma ricorda il protagonismo raggiunto da questo personaggio nel Coordinamento delle Organizzazioni Rivoluzionarie Unite (CORU), che ha realizzato oltre 90 attacchi contro installazioni cubane in vari paesi, compresa l'esplosione di un aereo vicino a Barbados, dove morirono 73 persone.

La Guardia Costiera degli Stati Uniti approva un azione di provocazione contro Cuba
9.12 - La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha espresso il suo parere positivo sull’azione di provocazione programmata oggi da organizzazioni di destra degli emigrati cubani residenti a Miami, ha riportato il quotidiano Seattle Post Intelligencer. Secondo Marilyn Fajardo, portavoce di questo servizio armato, autorità federali hanno discusso con Ramón Saúl Sánchez, leader del cosiddetto Movimento Democrazia e con altre persone interessate, le regole di comportamento per evitare incidenti. I manifestanti, che contano sul via libera del Governo statunitense, hanno affermato che "seguiranno gli avvertimenti del Dipartimento di Stato", dato che funzionari di questa istituzione "hanno consigliato di non entrare nelle acque territoriali cubane". L'azione convocata dal cosiddetto Movimento Democrazia, dall'Organizzazione dei Giovani Esiliati di Cuba e dall’Agenda Cuba, tra gli altri, avverrà alla vigilia della Giornata Internazionale dei Diritti Umani. Almeno sei imbarcazioni dovranno salpare da Cayo Hueso, nel sud dello Stato della Florida, anche se potrebbero essere di meno, dipendendo dalle condizioni meteo, ha indicato la pubblicazione.

Richiesto negli Stati Uniti di respingere gli appelli degli antiterroristi cubani
12.12 - Il Governo statunitense ha chiesto alla Corte del Distretto Meridionale della Florida di respingere gli appelli collaterali di Ramón Labañino e di Fernando González, due dei cinque antiterroristi cubani detenuti negli Stati Uniti dal 1998. La petizione - realizzata lo scorso 6 dicembre – afferma che gli argomenti presentati dai due non hanno meriti legali per essere presi in considerazione da detta corte. Il Governo ritiene che l'argomento sul pagamento governativo a giornalisti locali di Miami prima e durante il processo contro i Cinque per creare un clima di ostilità contro di loro e far prevenire la giuria - presente in entrambi gli appelli – "non costituisce una violazione del dovuto processo".

A Cuba si trovano abbondanti giacimenti di tufo naturale
12.12 - Cuba conta su abbondanti giacimenti di tufo naturale, di grande valore nel settore costruttivo, benché oggi l'utilizzo di questa risorsa nel paese sia scarsa, con seri danni all'economia e all’ambiente. L'aggiunta di differenti percentuali di questo materiale ai cementi Portland fa risparmiare combustibile, dato che non si utilizzano i forni, si macina alla fine e ciò riduce i volumi di gas nocivi emessi all'atmosfera, ha affermato a Prensa Latina Rolando Batista González, specialista dell'Istituto di Geologia e Paleontologia. Inoltre, può essere utilizzato in ogni tipo di costruzione che non richieda elevate prestazioni in un breve periodo di tempo (placche, colonne e altro), è valido per innalzare pareti di blocchi e mattoni, mettere pavimenti, piastrelle e lavori di edilizia in generale.

Gli Stati Uniti hanno mantenuto nel 2011 la storica politica aggressiva contro Cuba
13.12 - Le aggressioni legislative e istituzionali provenienti degli Stati Uniti contro Cuba si sono moltiplicate nel corso del 2011, nonostante le relative flessibilizzazioni del blocco decretate agli inizi dell’anno dal Presidente Barack Obama. Gli attacchi e i tentativi di ostacolare progetti imprenditoriali del Governo e del popolo di Cuba sono stati portati avanti principalmente da congressisti legati all'estrema destra cubano-americana, residenti soprattutto nelle città di Miami e del New Jersey. In generale è stato mantenuto senza cambiamenti significativi lo storico comportamento ostile di Washington verso Cuba, nonostante che per il ventesimo anno consecutivo l'Assemblea Generale dell'ONU ha emesso in ottobre una nuova condanna del blocco imposto dagli Stati Uniti contro Cuba da mezzo secolo.

