Dicembre 2006

Chávez dedica il suo trionfo elettorale a Fidel Castro
4.12 - Il Presidente del Venezuela, Hugo Chávez, ha dedicato il suo trionfo elettorale al popolo cubano e al leader rivoluzionario Fidel Castro. Ieri sera, in un discorso dal balcone presidenziale del Palazzo di Miraflores, poco dopo aver conosciuto la prima parte dei risultati che gli hanno dato la vittoria, Chávez ha confermato il suo impegno con i popoli dell'America Latina e dei Caraibi. Da qui, ha enfatizzato, lanciamo ai quattro venti del nostro continente l'appello per l'Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA).

Posticipata a Cuba l'applicazione della normativa sulla disciplina lavorativa
4.12 - Le autorità lavorative cubane hanno annunciato il posticipo delle normative sulla disciplina lavorativa che avrebbero dovuto entrare in vigore dal 2 gennaio prossimo, sottolineano oggi i mezzi cubani di stampa. Secondo una risoluzione firmata dal Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Alfredo Morales - pubblicata integralmente questo lunedì dal settimanale Trabajadores - le risoluzioni entreranno in vigore dal 1° aprile 2007. La norma sposta di tre mesi l'applicazione della risoluzione 187-2006 sulla giornata e sugli orari di lavoro, e della 188-2006 sui regolamenti disciplinari interni con il proposito dichiarato di garantire la qualità dei processi.

Fidel Castro dichiarato cittadino universale
5.12 – Considerandolo un esempio di impegno nella lotta per la pace, per la sovranità e per la dignità nazionale, la Federazione Democratica Internazionale delle Donne ha dichiarato cittadino universale il Presidente cubano, Fidel Castro, hanno evidenziato oggi i mezzi di stampa. La decisione è stata uno dei risultati della riunione del Comitato di Direzione della Federazione, realizzata dal 24 al 26 novembre scorso a Roma, secondo una notizia pubblicata questo martedì. Allo stesso modo hanno indicato che il Presidente, che si sta rimettendo da un intervento chirurgico, è diventato il referente etico degli aneliti e degli sforzi di dignità e di libertà dei popoli.

Fidel Castro si congratula con il Presidente venezuelano per la rielezione
5.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha inviato un messaggio di auguri a Hugo Chávez, per la sua schiacciante vittoria elettorale di domenica alle elezioni presidenziali del Venezuela, in cui è stato eletto con oltre il 61 % dei voti. In un breve testo, in data 4 dicembre, il leader cubano esprime a Chávez che "la tua vittoria è stata schiacciante e senza paragoni nella storia della nostra America". Allo stesso modo aggiunge che "i paesi oppressi del mondo ringrazieranno sempre la strategia e il coraggio con cui hai condotto una così difficile battaglia di idee. La tua impresa politica e quella del popolo venezuelano hanno emozionato il mondo. Alla fine, dopo avere affermato che "i cubani sono felici" per la vittoria elettorale del popolo venezuelano, saluta con "un fortissimo e martiano abbraccio".

Raúl Castro partecipa all'anniversario della Battaglia di Idee
6.12 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha partecipato oggi alla cerimonia centrale per il VII Anniversario della Battaglia di Idee, che si è svolto nel teatro municipale di Cárdenas, nella provincia di Matanzas. Il programma della Battaglia di Idee è sorto sette anni fa, proprio quando il popolo di Cuba ha iniziato la lotta per il rimpatrio del bambino Elián González, sequestrato dalla mafia terrorista e anticubana di Miami, negli Stati Uniti. In questo modo sorgeva un progetto che, attraverso fatti e realizzazioni concrete nelle diverse sfere, ha contribuito a rafforzare il socialismo nell'Isola. Nella cerimonia di Cárdenas è stato festeggiato anche il 36° anniversario della Federazione degli Studenti della Scuola Media, al quale hanno partecipato familiari dei cinque antiterroristi cubani ingiustamente detenuti da più di otto anni negli Stati Uniti. Nelle ore del mattino, in questa città, sono state celebrate le ricorrenze e, inoltre, sono state effettuate in tutte le scuole feste di compleanno collettivo, compresa quella di Elián González che oggi compie 13 anni di età.

Operazione Miracolo: la cura di milioni di latinoamericani
7.12 – Oltre mezzo milione di persone di 28 paesi del Terzo Mondo, fino a fa poco dimenticate, sono state curate gratis alla vista in appena due anni e cinque mesi dal programma cubano Operazione Miracolo. Dal 10 luglio 2004, quando sono stati realizzati i primi 50 interventi chirurgici, Cuba promuove questo progetto per preservare e restituire la vista, in solo 10 anni, a non meno di sei milioni di latinoamericani e caraibici senza risorse economiche. Dati del Ministero della Salute Pubblica cubano rivelano che all'inizio dell'attuale mese di dicembre i medici cubani hanno operato attraverso questo programma di solidarietà circa 506.000 persone colpite da cecità e da altri problemi alla vista. Questo dato comprende circa 290.000 venezuelani e quasi 100.000 cubani che sono stati operati in istituti della salute a Cuba e in centri oftalmologici installato in Venezuela. Medici e tecnici cubani, con le apparecchiature e la tecnologia oftalmologica più avanzata del mondo, creano le capacità per operare ogni anno alla vista circa un milione di pazienti, nel contesto dell'Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA).

Migliaia di panamensi beneficiati dall'Operazione Miracolo
8.12 - L'Operazione Miracolo ha beneficiato migliaia di panamensi umili, senza possibilità di essere operati nel loro paese, ha detto oggi a Prensa Latina il Ministro della Salute della Repubblica del Panama, Camilo Alleyne. Il funzionario ha espresso a La Habana la sua soddisfazione per il modo in cui si sviluppa questa iniziativa che ha finora beneficiato oltre quattromila persone che hanno potuto recuperare la vista. Al suo arrivo a La Habana, Alleyne ha rivelato che esiste anche un progetto congiunto con il Governo cubano per stabilire una sede dell'Operazione Miracolo a Panama.

Gli Stati Uniti accumulano denunce per aver violato i diritti umani dei cubani
8.12 – Gli Stati Uniti, per la loro strategia di imporsi come potenza dominante in qualunque angolo del mondo, hanno accumulato il maggiore numero di denunce per violazioni dei diritti umani di Cuba e di altre nazioni. Questa situazione, che ha raggiunto il massimo grado durante l'amministrazione dell'attuale Presidente George W. Bush, è stata una costante per decenni e si è sviluppata nei vari continenti del mondo, e uno degli esempi più evidenti è il caso cubano. Il mantenimento per quasi mezzo secolo del blocco economico, commerciale e finanziario contro Cuba è uno sforzo per ottenere, secondo quanto ammesso in documenti declassificati dalla stessa amministrazione, che la fame intacchi l'appoggio popolare al suo Governo. Recentemente, il Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcón, ha ricordato che questi documenti del Dipartimento di Stato e della CIA, già dal 1959 e dal 1960, citavano in modo diretto la ragione delle varie misure di assedio economico contro Cuba.

Sottolineata la solidarietà di Cuba con i paesi del CARICOM
9.12 - Il presidente della Conferenza dei Capi di Governo della Comunità dei Caraibi (CARICOM), Denzil Douglas, ha evidenziato, in un messaggio diffuso oggi a La Habana, la solidarietà cubana con i paesi e con i popoli dell'area. Douglas, Primo Ministro di Saint Kitts y Nevis, ha segnalato, compiendosi 34 anni dallo stabilimento delle relazioni con Cuba da parte di quattro nazioni dell'area, che questi vincoli sono fraterni e che si sono approfonditi nei campi politico, economico e sociale. L'8 dicembre 1972, Barbados, Guyana, Giamaica e Trinidad Tobago hanno stabilito relazioni con Cuba e questa data è nota come il giorno CARICOM-Cuba. Douglas ha detto che la celebrazione permette di apprezzare la solidarietà che caratterizza questi avvicinamenti e la consistente assistenza data da La Habana ai paesi caraibici, permettendo a giovani della regione di sviluppare le loro capacità professionali.

Cuba chiede di combattere la povertà per garantire i diritti del Sud
9.12 – La lotta comune contro la povertà nelle nazioni più arretrate è oggi il modo più effettivo per favorire il pieno ed equo rispetto dei diritti umani nel mondo, hanno affermato esperti cubani. Secondo fonti del Ministero degli Esteri, quando il mondo si appresta a celebrare il 10 dicembre la Giornata dei Diritti Umani, ricopre una speciale validità la tradizionale visione di Cuba su questo tema, ancora di più prendendo in considerazione la frase scelta dall'ONU per quest'anno. "La lotta contro la povertà: obbligo, non carità", servirà per ricordare al cosiddetto Primo Mondo che il suo impegno di assistenza ufficiale allo sviluppo con lo 0.7 % del suo Prodotto Interno Lordo (PIL) continua a essere una prova in sospeso. Cuba, firmataria e rispettosa della Dichiarazione e del Programma di Azione di Vienna (1993), ribadisce l'appello a rafforzare la cooperazione internazionale in materia di diritti umani, senza selettività né condizionamenti, ma con un'analisi seria e multisettoriale.


I cubani preparano la zafra 2006-07
9.12 - Il piano annuale di semina della canna da zucchero va in modo soddisfacente, con quattro province che hanno raggiunto le loro mete e altre sei con oltre il 90 % di esecuzione. La media superiore a 100 ettari piantati ogni giorno assicura un soddisfacente riposizionamento dei ceppi, superiore ai 100.000 ettari per il prossimo e per i successivi raccolti di canna. L'industria zuccheriera cubana ha il proposito di elevare i rendimenti della canna da zucchero e ottenere così superiori quantità di materia prima per i suoi zuccherifici, dopo avere ridotto l'area dedicata a questa coltivazione fino a 900.000 ettari. In precedenza Cuba dedicava quasi due milioni di ettari alla semina, ma dopo un studio dei terreni, il Governo ha deciso di destinare alla graminacea solamente le terre di migliore qualità.

Il Parlamento Latinoamericano approva una risoluzione a favore dei Cinque
11.12 – A La Habana è stato reso noto che la XXII Assemblea Ordinaria del Parlamento Latinoamericano (PARLATINO) ha approvato una risoluzione a favore della libertà dei cinque antiterroristi cubani ingiustamente detenuti da otto anni negli Stati Uniti. Il documento emesso da questa riunione, che si è svolta recentemente a San Paolo, Brasile, esorta "le autorità competenti degli Stati Uniti affinché siano liberati immediatamente i cinque cittadini cubani...", ha reso noto questo lunedì la stampa cubana. Tra le altre risoluzioni adottate, se ne evidenzia pure una sulla Missione Miracolo, attraverso la quale medici cubani operano gratis alla vista centinaia di migliaia di pazienti senza risorse economiche in America Latina e nei Caraibi.

Cuba tra i primi paesi con più donne parlamentari
12.12 - Cuba si trova tra i primi paesi del mondo con più donne nel Parlamento, ha rivelato una relazione del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF), diffuso a La Habana. La relazione Stata Mondiale dell'Infanzia 2007, che tratta della donna e l'infanzia: la doppia divisione dell'uguaglianza di genere, ha evidenziato l'ottavo posto dell'isola caraibica nell'elenco mondiale delle nazioni, in rapporto alla proporzione di legislatrici. Dopo le ultime elezioni all'Assemblea Nazionale del Poder Popular effettuate a Cuba nel gennaio 2003, il 36 % dell'organismo legislativo dell'isola è composto da donne. Dei 609 seggi del Parlamento cubano, 219 corrispondono a deputate.

Il blocco degli Stati Uniti contro Cuba punisce Oliver Stone
13.12 - L'Ufficio di Controllo dei Fondi Stranieri degli Stati Uniti (OFAC) ha multato il celebre regista nordamericano Oliver Stone per avere violato le leggi del blocco contro il popolo di Cuba, ha reso noto oggi la stampa a La Habana. Stone e la casa produttrice Ixtlan sono stati accusati di essersi recati nell'Isola per filmare tra il 2002 e il 2003 due film sul leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro. Sono molto note le vicissitudini di Stone per realizzare i suoi film su Fidel (Castro), ha commentato. Il primo, dal titolo 'Comandante' e commissionato dal network via cavo HBO, non ha potuto essere trasmesso nel tempo concordato a causa delle pressioni della lobby anticubana di Miami e dei suoi patrocinatori della destra statunitense. Stone ha dovuto accettare le richieste di tornare a filmare per inserire interviste con impiegati dell'Ufficio di Interessi degli Stati Uniti a La Habana, la cui capacità istrionica per demonizzare la Rivoluzione cubana si è sgretolata nella nuova produzione, "Looking for Fidel".

Cuba denuncia il carattere provocatorio dell'aiuto statunitense alla controrivoluzione
14.12 - Cuba ha denunciato oggi il carattere provocatorio e inaccettabile dell'aiuto del Governo degli Stati Uniti ai controrivoluzionari cubani, mentre viene reso più duro il ferreo blocco economico contro l'Isola. Un editoriale del quotidiano Granma pubblicato oggi, segnala che lo scorso 15 novembre, lo statunitense Ufficio di Uditoria del Governo (GAO), ha pubblicato un'estesa relazione dal titolo "L'assistenza alla democrazia a Cuba ha bisogno di una migliore amministrazione e supervisione". Il GAO è un organismo del Congresso degli Stati Uniti rivolto a indagare sul modo in cui il Governo federale e le sue agenzie amministrano il finanziamento federale e a stimare il grado di efficacia con cui vengono eseguite le loro funzioni e i loro programmi, ha ricordato il quotidiano. Dopo una revisione delle risorse milionarie destinate dal Governo degli Stati Uniti per promuovere la sovversione e per creare i malfamati gruppi mercenari a Cuba, il citato documento conclude affermando che i fondi destinati a tali scopi sono stati spesi male.

Oltre 27.000 universitari del mondo studiano a Cuba
14.12 – Oltre 27.400 giovani, la maggioranza provenienti da paesi del Terzo Mondo, si stanno oggi formando come professionisti a Cuba, è stato comunicato da fonti del Ministero dell'Educazione Superiore (MES) dell'Isola. Raúl Hernández, direttore di Collaborazione del MES, ha detto inoltre al quotidiano Juventud Rebelde che dal 1961 si sono laureati in istituzioni universitarie cubane più di 47.000 studenti stranieri. L'informazione è stata resa nota durante la realizzazione di un convegno internazionale per celebrare i 30 anni dell'Università della provincia di Granma. La collaborazione di Cuba con i paesi del Terzo Mondo non si limita all'insegnamento nelle università, dato che oltre 10 nazioni applicano il metodo cubano di alfabetizzazione "Io, sì posso", con l'aiuto di accademici dell'Isola, ha precisato il dirigente. Specialisti di Messico, Spagna, Ecuador e Germania hanno partecipato al convegno.

Si conclude oggi l'appuntamento cinematografico di La Habana
15.12 - Dopo 11 giorni con le cose migliori e più nuove della settima arte latinoamericana, il Festival del Cinema di La Habana si concluderà oggi con la consegna degli attesi premi Coral. La mostra-competizione chiuderà le sue porte al massimo livello con "Volver", il più recente film dello spagnolo Pedro Almodóvar, interpretato da Penélope Cruz, Carmen Maura, Lola Dueñas e Blanca Portillo. Inaugurato lo scorso 5 dicembre, all'appuntamento di La Habana hanno partecipato 18 lungometraggi di finzione e un ugual numero di opere prime, 27 documentari, 17 cortometraggi, 25 cartoni animati e 127 copioni inediti.

Il caso dei Cinque mette in evidenza la doppia faccia sul terrorismo
15.12 – La questione dei Cinque antiterroristi cubani ingiustamente detenuti dal 1998 negli Stati Uniti, evidenzia oggi la doppia faccia della Casa Bianca sulla sua autodenominata guerra contro il terrorismo. La causa dei Cinque, come la campagna mondiale per la loro liberazione identifica i cubani René González, Gerardo Hernández, Antonio Guerrero, Fernando González e Ramón Labañino, mette in luce il diritto di Cuba a difendersi da atti terroristici organizzati nella Florida. Durante l'udienza per la sentenza del processo che a Miami li ha condannati, René González ha affermato davanti alla giuria che si può essere cattolici o ebrei ed essere buone persone, si può essere capitalisti, musulmani o comunista ed essere buone persone, ma che non esistono buone persona terroriste.

Congressisti nordamericani proseguono la visita a Cuba
16.12 - Una delegazione di 10 congressisti degli Stati Uniti prosegue oggi il suo soggiorno di tre giorni a Cuba con il proposito di avviare colloqui con le autorità locali su diversi temi. Capeggiata dal rappresentante repubblicano per l'Arizona, Jeff Flake, e dal rappresentante democratico per il Massachusetts, William Delahunt, il gruppo è arrivato ieri a Cuba, secondo una notizia del quotidiano Granma.

Fidel Castro ha parlato telefonicamente con i dirigenti cubani
16.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha parlato telefonicamente con i partecipanti a una riunione dei presidenti delle Assemblee Provinciali del Poder Popular (Governo) che continua oggi a La Habana. Secondo una notizia in prima pagina del quotidiano Granma, lo statista cubano -convalescente di un'operazione chirurgica intestinale dal luglio scorso – è stato informato sui particolari dell'appuntamento. La comunicazione ha motivato l'allegria e un forte applauso dei partecipanti, ha scritto il giornale.

La ciclista cubana Guerra dedica il titolo mondiale ai Cinque
16.12 - La campionessa dei 500 metri nella Coppa Mondiale di Ciclismo che si disputa nella capitale russa, Lisandra Guerra, ha dedicato oggi la sua vittoria ai cinque antiterroristi cubani detenuti nelle carceri degli Stati Uniti. Il mio primo pensiero lo dedico ai cubani imprigionati negli Stati Uniti per avere tentato di impedire azioni violente contro il nostro paese, ha detto la Guerra a Prensa Latina, dopo aver segnato il suo migliore tempo su questa distanza, da quando è passata alla categoria superiore (34.33 secondi).

Nel 2006 saranno terminate 110.000 abitazioni a Cuba
18.12 - Cuba terminerà, prima della fine del presente anno, 110.000 abitazioni del programma di costruzione e di ripristino approvato dal Governo, è stato reso noto oggi in un plenario del Parlamento. Alla riunione, alla quale partecipano il Vicepresidente cubano Carlos Lage e la direzione dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular capeggiata dal suo Presidente, Ricardo Alarcón, è stata presentata una relazione dettagliata sul tema. Leonardo Martínez, che capeggia la Commissione Permanente di Attività Produttive, ha segnalato che, fino allo scorso mese di novembre, sono state terminate 102.353 abitazioni e la previsione è quella di finire l'anno con le 110.000 citate.

Emessa a Cuba una nuova serie di banconote convertibili
18.12 - La Banca Centrale di Cuba ha emesso una nuova serie di banconote di pesos convertibili, con caratteristiche che conferiscono una maggiore sicurezza nelle operazioni commerciali, ha reso noto oggi la stampa cubana. In una nota dell'istituto bancario, diffusa questo lunedì dal quotidiano Granma, si informa che alla filigrana caratteristica delle banconote - visibile in controluce - è stato aggiunto un numero indicativo del suo valore. Anche il retro della banconota è stato disegnato in modo specifico per tutti i valori di questa moneta di carta stampata (1,3,5,10,20,50 e 100), che progressivamente sostituiranno quegli esistenti.

Alarcón esclude cambiamenti importanti nella politica degli Stati Uniti verso Cuba
19.12 - Il Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcón, ha escluso oggi cambiamenti importanti nella politica di aggressione e di blocco degli Stati Uniti verso Cuba finché George W. Bush sarà Presidente. In una sessione del plenario parlamentare al Palazzo delle Convenzioni, Alarcón ha risposto a domande dei parlamentari sulla recente visita di congressisti nordamericani a Cuba e sui loro colloqui con alti funzionari del Governo cubano. Non dobbiamo credere che si registrerà qualche importante cambiamento finché sarà Presidente Bush e finché esisterà l'attuale equilibrio politico negli Stati Uniti, ha aggiunto.

La rivoluzione energetica arriva nelle case cubane
19.12 - La rivoluzione energetica in atto oggi a Cuba, diretta al risparmio e all'uso razionale dei combustibili, arriva già in tutte le case cubane, con la sostituzione di apparecchi elettrodomestici con altri a basso consumo. Come è emerso a La Habana in una riunione di giovani lavoratori sociali, oltre due milioni di famiglie nel paese cucinano con l'elettricità, come parte della sostituzione graduale dell'uso del gas liquido. Secondo stime, la rivoluzione energetica favorirà il risparmio di mille milioni di dollari all'anno a partire da un uso adeguato del combustibile e dell'elettricità, a cui già contribuiscono piccoli impianti di generazione che soddisfanno la domanda nazionale di consumo.

Un giovane cubano migliora un record del libro dei Guinness
19.12 - Un giovane cubano di 24 anni ha stabilito un nuovo record che lo porterà un'altra volta nel libro dei Guinness, identificando 56 date tra gli anni 1600 e 2100 in solo un minuto. Yusnier Viera, studente di Cibernetica, ha migliorato la sua leadership in questa specialità di calcolo mentale, dopo avere creato un algoritmo per accelerare le operazioni matematiche. Come ha dichiarato alla stampa, si era preparato per arrivare a 46 date, ma è riuscito a identificare correttamente i giorni della settimana in cui cadevano 56 date.

Raúl Castro presiede la giornata finale del Congresso universitario cubano
20.12 - Il Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, ha presieduto oggi a La Habana la giornata finale del VII Congresso della Federazione Studentesca Universitaria, al quale hanno partecipato quasi 800 delegati e 300 invitati. Nella tribuna del grande appuntamento degli universitari cubani erano presenti alti dirigenti del Governo e del Partito Comunista di Cuba, tra di loro i membri dell'Ufficio Politico, José Ramón Machado Ventura, Esteban Lazo e Carlos Lage. Nel dibattito, al Palazzo delle Convenzioni, gli oratori hanno espresso il loro incondizionato sostegno alla Rivoluzione cubana, e allo stesso tempo hanno confermato la loro disposizione a difendere il paese in caso di aggressione. Hanno pure affermato la loro solidarietà con la causa per la liberazione dei cinque antiterroristi cubani imprigionati negli Stati Uniti. Gli universitari cubani invieranno un messaggio ai giovani degli Stati Uniti affinché la verità sul caso dei Cinque si faccia largo in quella nazione.

La lotta contro blocco e per l’integrazione sono le priorità cubane
20.12 - La lotta contro il blocco e l'aggressività degli Stati Uniti e a favore dell'integrazione e della solidarietà sono le priorità della politica estera di Cuba. L'affermazione è stata fatta oggi da Marcos Rodríguez, Viceministro degli Esteri cubano, intervenendo alla Commissione Permanente di Relazioni Estere dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Le 10 commissioni permanenti dell'organismo legislativo hanno iniziato oggi le sessioni che si protrarranno a domani per analizzare i risultati del lavoro nell'anno che finisce e le proiezioni per il 2007. Cuba ha lavorato per ampliare la cooperazione con altre nazioni e con altre istanze internazionali, per sviluppare i legami diplomatici e commerciali con numerosi Stati e ha portato a 186 il numero dei paesi con i quali mantiene questi vincoli.

Una migliore capacità di previsione aiuterà a sostenere la crescita dell’economia cubana
20.12 - Deputati e autorità del Governo di Cuba hanno evidenziato oggi la crescita sostenuta dell'economia negli ultimi anni, ma hanno esortato a elevare la capacità di previsione, l’organizzazione e la produttività per potere raggiungere nel 2007 indici superiori. Dati riconosciuti e diffusi dalla Commissione Economica per America Latina e i Caraibi (CEPAL) riferiscono che l'economia cubana è cresciuta del 12.5 % nel 2006, che conferma la tendenza all’aumento del 5.4 % e dell’11.8 nei due anni precedenti. Questi indici sono stati commentati dai deputati della Commissione dei Temi Economici dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento), la cui sessione ha contato sull'intervento del Ministro di Economia e Pianificazione, José Luis Rodríguez.

Cuba protesta per il rifiuto del Consiglio di Sicurezza alla sua partecipazione
20.12 - Cuba ha protestato oggi alle Nazioni Unite per il rifiuto del Consiglio di Sicurezza di permetterle di partecipare a un dibattito su terrorismo e ha affermato che questa decisione conferma la necessità di una riforma urgente e profonda di questo organismo delle Nazioni Unite. Una lettera al Consiglio firmata dall'Ambasciatore Rodrigo Malmierca rileva l'importanza che Cuba concede alle questioni relative alla lotta contro il terrorismo e ricorda che ha sempre partecipato a queste riunioni trimestrali sul tema.

Cuba riporta la maggiore crescita economica dell'America Latina nel 2006
22.12 - Cuba chiuderà il 2006 con il 12.5 % di crescita economica, dato che conferma la tendenza al consolidamento negli ultimi due anni, e che è oggi il migliore dell'America Latina e dei Caraibi. Il Ministro di Economia e Pianificazione, José Luis Rodríguez, ha comunicato questa notizia parlando al plenario dell'ottavo periodo di sessioni dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Rodríguez, che è anche Vicepresidente del Consiglio dei Ministri di Cuba, ha basato i suoi dati su statistiche riconosciute e diffuse dalla Commissione Economica per America Latina e i Caraibi (CEPAL).

Il Parlamento cubano ha approvato il preventivo di bilancio nazionale per il 2007
22.12 - L'Assemblea Nazionale del Poder Popular di Cuba ha approvato oggi un preventivo di bilancio del paese per il 2007 con una forte incidenza sociale. La relazione sul 2006, presentata dal Ministro di Finanze e Prezzi, Georgina Barreiro, ha stabilito che le crescite raggiunte nello sviluppo economico e sociale corrispondono alla messa in pratica del preventivo di questo anno. Si stima un intervento all’interno del deficit fissato di 1.730 milioni di pesos (uguale quantità di dollari al cambio ufficiale) che rappresenta un 3.2 % del Prodotto Interno Lordo, migliorando in un punto il risultato del 2005.

Cuba investirà di più e raddoppierà i controlli per migliorare il trasporto
22.12 - Il Ministro dei Trasporti di Cuba, Jorge Luis Sierra, ha annunciato oggi un investimento milionario nel settore, e ha richiesto un maggior impegno e controllo per risolvere i seri problemi al trasporto di merci e persone nel 2007. Su richiesta del Primo Vicepresidente cubano, Raúl Castro, Sierra ha esposto davanti al plenario del Parlamento gli elementi obiettivi e soggettivi che, a suo giudizio, incidono sullo scontento popolare e governativo in relazione al trasporto. Raúl Castro, nella sua condizione di deputato all'Assemblea Nazionale del Poder Popular, il cui ottavo periodo ordinario di sessioni ha luogo a La Habana, ha affermato che insieme all'abitazione e all'alimentazione, il trasporto è uno dei temi che più interessano i cittadini.

Denunciato l’interesse storico degli Stati Uniti a distruggere la Rivoluzione cubana
23.12 - Il Presidente dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) di Cuba, Ricardo Alarcón, ha denunciato l'interesse storico delle amministrazioni degli Stati Uniti a distruggere la Rivoluzione vigente nell'Isola. Chiudendo ieri l'ottavo periodo ordinario di sessioni dell'organismo legislativo, Alarcón ha indicato che i cubani hanno più che sufficienti ragioni per sentirsi orgogliosi dei suoi risultati, perché sono stati ottenuti in mezzo a una vera guerra economica e genocida. Ha avvisato, tuttavia, che questo non deve essere preso come scusa per errori, per mancanza di sensibilità e per insufficienze.

I cubani nomineranno gli anni secondo l’ordine cronologico della Rivoluzione
23.12 - Il Parlamento cubano ha deciso di nominare il 2007, Anno 49° della Rivoluzione, e nel futuro identificare ciascun anno con l'ordine cronologico del progetto sociale vigente dal 1959. Chiudendo l'ottavo periodo ordinario di sessioni dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular, gli oltre 600 legislatori hanno rotto una tradizione quasi ininterrotta di nominare gli anni a partire da avvenimenti storici di questo paese. Per questa proposta è stato consultato il Presidente cubano, Fidel Castro, che non ha partecipato a questa sessione del Parlamento per ragioni di salute, e che si è detto "pienamente d’accordo", ha indicato uno dei dirigenti che componevano il tavolo direttivo dell'organismo legislativo.

Definita positiva l’esecuzione del piano cubano delle abitazioni
23.12 - Il Vicepresidente cubano Carlos Lage ha definito positivi e incoraggianti i risultati del piano di ripristino e di costruzione delle abitazioni nel 2006, mediante il quale sono state terminate 110.000 immobili. Parlando al plenario dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento), Lage ha spiegato che il risultato ha rappresentato un importante progresso del processo rivoluzionario. Il piano per il 2007 prevede una quantità simile di risorse materiali per 70.000 abitazioni, ma concedendo priorità a quelle la cui costruzione è appena iniziata. Inizialmente, si intende ripristinare il prossimo anno 150.000 abitazioni, fatto che richiede più forza qualificata e più attrezzature, ha spiegato.

La Calatayud sorpresa e felice per la scelta di un’inchiesta sportiva
23.12 - La cubana Zulia Calatayud, campionessa mondiale degli 800 metri, si è detta sorpresa e felice per essere stata scelta come migliore sportiva dell'America Latina e dei Caraibi nel 2006, secondo l'inchiesta annuale di Prensa Latina. La campionessa del mondo ha ricevuto consensi come migliore della regione da 45 dei 115 quotidiani di quattro continenti che partecipavano alla 43° edizione del sondaggio, superando con stretto margine la golfista messicana Lorena Ochoa, numero uno al mondo. La mezzofondista di 27 anni di età ha vinto 11 delle 15 gare a cui ha partecipato in questa stagione, tra queste le tre più importanti.

Cuba termina il 2006 con un saldo positivo in politica estera
26.12 - Cuba ha ottenuto successi indiscutibili in politica estera durante il 2006, ha affermato oggi una fonte del Ministero degli Esteri, sottolineando la schiacciante votazione all'ONU di condanna al blocco economico, finanziario e commerciale degli Stati Uniti. In un’intervista a Prensa Latina, il Viceministro cubano di Relazioni Estere, Eumelio Caballero, ha affermato che esistono sufficienti ragioni per essere contenti del lavoro diplomatico di Cuba negli ultimi 12 mesi, benché ci siano importanti sfide. Caballero ha sottolineato l’appoggio senza precedenti dell'Assemblea Generale dell'ONU (183 voti su 192 possibili) a un progetto di risoluzione che chiedeva la sospensione dell’assedio economico di Washington.

Cuba ha destinato il 22.6 % del PIL all’educazione e alla salute
26.12 - Cuba destinerà per il 2007 il 22.6 % del suo Prodotto Interno Lordo per i settori dell'Educazione e della Salute Pubblica. Il suddetto dato è quattro volte superiore alla media che i paesi dell'America Latina destinano a queste attività. L'organizzazione non governativa WWF (World Wild Fund) ha dichiarato Cuba l'unico paese del mondo che combina un alto sviluppo umano (riconosciuto in relazioni annuali elaborate dal Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo) e un'adeguata sostenibilità ambientale.

Cuba incrementa il suo parco eolico di generazione di elettricità
26.12 - Il Ministro cubano dell'Industria di Base, Yadira García, ha verificato i lavori di montaggio del Parco Eolico che si sta installando nell'Isola della Gioventù, territorio a sud dell'arcipelago nazionale. Cuba sta portando avanti un programma di utilizzo dell'energia eolica per il quale si prevede di installare circa 100 stazioni di misurazione del vento, come pure lo sfruttamento fino a luglio del prossimo anno 2007 di una capacità di 17.5 Megawatts. Le nuove apparecchiature sono smontabili di fronte all'imminenza del passaggio distruttivo dei cicloni tropicali, aspetto più vantaggioso rispetto ad altre attrezzature di questo tipo introdotte nel paese.

Consegnato a Cuba il Premio Nazionale delle Relazioni Pubbliche
26.12 - Il Premio Nazionale delle Relazioni Pubbliche 2006 è stato assegnato al presidente dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), Sergio Corrieri, nella sede di questo istituto a La Habana. Al presidente dell'ICAP è stato consegnato il premio, istituito dal Circolo Nazionale di Pierre Pubblici dell'Associazione Cubana dei Comunicatori Sociali, per il suo impegno costante nella promozione dell'amicizia tra Cuba e il resto del mondo. La mobilitazione delle società civili a favore dell'Isola cresce in tutto il mondo, con 1.932 gruppi di amicizia in 139 paesi che appoggiano la Rivoluzione Cubana.

Musicisti cubani si sono esibiti nel 2006 in 78 paesi
26.12 – Oltre quattromila musicisti cubani si sono esibiti nel 2006 in 78 paesi, ha affermato oggi il Viceministro della Cultura Abel Acosta, presidente dell'istituto che cura questi aspetti artistici nell'Isola. Dentro questo insieme vale citare, tra gli altri, i tour di orchestre come Los Van Van, di Juan Formell, che ha compiuto il suo sogno di esibirsi in Giappone, quelli di Silvio Rodríguez e di Pablo Milanese, di Omara Portuondo e di una miriade di gruppi di salsa.

Garantito l’impiego ai giovani cubani dopo la conclusione degli studi
27.12 – Oltre la metà degli impieghi creati a Cuba nel primo quadriennio del presente secolo è stata occupata da giovani, riporta una relazione che sottolinea la garanzia di lavoro per ogni nuovo diplomato o laureato nell'Isola. Secondo dati del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale di Cuba, nel periodo dal 2001 al 2004 questo paese caraibico ha generato circa 483.000 nuovi impieghi, e circa 298.000 di questi sono stati occupati da giovani. Nel periodo 2005-2006 Cuba ha assicurato possibilità di impiego e la continuazione degli studi a oltre 10.000 nuovi laureati delle università, e le prospettive sono altrettanto incoraggianti per il 2007.

Quasi 480.000 donazioni volontarie di sangue a Cuba
27.12 – Oltre 477.000 donazioni di sangue sono state effettuate dai cubani quest’anno, dato con il quale l'Isola si è mantenuta tra i paesi con il miglior indice per abitante nel mondo. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro dei Comitati di Difesa della Rivoluzione, la più grande organizzazione di Cuba, in coordinamento con il Ministero della Salute Pubblica. Quest’anno, l'Organizzazione Panamericana della Salute ha sottolineato la promozione a Cuba delle donazioni volontarie di sangue, mediante un movimento favorito dalle organizzazioni sociali e di massa.

Cuba ha aumentato i suoi boschi e ha diminuito il carico inquinante
27.12 - Cuba ha aumentato la sua copertura boschiva di circa 2.700.000 ettari, e allo stesso tempo ha diminuito il carico inquinante nelle principali baie, bacini idrografici e gruppi montuosi. L'Isola è una dei pochi paesi del mondo che ogni anno aumenta la sua superficie boschiva e solo nel 2006 l'ha incrementata di oltre 33.600 ettari, come ha informato il Viceministro cubano di Scienza, Tecnologia e Ambiente, dottor José A. Díaz.

Cuba presenta risultati positivi nella protezione ambientale
27.12 - Il carico inquinante sull'ambiente a Cuba è diminuito durante il 2006, ha rivelato il dottor José Antonio Díaz Duque, Viceministro di Scienza, Tecnologia e Ambiente. Nei bacini idrografici dell'Isola, ha spiegato il funzionario, la riduzione è stata del 3.8 % rispetto all'anno precedente, e di un 3 % come media nelle principali baie del paese. Inoltre, nei massicci montuosi più importanti questo indicatore è sceso del 19 %, ha affermato Díaz Duque.

Cuba denuncia il traffico illegale di persone verso gli Stati Uniti
28.12 – Almeno due persone sono rimaste disperse oggi, dopo il naufragio di una piccola imbarcazione con la quale questa settimana intendevano emigrare illegalmente dal paese, in una nuova operazione di traffico di persone verso gli Stati Uniti. Il quotidiano Granma denuncia che il fatto è conseguenza diretta della controversa Legge di Aggiustamento Cubano, del 1966, che concede uno status privilegiato a ogni cittadino cubano che riesca a toccare il territorio nordamericano, senza essere scoperto durante la traversata. I due dispersi erano salpati insieme ad altri nove cittadini cubani in una lancia di sei metri di lunghezza per due di larghezza, partita dal sud della provincia di La Habana.

Raúl Castro presiede una riunione sull’agricoltura urbana
29.12 - Il Primo Vicepresidente di Cuba, Raúl Castro, ha presieduto una riunione sull’andamento del programma dell'agricoltura urbana che si sviluppa nell'Isola. Nell'incontro, che ha trattato del riassunto annuale di questo programma popolare, è stato evidenziato quest’anno l'aumento della produzione di ortaggi e di condimenti freschi, come pure la creazione di circa 300.000 nuovi impieghi. Questo movimento dell'agricoltura urbana ha permesso di produrre finora oltre 4.2 milioni di tonnellate metriche di ortaggi e di condimenti freschi, circa 113.000 in più del 2005.

La Brigata Medica Cubana in Guatemala eletta ‘Personaggio dell'Anno’
29.12 - La Brigata Medica Cubana in Guatemala è stata riconosciuta come ‘Personaggio dell'Anno’, secondo un'elezione realizzata dagli editori, giornalisti e fotografi del quotidiano guatemalteco "Secolo Ventuno". La solidarietà e il contributo volontario dei collaboratori della salute cubani che offrono i loro servizi in Guatemala hanno fatto sì che questo collettivo fosse riconosciuto come Personaggio nell'area di Proiezione sociale e Personaggio dell'anno 2006. Finora sono 229.145 le vite salvate e oltre 56.000 gli interventi chirurgici realizzati dal personale cubano della salute, da quando sono arrivati i suoi primi 19 cooperanti il 5 novembre 1998, a causa del passaggio dell'uragano Mitch.