Dicembre 2010

Gli Stati Uniti hanno realizzato da Managua spionaggio su Cuba e Nicaragua
1.12 - L'ambasciata degli Stati Uniti a Managua ha trasmesso 1.264 cable su Cuba e Nicaragua dal 1988 fino agli inizi del 2010, secondo il sito web WikiLeaks, citato da mezzi giornalistici nicaraguensi. La stazione radio La Primerísima ha affermato che Cuba e Nicaragua sono stati nel mirino dello spionaggio degli Stati Uniti in questo periodo, secondo le rivelazioni di WikiLeaks. Ha precisato che delle migliaia di messaggi inviati a Washington, 42 erano segreti, 564 erano confidenziali e il resto (658 cable) erano non-classificati. La radio ha precisato che il messaggio di spionaggio più vecchio era in data 6 aprile 1988 e il più recente è del 26 febbraio 2010. Il contenuto dei cable, secondo WikiLeaks, sarà rivelato nei prossimi mesi. Finora ne sono stati resi noti solo 300, vale a dire appena la millesima parte dei messaggi.

Le Chiese di Cuba e quelle degli Stati Uniti rafforzano le relazioni
2.12 - La recente visita negli Stati Uniti di una delegazione del Consiglio delle Chiese di Cuba potrebbe essere l’inizio di un rafforzamento delle relazioni tra gli enti ecclesiastici dei due paesi, è stato affermato a La Habana. Una dichiarazione stampa sottolinea il fatto che è la prima volta che un gruppo di questo tipo partecipa a un’Assemblea Generale del Consiglio Nazionale delle Chiese di Cristo negli Stati Uniti e del Servizio Mondiale delle Chiese. La riunione è avvenuta nella città di New Orleans dal 7 al 12 novembre 2010, e ha avuto come oggetto la celebrazione del centenario della nascita del movimento ecumenico mondiale a Edimburgo, nel Regno Unito. Nell'incontro si è fatto riferimento, tra gli altri temi, alla cura della natura in un'era di crisi ecologica, nella quale sistemi economici e corporazioni predatrici, prima di cercare la giustizia per gli esseri umani, degradano l'ambiente in modo irresponsabile.

Registrato un sisma percettibile nell’oriente cubano, senza danni
2.12 - Un sisma di 2.9 gradi della scala Ritcher ha colpito la provincia orientale di Santiago de Cuba senza che siano stati registrati danni, ha riportato mercoledì la rete di stazioni del servizio sismologico nazionale cubano. La scossa è avvenuta alle 12:24 ora locale (17:24 GMT) a 19.78 gradi di latitudine nord e 75.5 gradi di longitudine ovest a sud-est della località di Baconao, ha detto ieri sera una notizia del notiziario nazionale della televisione. Secondo la notizia, il movimento è avvenuto a una profondità di 15 chilometri ed è stato sentito inoltre nel villaggio El Caney e nella città di Santiago di Cuba. Nel 2010 sono stati percettibili a Cuba oltre 50 sismi di media e moderata intensità, molto al di sopra della sua media annuale da 20 a 30.

Cuba termina la stagione ciclonica con pochi danni
2.12 - Cuba ha terminato la stagione ciclonica 2010 con pochi danni, solo la depressione tropicale numero 16, la tempesta tropicale Paula e l'uragano Tomás, hanno lasciato qualche segno nel territorio nazionale. Iniziata in modo ufficiale il 1° giugno, la stagione per Atlantico Nord, Mar dei Caraibi e Golfo del Messico è terminata il 30 novembre, ed è stata caratterizzata dalla sua grande attività, con 12 uragani, 6 temporali tropicali e 3 depressioni, ha indicato il dottor José Rubiera, capo del Centro di Previsioni dell'Istituto di Meteorologia. In un'analisi preliminare, pubblicato nel sito digitale Cubadebate, l'esperto fa un riassunto del periodo e spiega che l'uragano Alex, è stato l’unico ciclone tropicale osservato nel giugno 2010 e il primo avvenuto nell'Atlantico dal 1955.

Lo storiografo di La Habana sottolinea i risultati dei restauri
2.12 - La creazione di 13.000 posti di lavoro nel centro storico di La Habana Vieja, unito al lavoro di restauro, risaltano tra i frutti di questo impegno, ha sottolineato a Cienfuegos Eusebio Leal, storiografo della capitale cubana. Il dottor Leal ha spiegato in modo esteso l'ampiezza culturale, economica e sociale del programma iniziato nel 1996, durante una conferenza nella giornata di apertura del secondo incontro di città cubane iscritte nell'elenco del Patrimonio dell'Umanità. Da un milione di dollari assegnati dal Governo nazionale per intraprendere il progetto 14 anni fa, in un momento in cui si imponeva la premessa di salvaguardare la cultura, l'Ufficio dello Storiografo fattura oggi quella stessa quantità ogni tre giorni, ha affermato. Dati come questo indicano il carattere sostenibile di un programma i cui investimenti quest’anno ammontano a 27 milioni di dollari, più tre milioni provenienti della cooperazione internazionale allo sviluppo.

Inizia oggi il 32° Festival del Cinema di La Habana
2.12 - Il Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano di La Habana comincia oggi con un omaggio al centenario della Rivoluzione messicana e 515 film in cartellone della regione e di altre parti del mondo. Nel gala di apertura, al teatro Karl Marx, sarà proiettata la pellicola ‘Rivoluzione’, una somma di 10 corti di 10 minuti ciascuno concatenati in un'unità, girati da giovani noti registi messicani, tra questi Fernando Embcke, Gael García Bernal, Mariana Chenillo, Diego Luna e Gerardo Naranjo. In gara vi saranno 122 opere, un numero superiore a quello dell'anno scorso, suddivise in 21 lungometraggi, 24 opere prime, 23 medi e cortometraggi, 26 documentari, 28 cartoni animati, 25 copioni inediti e 18 di cartello. L’Argentina, con 88 titoli, capeggia il trio di paesi più rappresentati, seguita dal Messico con 79 e da Cuba con 78.

Cuba si è presentata al Vertice Ibero-Americano con le mete compiute
3.12 - Cuba si è presentata a Mar del Plata al XX Vertice Ibero-Americana dei Capi di Stato e di Governo con le mete già compiute in relazione al tema che si riferisce a "Educazione per l'inserimento sociale". Cuba ha eliminato l'analfabetismo nel 1961, in solo un anno con una massiccia campagna nei campi e nelle città per lasciare alle spalle un passato nel quale la quarta parte della sua popolazione era analfabeta. Successivamente, non solo ha creato il programma di alfabetizzazione "Io sì posso" riconosciuto in questo Vertice per la sua efficienza, ma lo ha messo al servizio di altri popoli e ha ottenuto che più di 4.5 milioni di persone abbiano imparato con questo a leggere e a scrivere. Il XX Vertice non ha riconosciuto solo il valore di detto programma ma indica il 2015 come meta da raggiungere in tutti i paesi della regione la vittoria sull'analfabetismo già raggiunta dai cubani. Il progetto approvato come Dichiarazione Finale dell'evento fa appello a tentare di eliminare le brecce di disuguaglianza esistenti nell'accesso all'educazione primaria, secondaria e di livello superiore e le definisce sfide nella celebrazione del Bicentenario della sua indipendenza.