Benedetto XVI conferma il suo viaggio a Cuba e in Messico
13.12 - Il Papa Benedetto XVI ha confermato questo lunedì in Vaticano che l'anno prossimo visiterà Messico e Cuba. Durante una messa in onore della Vergine di Guadalupe, patrona del Messico, il Pontefice ha spiegato che il viaggio avrà luogo prima della Settimana Santa, che comincia il 1° aprile. "Ho intenzione di intraprendere un viaggio apostolico prima della sacra Pasqua in Messico e a Cuba", ha affermato. Benedetto XVI conferma così l'annuncio fatto nel novembre scorso dal portavoce del Vaticano, Federico Lombardi, sulla sua visita a queste nazioni nella primavera del 2012. Questo sarà il suo secondo viaggio in America Latina. Nel 2007 era stato in Brasile per presiedere la V Conferenza Generale dell'Episcopato Latinoamericano.

Le macchine tagliatrici protagoniste del taglio di canna da zucchero a Cuba
13.12 – Oltre il 90 % del volume di canna da zucchero che arriva alle centrali cubane è oggi tagliato mediante moderne macchine, secondo una fonte del gruppo imprenditoriale Azcuba. Il resto del taglio è a carico dei macheteros, ha detto inoltre il Vicepresidente di questo ente, José C. Santos, che ha aggiunto che a questo processo parteciperanno all'attuale campagna oltre 10.000 mezzi tra macchinari agricoli, trasporto su gomma e ferroviario, tra gli altri. Secondo Santos, interverranno pure in questo ambito circa 30.000 lavoratori in modo diretto. Parteciperanno alla zafra 46 ingenios - sette in più della precedente campagna - e con questi si prevede di produrre un 20 % in più di zucchero.

L’alfabetizzazione in Angola procede con l’aiuto cubano
13.12 – Grazie al metodo cubano "Sim, Eu Posso", molti angolani hanno affermato che dopo aver imparato a leggere e a scrivere la loro vita e quella delle loro famiglie è cambiata. Questo è avvenuto in zone lontane delle province di Huambo, Bie, Benguela, o nella stessa capitale Luanda, con l'aiuto degli insegnanti cubani dell'insegnamento, che hanno liberato adulti e giovani angolani dalla zavorra dell'ignoranza. E questi progressi nell’eliminazione dell'analfabetismo lo si apprezza da questi dati: negli ultimi 18 mesi sono stati alfabetizzati in questi quattro territori 92.708 persone. Di questo dato, il 78 % è costituito da donne.

Gli abitanti di La Habana apprendono l'astronomia al Planetario
14.12 – Circa 100.000 persone hanno visitato il Planetario del centro storico di La Habana da quando è entrato in funzione il 21 dicembre di due anni fa, giorno in cui nell'emisfero nord fa la sua entrata il solstizio di inverno. La maggior parte è costituita da bambini e giovani che arrivano da centri universitari, tecnologici, scuole primarie e secondarie, che prenotano le visite guidate, ha spiegato a Prensa Latina Taymí García, direttrice dell'istituto scientifico-culturale. Altre attratte dalla conoscenza delle scienze sono persone della terza età, che vi si recano in gruppi dei diversi circoli dei nonni, soprattutto quelli dei progetti sociali di La Habana Vieja, ha sottolineato la specialista.

Cuba inserita tra i paesi ad alto sviluppo umano
16.12 - Lo sviluppo umano a Cuba è alto e il paese occupa il 51° posto su 187 nazioni nell'indice del PNUD, ha detto la rappresentante residente a La Habana di questo organismo, Bárbara Pesce Monteiro. Questo è frutto della continua attenzione dello Stato cubano al benessere di tutta la popolazione, ha aggiunto in una conferenza stampa sulla relazione dell'Indice di Sviluppo Umano (IDH), del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (PNUD). Nella regione Cuba occupa il quinto posto, dopo Cile, Argentina, Barbados e Uruguay, ha precisato la funzionaria.

Turismo cubano, un anno buono e un altro meglio
16.12 – Con i nuovi dati di crescita del turismo cubano, oggi questa industria punta a chiudere il 2011 in rialzo e con prospettive rinnovate per il futuro immediato, con oltre 50.000 stanze alberghiere. L'informazione da parte del Ministero del Turismo (MINTUR) cubano dell'arrivo al 13 dicembre di 2.531.745 visitatori, oltre a essere un dato rilevante è la dimostrazione dell’impulso di questo settore all'economia nazionale. E gli elementi che riaffermano tale spirale, sono sostenuti in una strategia che ha come supporti la diversità delle offerte che oltre a sole e spiaggia, propone natura, cultura, storia, congressi, eventi, e incentivi in un amalgama ben pianificato.

