Dicembre 2005

Il vaccino cubano contro la meningite compie 20 anni
1.12 - Il vaccino cubano contro la meningite, unico del suo tipo nel mondo, compie 20 anni salvando vite o liberando bambini e giovani dalle conseguenze della malattia, rende noto oggi la stampa cubana. Il vaccino, VA-MENGOC-BC, è l'unico efficace, commercializzabile e sicuro per evitare e per combattere il male, e sono state applicate oltre 55 milioni di dosi a bambini cubani e di altri paesi, fondamentalmente dell'America Latina. Attualmente il prodotto è stato richiesto per un trasferimento tecnologico in Cina, Vietnam e India, riporta il quotidiano nazionale. Secondo la dottoressa Concepción Campa, autrice principale del vaccino, questo è stato una scuola per la squadra di esperti che ha lavorato alla sua creazione e inoltre ha contribuito a unirli come professionisti e ad affrontare nuove sfide.

Cuba mostra basse percentuali di presenza di AIDS
1.12 – Mentre la tendenza mondiale nella trasmissione dell'AIDS continua ad aumentare, Cuba mostra un tasso di presenza tra la popolazione sessualmente attiva tra i più bassi del mondo. Secondo dati del Centro Nazionale di Prevenzione dell'ITS/HIV/AIDS, dall'inizio del suo programma nel 1986, il paese ha contato 6.700 sieropositivi all'HIV. Di questi, 2.700 hanno sviluppato la malattia e 1.300 sono morti. L'80 % dei colpiti sono uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini (HSH).

Ringraziano per la solidarietà cubana con i popoli del Terzo Mondo
2.12 - All'Isola della Gioventù, a sud di Cuba, studenti di 17 paesi del Terzo Mondo hanno ringraziato per l'aiuto cubano alle nazioni del Terzo Mondo nella formazione dei loro professionisti. Gli uomini e le donne cubane si sono guadagnati il rispetto e l'ammirazione dei popoli del mondo per la loro fratellanza ed eroismo, ha affermò Fatoma Renée Mariane, giovane del Madagascar, studente in quel paese in un'università pedagogica. Cuba ha in ognuno di noi un difensore dei suoi sogni e delle sue aspirazioni, ha detto Mariane a nome dei giovani del Terzo Mondo che studiano nel territorio dell'Isola della Gioventù, durante una cerimonia per il 45° anniversario dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli.

Cuba conferma la decisione di sconfiggere qualsiasi aggressione
3.12 - L'ineguagliabile posto di Cuba nella solidarietà e la sua decisione di resistere e sconfiggere qualsiasi aggressione militare sono stati confermati dal Presidente Fidel Castro, ricordando il 30° anniversario della missione militare in Angola. Concludendo la cerimonia che ha commemorato anche il 49° anniversario dello sbarco dello yacht Granma, Giornata delle Forze Armate Rivoluzionarie, Fidel ha rilevato che i soldati veterani della patria in entrambe le gesta saranno senza dubbio i protagonisti della vittoria. Ha precisato che i cubani di ieri e di oggi hanno saputo combattere e morire con dignità in difesa della giustizia, come è stato fatto in Angola, per cui a Cuba persisterà l'immenso valore della solidarietà.

Ambasciatori africani valutano la solidarietà di Cuba
3.12 - Cuba ha lottato per la dignità e per l'indipendenza di Angola, Namibia, Sudafrica e di altri paesi africani perché sente e sentirà come sue le cause giuste dell'umanità, hanno affermato a La Habana gli Ambasciatori di queste nazioni africane. I rappresentanti della diplomazia di questi paesi hanno ringraziato ieri sera per il gesto dei 300.000 cubani internazionalisti che hanno combattuto nell'Operazione Carlota, durante la cerimonia per il 30° anniversario di quell'eroica epopea e del 49° anniversario dello sbarco dello yacht Granma, Giornata delle Forze Armate Rivoluzionarie.

La giavellottista cubana Menéndez riceve l'accreditamento del record mondiale
3.12 – La giavellottista cubana Osleidys Menéndez riceve oggi a La Habana la targa che l'accredita come detentrice del record mondiale, dalle mani del senegalese Lamini Diack, presidente della Federazione Internazionale di Atletica (IAAF). La Menéndez, campionessa olimpica e mondiale, riceverà il riconoscimento nella serata di gala per il centenario della pratica di questa disciplina nell'Isola. L'atleta aveva migliorato di 16 centimetri il suo precedente record (71,54 metri) durante il Campionato Mondiale di Helsinki, in Finlandia, disputato nell'agosto scorso, e l'assegnazione del riconoscimento costituirà un momento speciale nella serata.

Il Vertice Cuba-CARICOM confermerà la crescita nella cooperazione
5.12 – Il II Vertice Cuba-CARICOM che si inizierà il prossimo giovedì a Barbados, rifletterà la crescente cooperazione tra i paesi partecipanti negli ambiti economici, culturali e scientifici. L'appuntamento sarà preceduto il giorno prima da una riunione dei Ministri degli Esteri, in questo Stato dei Caraibi orientali, per dare i tocchi finali al progetto di Dichiarazione Finale dell'evento prima di sottoporlo alla considerazione dei Presidenti. Rafael Dausá, Viceministro cubano degli Esteri, ha reso noto che i dignitari si troveranno in un momento speciale di marcato rinvigorimento dei legami storici e della relazione strategica tra Cuba e le nazioni della comunità caraibica.

Presentato a Cuba un CD sull'infanzia del Che
5.12 - Un CD-rom sull'infanzia del guerrigliero cubano-argentino Ernesto Che Guevara nella provincia di Misiones, nel nord dell'Argentina, è stato presentato a La Habana con la partecipazione di amici e familiari. Alla cerimonia erano presenti Aleida e Camilo Guevara, figli del leggendario combattente, e il suo amico Alberto Granado. L'Ambasciatore argentino a Cuba, Darío Alessandro, ha evidenziato i legami storici, culturali e sportivi che uniscono i due paesi latinoamericani. Per il diplomatico, il Che riassume come nessun altro i legami tra Cuba e Argentina.

Fidel Castro presiede la cerimonia annuale per la 'Battaglia di Idee'
6.12 - Come ispiratore e protagonista della lotta per la verità e per la giustizia, il Presidente cubano Fidel Castro ha presieduto la cerimonia per il sesto anniversario della 'Battaglia di Idee', iniziata il 6 dicembre 1999. Concretizzatasi in mobilitazioni di massa e in patriottiche cerimonie per il ritorno del bambino Elián González, sequestrato dalla mafia terroristica di Miami e successivamente in centinaia di programmi sociali, la 'Battaglia di Idee' è oggi ispirazione delle nuove generazioni. Per l'occasione, nella città di Cárdenas, nella provincia di Matanzas, come è ormai tradizione, in questo giorno si festeggia il compleanno di Elían e quello di altri bambini nati nella stessa data, oltre al 35° anniversario della Federazione degli Studenti Medi. Da quel giorno sono sorte, con i giovani in prima fila, le tribune in ogni municipio del paese, le Tavole Rotonde Informative, la formazione emergente di professionisti in varie specialità e la trasformazione di tutto il sistema nazionale di educazione.

Ritornano a Cuba i medici che hanno assistito le persone colpite da Stan
6.12 - Un gruppo di 111 medici integranti il Contingente Specializzato in Disastri e Grandi Epidemie 'Henry Reeve' è partito oggi per far ritorno a Cuba, dopo avere assistito con successo i guatemaltechi colpiti dalla tempesta tropicale Stan. Poco prima di salire su un volo charter della linea aerea Cubana de Aviación, i medici hanno salutato gli abitanti e le autorità del Guatemala, che li hanno ringraziati per la loro disinteressata dedizione e professionalità verso le vittime del fenomeno atmosferico. Con la partenza dei 111 medici, sommano a 365 i professionisti tornati a Cuba, perché domenica era partito un primo gruppo di 147 e ieri vi è stata la partenza di un secondo gruppo con altri 107. Dirigenti della Brigata Medica di Cuba hanno detto a Prensa Latina che mercoledì prossimo torneranno con due voli altri 219 medici, con i quali si completerà il ritorno dei medici che su richiesta del Governo guatemalteco hanno prestato il loro servizio nelle zone devastate da Stan.

Posticipata negli Stati Uniti l'udienza di un complice di un terrorista
6.12 - Autorità statunitensi hanno posticipato un'udienza in cui Santiago Álvarez e Osvaldo Mitat, complici del terrorista Luis Posada Carriles, avrebbero dovuto essere accusati di avere violato le leggi statunitensi sulle armi. Gli avvocati degli imputati hanno richiesto di posticipare l'udienza alla prossima settimana. Nonostante le prove presentate dalla procura, la difesa sta attuando per ottenere la libertà provvisoria di Álvarez, padrone dell'imbarcazione a motore che ha portato Posada Carriles in modo illegale sul suolo nordamericano, nel marzo di quest'anno. Allo stesso modo, la difesa sta facendo un tentativo affinché gli accusati e presunti terroristi Álvarez e Mitat, processati per possesso illegale di armi e di documentazione falsa, non siano giudicati fuori da Miami, centro della destra anticubana.

Continuano in modo preoccupante le emissioni di gas che provocano l'effetto serra
6.12 - Le riduzioni di emissioni di gas che provocano l'effetto serra presentate alla XI Conferenza delle Parti sul Cambiamento Climatico che si svolge a Montreal, in Canada, non sono reali, ha detto in questa città l'esperto Carlos López Cabrera. Il dottor López Cabrera, che partecipa al III Congresso Cubano di Meteorologia, dal 5 al 9 dicembre, è il capo della squadra tecnica di Controllo dell'Effetto Serra a Cuba. Parlando nella conferenza "Gas di effetto serra, livelli e tendenze attuali delle emissioni e delle concentrazioni", lo specialista ha confermato che la diminuzione del 5,9 % fino a 2003 non è dovuta alle misure prese per far diminuire i livelli di queste emanazioni.

Fidel Castro: la Rivoluzione ogni giorno è più forte
7.12 - Il Presidente Fidel Castro ha confermato la forza della Rivoluzione cubana, che ogni giorno migliora ed è più forte grazie al contributo umano e ai programmi sociali creati nell'ambito della Battaglia di Idee. A Cárdenas, nel parco José Antonio Echeverría, Fidel Castro ha parlato martedì su questo tema durante la cerimonia per il sesto anniversario dell'inizio della Battaglia di Idee, nata con le manifestazioni di massa che chiedevano il ritorno del bambino Elián González, sequestrato dalla mafia anticubana di Miami. Durante il suo discorso ha evidenziato l'insieme di opere portate avanti nel paese con questa lotta per la conoscenza, la cultura e il benessere sociale, sviluppata negli ultimi sei anni, e ha fatto appello a perfezionarla e a non perdere neppure un minuto nel lavoro. Ha precisato che il paese si sta trasformando in un popolo di studenti e le conoscenze sono oggi molto superiori a quelle di prima.

Fidel Castro ringrazia il CARICOM per la solidarietà
8.12 – A Barbados, il Presidente Fidel Castro ha ringraziato oggi per l'immutabile solidarietà dei paesi caraibici con Cuba e ha ribadito il sostegno agli sforzi regionali verso l'integrazione. Ringraziamo nuovamente per l'immutabile solidarietà dei paesi caraibici con Cuba, la cui espressione più recente è stato il voto unanime dei Caraibi alle Nazioni Unite a favore dell'eliminazione del blocco che da oltre 45 anni è stato imposto al nostro paese, ha detto Fidel Castro. Intervenendo all'inaugurazione del II Vertice Cuba-CARICOM, il dignitario ha affermato che Cuba è disposta a offrire la sua modesta cooperazione nelle aree in cui ciò sia possibile. I paesi della Comunità dei Caraibi potranno contare sempre sul rispetto e sull'amicizia di Cuba, ha detto il leader dopo avere comunicato il numero di 10.502 cittadini di queste nazioni operati gratuitamente in 4 mesi e 14 giorni per recuperare la vista, come dell'Operazione Miracolo. I partecipanti alla prima sessione di lavoro hanno presenziato al documentario 'Sia fatta la luce', del regista Roberto Chile, sull'Operazione Miracolo per restituire la vista a migliaia di persone nei Caraibi. Il II Vertice Cuba-CARICOM è iniziato questa mattina all'hotel Hilton di Bridgetown con interventi dei Primi Ministri Owen Arthur (Barbados) e Kenny Anthony (Santa Lucía), come pure del segretario generale del blocco caraibico, Edwin Carrington.

I cubani fanno esercitazioni militari per perfezionare la difesa
10.12 - Migliaia di cubani stanno facendo esercitazioni difensive, in una giornata che si prolungherà fino a domani, domenica, e che è destinata a perfezionare la risposta dell'isola di fronte a un'invasione nemica. Questo sabato sono stati attivati i Consiglio di Difesa a tutti i livelli, come pure gli organismi di direzione e di comando delle unità e degli enti economici e sociali che partecipano all'esercitazione chiamata 'Giornata Nazionale della Difesa'. In tutti i casi sono stati messi a punto i piani, che comprendono le azioni per far fronte a un'invasione contro Cuba. Allo stesso modo, domenica è previsto che queste strutture di difesa nazionale e territoriale si esercitino, in modo pratico, alla realizzazione degli ordini della direzione e del comando. Sono anche programmate azioni di preparazione degli organismi di comando delle unità e degli integranti delle Milizie di Truppe Territoriali, delle Formazioni Speciali e delle Brigate di Produzione e Difesa, formate tutte dal popolo.

Ignacio Ramonet a favore della diversità culturale dell'America Latina
10.12 – Il famoso giornalista e saggista Ignacio Ramonet ha affermato a La Habana che la diversità culturale si è trasformata in un'arma contro la globalizzazione, che cerca di mercanteggiare la cultura e l'attività umana. Durante la sua conferenza su questo tema, come parte del XXVII Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano, il direttore del settimanale francese Le Monde Diplomatique ha enfatizzato che la battaglia per la diversità culturale va al di là delle tradizioni artistiche. Riferendosi alla penetrazione degli Stati Uniti attraverso la filmografia ha sottolineato che bisognerebbe opporre "al concetto di protezionismo economico quello di diversità culturale per proteggere la cultura ed evitare che i potenti impongano i loro prodotti". Secondo Ramonet, che è anche esperto in geopolitica e strategia internazionale, "solo in America Latina l'87 % dei film proiettati proviene dagli Stati Uniti, mentre un 6 % è europeo e un 5 % della regione", ha affermato. Approfondendo il tema, Ramonet ha messo in risaltò come un trionfo morale la votazione a favore di 148 nazioni alla XXXIII Convenzione sulla diversità culturale, dell'UNESCO, svoltasi a Parigi nell'ottobre scorso, e la schiacciante sconfitta degli Stati Uniti e di Israele.

Arrivata a Hong Kong la delegazione cubana per la riunione dell'OMC
12.12 - Il Ministro di Governo di Cuba, Ricardo Cabrisas, è arrivato a Hong Kong a capo della delegazione cubana che parteciperà alla VI Riunione Ministeriale dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC). Il forum terrà le sue sedute in questa Regione Amministrativa Speciale della Cina da martedì fino a domenica prossimi e sarà scenario di quelli che alcuni analisti definiscono i negoziati commerciali di maggiore portata a livello mondiale, che potrebbero gettare le basi del commercio internazionale per il prossimo decennio. L'obiettivo della conferenza è quello di concludere la tornata di negoziati commerciali iniziata a Doha, in Qatar, nel 2001, che intendeva porre al centro del programma di lavoro le necessità e gli interessi dei paesi in via di sviluppo.

Il Primo Ministro di Timor Est elogia il sistema cubano di salute
12.12 - Il Primo Ministro della Repubblica Democratica di Timor Est, Mari Bim Amude Alkatiri, ha elogiato oggi a La Habana lo sviluppo e i progressi del sistema di salute cubano e il successo del programma di cooperazione con altre nazioni. Al termine della sua visita all'Istituto Cubano di Oftalmologia Ramón Pando Ferrer, il distinto visitante ha manifestato di essere rimasto molto impressionato dalla professionalità del personale, dalla tecnologia delle apparecchiature e soprattutto dal nobile obiettivo dell'Operazione Miracolo, mediante la quale fino a oggi 170.000 pazienti dell'America Latina e dei Caraibi hanno recuperato la vista. In relazione ai vincoli di cooperazione con Cuba, Amude Alkatiri ha sottolineato la presenza di 65 medici cubani a Timor Est, aspetto che apre future prospettive in un settore prioritario all'interno del processo rivoluzionario di questa nazione del sud-est asiatico.

Gioia e gratitudine dei panamensi operati a Cuba
12.12 – Gioia e gratitudine hanno mostrato al loro arrivo a Panama i 65 pazienti del primo gruppo panamense che è stato operato a Cuba grazie all'Operazione Miracolo, che restituirà o migliorerà la vista a migliaia di cittadini panamensi. Soddisfatti e con i ringraziamenti a fior di labbra per il Presidente panamense, Martín Torrijos, per la Prima Dama, Vivian Fernández, e per il popolo di Cuba e il suo Presidente, Fidel Castro, questi cittadini panamensi esprimevano un'immensa emozione.

Nuove azioni per la liberazione dei Cinque
13.12 - L'instancabile battaglia per la giusta liberazione dei Cinque combattenti antiterroristi cubani, prigionieri nelle carceri degli Stati Uniti, continua oggi a La Habana l'emissione di un francobollo postale che riflette il caso. Il francobollo è stato annullato con un timbro dal Presidente del Parlamento cubano, Ricardo Alarcón, e riporta i volti di René González, Gerardo Hernández, Antonio Guerrero, Fernando González e Ramón Labañino insieme a quello dell'Eroe Nazionale José Martí, su una bandiera cubana. Proprio quattro anni dopo le sentenze, Alarcón ha ricordato che uno dei due ergastolo di Gerardo, gli è stato comminato per il delitto di cospirazione per commettere assassinio, del quale non era accusato. Il Presidente dell'Assemblea Nazionale ha denunciato come è stato condotto questo caso dalle autorità degli Stati Uniti, in modo prolungato e che viola il quinto, sesto e ottavo emendamento della Costituzione di questo paese.

Desta impressione a Cuba la convivenza tra terroristi e autorità statunitensi
13.12 – Altre prove delle azioni dei terroristi con base a Miami contro Cuba e dell'appoggio ufficiale che ricevono, hanno destato impressione nella popolazione dell'isola, vittima per oltre quarant'anni di quelle aggressioni. Dichiarazioni di noti criminali, addestrati e armati dall'Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) e protetti dalla tolleranza dell'Ufficio Federale di Indagini (FBI), coinvolgono le autorità degli Stati Uniti nelle loro reiterate azioni contro Cuba. Secondo un articolo pubblicato oggi sul quotidiano Granma, le ultime confessioni del terrorista José Basulto al Canale 41 di Miami confermano il ricatto che questi personaggi esercitano sulle autorità di Washington, per ottenere l'impunità.

Cuba raddoppierà la sua collaborazione con Timor Est
14.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha annunciato che Cuba amplierà fino ad altri 300 medici l'aiuto nel settore della Salute alla Repubblica Democratica di Timor Est. Il Capo di Stato cubano ha reso pubblica la sua proposta alla presenza dal Primo Ministro di Timor Est, Mari Bim Amude Alkatiri, accompagnandolo a un incontro con 200 giovani di quella nazione che si stanno formando come medici a Cuba. Fidel Castro ha affermato che nella lotta per lo sviluppo Timor Est vincerà e potrà contare sull'aiuto decisivo di Cuba. Ha aggiunto che Cuba accoglierà prossimamente altri 400 studenti di questa giovane repubblica per formarli a La Habana in Medicina. Da parte sua, il Primo Ministro Alkatiri ha detto che i giovani del suo paese che arriveranno a La Habana non solo impareranno medicina ma anche l'esempio di Cuba e il senso della solidarietà.

Ringraziamento a Cuba per il suo contributo alla liberazione dell'Africa
14.12 - Il Ministro degli Esteri del Gambia, Lamin Karba Bajo, ha ringraziato oggi per il decisivo apporto del popolo di Cuba alla liberazione di diverse nazioni africane, e ha reso omaggio ai caduti nella lotta. Come africano sono molto grato, in particolar modo per quello che i cubani hanno fatto nel nostro continente in vari paesi, ha detto ai giornalisti, dopo avere collocato un'offerta floreale nel Pantheon dei Caduti per la Difesa della Patria, al cimitero Colón di La Habana. Ha affermato, allo stesso modo, che senza l'aiuto dei combattenti cubani sarebbe stato impossibile per Angola, Namibia e Sudafrica, raggiungere la vittoria. Karba Bajo ha visitato il monumento funebre accompagnato dai militari cubani e ha posto fiori sulle lapidi dei caduti nell'Operazione Carlota, nome della missione militare cubana in Angola, della quale è stato recentemente celebrato il 30° anniversario.

Un progetto meteorologico cubano ha ricevuto un premio internazionale
14.12 - Il progetto denominato Sistema di Allerta Precoce della Siccità Agricola che è applicato a Camagüey, ha ricevuto il premio dell'International Society for Agricultural Meteorology, ha annunciato oggi lo scienziato cubano Róger Rivero. In un colloquio con Prensa Latina, il meteorologo che dirige il gruppo incaricato di questo progetto, ha spiegato che si tratta del risultato di ricerche applicate da un decennio in questa regione dell'oriente dell'Isola.

Cuba chiede una riforma radicale dell'OMC
15.12 – A Hong Kong, in Cina, Cuba ha chiesto una riforma radicale dell'Organizzazione Mondiale del Commercio, che permetta di rispondere con politiche nuove ed effettive agli interessi della grande maggioranza dei suoi Stati membri. In tal senso si è pronunciato Ricardo Cabrisas, Ministro di Governo di Cuba, che presiede la delegazione del suo paese alla VI Conferenza Ministeriale dell'OMC, nel plenario del forum che da martedì ha le sue sedute in questa città. Nel suo discorso, il rappresentante di Cuba ha affermato che queste nuove politiche devono avere come obiettivo primario lo sviluppo sociale dei popoli oggi svantaggiati, e non quello di basarsi su dottrine neoliberiste o esclusivamente sul commercio per risolvere i problemi pressanti del Terzo Mondo.

Elogio dell'UNICEF per la protezione infantile a Cuba
15.12 - La priorità che lo Stato cubano dà all'attenzione e alla protezione dei bambini è stata elogiata dal Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia, nella sua Relazione sullo Stato Mondiale dei minori. Il documento riconosce che Cuba non ha bambini esclusi né quelli che nel mondo vengono chiamati "invisibili", nonostante sia ubicata geograficamente nella regione dell'America Latina e dei Caraibi, area con la maggior breccia tra ricchi e poveri. Sotto il titolo "Stato Mondiale dell'Infanzia 2006: Esclusi e invisibili", vene fatta un'esauriente analisi della situazione di povertà che soffrono milioni di bambini nel mondo.

Denunciato il mercenarismo anticubano di Reporters Sans Frontières
15.12 - Il mercenarismo dell'organizzazione Reporters Sans Frontières (RSF) e il suo ruolo da protagonista nell'aggressione mediatica contro Cuba sono stati denunciati oggi a La Habana durante il VII Festival Nazionale della Stampa Scritta. Il giornalista Jean-Guy Allard, di Granma Internacional, ha detto come l'Unione Europea (UE) ostacola in modo burocratico una richiesta del suo collega francese Maxime Vivas, che cerca di smascherare la dipendenza di RSF dai potenti circoli anticubani negli Stati Uniti. Allard ha elencato le vicissitudini di Vivas, il cui reclamo va da un ufficio all'altro senza una risposta coerente e senza azioni precise.

Argentina, Cile, Messico e Cuba trionfano a La Habana
16.12 - La cinematografia argentina è diventata oggi la principale vincitrice del XXVII Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano di La Habana conquistando con Tristán Bauer il Coral per il miglior lungometraggio di fiction con "Illuminados por el fuego". Al secondo posto il messicano Felipe Cazals, con "Las vueltas del citrillo", mentre il terzo posto è andato al film cileno "En la cama", di Matías Bize. Il Premio Speciale della Giuria è stato assegnato a "Barrio Cuba", di Humberto Solás, uno dei fondatori della filmografia dell'isola, che comparve nel decennio degli anni '60 con un titolo memorabile: "Lucía". Come opera prima è stata scelta la cileno "Play", di Alicia Scherson, una coproduzione tra Argentina e Francia. Al XXVII Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano di La Habana sono state inviate 1.409 pellicole, tra le quali il Comitato Organizzatore ne ha scelte 103 per competere nelle categorie di film di fiction, opera prima, documentari e disegni animati.

Protezionismo, aggressione al mondo sottosviluppato
16.12 - L'energico richiamo di Cuba a Hong Kong, per eliminare le pratiche commerciali protezionistiche, conferma oggi l'urgente necessità di mettere fine a questa politica individualista dell'Occidente, che aggredisce il mondo sottosviluppato. Nella VI Riunione Ministeriale dell'OMC, in questa regione amministrativa speciale della Cina, il Ministro cubano di Governo Ricardo Cabrisas, ha sottolineato la persistenza di queste politiche e ha affermato che ciò trasforma il discorso di libero commercio in una vuota retorica. A giudizio degli esperti, il fatto che a questo appuntamento dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), questo tema sia stato ancora uno scoglio, evidenzia l'insufficiente volontà politica delle nazioni ricche sul fatto di eliminare tali sussidi, e il non rispetto degli accordi di Doha.

Dimostrata la torpidità della Procura nel caso degli antiterroristi cubani
17.12 - La scarsità di argomenti della Procura nel caso dei cinque cubani ingiustamente imprigionati negli Stati Uniti, soggetti alla revisione di una sentenza che li favorisce, è stata denunciata a La Habana da giuristi e da giornalisti. Nello spazio Tavola Rotonda Informativa, i partecipanti hanno fatto riferimento alla "totale malafede" dei pubblici ministeri che hanno condotto il processo, che di proposito hanno escluso prove e testimonianze per ottenere una condanna del gruppo. Si sono pronunciati anche sugli errori della giudice che ha dettato la sentenza, Joan Lenard, una catena di gaffe messe in evidenza dalla Corte d'Appello di Atlanta, e che nel caso dei cinque antiterroristi cubani si era opposta alla richiesta di un cambiamento di sede. Giovedì scorso, gli avvocati della difesa hanno presentato ad Atlanta i loro allegati, secondo quanto ha riferito per telefono da Miami Richard Klung. Klung, difensore di Fernando González, ha spiegato che questi argomenti sono raccolti in oltre 300 pagine di documentazione, e ha detto di sentirsi molto soddisfatto dei risultati di questo primo passo. L'avvocato ha indicato che negli allegati si rimarca il fatto inadeguato di avere realizzato il processo a Miami, e viene aggiunta un'ampia relazione sul cattivo comportamento dei pubblici ministeri, argomenti che ha considerato sufficienti ad annullare il processo. Nei prossimi giorni, prima del 13 gennaio, la procura deve presentare le sue argomentazioni alla corte di Atlanta, e ci sarà una nuova occasione in cui le due parti potranno presentare altri documenti prima del 27 gennaio.

Cuba mette in discussione il progetto di dichiarazione finale dell'OMC
17.12 – Oggi a Hong Kong, in Cina, Cuba ha messo in discussione aspetti del progetto di dichiarazione finale della VI Riunione Ministeriale dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), che dallo scorso martedì ha qui le sue sedute e che si dovrà concludere domani. In una dichiarazione letta nella riunione informale dei capi delle delegazioni di ieri sera, il Ministro di Governo di Cuba, Ricardo Cabrisas, ha espresso riserve sul contenuto del progetto relativo al commercio elettronico e rispetto all'inserimento del cosiddetto "Allegato C" sul commercio dei servizi. "La posizione di Cuba in relazione al processo dei negoziati commerciali multilaterali da Seattle fino a questa Sesta Conferenza, l'abbiamo esposta nella Dichiarazione che abbiamo presentato nel dibattito generale. Oggi confermiamo che i risultati raggiunti finora lasciano abbastanza a desiderare dato i pochi progressi in alcune sfere e nonostante gli sforzi realizzati da tutte le parti", ha argomentato il Ministro di Governo di Cuba.

Considerato positivo il 2005 per l’economia cubana
19.12 - L'economia cubana, senza tralasciare i problemi per i deficit di risorse materiali e di liquidità finanziaria, chiuderà il 2005 con una gestione soddisfacente. La stampa cubana pubblica dichiarazioni del Ministro di Economia e Pianificazione, José Luis Rodríguez, che è intervenuto ieri nella Commissione di Temi Economici dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) e che ha spiegato le priorità di sviluppo. Nel dibattito con i parlamentari, Rodríguez ha indicato che la nuova rotta dell'economia nazionale è diretta a rispondere a problemi strategici dello sviluppo e a elevare la qualità di vita della popolazione. Nella giornata di domenica molti altri temi di interesse dei parlamentari sono stati affrontati nelle diverse commissioni di lavoro del Parlamento, riunite al Palazzo delle Convenzioni di La Habana.

Milioni di cubani beneficiati dall’aumento dei salari
19.12 - Il Ministro di Lavoro e Previdenza Sociale, Alfredo Morales, ha oggi evidenziato il fatto che oltre cinque milioni di cubani sono stati beneficiati direttamente dagli aumenti dei salari e delle pensioni concessi quest’anno. Tutta la popolazione è stata favorita in un modo o nell’altro da questa iniziativa, ha sottolineato Morales intervenendo nella Commissione di Temi Economici dell'Assemblea Nazionale. Ha chiarito che in un futuro continueranno gli incrementi degli stipendi anche se, ha detto, in "corrispondenza con la ricchezza che noi siamo capaci di creare a partire da una crescita della produttività". Durante quest’anno sono state adottate misure importanti a favore del popolo con l'obiettivo che nessuna persona ne rimanesse dimenticata.

Rilevanti risultati dei medici cubani in Pakistan
19.12 - La brigata cubana del Contingente Medico Internazionale ‘Henry Reeve’ in Pakistan ha registrato, fino a oggi, 230.540 pazienti visitati e 687 vite salvate, dopo il devastante sisma che ha colpito questo paese. Questo fine settimana, durante un incontro che ha valutato il lavoro dei medici cubani nelle varie regioni di questa nazione asiatica, si è saputo che sono già stati realizzati 3.572 interventi chirurgici, di questi 1.790 importanti. Secondo una notizia della stampa cubana, il Primo Viceministro delle Relazioni Estere, Bruno Rodríguez, ha indicato che i cubani si possono sentire orgogliosi di questi sforzi in luoghi montuosi e remoti della geografia pachistana. Il Viceministro ha definito eroico l’approntamento degli ospedali di campagna, compito in cui i medici hanno dovuto lavorare anche alla loro preparazione, riferisce la notizia.

L’FBI sa che Santiago Álvarez è un terrorista
19.12 - L'avvocato di origine cubana Santiago Álvarez, sotto processo negli Stati Uniti insieme al suo complice Osvaldo Mitat per detenzione illegale di armi, è responsabile di varie azioni di terrorismo contro Cuba, di cui l’FBI ne è a conoscenza. Álvarez è un personaggio noto in tutta la comunità della Piccola Habana, a Miami, come uno dei capi della mafiosa Fondazione Nazionale Cubano-Americana (FNCA), segnala oggi il quotidiano Granma in un ampio articolo di inchiesta. Nel reportage si afferma che questo individuo, chiamato il benefattore di Luis Posada Carriles avendolo fatto entrare negli Stati Uniti, è un capo dell'ala paramilitare della FNCA e di tutto quello che riguarda organizzazione e finanziamento di attività terroristiche. Da un paio di settimane, Álvarez e Mitat sonostati sorpresi dai servizi di immigrazione nordamericani con una grande quantità di armi di contrabbando, per cui si trovano agli arresti in attesa di processo.

Soddisfatti i musicisti cubani per la visita in Vaticano
19.12 - Amaury Pérez, José María Vitier, María Felicia Pérez e Bárbara Llanes, tra altri musicisti cubani di rilievo, si sono detti soddisfatti della recente visita in Vaticano. Gli artisti si sono esibiti lo scorso 9 dicembre nel concerto ‘Misa Cubana a la Virgen del Cobre’, di José María Vitier, nella Basilica di Santa Maria di Trastevere, a Roma, per il 70° anniversario dell’inizio delle relazioni tra Cuba e il Vaticano. Oggi, in una conferenza stampa all'Associazione Cubana dei Diritti degli Autori Musicali, alla quale ha partecipato il Ministro della Cultura, Abel Prieto, gli artisti di rilievo hanno detto che un pubblico numeroso ha riempito la basilica.

Fidel Castro avverte sul pericolo di invadere Cuba
22.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha detto oggi che il Governo degli Stati Uniti si sbaglia se pretende di invadere o di distruggere Cuba, perché il paese è militarmente invulnerabile. Parlando davanti al plenario dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular, il Capo di Stato ha fatto riferimento agli annunci di alti funzionari di Washington su nuove misure anticubane. Si sbagliano di grosso, se qualcuno pensa di invadere Cuba finirà in un grande cimitero per gli invasori, ha avvertito. Che cosa può fare l'Amministrazione Bush, ha chiesto, di fronte alla realtà della massiccia votazione all’ONU contro il blocco a Cuba proveniente da 182 paesi, dove solo quattro nazioni si sono piegate all’assedio nordamericano. Intanto, arrivano nuove informazioni sui centri di tortura mantenuti dal Governo statunitense nella base navale di Guantánamo e nei paesi dell'Europa, ha aggiunto. Il Presidente ha rinnovato le critiche agli Stati Uniti per il loro legame con organizzazioni e con personaggi che praticano il terrorismo contro Cuba.

Cuba disposta a formare medici per il mondo
22.12 - Cuba potrebbe formare i medici necessari ad altre latitudini, ha affermato oggi il Presidente Fidel Castro, che è intervenuto all'Assemblea Nazionale del Poder Popular. "Saremo i formatori dei medici di cui il mondo ha bisogno", ha detto il Capo di Stato, che ha messo in rilievo il lavoro dei medici cubani nei paesi colpiti da catastrofi naturali o che hanno bisogno di personale della salute. Ha sottolineato il fatto che il suo paese può inviare medici o altri specialisti della sanità in qualunque regione del mondo. Questo dimostra il capitale umano su cui conta la Rivoluzione, ha evidenziato il leader caraibico al sesto periodo di sessioni della sesta legislatura.