Procede il piano di alfabetizzazione a El Salvador, afferma il Vicepresidente
3.12 - Il Vicepresidente di El Salvador, Salvador Sánchez Cerén, ha affermato che il programma di alfabetizzazione in atto nel paese procede bene per liberare dell'ignoranza a centinaia di migliaia di persone. Sánchez Cerén ha spiegato che il tasso di analfabetismo a El Salvador è del 17.9 % della popolazione giovane e adulta, equivalente a 682.399 persone, delle quali 420.937 sono donne. Il piano prevede che al termine del mandato di Funes, il 31 maggio 2014, questo indicatore si riduca al 4 %. Stiamo dando impulso a un metodo con il quale molti adulti stanno imparando con molta facilità, poiché combina i numeri con le lettere e questo permette che in un tempo minore possano imparare a leggere, ha precisato. Il programma è basato sul metodo cubano "Io sì posso" che ha permesso liberare numerosi paesi dal male dell'analfabetismo, tra questi il Venezuela. Sánchez Cerén è uno dei comandanti storici del Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale e Ministro dell’Educazione.

Fidel Castro ha incontrato il Presidente di Timor Est
6.12 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha ricevuto il Presidente di Timor Est, José Manuel Ramos-Horta, che ha concluso una visita ufficiale a Cuba. Ramos-Horta ha definito meraviglioso l'incontro con Fidel Castro, con il quale ha discusso della situazione attuale di Timor Est e di altri temi del panorama internazionale, sottolinea oggi il quotidiano Granma. Il Capo di Stato di questa nazione del Pacifico – che è rientrato ieri nel suo paese – ha evidenziato il buon stato di salute del leader rivoluzionario cubano. Ha sottolineato che questo viaggio è stato molto speciale, perché è venuto a ricevere la più alta onorificenza cubana – l’Ordine Nazionale José Martí - e per portare l'Ordine Timor-Est nel Grado "Gran Collare", conferito dal Governo del suo paese a Fidel Castro. Ha fatto anche riferimento all'incontro con studenti timorensi di medicina che hanno appena terminato il quarto anno del corso e sono pronti per continuare gli studi nel suo paese, sotto la consulta di specialisti cubani. Forse tra cinque o dieci anni potremo seguire l'esempio di Cuba garantendo l'attenzione alla nostra gente e poi aiutare altri popoli che hanno bisogno del nostro aiuto nella regione, ha commentato Ramos-Horta.

Ban Ki-moon sottolinea l’aiuto medico di Cuba ad Haiti
6.12 - Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha sottolineato l'importanza del lavoro della brigata medica cubana ad Haiti nella lotta contro l'epidemia di colera che ha colpito questo paese delle Antille. Intervenendo in una sessione dell'Assemblea Generale dedicata alla situazione haitiana, il titolare dell'ONU ha messo in risalto il lavoro dei centri di attenzione contro la malattia installati dal contingente inviato da Cuba. Allo stesso modo, ha fatto riferimento ai 300 nuovi collaboratori cubani della salute che si sono aggiunti alla brigata cubana che si trova ad Haiti fin da prima del terremoto del gennaio scorso e che era stata già rinforzata a causa di questa tragedia. L'assistenza di Cuba è stata elogiata anche dall'Ambasciatore haitiano presso l'ONU, Leo Merore, e da rappresentanti di vari Stati membri, tra questi la Norvegia la cui delegata ha espresso l'orgoglio del suo paese di cooperare con i cubani ad Haiti. Ha precisato che i cubani hanno 38 centri di attenzione al colera, nei quali hanno curato 27.015 persone fino allo scorso 29 novembre.

La vice-direttrice dell’OPS evidenzia il lavoro di Cuba ad Haiti
6.12 – A Mar del Plata, in Argentina, la vice-direttrice dell'Organizzazione Panamericana della Salute (OPS), Socorro Gross, ha evidenziato il lavoro dei medici cubani nella devastata nazione haitiana, dove sono riusciti a diminuire la mortalità a causa del colera. La brigata medica cubana ha continuato a estendere il lavoro di assistenza alla popolazione con risultati molto buoni, ha detto a Prensa Latina l’alta funzionaria che ha partecipato al IV Vertice Ibero-Americano dei Capi di Stato e di Governo. Haiti, ha precisato, è uno dei cinque paesi prioritari per l'OPS dove è fondamentale concentrare la cooperazione, soprattutto dopo il devastante terremoto che ha causato la perdita di migliaia di vite umane all'inizio di questo anno. È un lavoro impressionante che si riflette in una diminuzione della mortalità nei centri gestiti dalla brigata cubana, ha ribadito.

Raúl Castro riceve il Presidente del Sudafrica
7.12 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha ricevuto il suo omologo del Sudafrica, Jacob Gedleyihlekisa Zuma, nel Palazzo della Rivoluzione, e i due hanno avuto colloqui ufficiali. Il Presidente sudafricano è stato insignito con l'Ordine José Martí, la più alta distinzione concessa da Cuba, ha evidenziato il notiziario della televisione cubana. Dopo la cerimonia protocollare, i due Presidenti hanno parlato dell'eccellente stato delle relazioni bilaterali e hanno manifestato il proposito comune di continuare a rafforzarle. Hanno commentato anche vari temi dell'attualità internazionale. Durante le conversazioni ufficiali, il Presidente sudafricano era accompagnato da Nkoana-Mashabane, Ministro delle Relazioni Internazionali e Cooperazione del Sudafrica. Da parte cubana erano presenti anche Esteban Lazo, Vicepresidente del Consiglio di Stato, e Marcelino Medina, Ministro ad interim delle Relazioni Estere.

Celebrato a Cuba il 40° anniversario della federazione studentesca
7.12 - Dirigenti e componenti della Federazione degli Studenti della Scuola Media-Superiore (FEEM) hanno celebrato a La Habana il 40° anniversario di questa organizzazione che ha oltre 350.000 iscritti. In una gala politico-culturale, nella Scuola Nazionale dell'Unione dei Giovani Comunisti, sono state festeggiati anche i 46 anni di esistenza delle Brigate Tecniche Giovanili. Detti collettivi hanno come obiettivo principale quello di promuovere lo sviluppo tecnico-scientifico nei centri studenteschi e lavorativi legati alla produzione e ai servizi. Tra i partecipanti alla cerimonia vi erano oltre 200 delegati cubani e di altri paesi al 17° Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti che si terrà in Sudafrica.

Cuba ribadisce all’ONU il rifiuto a ogni tipo di discriminazione
7.12 - Cuba ha ribadito alle Nazioni Unite il suo rifiuto alle esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, per qualsiasi motivo, comprese quelle per motivi di orientamento sessuale. La riaffermazione di questa posizione appare questo lunedì in un comunicato pubblicato nella pagina Internet della Missione Permanente di Cuba presso l'ONU. Il testo indica che il rispetto al diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della persona costituisce un punto centrale che sostiene l'esercizio di tutti i diritti umani. A Cuba la discriminazione è messa al bando dalla Costituzione, qualunque sia la sua natura. Non esiste alcuna legge che penalizzi le persone in ragione del loro orientamento sessuale o identità di genere, precisa il testo della missione diplomatica.