Raúl Castro ha espresso il suo beneplacito per la visita di Benedetto XVI
19.12 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha espresso il suo beneplacito per la prossima visita a Cuba del Sommo Pontefice della Chiesa Cattolica e Capo di Stato della Città del Vaticano, Benedetto XVI. Durante un incontro con il responsabile dell'organizzazione dei viaggi pontifici internazionali della Santa Sede, Alberto Gasbarri, Raúl Castro ha detto che Benedetto XVI sarà ricevuto con affetto e rispetto da tutto il popolo. Le parti hanno constatato l'eccellente stato delle relazioni tra Cuba e la Santa Sede e hanno valutato l’andamento dei preparativi della visita, ha affermato un comunicato divulgato dal Notiziario della televisione. Nella riunione vi erano l'arcivescovo di La Habana, cardinale Jaime Ortega, il nunzio apostolico a Cuba, Bruno Musaro, e l'arcivescovo di Santiago de Cuba e presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici di Cuba, Dionisio García. Allo stesso modo hanno partecipato il Vicepresidente Esteban Lazo, il Ministro degli Esteri Bruno Rodríguez e Caridad Diego, capo dell'Ufficio di Attenzione ai Temi Religiosi del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba.

Ripresa dalle telecamere della televisione la stalagmite più grande di Cuba
19.12 - La stalagmite più grande di Cuba di oltre 67 metri, situata nella grotta Martín Infierno, nella provincia centrale di Cienfuegos, è stata ripresa per la prima volta dalle telecamere della televisione. Secondo il sito digitale Perlavisión, citato dall'Agenzia di Informazione Nazionale, un gruppo di scienziati di Cienfuegos ed esperti della Società Speleologica di Cuba sono riusciti a ottenere l'illuminazione di una delle formazioni di questo tipo più celebri del mondo. Questi lavori appartengono alla seconda spedizione di un programma di studio della delegazione provinciale del Ministero di Scienza, Tecnologia e Ambiente, nella caverna situata nelle montagne di Cienfuegos, al fine di completare l’iter per proporre il luogo come area protetta, secondo le fonti.

Cuba e Venezuela sottoscrivono accordi per 1.600 milioni di dollari
20.12 - Cuba e Venezuela hanno sottoscritto 47 accordi di cooperazione per il 2012 per un importo di 1.600 milioni di dollari, ha affermato il Vicepresidente venezuelano e co-presidente della Commissione Intergovernativa, Rafael Ramírez. In un colloquio con i giornalisti dopo la conclusione dalla riunione, realizzata al Palazzo delle Convenzioni di La Habana, Ramírez che è anche Ministro del Petrolio e del Settore Minerario ha segnalato che vi è già il finanziamento e le assicurazioni per gli accordi firmati. Da quando sono iniziate queste Commissioni, La Habana e Caracas hanno raggiunto 11.000 milioni di dollari in scambi commerciali, ha ricordato il dirigente dopo aver sottolineato che i due paesi hanno stabilito un meccanismo senza precedenti nella regione.

A El Salvador ringraziano per il sostegno di Cuba al programma di alfabetizzazione
20.12 - Il Vicepresidente salvadoregno e Ministro ad honorem dell’Educazione, Salvador Sánchez Cerén, ha ringraziato per il sostegno di Cuba al programma di alfabetizzazione del Governo, che ha tolto dall’ignoranza oltre 100.000 persone in due anni. Sánchez Cerén ha fatto riferimento alla solidarietà dei cubani ieri nella cerimonia di proclamazione di Villa de Comacarán, nella regione orientale, come il primo municipio del paese libero dall’analfabetismo. Ha indicato che il metodo "Io sì posso", è stato elaborato da Cuba, che da 50 anni è stato proclamato il primo paese dell'America Latina libera dall’analfabetismo, e oggi è impiegato in molte parti del mondo.