Cuba saluta la vittoria di Evo Morales in Bolivia
22.12 - Cuba ha salutato oggi la vittoria del leader del Movimento al Socialismo (MAS), Evo Morales, alle elezioni in Bolivia, e ha respinto le minacce degli Stati Uniti contro questa nazione andina. Questo trionfo segnerà un momento speciale nella storia Latinoamericana e del mondo, ha affermato il Presidente dell'Assemblea Nazionale, Ricardo Alarcón, leggendo un messaggio inviato al Presidente eletto da parte del potere legislativo e del Consiglio di Stato cubani. Con molta gioia riceviamo la notizia della storica vittoria del popolo boliviano, e la tua proclamazione, per indiscutibile maggioranza, come presidente di quella nazione, esprime il testo approvato per acclamazione dal Parlamento. È l'ora della vera scoperta del nostro continente, dell'America india, meticcia e nera, precisa il messaggio. "Tu (Morales) e il tuo popolo avete nuove sfide, per cui è necessario che siate accompagnati dalla solidarietà di tutto il mondo", aggiunge il documento.

Presentato al Parlamento cubano il bilancio preventivo nazionale del 2006
22.12 - Il Ministro cubano delle Finanze, Georgina Barredo, ha presentato oggi alla considerazione dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) la proposta della legge finanziaria per il prossimo anno 2006. Secondo questo progetto, Cuba pianificherà spese per 33.300 milioni di pesos, che costituiscono un 32 % in più di quanto stimato per il 2005, e di questo importo 20.410 milioni saranno destinati a finanziare le spese correnti dell'attività prevista. Un aspetto importante è quello che il 70 % di dette spese correnti verrà destinato a settori che garantiscono il benessere della popolazione in una società, indica il documento, perché la cosa più importante è lo sviluppo dell'essere umano e la protezione dei più bisognosi. È così che per educazione, salute, cultura e arte, scienza e tecnica, sport e sicurezza e assistenza sociale sono stati pianificati oltre 14.000 milioni di pesos, ha puntualizzato il Ministro.

Cuba si congratula con i suoi educatori
22.12 - In tutta Cuba si celebra oggi il Giorno dell'Educatore, un grande esercito di professionisti che ricevono in omaggi e in affetti la gratitudine dei loro alunni per la loro dedizione e per il loro lavoro quotidiano. Quarantaquattro anni fa, il 22 dicembre 1961, l'Isola si dichiarò territorio libero dall’analfabetismo, per cui è stato scelto questo giorno per dedicarlo ai professionisti dell'educazione. Oggi come ieri, sono i giovani quelli che hanno l'alta responsabilità nel paese di portare avanti i cambiamenti che vengono realizzati nel settore, avviati a perfezionare un lavoro già a un buon livello. Alla testa del processo educativo a tutti i livelli vi sono 284.600 insegnanti, molti di loro formati in corsi speciali, che garantiscono l'attuazione dei cambiamenti introdotti nel sistema educativo dell'Isola. Nel presente anno scolastico, chiamato a essere quello del consolidamento delle trasformazioni intraprese cinque anni fa, frequenta gli studi un numero senza precedenti di cubani.

Prosegue la denuncia cubana di azioni di provocazione degli Stati Uniti
22.12 - L'incremento delle ostilità e delle attività di provocazione degli Stati Uniti contro Cuba attraverso la loro Sezione di Interessi (SINA) a La Habana e i loro mercenari, continuano a essere denunciate nell'isola. I partecipanti al programma Tavola Rotonda Informativa hanno denunciato che la SINA promuove una politica aggressiva e di ingerenza contro Cuba con molti dollari, mezzi e pubblicità, e fomenta una forza mercenaria per sostenere i piani statunitensi di annessione. Recentemente la segretaria di Stato nordamericana, Condoleezza Rice, ha presieduto una commissione che pretende di proporre a Bush misure addizionali per accelerare il cambiamento e concludere "la necessaria trasformazione di Cuba". Gli analisti hanno precisato che la convocazione per rivedere il cosiddetto ‘Piano di transizione per una Cuba democratica’, progettato dall'Amministrazione di George W. Bush, è espressione del fallimento di una politica di aggressione contro la nazione caraibica.

La Prima Dama panamense mette in risalto l’Operazione Miracolo
22.12 – A Panama, la Prima Dama, Vivian Fernández de Torrijos, ha dichiarato di sentirsi commossa con i pazienti operati gratis a Cuba, grazie all'Operazione Miracolo. La Fernández de Torrijos, che ha ricevuto ieri all'aeroporto internazionale di Tocumen il secondo gruppo di pazienti operati a Cuba, ha detto che con questo accordo saranno favoriti i panamensi che non avrebbero mai potuto curarsi. La Prima Dama ha informato che verranno mandati a Cuba gruppi di 150 pazienti ogni 10 giorni, con problemi di cateratta, strabismo, pterigio e ptosi palpebrale.

Nuova inaugurazione di un importante terminal di un aeroporto cubano
22.12 – Il terminal cinque, dell'Aeroporto Internazionale José Martí, destinato ad accogliere i pazienti e i partecipanti alle missioni di solidarietà che Cuba sviluppa in diverse parti del mondo, ha triplicato la sua capacità. Il terminal risistemato, attraverso il quale vengono ricevuti i pazienti dell'Operazione Miracolo, è stato nuovamente inaugurato ieri da Otto Rivero, Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, e da Rogelio Acevedo González, presidente dell'Istituto dell’Aeronautica Civile di Cuba, dopo otto mesi di lavoro per rendere più moderno il posto.

Fidel Castro sottolinea la cooperazione cubana con il mondo
23.12 - Il Presidente Fidel Castro ha sottolineato oggi l'appoggio gratuito e disinteressato di Cuba a numerosi paesi, specialmente in materia di salute e di educazione durante i 46 anni di Rivoluzione. Intervenendo all'Assemblea Nazionale, il Presidente ha precisato che come parte del programma integrale di salute, creato nel 1998, i medici dell'isola hanno assistito oltre 59 milioni di persone in 28 nazioni. Da allora i circa 10.300 collaboratori cubani hanno realizzato oltre 61 milioni di visite, 559.000 parti e salvato 1.146.000 vite, ha precisato. Il Capo di Stato ha spiegato che questo programma non ne comprende altri realizzati da Cuba con diversi paesi, come il Venezuela.

Cuba propone un programma oftalmologico per il mondo
23.12 - Il Presidente cubano Fidel Castro ha proposto oggi un programma di interventi chirurgici oftalmologici per cinque milioni di pazienti dell'America Latina, dei Caraibi e di altri paesi, indipendentemente dall'ideologia dei loro governi. L'idea è stata espressa dal Presidente all'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) che analizza da ieri i risultati economici e i programmi sociali sviluppati nel 2005 e le prospettive per il 2006. Salviamo in America Latina e nei Caraibi la vista di cinque milioni di persone ogni anno, come un elemento di integrità e di sovranità, sotto il concetto dell'attenzione medica gratuita, perché esistono le possibilità e gli specialisti necessari per questo impegno, ha affermato.

Fidel Castro: la transizione politica è possibile negli Stati Uniti, non a Cuba
23.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha respinto oggi i piani del Governo nordamericano per imporre una transizione politica a Cuba e ha detto che sarà negli Stati Uniti dove questo accadrà. Davanti a ciò, ha affermato, dobbiamo analizzare l'idea di formare la Commissione Cubana per il Periodo di Transizione negli Stati Uniti, perché la vera transizione di Cuba è verso il comunismo. Il Presidente ha parlato davanti al plenario dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) e ha sottolineato il fatto che esistono numerose prove della decadenza dell'imperialismo e della forza del processo rivoluzionario cubano. Dall’Afghanistan, prima o poi, dovranno andare via perché quello che fanno lì è contro la cultura, è una barbarie, e in Iraq avverrà la stessa cosa perché non sanno in che inferno si stanno mettendo cercando di approfittare delle differenze nazionali e religiose, ha precisato.

Fidel Castro ha criticato gli oltraggi agli immigranti messicani negli Stati Uniti
23.12 - Il Presidente cubano, Fidel Castro, ha definito oggi atroce l'oltraggio delle autorità degli Stati Uniti agli immigranti messicani e le risoluzioni promosse in tal senso dal Congresso nordamericano. È gravissimo quello che stanno facendo, ormai non ricordano l’apporto degli immigranti allo sviluppo di quel paese, ha puntualizzò parlando davanti al plenario dell'Assemblea Nazionale del Poder Popular. Il Presidente ha fatto riferimento al muro alzato dagli Stati Uniti alla sua frontiera con il Messico per impedire il passaggio dei lavoratori provenienti da quella nazione e ha aggiunto che il Presidente George W. Bush vuole trasformare in un delitto la presenza di milioni di messicani nel territorio statunitense.

Sottolineati i risultati della meteorologia cubana
23.12 - La meteorologia cubana, con una media di risultati positivi nelle previsioni del tempo simile a quella dei paesi sviluppati, ha terminato il 2005 con magnifici risultati, hanno confermato oggi a La Habana fonti del settore. Se oggi sono possibili le previsioni dello stato del tempo e delle probabili penetrazioni del mare nelle zone più vulnerabili, è grazie all'alto sviluppo delle scienze per l'ambiente e specialmente alla meteorologia cubana, ha riconosciuto la Viceministro di Scienza, Tecnologia e Ambiente di Cuba, América Santos. Facendo un bilancio del lavoro di questo ramo, la funzionaria ha indicato i meteorologi come un fattore decisivo nella lotta contro la peggiore siccità mai vissuta dal paese negli ultimi 100 anni.

I giocatori di baseball cubani attendono una risposta sul Mondiale Classico
23.12 - Le squadre del campionato cubano di baseball cominceranno oggi le loro partite, mentre i loro atleti aspettano una risposta dagli Stati Uniti a una proposta per salvare il Mondiale Classico, minacciato dall'assurdo veto di Washington a Cuba. Ieri, la Federazione cubana ha divulgato una lettera inviata a Paul Archey, vicepresidente delle Grandi Leghe, in cui proponeva di donare gli eventuali guadagni nel Classico alle vittime dell'uragano Katrina. Il testo confermava che i campioni mondiali gareggiano per amore dello sport, argomento con cui hanno demolito la motivazione data da Washington per proibire la partecipazione della squadra cubana alla competizione. La Federazione cubana ha definito "assurda e mortificante" tale decisione, presa in virtù delle leggi imposte dall'ingiusto blocco statunitense contro Cuba.

La Menéndez, Ronaldinho e la Nazionale carioca di calcio hanno dominato l’inchiesta sportiva
23.12 - La giavellottista cubana Osleidys Menéndez, il calciatore brasiliano Ronaldinho Gaucho e la Nazionale di calcio del Brasile hanno dominato la XLII inchiesta di Prensa Latina, conclusa oggi, per premiare i migliori sportivi latinoamericani e caraibici del 2005. In totale hanno votato 135 mezzi di stampa, e la maggior parte di essi ha considerato la Menéndez e Ronaldinho i migliori atleti dell'anno, e i "gialloverdi" la migliore squadra dell’anno. Inoltre, con due record mondiali juniores stabiliti in questa stagione, la cubana Lisandra Guerra ha entusiasmato il ciclismo finendo tra gli sportivi più votati dell'America Latina e dei Caraibi nell'inchiesta annuale.

Il Museo del Ron di La Habana ha ricevuto oltre 100.000 visitatori
23.12 - Il Museo del Ron Havana Club di La Habana ha ricevuto, dalla sua apertura cinque anni fa fino al novembre scorso, 142.924 turisti di 25 paesi, ha informato la sua responsabile delle relazioni pubbliche, Dariana Suárez. Come mostra dell'interesse crescente degli stranieri per conoscere i prodotti cubani, il Museo è meta ogni giorno del programma di visita di molte persone, soprattutto di Francia, Germania, Canada, Regno Unito, Spagna, Italia, Olanda e Austria.