La giustizia cubana commuta la condanna a un terrorista salvadoregno
7.12 – Il Tribunale Supremo Popolare di Cuba ha modificato la condanna alla pena di morte con 30 anni di privazione di libertà al salvadoregno Otto René Rodríguez Llerena, per il delitto di terrorismo a carattere continuo. La nuova condanna è la massima pena che può essere imposta perché quando sono state commesse le attività terroristiche non era vigente la condanna all’ergastolo, sottolinea il quotidiano Granma. Benché nel riesame del ricorso in appello sia stata confermata la responsabilità di Rodríguez Llerena nel delitto per il quale era stato condannato dal Tribunale Provinciale, per commutare la sanzione è stata tenuta in conto la decisione del Consiglio di Stato nell’aprile 2008 di commutare vari casi di pena di morte. Ha influito anche - segnala il Granma - la collaborazione dell'imputato a far luce sui fatti e il suo manifesto pentimento.

Cuba mette in risalto all’ONU i suoi legami con gli Stati caraibici
8.12 - Cuba ha confermato oggi il suo pieno e totale appoggio ai paesi dei Caraibi "per la loro ferma e invariabile amicizia e solidarietà" con la maggiore delle Antille. Il pronunciamento è stato fatto in occasione della celebrazione questo mercoledì della Giornata Cuba-CARICOM (Comunità dei Caraibi) mentre si compie il 38° anniversario dei legami tra le due parti. Un comunicato emesso dalla missione permanente di Cuba presso le Nazioni Unite esprime la profonda soddisfazione dei cubani per gli indistruttibili legami di amicizia, rispetto e cooperazione che Cuba mantiene con i popoli fratelli dei Caraibi. Allo stesso modo, riconosce la permanente posizione dei paesi caraibici "a favore dell’eliminazione immediata dell'ingiusto blocco economico, commerciale e finanziario imposto (dagli Stati Uniti) contro Cuba". Sulla cooperazione tra Cuba e gli Stati del CARICOM, il comunicato cita l'esistenza di 1.598 collaboratori cubani che prestano servizio nella regione, di questi oltre l’80 % nel settore della salute.

Il Ministro degli Esteri cubano a colloquio con il Segretario Generale dell'ONU
9.12 - Il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez, si è incontrato con il Segretario Generale dell'ONU, Ban Ki-moon, nell’ambito del XVI vertice ambientale dell'organismo internazionale, che si svolge a Cancun, in Messico. Fonti vicine alla delegazione cubana hanno comunicato a Prensa Latina che Ban Ki-moon ha espresso il riconoscimento delle Nazioni Unite alla collaborazione cubana ad Haiti e l'enorme impegno con il popolo di questa nazione caraibica, rasa al suolo da un terremoto il 12 gennaio scorso. Nella conversazione è stato analizzato lo stato dei negoziati a Cancun, dove la maggior parte delle nazioni chiede un secondo periodo di impegni del Protocollo di Kyoto. Si è parlato anche sulle relazioni tra Cuba e Nazioni Unite, forum in cui l'isola è una delle delegazioni più attive. Oggi, il Ministro degli Esteri cubano parteciperà alla terza giornata del segmento di alto livello del vertice climatico e si riunirà con il segretario dell’Ambiente e delle Risorse Naturali del Messico, Juan Rafael Elvira.

Cuba chiede alle ex-metropoli di onorare il loro debito storico
9.12 - Cuba ha chiesto oggi alle Nazioni Unite che le vecchie metropoli coloniali onorino il loro debito storico verso coloro che hanno sofferto la schiavitù e la tratta degli schiavi per diversi secoli. Non è possibile che le ex-metropoli dimentichino il loro passato e le loro responsabilità, ha dichiarato il rappresentante permanente alterno di Cuba, Rodolfo Benítez, in una sessione annuale dell'Assemblea Generale sull'abolizione del commercio di schiavi attraverso l’Atlantico. D'altra parte, ha ricordato le radici africane dei cubani e l’impronta che la tratta di schiavi ha lasciato per sempre nella storia di Cuba. Allo stesso modo, ha evidenziato la forte relazione tra Cuba e l’Africa e ha ricordato gli oltre 381.000 combattenti cubani che hanno lottato in modo disinteressato a difesa dell'integrità e della sovranità dei paesi africani per quasi trent’anni. Al riguardo, ha informato che oltre 2.400 collaboratori cubani prestano oggi servizio in 35 nazioni di questo continente per dare impulso al loro sviluppo nelle aree di salute pubblica, educazione, agricoltura, sport e costruzione, tra le altre.

Giunti in Nicaragua medici appena laureati a Cuba
9.12 - Un gruppo di 33 medici nicaraguensi laureati a Cuba è arrivato oggi a Managua, dove è stato ricevuto dal Ministro della Salute, Sonia Castro, chi ha dato loro il benvenuto e si è congratulata per il dovere compiuto. Il Ministro ha espresso anche la sua gratitudine a Cuba per accogliere nel suo seno questi giovani praticamente analfabeti e poi restituirli alla patria di Augusto César Sandino trasformati in uomini di scienze per aiutare i nicaraguensi. Con l'arrivo dei nuovi medici, sono ora 35 i laureati quest’anno a Cuba, dove permangono decine di giovani nella Scuola Latinoamericana di Medicina.

Rivendicati i diritti degli antiterroristi cubani
10.12 – I familiari dei Cinque cubani antiterroristi detenuti negli Stati Uniti e Organizzazioni non Governative (ONG) rivendicano oggi il diritto umano dei combattenti per la libertà e per la difesa del loro paese. Gerardo Hernández, René González, Ramón Labañino, Fernando González e Antonio Guerrero, detenuti negli Stati Uniti per aver avvisato Cuba dei piani terroristici preparati dalla Florida, saranno il punto delle analisi al Centro di Stampa Internazionale di La Habana. I partecipanti considereranno ogni dettaglio del caso, con l'obiettivo di unire sforzi per ottenere la loro liberazione. La situazione degli antiterroristi detenuti da 12 anni negli Stati Uniti è un tema che rivestisti vitale importanza per le autorità, per la società civile e per il popolo di Cuba, in particolar modo in una data in cui si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti Umani. Questa data ricorda il 10 dicembre 1948, quando l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e ha decretato la sua Giornata Internazionale. I 350 delegati riuniti nel conclave solidale con Cuba hanno approvato una Dichiarazione Finale di rifiuto all'atteggiamento di Washington di fronte a tale situazione.

Cuba: il blocco degli Stati Uniti continua a violare i diritti umani
10.12 - Il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a Cuba continua a violare in modo flagrante i diritti umani degli abitanti dell'Isola. In occasione questo 10 dicembre della celebrazione della Giornata dei Diritti Umani, i cubani ricordano anche i danni che in materia socio-economica e, in particolare, in settori così sensibili come la salute, ha causato questa politica. Con 187 voti a favore, 2 contro e 3 astensioni, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha ratificato nell’ottobre scorso la sua denuncia a un assedio che dura da quasi 50 anni ed è costato a Cuba 751.363 milioni di dollari. Durante l'analisi in questo organismo internazionale sul tema della necessità di mettere fine a quella politica, il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez Parrilla, ha denunciato che il blocco è un atto ostile e unilaterale che deve cessare unilateralmente. Ha indicato che nel 2010 l’assedio è diventato più duro e il suo impatto quotidiano continua a essere visibile in tutti gli aspetti della vita nel suo paese, con conseguenze particolarmente serie in sfere come la salute e l'alimentazione.

Il blocco a Cuba contro il diritto infantile all’Educazione Speciale
10.12 - Il blocco economico, finanziario e commerciale di Washington contro Cuba limita lo sviluppo del programma di Educazione Speciale nell'Isola, e colpisce il minimo diritto umano dell'infanzia all'insegnamento. In occasione della celebrazione oggi della Giornata Internazionale dei Diritti Umani, Cuba può constatare che nel suo piano di studi si trovano iscritti 40.000 bambini e bambine con necessità educative speciali. Come ogni anno, il 26 ottobre del 2010, Cuba ha presentato alle Nazioni Unite una relazione che mette in luce la violazione a questi diritti umani dell'infanzia e l’ingiustizia della politica di forza che danneggia la popolazione nazionale. Di fronte alle limitazioni imposte dal blocco, Cuba non ha potuto acquisire l'attrezzatura per 60 aule terapeutiche per la diagnosi di bambini con necessità educative speciali, ha detto Rosa Álvarez, direttrice di Pianificazione e Statistica del Ministero dell’Educazione, durante una conferenza stampa.

La qualità della vita dell'anziano diritto con priorità a Cuba
10.12 – Oltre 1.500 persone superano i 100 anni a Cuba, dove la qualità di vita dell'anziano è contemplata tra i principi dei diritti umani realizzati nell'Isola. In questa nazione c'è un cittadino di 100 anni ogni 7.296 cubani, e uno ogni 1.269 anziani, secondo l'aggiornamento dello Studio sui Centenari diffusa nel Seminario Internazionale "Longevità Soddisfacente: Visione Integrale", effettuato a La Habana. Con tali risultati Cuba celebra oggi la Giornata Internazionale dei Diritti Umani, dando una prova in più che il centro del processo rivoluzionario è l'uomo. A Cuba l'incremento della popolazione centenaria si allontana dall’essere un miracolo per diventare una realtà forgiata sul concetto che l'anziano è un essere bio-psico-sociale e il Governo deve coprire le sue necessità in tutte le sfere della vita, partendo dal fatto che il processo salute-malattia dipende non solo dall'individuo, bensì dall’ambiente in cui si sviluppa.

I Diritti Umani a Cuba oltrepassano le sue frontiere
10.12 - I diritti umani a Cuba non sono mai stati un fatto esclusivo per i suoi cittadini, esponenti di un altruismo che ha oltrepassato le frontiere a difesa della dignità di molti popoli. In occasione della celebrazione oggi della Giornata Internazionale dei Diritti Umani, Cuba è protagonista di alcune delle storie di maggiore umanità in questo continente offrendo altri 300 medici e infermiere per combattere un focolaio di colera ad Haiti. La missione medica in questa nazione gemella data da molto prima del potente terremoto avvenuto lo scorso 12 gennaio, ed è stata rafforzata dal Contingente Internazionale di Medici Specializzati in Situazioni di Disastri e di Gravi Epidemie ‘Henry Reeve’. Detto gruppo - con esperienza umanitaria in Cina, Pakistan, Guatemala, Indonesia e Bolivia – è arrivato con medicine, sacche di siero e plasma, alimenti e vettovagliamenti. Haiti è il paese con più bassa speranza di vita dell'America latina e dei Caraibi, e conta solo su 2.7 medici ogni 10.000 abitanti.

Applicato con successo in India il modello cubano di salute
13.12 - L'ambasciatore di Cuba in India, Miguel Ángel Ramírez, ha visitato un policlinico dello stato meridionale di Kerala, dove ha visto come è stato applicato con successo un programma pilota che si basa sul modello cubano di salute. L'istituzione, ubicata in un villaggio della periferia della capitale statale di Trivandrum, ha una rete di medici che servono comunità specifiche con il sostegno di infermiere e di lavoratori sociali. L'introduzione del modello a Kerala è il risultato di una visita realizzata a Cuba dal Ministro statale della Salute, P. K. Sreemathi Teacher, alla fine del 2008. Kerala è lo stato con i migliori indicatori della salute dell'India, con una mortalità infantile di 11 ogni mille nati vivi, simile a quella di molti paesi sviluppati, e tutti i parti avvengono in strutture istituzionali.

Iniziano i lavori le commissioni permanenti del legislativo cubano
15.12 - Le 12 commissioni di lavoro permanenti dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular convocate per il sesto periodo ordinario di sessioni della settima legislatura hanno iniziato i loro lavori. I deputati hanno analizzato i compiti portati a termine nel presente anno e hanno approvato i piani da compiere nel prossimo anno, ha indicato il Notiziario della Televisione. Ogni commissione conoscerà e dibatterà il progetto della legge finanziaria per l'anno 2011, corrispondente ai settori del suo ambito di attenzione. I deputati si riuniranno oggi in sessione plenaria per analizzare i risultati economici del 2010 e la proposta di aggiornamento della politica tributaria, tra gli altri temi.

Registrate a Cuba temperature record per dicembre
15.12 - Una massa di aria artica secca e fredda di origine continentale che ha influenza su Cuba, unita alla debolezza dei venti e alla poca nuvolosità durante l'alba, ha portato temperature notevolmente fredde in gran parte del paese. Secondo un bollettino dell'Istituto di Meteorologia (INSMET), durante l'ultima alba sono stati superati 31 record di temperatura minima nell'Isola, 9 dei quali assoluti e 22 per il mese di dicembre. Il record assoluto è stato nella città di Matanzas (1.9 gradi Celsius), la temperatura più bassa registrata in precedenza era del 26 febbraio 1989, con 2.8 gradi. Nella stazione meteorologica di Casablanca, a La Habana, è stata registrata la temperatura minima più bassa dell'attuale stagione invernale, con 12.1 gradi Celsius, indica l'informazione inviata a Prensa Latina.

Cuba sale nella classifica mondiale di calcio
15.12 - Cuba occupando oggi il 62° posto ha avuto quest’anno il più grande balzo in avanti tra le squadre latinoamericane nel ranking mondiale pubblicato a Zurigo dalla Federazione Internazionale di Calcio (FIFA). La selezione di Cuba, con il terzo posto nella Coppa dei Caraibi, da poco conclusa in Martinica, ha rimontato 32 posti dato che nella lista precedente occupava il 94°. La squadra cubana ha battuto Granada per 1-0 per la medaglia di bronzo e con essa Giamaica e Guadalupe hanno ottenuto la qualificazione per la Coppa d’Oro della Confederazione Nord, Centroamericana e dei Caraibi di Calcio (CONCACAF), che si svolgerà l’anno prossimo negli Stati Uniti. La Spagna, campione mondiale in Sudafrica 2010, è alla testa della graduatoria mondiale con 1.887 punti, seguita da Olanda (1.723), Germania (1.485), Brasile (1.446), Argentina, Inghilterra (1.195) e Uruguay (1.152).

Raúl Castro partecipa ai dibattiti sulle Linee Politiche nel Parlamento cubano
16.12 - Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, partecipa oggi alla seconda giornata di sessioni del Parlamento, in cui i deputati dibattono sulle Linee della Politica Economica e Sociale del Partito Comunista e della Rivoluzione. Secondo una notizia dell'Agenzia di Informazione Nazionale, i legislatori in precedenza avevano inviato oltre 700 argomentazioni, che sono la base per lo scambio dei criteri sostenuti a partire da questo giovedì. Ieri, Marino Murillo, Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro di Economia e Pianificazione, ha informato sui principali risultati economici del 2010 e sulle previsioni per il 2011. L'esame degli indicatori fondamentali dell'economia cubana, che ha avuto una crescita del 2.1 % alla chiusura dell'anno, ha generato diverse argomentazioni, opinioni e domande dei deputati. Durante la sessione di lavoro, Lina Pedraza, Ministro di Finanze e Prezzi, ha spiegato le proposte per il perfezionamento e per l’attuale entrata in vigore del sistema tributario cubano.

Cuba continuerà la sua assistenza umanitaria a tutti i bisognosi
16.12 - Cuba ha ribadito che continuerà la sua assistenza umanitaria a tutti i bisognosi in qualunque angolo del mondo, per una questione di etica e di principio, respingendo ogni tentativo di manipolazione a fini politici o di lucro. Questa posizione è stata esposta all'Assemblea Generale dell'ONU dal rappresentante permanente di Cuba presso l'organizzazione mondiale, Pedro Núñez Mosquera, in una sessione dedicata all'assistenza umanitaria e di emergenza. Núñez Mosquera ha parlato anche dell'appoggio solidale e disinteressato di Cuba ai paesi colpiti da disastri naturali. In tal senso, ha fatto l'esempio del lavoro sviluppato dal Contingente Internazionale di Medici Specializzati in Situazioni di Disastri e di Gravi Epidemie ‘Henry Reeve’. Ha citato anche i diversi programmi di collaborazione che Cuba sviluppa in materia di salute in numerosi paesi e il lavoro dalla missione medica cubana che lavora ad Haiti da 12 anni.

Oltrepassa le aspettative l’Operazione Miracolo in Argentina
16.12 - L'inserimento nell'Operazione Miracolo del Centro Oftalmico Dottor Ernesto Che Guevara, nella provincia argentina di Córdoba, ha superato nel suo primo anno tutte le aspettative, ha evidenziato il direttore di questa istituzione, Ricardo Hernández. In 14 mesi di lavoro sono state realizzate con successo 1.147 operazioni, sono stati curati 3.700 pazienti e sono state effettuate oltre 13.000 visite e prestazioni, ha precisato Hernández in un colloquio telefonico con Prensa Latina. Quello che è stato fatto finora supera ampiamente le nostre aspettative, ha sottolineato il direttore del centro oftalmico cordovano e ha precisato che i cittadini curati lì provenivano da 13 province. Hernández ha fatto riferimento in modo particolare all'impatto sociale che ha avuto l'Operazione Miracolo a Córdoba, iniziata più di sei anni fa da Cuba e Venezuela con il proposito di eliminare nell’America Latina la cecità prevenibile o curabile.

Cuba: le condizioni meteorologiche tra le cause dell’incidente
16.12 – Un grave congelamento dovuto a condizioni meteorologiche estreme, unito a errori dell'equipaggio nell’affrontare la situazione, ha causato l'incidente di un aereo cubano nel novembre scorso. La Commissione Statale per precisare le possibili cause dell'evento ha reso noto che il volo è stato normale fino a quando si sono avute condizioni meteorologiche estreme sulla rotta. Una nota Informativa dell'Istituto di Aeronautica Civile di Cuba, pubblicata oggi dal quotidiano Granma, afferma che in conseguenza di ciò l'aeroplano è entrato in una condizione di grave congelamento (alta concentrazione di ghiaccio) all'altezza di 20.000 piedi (6.036 metri). Il 4 novembre scorso è avvenuto l’incidente dell'aeronave ATR 72-212, della linea aerea Aerocaribbean S.A. che compiva il volo CRN883 sulla rotta Santiago de Cuba-La Habana, e nel quale sono morti tutti i passeggeri e l’equipaggio.

Cuba vince l’XI Concorso Ispano-Americano di Ortografia
17.12 - La studentessa cubana Lisandra Cutiño ha vinto oggi l’XI Concorso Ispano-Americano di Ortografia che si è svolto nella sala delle conferenze del Teatro Solís, di Montevideo, con la presenza di rappresentanti di 11 paesi. La Cutiño e la spagnola Blanca Pérez, seconda arrivata, hanno terminato pari nel primo turno che ha compreso il dettato di 20 frasi di scrittori latinoamericani e 80 parole, e poi al tie-break si è imposta la giovane cubana. Alla competizione hanno partecipato anche alunne dell'ultimo anno di liceo di Cile, Colombia, El Salvador, Guatemala, Messico, Panama, Paraguay, Repubblica Dominicana e Uruguay. "Dedico la vittoria al mio paese e alla Rivoluzione", ha detto a Prensa Latina la Cutiño che risiede nel villaggio agricolo di Amancio Rodríguez ed è interna dell'Istituto Vocazionale Luis Urquiza della provincia di Las Tunas, tutte e due nell'oriente dell'Isola.

Scoperte nuove espressioni di arte rupestre a Cuba
17.12 - Speleologi cubani indagano su un insieme di arte rupestre, tipico della cultura aborigena, rinvenuto nel versante meridionale del Pan de Guajaibón, la maggiore elevazione dell'occidente insulare. Si tratta di una pittura composta da 23 motivi, fondamentalmente linee e circoli concentrici, distribuiti sulle pareti di una grotta, ha precisato a Prensa Latina Hilario Carmenate, presidente del comitato speleologico locale. Con la pittografia trovata all'interno della caverna sommano a 40 i punti di arte rupestre riportati in questa occidentale provincia, la maggioranza di questi attribuiti ai primi uomini che hanno popolato queste terre vari millenni fa.

Si estende il lavoro sociale dei medici argentini laureati a Cuba
20.12 – I medici argentini laureati a Cuba e che fanno parte della Proposta Tatú hanno curato fino a oggi oltre 24.000 pazienti dei quartieri umili di Buenos Aires e dell’omonima provincia. Nelle 18 missioni finora intraprese sono stati consegnati 20.000 medicinali, stampelle, suole e scarpe ortopediche per bambini, vestiti, calzature e alimenti, ha detto a Prensa Latina il coordinatore del progetto, Gino Straforini. Il più recente compito affrontato da Proposta Tatú – dal nome utilizzato dal comandante Ernesto Che Guevara nella guerriglia in Congo - è stato chiamato Valle Grande e si sviluppa in una presa di terre a Longchamps, in provincia di Buenos Aires.

Chávez Abarca ha confessato la sua dipendenza dal terrorista Posada Carriles
20.12 - Il salvadoregno Francisco Chávez Abarca ha confessato di aver compiuto direttive del terrorista internazionale Luis Posada Carriles, che gli ha ordinato di perpetrare attacchi con bombe contro hotel a Cuba e interessi dell'Isola all'estero. Tali missioni erano dirette a creare un clima di instabilità e a colpire lo sviluppo economico dell'isola caraibica. Durante l’udienza effettuata nella Sala dei Delitti contro la Sicurezza dello Stato del Tribunale Provinciale Popolare, Chávez Abarca ha riconosciuto i suoi legami con Posada Carriles, autore dell'esplosione in pieno volo di un aereo di Cubana de Aviación di fronte alle coste di Barbados nel 1976, in cui hanno perso la vita 73 civili innocenti. Francisco Chávez Abarca è stato arrestato il 1° luglio 2010 all'aeroporto di Caracas mentre cercava di entrare in questa nazione sud-americana utilizzando un'identità falsa con il proposito di realizzare azioni violente. Il 7 luglio 2010 è stato trasferito a Cuba in rispetto alla richiesta dell’Isola caraibica all'Interpol.

Cuba chiude il 2010 con un positivo turismo di congressi
20.12 - Cuba conclude quest’anno con un positivo turismo di congressi, eventi e viaggi-premio, con 231 incontri e la presenza di oltre 47.000 persone provenienti da tutto il mondo. Portavoce dell'Ufficio di Convenzioni di Cuba hanno aggiunto che anche se sono ancora dati preliminari, questo 2010 si chiude con 26.000 partecipanti a eventi, oltre 16.000 a viaggi-premio e 4.500 ad altre attività (dati fino a novembre). Riguardo le previsioni per il 2011, è stato anticipato un piano di 218 attività in un calendario che comprende eventi di grande importanza come la Fiera Internazionale del Turismo in maggio, tornei di golf, festival di gourmet nella località balneare di Varadero e tornei di pesca. Un'altra delle novità sarà dal 10 al 20 febbraio a La Habana, con estensione a tutto il paese fino al 6 marzo, della XX Fiera Internazionale del Libro, che registra dati a livello di milioni di presenze e di vendite di libri.

I medici nicaraguensi laureati a Cuba lavorano già nel loro paese
20.12 - Oltre 50 medici nicaraguensi laureati recentemente a Cuba curano oggi i più bisognosi in vari quartieri della città di Managua, inseriti nel Movimento di Salute Sandinista. Jorge Medina, del Ministero della Salute del Nicaragua, ha spiegato a Prensa Latina che l’impegno preso dagli studenti quando erano arrivati a Cuba per formarsi come medici, si sta compiendo con le prestazione di assistenza alla popolazione. Questi dottori laureati nella Scuola Latinoamericana di Medicina (ELAM), a Cuba, hanno fatto ieri oltre 700 visite in differenti zone di Managua.

Raúl Castro fa visita alla prima ballerina Alicia Alonso
22.12 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha fatto visita nella sua residenza alla prima ballerina assoluta Alicia Alonso in occasione dei 90 anni di vita della fondatrice del Balletto Nazionale di Cuba. Raúl Castro ha colloquiato ieri con Alicia, circondata da parenti, amici e collaboratori, in un clima intimo e cordiale, ha indicato una notizia del quotidiano Granma. Durante la sua permanenza nella casa della famosa ballerina il Presidente le ha offerto un cesto di fiori e di delicati profumi elaborati per lei in modo artigianale a La Habana Vieja. Visibilmente emozionata, Alicia ringraziato per questo gesto in un giorno tanto speciale, ha sottolineato il testo. Il segretario del Consiglio di Stato, Homero Acosta, e lo storiografo della Ciudad de La Habana, Eusebio Leal, hanno accompagnato il Capo di Stato.

Cuba: 30 anni di carcere al terrorista salvadoregno Chávez Abarca
22.12 - Il Tribunale Provinciale Popolare di Ciudad de La Habana ha comminato 30 anni di carcere al salvadoregno Francisco Antonio Chávez Abarca per il delitto di terrorismo, hanno comunicato oggi i mezzi di stampa. Nella Sala dei Delitti contro la Sicurezza dello Stato di detto tribunale sono state presentate prove per far luce sulle azioni messe in atto e orientate da Chávez Abarca a suoi contrattati per mettere bombe in installazioni turistiche cubane. Secondo il quotidiano Granma le dichiarazioni hanno dimostrato come l'accusato abbia reclutato, addestrato, organizzato e finanziato cittadini guatemaltechi e salvadoregni che si sono recati a Cuba alla fine degli anni ’90 per mettere ordigni esplosivi. Tra le testimonianze vi sono state quelle di vittime degli eventi e di altri testimoni oculari, oltre alle prove peritali e documentali presentate durante l’udienza di lunedì e martedì scorsi. Si sono presentati anche i cittadini di El Salvador e del Guatemala, rispettivamente Raúl Ernesto Cruz León e Nader Kamal Musallam Barakat, che hanno riconosciuto gli oggetti forniti dall'accusato per eseguire le azioni terroristiche a Cuba. Il gruppo era stato costituito dal terrorista Luis Posada Carriles, dalla Fondazione Nazionale Cubano-Americana e dal resto di organizzazioni anticubane con sede nel sud della Florida.

Si specializzano in Guatemala medici formati a Cuba
23.12 - Per il quarto anno consecutivo un gruppo di laureati guatemaltechi alla Scuola Latinoamericana di Medicina (ELAM), di La Habana, termina in Guatemala la specialità di primo grado generale integrale. Questa volta sono stati 31 i medici che hanno ottenuto questa specializzazione, ma non sono solo professionisti guatemaltechi, perché due di loro sono honduregni. In più vi era anche un medico della collaborazione cubana in Guatemala che ha frequentato gli studi per raggiungere la categoria di Medicina Generale integrale. Dal 2005 vi sono state sei abilitazioni di studenti guatemaltechi dell'ELAM, con 593 alunni nell’ultima fase degli studi, mentre per la specialità citata dal 2007 i laureati ammontano già a 345.

Ringraziamento per la solidarietà internazionale con Cuba
24.12 - L'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP) ha ringraziato per la permanente solidarietà e dimostrazione di sostegno a Cuba offerte da molte nazioni nel mondo. Poco prima dell’accensione del Falò dell'Amicizia al Parco Lenin di La Habana, il primo vice-presidente dell'ICAP, Enrique Román, ha espresso a nome dell'ente la gratitudine a tutti quegli amici che hanno sostenuto in questi 50 anni il lavoro dell'istituzione. Se non fosse stato così – ha affermato Román - sarebbe stato impossibile librare la battaglia per l'eliminazione del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a Cuba da quasi mezzo secolo. Il circolo di amici – formato anche dal corpo diplomatico accreditato a La Habana, rappresentanti di partiti, organizzazioni e studenti stranieri - contribuisce anche alla lotta per la liberazione dei Cinque antiterroristi cubani detenuti nelle carceri nordamericane dal 1998.

L’Ucraina ringrazia per l’attenzione cubana ai bambini di Chernobil
24.12 - Il Ministro ucraino degli Affari Esteri, Konstantin Grishenko, ha ringraziato il Governo di Cuba per l'attenzione offerta a circa 26.000 cittadini del suo paese colpiti dall'incidente di Chernobil, avvenuto nel 1986. Stiamo sviluppando i nostri legami economici, commerciali e scientifici con Cuba, ma il valore principale è la vita umana, ha detto Grishenko durante la sua visita a Tarará, il luogo in cui è sviluppato il Programma di Attenzione ai Bambini di Chernobil. Saremo sempre grati alle autorità cubane, per i loro sforzi per migliorare la salute dei nostri bambini, ha rimarcato il Ministro degli Esteri ucraino. Il Programma di Attenzione ai Bambini di Chernobil – ha precisato il notiziario della Televisione Cubana - ha oltre 20 anni di esistenza e in questo periodo di tempo ha curato circa 26.000 pazienti.

Gli Stati Uniti sapevano ma hanno negato l’impegno cubano nella lotta contro il narcotraffico
27.12 - Il Governo degli Stati Uniti era stato informato sugli sforzi realizzati da Cuba nella lotta contro il narcotraffico e sulle leggi per combattere questo male, ma lo hanno negato. Un documento filtrato da Wikileaks e divulgato dal sito Razones de Cuba, dentro Cubadebate, indica che un cable inviato dall'Ufficio di Interessi degli Stati Uniti a La Habana il 17 marzo 2009 parla della collaborazione di Cuba per applicare la legge nei casi di traffico di droga e di persone. Indica che tre ufficiali cubani hanno avuto contatti sistematici con un esperto statunitense numerose volte dall'arrivo a Cuba nell’agosto 2008, comprese due operazioni in relazione all'applicazione della legge. I temi affrontati il 9 marzo – ha precisato il cable di Wikileaks – comprendevano un sequestro di marijuana nell'orientale provincia di Holguín e su sospetti di traffici di immigranti attualmente arrestati dal Governo cubano. Lo scorso 6 settembre il quotidiano Granma ha informato che nel primo semestre dell'anno in corso, grazie alla strategia integrale applicata, sono stati sequestrati 1.592 chilogrammi di differenti droghe, dato inferiore ai 2.236 chilogrammi dello stesso periodo del 2009.

I venezuelani torturati da Posada Carriles esigono giustizia dagli Stati Uniti
27.12 – I venezuelani torturati da Luis Posada Carriles hanno chiesto al Governo degli Stati Uniti l'estradizione del terrorista affinché risponda dei suoi crimini. "Chiediamo agli Stati Uniti di rispettare il trattato bilaterale sottoscritto più di 80 anni fa affinché la giustizia punisca questo assassino", ha indicato a Prensa Latina Brenda Esquivel, sopravvissuta nel giugno 1972 al massacro di La Victoria. Posada Carriles, sotto lo pseudonimo di Commissario Basilio, ha diretto allora uomini dei corpi repressivi in una retata contro compagni dei movimenti rivoluzionari venezuelani. Nell'operazione persero la vita vari compagni, sono stata arrestata e poi torturata, ha ricordato. Il Venezuela ha richiesto da cinque anni l'estradizione del latitante che nel 1985 era fuggito da una prigione in San Juan de los Morros, nello stato di Guárico, mentre attendeva la sentenza per l'esplosione di un aeroplano cubano con 73 persone, nell’ottobre 1976. Nonostante la storia criminale del latitante in Venezuela e del trattato di estradizione Caracas-Washington, gli Stati Uniti ignorano la richiesta e Posada Carriles passeggia per le strade di Miami.

Cuba utilizza la nanotecnología nell'industria farmaceutica
27.12 - Al fine di elevare la qualità e l’efficacia delle medicine, Cuba utilizza la nanotecnología e le nanoscienze nella produzione dei farmaci. L'iniziativa – in linea con le nuove tendenze dello sviluppo tecnologico internazionale - permetterà anche di applicare trattamenti meno invasivi e meno tossici. Inoltre, faciliterà la creazione di prodotti per combattere il cancro e altre malattie che forse nei prossimi anni potrebbero essere curate, ha informato il quotidiano Juventud Rebelde. A questo impegno partecipa il Centro di Ricerche e Sviluppo di Medicine, dove si sta lavorando su importanti di farmaci ad azione sostenuta sua scala nanotecnologica, in previsione di ottenere prodotti capaci di mantenere nel sangue, in maniera permanente, la dose richiesta dal paziente.

La Savigne e López i migliori di Cuba nel 2010
27.12 - La triplista Yargelis Savigne e il lottatore Mijain López sono stati selezionati come migliori atleti di Cuba nel 2010, secondo l'inchiesta dell'Istituto Cubano dello Sport (INDER) e della stampa specializzata. Agli sport individuali è stato aggiunto la pallavolo maschile come sport di squadra per la medaglia d’argento nel Mondiale in Italia e il quarto posto nella Lega. López, campione del mondo nella lotta greco-romana, e la saltatrice Savigne, medaglia d’argento mondiale e vincitrice della Lega di Diamante, hanno vinto nettamente nella categoria degli sport individuali. In quelli di squadra sono stati indicati i pallavolisti Roberlandy Simón e Kenia Carcacés. La lotta si è distinta negli sport individuali con Frank Chamizo, matricola dell'anno. Nella categoria degli sport speciali il vincitore è stato Eric Hernández (dominio del pallone), mentre Claudio Marco Valdés ha vinto il premio come professore di Educazione Fisica e Isao Rafael Cruz (judo), debole visuale, come migliore atleta con handicap. Da parte sua, tra i giovani sono stati premiati come atleti dell'anno Dainelis Alcántara (atletica) e Robeisis Ramírez (pugilato).

Il Venezuela ringrazia per la solidarietà di Cuba per le inclemenze climatiche
28.12 - Il Ministro degli Esteri venezuelano, Nicolás Maduro, ha ringraziato Cuba per l'invio di 2.355 tonnellate di cemento per sostenere il recupero dei danni causati dalle recenti precipitazioni. "Ringraziamo il popolo di Cuba e la sua Rivoluzione per questo enorme gesto di fratellanza, solidarietà e fraternità", ha affermato il funzionario nel porto di La Guaira, nello stato di Vargas, dove ha ricevuto il primo di nove carichi da La Habana. Secondo Maduro, il cemento donato servirà per la ricostruzione dai posti distrutti dalle piogge. Questo appoggio dimostra l'unità dei nostri popoli, che oggi sono uno solo nell'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA), ha precisato. L'aiuto arrivato a La Guaira è il primo arrivo di 6.900 tonnellate di cemento, 500.000 metri quadrati di tegole, 200.000 di piastrelle e di 32.000 materassi offerti da La Habana. Nelle prossime settimane arriverà il resto, ha affermato l'Ambasciatore cubano a Caracas, Rogelio Polanco.

La natura preservata in 253 aree protette cubane
28.12 - Il risultato di un'efficiente conservazione della natura e dei valori e delle risorse storico-culturali associate è l'obiettivo fondamentale dell'esistenza finora di 253 aree protette a Cuba. Secondo la direttrice del Centro Nazionale di detti luoghi, Maritza García, la preservazione dei posti sotto protezione contribuisce a regolare il clima, alla ricezione dell'acqua e al fissaggio del carbonio al suolo, e a proteggere i bacini e le coste. La García ha precisato all'Agenzia di Informazione Nazionale che le aree protette, di queste 162 a carattere locale, occupano una superficie di circa il 20 % del territorio cubano.

Commutata la pena a un terrorista cubano residente negli Stati Uniti
29.12 - La Sala dei Delitti contro la Sicurezza dello Stato del Tribunale Supremo Popolare (TSP) di Cuba ha commutato la pena di morte con 30 anni di carcere al terrorista Humberto Eladio Real Suárez. Secondo una notizia ufficiale divulgata oggi dai mezzi di stampa, ieri sono terminate le udienze per il ricorso in appello della prima sanzione per i delitti di Altri Atti contro la Sicurezza dello Stato, Assassinio e Spari con Arma da Fuoco contro una determinata persona. Il TSP ha deciso di commutare la condanna originariamente comminata con quella di 30 anni di privazione della libertà, la massima che può essere imputatagli, perché al momento in cui sono stati commesse le azioni da parte di Real Suárez non era prevista la sanzione dell’ergastolo. Prendendo questa decisione, detto organismo ha tenuto conto quanto approvato dal Consiglio di Stato nel decreto del 28 aprile 2008 mediante il quale è stata commutata la pena di morte a diversi detenuti, e del pentimento mostrato dall'accusato riguardo i delitti commessi.

Dicembre contraddistinto dalle basse temperature a Cuba
29.12 - Questo mese di dicembre a Cuba è stato contraddistinto dalle basse temperatura, inferiori alle normali, con quello che potrebbe essere classificato come il più freddo a Cuba degli ultimi 50 anni. I giorni 15 e 28 sono stati registrati i valori minimi più notevoli, con 1.9 gradi a Colón (il quinto più basso riportato nel paese) e 2.0 a Indio Hatuey, ambedue nella provincia di Matanzas, ha indicato il Centro del Clima dell'Istituto di Meteorologia (INSMET). Il direttore di questo istituto, Ramón Pérez, ha detto al quotidiano Granma che il prolungato predominio delle condizioni invernali risponde alla persistente influenza di masse di aria di origine continentale e artica.

Cable filtrati confermano l’ostilità degli Stati Uniti verso Cuba
30.12 - Cable filtrati dal sito digitale Wikileaks sul tema di Cuba confermano l'ostilità del Governo nordamericano verso la nazione caraibica. Traduzioni letterali di questi documenti pubblicati su Razones de Cuba, nel sito Cubadebate, rivelano la persecuzione degli Stati Uniti ad aziende spagnole che commerciano con Cuba e gli sforzi per far fallire a Ginevra una risoluzione di condanna per la Base Navale di Guantánamo. In un cable inviato il 22 novembre 2005 dall'Ambasciata di Washington a Madrid è stata pubblicata la lista nera di aziende spagnole che commerciano con Cuba. La missione si dispiaceva che "il Governo di Zapatero ha continuato la sua politica di ricerca di un compromesso con il Governo cubano e la riduzione dell'enfasi del Governo di Aznar", sottomesso a Washington. Indicava che le aziende spagnole sapevano di una potenziale azione legale statunitense contro di esse sotto la "Legge di Libertà" e, per proteggersi, occultavano informazioni precise relative ai loro investimenti a Cuba. Il testo riporta, tuttavia, informazioni generali relative ai maggiori investitori spagnoli a Cuba.

La capitale cubana contribuisce al risparmio di elettricità
30.12 - La capitale cubana, Ciudad de La Habana, ha consumato 105.000 megawatt/ora in meno, che rappresenta un risparmio all'economia nazionale di 17 milioni di dollari, secondo i prezzi del petrolio. Il direttore dell'Azienda Elettrica nel territorio, Inaudis Mora, ha indicato in un servizio del Notiziario serale della Televisione che questi 105.000 megawatt/ora risparmiati significano il consumo completo del paese di due giorni e un consumo medio di 10 giorni a Ciudad de La Habana. Ha detto anche che nel 2010 sono state scoperte oltre 6.500 frodi, quasi un giorno di consumo della città, ed è previsto nel prossimo anno di intensificare le azioni in tal senso nei settori residenziale e statale.

Cresce a Cuba l’inserimento nell’agricoltura suburbana
30.12 - Un totale di 1.603 cooperative contadine sono legate attualmente all'agricoltura suburbana a Cuba, dopo l'inserimento in novembre di altre 830 unità, ha affermato l'Associazione Nazionale dei Piccoli Agricoltori (ANAP). Secondo un documento di questa organizzazione, questo movimento è molto importante per la fornitura di tuberi, ortaggi, grano, frutta e condimenti freschi, tra gli altri prodotti destinati alla popolazione cubana. Secondo studi realizzati, 155 municipi nel paese hanno le condizioni per sviluppare questo tipo di agricoltura, che si realizza in aree non molto distanti dalle città. Attualmente il 70.3 % del totale (109 municipi) utilizza questo sistema produttivo, indica il documento, che è stato analizzato da un’assemblea dell'ANAP, effettuata questa settimana.

Il Canada fa la differenza nel turismo cubano, dice il MINTUR
30.12 - L'incremento dell'arrivo a Cuba di turisti canadesi marca oggi la differenza nella continua crescita di questa industria per l'Isola, evidenzia un comunicato del Ministero del Turismo (MINTUR). La nota riferisce che il 25 dicembre è stato registrato un record di visitatori canadesi con 918.064 persone, superando il record dell'anno precedente di 914.884 turisti. In questa provenienza si distinguono le compagnie aeree Cubana de Aviación, Sunwing Air Lines, Air Transat, Canjet, Air Canada e West Jet, che collegano varie città canadesi con i 10 principali destini turistici cubani, capeggiati da Varadero. Il turismo cubano chiuderà l'anno con circa il 4 % di crescita e oltre 2.5 milioni di turisti, a dimostrazione della sua crescita e della conferma della sua posizione nel mercato internazionale.

Compie 80 anni l’Hotel Nacional di Cuba, simbolo turistico
30.12 – L’Hotel Nacional di Cuba compie oggi 80 anni dalla sua apertura con un'impronta molto forte per il turismo di questa nazione a partire da fatti storici, arte e ospiti importanti. Simbolo degli alberghi di Cuba, ha avuto molti premi e riconoscimenti, ma il valore più rilevante è negli avvenimenti dei quali è stato testimone, perfino di una riunione di mafiosi statunitensi ricostruita nel famoso film "Il padrino". Dalla sua struttura si ha una vista meravigliosa e privilegiata di La Habana: si osserva l'oceano Atlantico nella sua maggiore intensità, e la vista del Castillo de los Tres Reyes del Morro, una vera cartolina turistica di La Habana e di Cuba. Con le sue 457 camere, la maggior parte con vista sul mare (di queste 16 suite e una presidenziale), l’hotel è anche centro delle più importanti riunioni del paese, di turismo o di altri settori.