Cuba denuncia il non rispetto delle risoluzioni dell’OMC da parte statunitense
20.12 - Cuba ha denunciato a Ginevra all'Organizzazione Mondiale del Commercio il ripetuto rifiuto statunitense a rispettare le risoluzioni di questo organismo che impongono di eliminare gli strumenti del blocco di questa potenza contro Cuba. In una riunione dell'Organismo di Soluzione dei Contrasti, la consigliera cubana Nancy Madrigal ha fatto riferimento all'opposizione di Washington ad abrogare la Sezione 211 del Legge Omnibus di Assegnazioni Preventive del 1998. Ha indicato che nell’ambito di questa sezione si impedisce all'azienda Cubaexport il rinnovo del marchio "Havana Club" in territorio statunitense, per favorire che la Compagnia Bacardí possa commercializzare sotto questa denominazione un rum che non è di origine cubana.

Le commissioni permanenti del Parlamento cubano concludono i dibattiti
21.12 - Le commissioni permanenti del Parlamento cubano termineranno oggi a La Habana i dibattiti sul piano dell'economia e la legge del preventivo statale per il 2012. Secondo il Programma Costituzionale e Giuridico dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento), i deputati analizzeranno i decreti legge, approvati nel contesto dell'aggiornamento del modello economico di Cuba. Le commissioni permanenti e i loro quasi 400 parlamentari hanno iniziato ieri i dibattiti. Questi due giorni di lavoro precedono la giornata destinata alla relazione delle istituzioni, giovedì, e all’VIII periodo ordinario dell'Assemblea Nazionale, convocata per venerdì prossimo.

La produzione dell’industria petrolifera cubana è di circa quattro milioni di tonnellate
21.12 - Cuba chiuderà il 2011 con una produzione dell’industria petrolifera di circa quattro milioni di tonnellate, dato raggiunto negli ultimi cinque anni, ha informato il Ministro dell'Industria di Base, Tomás Benítez. In un intervento davanti alla Commissione di Energia e Ambiente dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular, il Ministro ha segnalato che questa produzione rappresenta circa la metà del consumo di Cuba. L'intervento del Ministro dell'Industria di Base è seguito alla relazione presentata dalla Commissione di Energia e Ambiente sul suo controllo all'attività dell’industria petrolifera di Cuba nell'anno che si conclude.

Rimarcato a Cuba l’importanza del sistema di previdenza sociale
21.12 - La protezione alle persone più bisognose è mantenuta come priorità di Cuba nel mezzo del processo di attualizzazione del modello economico del paese, hanno affermato a La Habana autorità locali durante una sessione parlamentare. Nella commissione dell'Assemblea Nazionale dedicata all'attenzione alla gioventù, all'infanzia e ai diritti della donna, la direttrice nazionale della Sicurezza Sociale, Yusimí Campos, ha spiegato che il sistema cubano è incentrato sulla protezione di coloro che realmente hanno bisogno di assistenza. Attualmente, ha riferito, sono protetti dall'assistenza sociale 117.695 nuclei familiari, composti da 184.000 persone, dimostrazione della disposizione di offrire aiuto a chi ne ha bisogno.

Ricordato in Bolivia il terzo anniversario della campagna di alfabetizzazione
21.12 - Educatori cubani e boliviani hanno commemorato il terzo anniversario della campagna di alfabetizzazione che ha insegnato a leggere e a scrivere a oltre 800.000 persone in questo paese sud-americano. Riuniti nella sede del Convenio Andrés Bello, rappresentanti delle missioni cubane ed educatori nazionali hanno ricordato come, attraverso il programma "Io sì posso", molti boliviani sono stati alfabetizzati. Ramiro Talaba, direttore generale di post-alfabetizzazione del Ministero dell’Educazione boliviano, ha ricordato come, in appena 33 mesi, 824.101 persone hanno scoperto il meraviglioso mondo delle lettere e dei libri. L’approvazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura ha equiparato la Bolivia a Cuba (1961) e Venezuela (2005) che l'hanno ottenuta in precedenza.

Una nuova iniziativa contribuirà a risistemare le abitazioni cubane
22.12 - Il ribasso dei prezzi dei prodotti dell'industria cubana di materiali da costruzione che entrerà in vigore oggi è una nuova iniziativa che contribuirà alla risistemazione delle abitazioni dei cittadini cubani. L'annuncio è stato reso noto questo mercoledì nel secondo giorno di lavori delle commissioni permanenti – prima dell'Ottavo Periodo Ordinario di Sessioni dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular della VII Legislatura, convocato per il giorno 23 dicembre prossimo. Detta risoluzione 517/11 del Ministero del Commercio Interno appare nella gazzetta straordinaria numero 044 del 19 dicembre 2011. Il documento comprende un allegato con il listino prezzi dei materiali, che non hanno sussidio.

Nel lavoro in proprio sono stati incorporati 357.000 cubani
22.12 - Come parte del processo di attualizzazione del modello economico di Cuba, 357.663 persone si sono incorporate lavoro in proprio. Il dato è stato comunicato nel Palazzo delle Convenzioni di La Habana dal Viceministro del Lavoro e della Previdenza Sociale José Barreiro, che è intervenuto nella Commissione dei Temi Economici dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Secondo il funzionario, la quantità attuale dei cosiddetti "cuentapropistas" oltrepassa più del doppio quella esistente nell’ottobre del 2010 (circa 157.000), dal momento che questa modalità ha ricevuto impulso a partire dalle flessibilizzazioni e dall’ampliamento.

Cuba continuerà nel 2012 la risistemazione delle ferrovie
22.12 - Cuba continuerà nel 2012 con un ampio programma di investimenti nel settore ferroviario, ha affermato a La Habana il Ministro del Trasporto, César Ignacio Arocha. Dopo aver esposto una relazione alla commissione di Attenzione ai Servizi dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular di Cuba, Arocha ha dichiarato alla stampa che per l’anno venturo saranno pianificati importanti investimenti in quanto questo è un settore strategico. La ferrovia contribuirà ad alleviare la pressione che oggi ha il sistema di Bus Nazionali e, come è stato detto in altre occasioni è il mezzo di trasporto più economico su cui conta Cuba, da ciò la necessità di dare priorità al suo sviluppo, ha sottolineato.

Il turismo internazionale a Cuba è cresciuto in novembre del 7.6 %
22.12 - Il turismo internazionale a Cuba ha registrato una crescita del 7.6 % alla chiusura di novembre, secondo dati preliminari diffusi dall'Ufficio Nazionale di Statistiche (ONE). Fino a questo mese sono giunti a Cuba 2.439.946 turisti, che significa 171.293 in più dello stesso periodo dell'anno precedente. Il dato di 214.603 turisti registrati a novembre rappresenta il 7.1 % in più dello stesso mese nel 2010; il 17.4 in più rispetto al 2009 e il 18.8 in più rispetto al 2008, ha precisato la ONE. Il 2011 è stato un anno favorevole per il settore turistico cubano, che si prevede avrà una crescita dell’8 %, secondo recenti informazioni fornite dal Ministero del Turismo. Cuba è diventata in meno di dieci anni il terzo destino turistico dei Caraibi insulari.

Un metodo di alfabetizzazione radicato nella tradizione pedagogica di Cuba
22.12 – Comprovato dal successo in 28 paesi, il metodo di alfabetizzazione "Io sì posso" è radicato nelle tradizioni pedagogiche cubane e in un'esperienza di quasi mezzo secolo di lotta contro l'ignoranza. Basato sull'esperienza di Cuba nel 1961 quando ottenne l'alfabetizzazione di circa 707.000 adulti in meno di un anno, il programma è stato accresciuto dai piani seguenti di elevazione del livello di insegnamento. Poi a esso si è aggiunta la pratica internazionalista cubana in Angola e in Nicaragua. La prima prova sul campo è stata effettuata nel 2002 in Venezuela, quando oltre 1.5 milioni di persone hanno imparato a leggere e a scrivere, aspetto che ha permesso al paese di essere il secondo a essere dichiarato libero dall’analfabetismo nell'emisfero, dopo Cuba. Da allora oltre 5.5 milioni di adulti in tutti i continenti sono stati tolti dai 780 milioni di analfabeti che l'Organizzazione delle Nazioni Unite riporta ancora nelle sue relazioni sul tema.

Il Nicaragua abilita i nuovi medici formati a Cuba
22.12 - Il Nicaragua ha abilitato 36 nuovi medici formati nella Scuola Latinoamericana di Medicina (ELAM) di La Habana, con una cerimonia alla presenza del Presidente Daniel Ortega, che ha esaltato lo storico aiuto di Cuba. I giovani professionisti, che fanno parte della settima promozione dell'ELAM, hanno appena finito in Nicaragua i loro studi dopo vari mesi di preparazione finale da parte degli specialisti cubani, membri della Brigata Medica Ernesto Che Guevara. Nella cerimonia di ieri sera, "di singolare importanza" secondo Rosario Murillo, ha partecipato come invitato speciale l'Ambasciatore di Cuba, Eduardo Martínez Borbonet. Murillo, che ha avuto parole di gratitudine per il Presidente Raúl Castro, ha evidenziato inoltre la formazione a Cuba dei primi nove medici nicaraguensi come master in assistenza genetica, che sono ritornati sabato scorso per concludere la loro tesi di ricerca.

Il Parlamento cubano approva il piano economico e il preventivo per il 2012
23.12 - L'Assemblea Nazionale del Poder Popular di Cuba ha approvato oggi il Piano Economico e la Legge di Preventivo per il 2012, che prevede una crescita del Prodotto Interno Lordo (PIL) del 3.4 %. Nel Palazzo delle Convenzioni di La Habana, il plenario dell'Ottavo Periodo Ordinario di Sessioni del Parlamento della Settima Legislatura ha sostenuto le proiezioni date dai lineamenti del VI Congresso del Partito Comunista di Cuba (PCC), in relazione con l'attualizzazione del modello economico dell'Isola. Il Piano Economico è stato presentato dal Ministro di Economia e Pianificazione, Adel Yzquierdo, mentre il preventivo è stato esposto dal Ministro di Finanze e Prezzi, Lina Pedraza. Secondo i funzionari, le previsioni per l'anno prossimo sono nell’ambito dell'attuale contesto internazionale e nei principi come l'impulso alle entrate in valuta, la produttività, l'efficienza e il risparmio, questioni poste nel VI Congresso del PCC, che si è svolto nell’aprile scorso. E’ stato indicato anche che nel 2011 il PIL è cresciuto del 2.7 %, dato inferiore al previsto (3 %), per inadempimenti nel piano di costruzione e degli investimenti, tra le altre cause. Riguardo al preventivo del prossimo anno, il Ministro Pedraza ha informato che sono previste entrate nette per 46.297 milioni di pesos e uscite per 48.967 milioni, con un deficit fiscale di 2.670 milioni, circa il 3.8 percento del PIL. Entrambi gli indicatori rappresentano un incremento rispetto al 2011.

L’economia cubana crescerà nel 2012 del 3.4 %
23.12 - Cuba pianifica una crescita del 3.4 % del Prodotto Interno Lordo per il 2012, ha informato oggi il ministro di Economia e Pianificazione, Adel Yzquierdo. Durante la presentazione del Piano dell'Economia e della Legge del Preventivo per il 2012, il Ministro ha indicato che per l'elaborazione di questo piano sono stati presi in considerazione criteri come quello di potenziare in termini generali le entrate in valuta, senza incorrere in spese al di sopra delle possibilità. Inoltre l’aumento su basi obiettive delle produzioni nazionali e in particolare quanto riferito ad alimenti, al risparmio energetico e alla diversificazione dell'offerta di beni e servizi. Questa crescita è posta al di sotto del livello concepito nell'attualizzazione delle previsioni fino al 2016, tuttavia tenendo conto della situazione internazionale prevista si situa nell'intervallo probabile, ha detto. Ha indicato che al termine del 2011, l'economia è cresciuta del 2.7 %, inferiore al 3 % pianificato, mentre si stima per l'anno venturo un aumento del 3.4 %.

Il Presidente cubano fa appello ad affrontare con decisione la corruzione
23.12 - Il Presidente Raúl Castro ha presieduto il III plenum del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba (CC-PCC), in cui ha fatto appello ad affrontare con fermezza le negligenze e l’irresponsabilità che danneggiano l'economia nazionale. Mercoledì durante il suo intervento, il Presidente, che è anche il primo segretario del CC-PCC, ha detto che tali problemi sono dovuti alla passività con cui agiscono alcuni dirigenti e alla mancanza di funzionamento integrale delle organizzazioni parziali, secondo una notizia diffusa dalla televisione nazionale. Non possono essere ammesse le debolezze che favoriscono il lavoro dei delinquenti e dei corrotti, ha sottolineato Raúl Castro, che dall'inizio del suo Governo dà impulso a una ferrea lotta a Cuba contro la corruzione. La battaglia contro la corruzione e i reati non ammette più soste, ha ribadito. Il III plenum del CC-PCC ha pure analizzato temi essenziali della vita del paese, tra questi il piano dell'economia e il preventivo per il 2012, che sarà presentato domani ai deputati dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento).