Agosto 2009

Sottolineato il contributo cubano alla fine del colonialismo in Africa
3.8 - Il presidente del Parlamento del Kenya, Kenneth Marende, in visita a La Habana, ha oggi sottolineato il sostegno di Cuba alla lotta dell’Africa per ottenere la liberazione dal colonialismo. Cuba ha sostenuto molti popoli africani a raggiungere la loro indipendenza, ha indicato il leader parlamentare dopo aver reso omaggio all'Eroe Nazionale cubano, José Martí. Riferendosi all'amicizia tra i due paesi, ha indicato che il Governo del Kenya è stato dalla parte di Cuba in diversi forum internazionali, in particolare nelle votazioni di condanna del blocco imposto dagli Stati Uniti.

Previsto per il 2009 il cancro come prima causa di morte a Cuba
3.8 - Il cancro sarà nel 2009 la prima causa di morte a Cuba, sostituendo al primo posto le malattie cardiovascolari, ha informato il supplemento tecnico-scientifico "In Rete", del quotidiano Juventud Rebelde. Gli esperti cubani affermano che questo è dovuto all'incremento dei fattori di rischio, e sempre più all’esistenza di migliori mezzi di diagnosi, alternative che permettono attualmente di classificare come cancro malattie che in precedenza non erano registrate come tali. In quest’ultimo caso succede qualcosa di molto significativo, che la maggiore quantità di casi di cancro cervico- uterino, secondo le statistiche attuali, avviene tra donne giovani, in particolare tra i 25 e i 45 anni di età, ha sottolineato l’esperto.

Cuba continuerà a sostenere i processi di integrazione
4.8 – L’impegno di Cuba è quello di continuare a sostenere il processo di integrazione e le nuove correnti che si presentano nel continente latinoamericano, ha affermato a La Habana il Vicepresidente cubano del Consiglio dei Ministri, Ricardo Cabrisas. Siamo molto soddisfatti del lavoro che si sta realizzando nell'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA) che ha come obiettivo fondamentale la vera integrazione economica tra i nostri paesi, ha indicato Cabrisas intervistato da Venezolana de Televisión. L'ALBA è costituita da Antigua e Barbuda, Bolivia, Cuba, Dominica, Ecuador, Honduras, Nicaragua, San Vicente y las Granadinas e Venezuela.

L’agricoltura urbana di Cuba mostra risultati favorevoli
4.8 - L'agricoltura urbana di Cuba mostra oggi indicatori favorevoli con una produzione di 14.500 tonnellate di alimenti in più di quella ottenuta nello stesso periodo dell'anno scorso. Il capo del gruppo nazionale di questa iniziativa, Adolfo Rodríguez, ha indicato al quotidiano Granma, dopo una visita attraverso Cuba, che i risultati sono notevoli e incoraggianti nonostante le difficoltà affrontate. Il suddetto gruppo ha il compito di portare avanti il programma dell'Agricoltura Suburbana, esperienza iniziata a Camagüey e prossima a essere estesa ad altri 15 municipi già selezionati, in terreni che circondano città e paesi.

In luce i cubani nelle Olimpiadi Internazionali di Chimica
4.8 - Gli studenti cubani Hiram Borbolla ed Ernesto Aguilar hanno vinto le medaglie di bronzo nell'Olimpiade Internazionale di Chimica, con sede nella britannica Università di Cambridge, ha pubblicato oggi il quotidiano Granma. Alunni degli istituti pre-universitari vocazionali di Scienze Esatte di La Habana e dell'occidentale provincia di Pinar del Río, i due giovani si sono distinti tra 250 partecipanti di 66 nazioni. Borbolla e Aguilar hanno affrontato sei domande nella prova teorica con contenuti di Chimica Organica e Inorganica, Analisi Chimica, Chimica-fisica e Biochimica, e tre prove nell'esame sperimentale.

Ricordati i fatti del 1994 a Cuba dopo le provocazioni dagli Stati Uniti
5.8 - Il 5 agosto 1994 è ricordato a Cuba come il giorno della battaglia vinta dal leader della Rivoluzione Fidel Castro e dal suo popolo di fronte a coloro che incoraggiati dagli Stati Uniti hanno alterato in modo violento l'ordine pubblico sul Malecón di La Habana. Come ha ricordato oggi una notizia pubblicata sul quotidiano Granma, quello, come ha detto Fidel, non è stato un brutto giorno per la Rivoluzione, ma piuttosto è stato un giorno di riaffermazione rivoluzionaria. La notizia ha ricordato l'arrivo del Comandante in Capo a Galiano y San Lázaro per capeggiare la risposta popolare ai gruppi asociali nel momento di maggior tensione.

Monumento a Humberto Solás a Gibara
5.8 - Un complesso monumentale dedicato al regista cubano Humberto Solás sarà eretto nell'orientale città di Gibara, durante l'apertura del Festival Internazionale del Cinema Povero, dal 19 al 25 aprile 2010. Jorge Zaldivar Romero, noto artista plastico e autore del progetto, ha annunciato a Prensa Latina che l'opera sarà costruita in ferro-cemento e rifletterà il mondo interiore del regista di "Un uomo di successo", anche se il posto esatto dove sarà costruito a Gibara è ancora da definire.

Fidel Castro: sette pugnali nel cuore dell'America
6.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato oggi che i governanti dei paesi di UNASUR, MERCOSUR, Gruppo di Río e altri, non possono tralasciare di analizzare la giusta richiesta venezuelana su che senso abbiano le basi militari e navali che gli Stati Uniti vogliono stabilire attorno al Venezuela e nel cuore del Sud-America. In un articolo dal titolo "Sette pugnali nel cuore dell'America", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate, Fidel Castro esprime che "il Venezuela non si arma contro il popolo fratello della Colombia, si arma contro l'impero, che ha già tentato di abbatterlo e che oggi pretende di installare nelle prossimità della frontiera venezuelana le sue armi sofisticate. "Sarebbe un grave errore pensare che la minaccia sia solo contro il Venezuela; è diretta a tutti i paesi del Sud del continente. Nessuno potrà eludere il tema e così è stato dichiarato da vari di loro", avverte.

Ricordato a Cuba il bombardamento atomico nordamericano contro il Giappone
6.8 - I cubani hanno ricordato il bombardamento atomico degli Stati Uniti contro le città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, 64 anni fa. Il presidente del Movimento Cubano Per la Pace e la Sovranità dei Popoli, José Ramón Rodríguez, ha affermato che non si può dimenticare questa barbarie che ha provocato la morte di circa 300.000 persone, la maggior parte donne, bambini e anziani. Ordinati dall'allora presidente Harry Truman, gli attacchi furono perpetrati il 6 agosto 1945 contro Hiroshima e tre giorni dopo contro Nagasaki, quando la Seconda Guerra Mondiale era già alla fine. Per numerosi storiografi, il fatto ha costituito il primo atto della Guerra Fredda (1945-1990).

Maratona rock da oggi fino a domenica a Cuba
6.8 – Circa 10 gruppi rock cubani saranno protagonisti da oggi fino a domenica prossima a La Habana nella nuova edizione del Caimán Rock, l'appuntamento più importante di quello genere nel paese. La maratona rock sarà iniziata dall'artista basco José Trueba con l'apertura di un'esposizione fotografica sulla storia del rock a Cuba, poco prima che le pareti e il pavimento della sala Maxim tremeranno al suono degli strumenti. La musica rock è un genere contemporaneo avviato a inglobare ciascuno dei diversi generi musicali derivati del rock and roll.

Fitomás-E, nuovo derivato cubano della canna da zucchero
7.8 – Contenente aminoacidi e altri elementi ed elaborato a partire da sottoprodotti dell'agroindustria, tra gli altri, il Fitomás-E, costituisce un nuovo derivato della canna di zucchero di grande utilità per l'agricoltura, ha affermato un esperto. Si tratta di un bio-fertilizzante contro lo stress delle piante, che stimola la germinazione e la fioritura, ha dichiarato Alberto García, dell'Istituto Cubano di Ricerche sui Derivati della Canna da Zucchero (ICIDCA). Lo specialista, capo dell'unico impianto nel paese che fabbrica il bio-fertilizzante, situato nell'ICIDCA a La Habana, ha comunicato che questo derivato è usato dai contadini di provincia Habana e di altri territori con piantagioni di canna da zucchero.

Un forte temporale ha colpito una provincia centrale cubana
7.8 - Un forte temporale ha colpito questo mercoledì il municipio di Caibarién, nella provincia centrale di Villa Clara, ha comunicato il Notiziario Nazionale della Televisione. Il fenomeno di breve durata ha causato danni nei quartieri residenziali e dipendenze economiche di questa località, ha segnalato la fonte. Da parte sua, la meteorologa Gisell Aguilar ha detto che in coordinamento con il servizio meteorologico di Villa Clara è stata fatta un'analisi di tale fenomeno. Ha detto che quello che si è verificato è stato un forte temporale locale con venti superiori ai 100 chilometri all’ora.

Fidel Castro: le basi yankee e la sovranità latinoamericana
10.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha detto che gli argomenti utilizzati per lo stabilimento di sette basi aeronavali in Colombia è un insulto all'intelligenza. In un articolo dal titolo "Le basi yankee e la sovranità latinoamericana", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate, Fidel Castro afferma che "la storia non perdonerà coloro che commettono questa slealtà contro i propri popoli, e neppure coloro che utilizzano come pretesto l'esercizio della sovranità per giustificare la presenza di truppe yankee". Ha aggiunto che "se come conseguenza di tali accordi promossi in modo illegale e incostituzionale dagli Stati Uniti qualunque Governo di questo paese utilizzasse quelle basi, come hanno fatto Reagan con la guerra sporca e Bush con quella dell'Iraq, per provocare due un conflitto armato tra due popoli fratelli, sarebbe una grande tragedia". Difficilmente - precisa - il popolo combattivo, coraggioso e patriottico della Colombia si lascerà trascinare in una guerra contro un popolo fratello come quello del Venezuela.

Impianto di raffinazione cubano-venezuelano ha lavorato 35 milioni di barili
10.8 – L’azienda mista cubano-venezuelana "Camilo Cienfuegos" ha lavorato circa 35 milioni di barili di grezzo dalla sua apertura nel 2007, hanno evidenziato i mezzi di stampa. Sorto alla luce dell'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA), l’impianto ha lavorato 13.5 milioni di barili dall’inizio di quest’anno, ha indicato il direttore generale, il venezuelano Pedro Villarroel. Nell’impianto, situato nella città di Cienfuegos, a oltre 250 chilometri a sud-est di La Habana, sono stati costruiti quattro serbatoi per immagazzinare circa 80.000 metri cubi, che serviranno per incrementare la lavorazione del grezzo fino a 150.000 barili al giorno.

Cuba impegnata a sostituire l’importazione di medicinali
10.8 - Il gruppo imprenditoriale farmaceutico Quimefa ha risparmiato dal 2008 oltre 2.5 milioni di dollari per la produzione a Cuba di 16 medicinali che prima venivano importati, evidenzia il quotidiano Granma. Tra i benefici di tale proposito vi è la garanzia del 96 % come media della disponibilità nel quadro base dei medicinali, composto quest’anno da 562 di produzione nazionale e da altri 307 importati. Cuba ha iniziato il processo di sostituzione di importazioni di questi articoli nel 1991 e da allora ha creato circa 400 prodotti grazie alla garanzia offerta dallo Stato delle risorse per la ricerca e lo sviluppo.

Sottolineati in Bolivia i progressi della post-alfabetizzazione
10.8 - Rappresentanti del programma della post-alfabetizzazione in Bolivia hanno sottolineato i progressi della prima fase di questo progetto educativo che ha incorporato oltre 50.000 persone nei nove dipartimenti del paese. In 186 municipi sono stati allestiti tremila punti, dove i cittadini studiano con il metodo cubano "Io sì posso continuare", caratterizzato da teleclassi, ha sottolineato il direttore della campagna, Benito Ayma, durante il saluto a un gruppo di consulenti cubani. Ayma ha ringraziato i tecnici che sono rimasti nel paese per oltre tre anni, prima nella crociata per eliminare l'analfabetismo e dopo nella preparazione del personale boliviano per affrontare la seconda fase.

Gli Stati Uniti devono adattarsi ai cambiamenti, ha affermato Raúl Castro
11.8 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha avvertito oggi gli Stati Uniti che il loro unico rimedio è quello di adattarsi ai cambiamenti nel mondo e nell’America Latina o si tornerà agli eterni scontri. Nel suo intervento, in una colorita celebrazione popolare per l'investitura del Presidente ecuadoriano Rafael Correa, fino al 2013, davanti a circa 30.000 persone concentrate nello Stadio Olimpico Atahualpa di Quito, Raúl Castro ha analizzato le contraddizioni di Washington di fronte al golpe in Honduras. Il presidente Barack Obama sembra aver condannato il golpe, ma non sembra che abbia aperto la gabbia per mettere dentro i gorilla, ha detto il Presidente cubano e ha chiarito che i fatti già si conoscono, perché tutto si sa in questo pianeta.

Accolto con soddisfazione a Cuba il secondo mandato presidenziale di Rafael Correa
11.8 - La principale organizzazione cubana di amicizia e solidarietà internazionale ha accolto con soddisfazione il secondo mandato presidenziale dell'ecuadoriano Rafael Correa, e si è detta a favore di una stretta ancora maggiore dei legami delle relazioni bilaterali. Kenia Serrano, presidentessa dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), ha evidenziato che la nuova investitura di Correa coincide con il bicentenario delle lotte indipendentiste in Ecuador. Al riguardo, la Serrano ha augurato a Correa nuovi successi a nome del popolo cubano, che sostiene la Rivoluzione cittadina al comando del carismatico Presidente ecuadoriano.

Le donne cubane contribuiranno alla produzione di alimenti
12.8 - La Federazione delle Donne Cubane (FMC) ha convocato le sue iscritte in tutto il paese a una giornata di lavoro volontario di massa per dare impulso alla produzione di alimenti, uno dei compiti prioritari stabiliti dalle autorità cubane. Tale iniziativa fa parte delle attività centrali per il 49° anniversario della costituzione di questa organizzazione che sarà celebrata il prossimo 23 agosto, ha pubblicato il quotidiano Granma. Il prossimo 21 agosto, su proposta dell'Unione dei Giovani Comunisti, sarà tenuto anche un Forum Internazionale interattivo nel Palazzo Nazionale di Informatica ed Elettronica, sul tema "La donna cubana, presente e futuro", ha riportato il Granma.

La Bolivia registra progressi nella post-alfabetizzazione
12.8 – 52.627 boliviani hanno frequentato le aule come parte del programma di post-alfabetizzazione con il metodo cubano "Io sì posso continuare", sottolinea oggi un comunicato del Ministero dell’Educazione. Secondo questa fonte, al piano va aggiunto un totale 56.906 persone, soprattutto di basse risorse, che per la maggior parte hanno imparato a leggere e a scrivere nella campagna nazionale terminata nel dicembre dell’anno scorso, quando la Bolivia è stata dichiarata libera dall’analfabetismo. Il 20 dicembre 2008 Bolivia è diventata il terzo paese libero dall’analfabetismo dell'America Latina, dopo Cuba (1961) e Venezuela (2005).

Una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire
13.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato che l'attuale Presidente degli Stati Uniti si sforza di dimostrare che la crisi sta calando come frutto dei suoi sforzi per affrontare il grave problema che Stati Uniti e il mondo hanno ereditato dal suo predecessore. In un articolo dal titolo "Una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate, esprime che "alcuni dicono che la crisi economica è la fine dell'imperialismo; forse c’è da chiedersi se non significhi qualcosa di peggiore per la nostra specie". Fidel Castro analizza gli effetti della crisi economica mondiale e dei processi di cambiamento climatico che colpiscono il mondo e conclude che "la cosa migliore sarà sempre quella di avere una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire".

Il blocco impedisce maggiori acquisti di Cuba negli Stati Uniti
13.8 - Le imposizioni del blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti a Cuba hanno fatto diminuire negli ultimi tre anni l'acquisto di prodotti agro-alimentari di Cuba negli Stati Uniti. Maggiori impedimenti della Casa Bianca e l'impossibilità di accedere a crediti ostacolano sempre di più le importazioni, dopo che queste hanno mantenuto una crescita costante fino al 2005, ha affermato il presidente dell'azienda di commercializzazione Alimport, Pedro Alvarez. In dichiarazioni al settimanale Opzioni, Alvarez ha detto che per quegli impedimenti sono diminuiti i volumi di acquisti dagli Stati Uniti, nonostante la serietà della loro imprenditoria, la qualità dei prodotti e la vicinanza geografica.

Donazioni internazionali al più grande orchideario cubano
13.8 - Donazioni di fiori endemici da Sri Lanka, Colombia e Giamaica arricchiranno le collezioni del famoso Orchideario di Soroa, il più grande del suo tipo a Cuba. Il giardino, che conserva attualmente 472 specie di orchidee (cubane ed esotiche) supererà le 700 varietà con l'arrivo nei prossimi mesi dei nuovi esemplari, ha confermato a Prensa Latina Luis Enrique Villalón, direttore del centro scientifico. Sarà un apporto significativo per il giardino dopo aver patito i colpi di due uragani nel 2008, ha affermato.

Cuba respinge la decisione del Comitato Esecutivo del COI
13.8 - Il Comitato Olimpico Cubano (COC) ha respinto oggi la decisione del suo omologo internazionale (COI) di dare priorità al rugby a sette e al golf come gli unici due sport da scegliere per rientrare nel Programma Olimpico. In dichiarazioni a Prensa Latina, José Ramón Fernández, presidente del COC, ha rimarcato che "lo sport che è a portata delle masse è quello che si trova negli scenari competitivi mondiali". Per il dirigente sportivo, "il golf è un sport di élite, delle classi più alte, e non deve avere priorità su altri più popolari". Ha notato che "in alcuni regioni può essere il cricket, in altri il baseball, perfino discipline di incontri, ma c'è una serie di sport che sono molto popolari in qualunque regione del mondo, molto di più del golf e del rugby".

Riconosciuti a Cuba i progressi nel recupero delle abitazioni
14.8 - Il segretario generale della Centrale dei Lavoratori di Cuba, Salvador Valdés, ha riconosciuto il progresso del paese nel recupero delle abitazioni, dopo il passaggio di tre uragani attraverso Cuba nel 2008. Durante una visita nella provincia centrale di Villa Clara, una delle zone colpite da tali fenomeni naturali, il leader sindacale ha verificato i risultati raggiunti in questo settore con l'ampliamento di due centri domiciliari, come ha segnalato l'Agenzia di Informazione Nazionale. Ha precisato che nonostante gli sforzi, le difficoltà provocate dalla crisi mondiale hanno obbligato a ridurre per quest’anno la quantità di nuove abitazioni da 42.000 a 32.000 a causa degli aggiustamenti nei piani economici.

L’Operazione Miracolo e l’alfabetizzazione, successi del Governo uruguayano
14.8 - I risultati dell'Operazione Miracolo e del metodo di alfabetizzazione "Io sì posso", attivati grazie alla cooperazione cubana, sono valutati oggi in Uruguay come due importanti risultati sociali del Frente Amplio. Un gruppo di persone del quartiere La Aguada, a Montevideo, li ha adottati come due delle "bandiere" con cui promuoveranno il voto per la coalizione di sinistra, attualmente al Governo, nelle elezioni generali di ottobre. Mediante l'Operazione Miracolo, i medici cubani hanno operato di cateratta oltre 10.000 uruguayani non abbienti, e hanno restituito o migliorato la vista ad altre decine di migliaia. Il metodo "Io sì posso", adattato alle peculiarità dell'uruguayano, ha permesso nel frattempo di insegnare a leggere e a scrivere a oltre a quattromila adulti e continua con l'obiettivo di dichiarare il paese libero dall’analfabetismo.

Fidel Castro: le basi yankee e la sovranità latinoamericana
10.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha detto che gli argomenti utilizzati per lo stabilimento di sette basi aeronavali in Colombia è un insulto all'intelligenza. In un articolo dal titolo "Le basi yankee e la sovranità latinoamericana", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate, Fidel Castro afferma che "la storia non perdonerà coloro che commettono questa slealtà contro i propri popoli, e neppure coloro che utilizzano come pretesto l'esercizio della sovranità per giustificare la presenza di truppe yankee". Ha aggiunto che "se come conseguenza di tali accordi promossi in modo illegale e incostituzionale dagli Stati Uniti qualunque Governo di questo paese utilizzasse quelle basi, come hanno fatto Reagan con la guerra sporca e Bush con quella dell'Iraq, per provocare due un conflitto armato tra due popoli fratelli, sarebbe una grande tragedia". Difficilmente - precisa - il popolo combattivo, coraggioso e patriottico della Colombia si lascerà trascinare in una guerra contro un popolo fratello come quello del Venezuela.

Impianto di raffinazione cubano-venezuelano ha lavorato 35 milioni di barili
10.8 – L’azienda mista cubano-venezuelana "Camilo Cienfuegos" ha lavorato circa 35 milioni di barili di grezzo dalla sua apertura nel 2007, hanno evidenziato i mezzi di stampa. Sorto alla luce dell'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA), l’impianto ha lavorato 13.5 milioni di barili dall’inizio di quest’anno, ha indicato il direttore generale, il venezuelano Pedro Villarroel. Nell’impianto, situato nella città di Cienfuegos, a oltre 250 chilometri a sud-est di La Habana, sono stati costruiti quattro serbatoi per immagazzinare circa 80.000 metri cubi, che serviranno per incrementare la lavorazione del grezzo fino a 150.000 barili al giorno.

Cuba impegnata a sostituire l’importazione di medicinali
10.8 - Il gruppo imprenditoriale farmaceutico Quimefa ha risparmiato dal 2008 oltre 2.5 milioni di dollari per la produzione a Cuba di 16 medicinali che prima venivano importati, evidenzia il quotidiano Granma. Tra i benefici di tale proposito vi è la garanzia del 96 % come media della disponibilità nel quadro base dei medicinali, composto quest’anno da 562 di produzione nazionale e da altri 307 importati. Cuba ha iniziato il processo di sostituzione di importazioni di questi articoli nel 1991 e da allora ha creato circa 400 prodotti grazie alla garanzia offerta dallo Stato delle risorse per la ricerca e lo sviluppo.

Sottolineati in Bolivia i progressi della post-alfabetizzazione
10.8 - Rappresentanti del programma della post-alfabetizzazione in Bolivia hanno sottolineato i progressi della prima fase di questo progetto educativo che ha incorporato oltre 50.000 persone nei nove dipartimenti del paese. In 186 municipi sono stati allestiti tremila punti, dove i cittadini studiano con il metodo cubano "Io sì posso continuare", caratterizzato da teleclassi, ha sottolineato il direttore della campagna, Benito Ayma, durante il saluto a un gruppo di consulenti cubani. Ayma ha ringraziato i tecnici che sono rimasti nel paese per oltre tre anni, prima nella crociata per eliminare l'analfabetismo e dopo nella preparazione del personale boliviano per affrontare la seconda fase.

Gli Stati Uniti devono adattarsi ai cambiamenti, ha affermato Raúl Castro
11.8 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha avvertito oggi gli Stati Uniti che il loro unico rimedio è quello di adattarsi ai cambiamenti nel mondo e nell’America Latina o si tornerà agli eterni scontri. Nel suo intervento, in una colorita celebrazione popolare per l'investitura del Presidente ecuadoriano Rafael Correa, fino al 2013, davanti a circa 30.000 persone concentrate nello Stadio Olimpico Atahualpa di Quito, Raúl Castro ha analizzato le contraddizioni di Washington di fronte al golpe in Honduras. Il presidente Barack Obama sembra aver condannato il golpe, ma non sembra che abbia aperto la gabbia per mettere dentro i gorilla, ha detto il Presidente cubano e ha chiarito che i fatti già si conoscono, perché tutto si sa in questo pianeta.

Accolto con soddisfazione a Cuba il secondo mandato presidenziale di Rafael Correa
11.8 - La principale organizzazione cubana di amicizia e solidarietà internazionale ha accolto con soddisfazione il secondo mandato presidenziale dell'ecuadoriano Rafael Correa, e si è detta a favore di una stretta ancora maggiore dei legami delle relazioni bilaterali. Kenia Serrano, presidentessa dell'Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), ha evidenziato che la nuova investitura di Correa coincide con il bicentenario delle lotte indipendentiste in Ecuador. Al riguardo, la Serrano ha augurato a Correa nuovi successi a nome del popolo cubano, che sostiene la Rivoluzione cittadina al comando del carismatico Presidente ecuadoriano.

Le donne cubane contribuiranno alla produzione di alimenti
12.8 - La Federazione delle Donne Cubane (FMC) ha convocato le sue iscritte in tutto il paese a una giornata di lavoro volontario di massa per dare impulso alla produzione di alimenti, uno dei compiti prioritari stabiliti dalle autorità cubane. Tale iniziativa fa parte delle attività centrali per il 49° anniversario della costituzione di questa organizzazione che sarà celebrata il prossimo 23 agosto, ha pubblicato il quotidiano Granma. Il prossimo 21 agosto, su proposta dell'Unione dei Giovani Comunisti, sarà tenuto anche un Forum Internazionale interattivo nel Palazzo Nazionale di Informatica ed Elettronica, sul tema "La donna cubana, presente e futuro", ha riportato il Granma.

La Bolivia registra progressi nella post-alfabetizzazione
12.8 – 52.627 boliviani hanno frequentato le aule come parte del programma di post-alfabetizzazione con il metodo cubano "Io sì posso continuare", sottolinea oggi un comunicato del Ministero dell’Educazione. Secondo questa fonte, al piano va aggiunto un totale 56.906 persone, soprattutto di basse risorse, che per la maggior parte hanno imparato a leggere e a scrivere nella campagna nazionale terminata nel dicembre dell’anno scorso, quando la Bolivia è stata dichiarata libera dall’analfabetismo. Il 20 dicembre 2008 Bolivia è diventata il terzo paese libero dall’analfabetismo dell'America Latina, dopo Cuba (1961) e Venezuela (2005).

Una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire
13.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato che l'attuale Presidente degli Stati Uniti si sforza di dimostrare che la crisi sta calando come frutto dei suoi sforzi per affrontare il grave problema che Stati Uniti e il mondo hanno ereditato dal suo predecessore. In un articolo dal titolo "Una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate, esprime che "alcuni dicono che la crisi economica è la fine dell'imperialismo; forse c’è da chiedersi se non significhi qualcosa di peggiore per la nostra specie". Fidel Castro analizza gli effetti della crisi economica mondiale e dei processi di cambiamento climatico che colpiscono il mondo e conclude che "la cosa migliore sarà sempre quella di avere una causa giusta da difendere e la speranza di proseguire".

Il blocco impedisce maggiori acquisti di Cuba negli Stati Uniti
13.8 - Le imposizioni del blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti a Cuba hanno fatto diminuire negli ultimi tre anni l'acquisto di prodotti agro-alimentari di Cuba negli Stati Uniti. Maggiori impedimenti della Casa Bianca e l'impossibilità di accedere a crediti ostacolano sempre di più le importazioni, dopo che queste hanno mantenuto una crescita costante fino al 2005, ha affermato il presidente dell'azienda di commercializzazione Alimport, Pedro Alvarez. In dichiarazioni al settimanale Opzioni, Alvarez ha detto che per quegli impedimenti sono diminuiti i volumi di acquisti dagli Stati Uniti, nonostante la serietà della loro imprenditoria, la qualità dei prodotti e la vicinanza geografica.

Donazioni internazionali al più grande orchideario cubano
13.8 - Donazioni di fiori endemici da Sri Lanka, Colombia e Giamaica arricchiranno le collezioni del famoso Orchideario di Soroa, il più grande del suo tipo a Cuba. Il giardino, che conserva attualmente 472 specie di orchidee (cubane ed esotiche) supererà le 700 varietà con l'arrivo nei prossimi mesi dei nuovi esemplari, ha confermato a Prensa Latina Luis Enrique Villalón, direttore del centro scientifico. Sarà un apporto significativo per il giardino dopo aver patito i colpi di due uragani nel 2008, ha affermato.

Cuba respinge la decisione del Comitato Esecutivo del COI
13.8 - Il Comitato Olimpico Cubano (COC) ha respinto oggi la decisione del suo omologo internazionale (COI) di dare priorità al rugby a sette e al golf come gli unici due sport da scegliere per rientrare nel Programma Olimpico. In dichiarazioni a Prensa Latina, José Ramón Fernández, presidente del COC, ha rimarcato che "lo sport che è a portata delle masse è quello che si trova negli scenari competitivi mondiali". Per il dirigente sportivo, "il golf è un sport di élite, delle classi più alte, e non deve avere priorità su altri più popolari". Ha notato che "in alcuni regioni può essere il cricket, in altri il baseball, perfino discipline di incontri, ma c'è una serie di sport che sono molto popolari in qualunque regione del mondo, molto di più del golf e del rugby".

Riconosciuti a Cuba i progressi nel recupero delle abitazioni
14.8 - Il segretario generale della Centrale dei Lavoratori di Cuba, Salvador Valdés, ha riconosciuto il progresso del paese nel recupero delle abitazioni, dopo il passaggio di tre uragani attraverso Cuba nel 2008. Durante una visita nella provincia centrale di Villa Clara, una delle zone colpite da tali fenomeni naturali, il leader sindacale ha verificato i risultati raggiunti in questo settore con l'ampliamento di due centri domiciliari, come ha segnalato l'Agenzia di Informazione Nazionale. Ha precisato che nonostante gli sforzi, le difficoltà provocate dalla crisi mondiale hanno obbligato a ridurre per quest’anno la quantità di nuove abitazioni da 42.000 a 32.000 a causa degli aggiustamenti nei piani economici.

L’Operazione Miracolo e l’alfabetizzazione, successi del Governo uruguayano
14.8 - I risultati dell'Operazione Miracolo e del metodo di alfabetizzazione "Io sì posso", attivati grazie alla cooperazione cubana, sono valutati oggi in Uruguay come due importanti risultati sociali del Frente Amplio. Un gruppo di persone del quartiere La Aguada, a Montevideo, li ha adottati come due delle "bandiere" con cui promuoveranno il voto per la coalizione di sinistra, attualmente al Governo, nelle elezioni generali di ottobre. Mediante l'Operazione Miracolo, i medici cubani hanno operato di cateratta oltre 10.000 uruguayani non abbienti, e hanno restituito o migliorato la vista ad altre decine di migliaia. Il metodo "Io sì posso", adattato alle peculiarità dell'uruguayano, ha permesso nel frattempo di insegnare a leggere e a scrivere a oltre a quattromila adulti e continua con l'obiettivo di dichiarare il paese libero dall’analfabetismo.

Richiesta a Cuba una maggior responsabilità sessuale di fronte all’HIV/AIDS
17.8 - Le autorità sanitarie di Cuba hanno richiesto oggi una maggior responsabilità sessuale di fronte al crescente numero di casi di HIV/AIDS tra i giovani dell'Isola. Secondo dati diffusi dalla televisione nazionale, Cuba ha registrato circa 1.300 nuovi sieropositivi nel 2008 e al ritmo attuale sono previsti circa 1.400 casi per quest’anno. Jorge Pérez, dirigente dell'Istituto di Medicina Tropicale, ha messo in guardia sul pericolo del sesso senza preservativo, perfino tra sieropositivi, che corrono il rischio di una complessa infezione ricombinante. Secondo dati ufficiali, a Cuba sono stati diagnosticati 11.469 casi di HIV, di questi 4.602 sono ammalati di AIDS e 1.864 persone sono morte per detta causa.

Cuba sostituisce il raffreddamento ad acqua negli impianti di produzione termoelettrici
18.8 - Cuba sostituisce oggi un centinaio di sistemi di raffreddamento ad acqua negli impianti di produzione termoelettrici con una tecnologia di poliestere rinforzato con fibre di vetro, di maggiore durata di quelli precedentemente impiegati. Attraverso queste tubature di 1.200 millimetri di diametro circola l'acqua estratta del mare che è impiegata per la condensazione del vapore che ritorna dalle unità elettriche, che garantiscono la maggior parte dei 17 milioni di gigawatt prodotti all’anno. Un'azienda della provincia centrale di Ciego de Ávila, a oltre 400 chilometri a est di La Habana, ha fornito i sistemi che sostituiscono quelli di ferro e acciaio rivestiti di gomma, vulnerabili alla corrosiva acqua marina.

I cubani rendono omaggio a un internazionalista caduto in Angola
19.8 – Persone dell'Ambasciata cubana in Angola hanno onorato oggi a Luanda il combattente internazionalista cubano Raúl Díaz Argüelles, caduto in missione l’11 dicembre 1975. I cubani hanno deposto un omaggio floreale sulla tomba che conserva i resti dell'eroe nel cimitero Altas Cruces della capitale, in ricordo dei 2.077 compatrioti che sono morti in missioni solidali in questa terra africana. Díaz Argüelles è caduto a 39 anni di età in conseguenza delle ferite provocate dall’esplosione di una mina anticarro che ha distrutto il suo blindato nelle vicinanze della località di Ebo, a 275 chilometri a sud di Luanda.

Cuba produce il 70 % delle candele che utilizza
19.8 - L'unica fabbrica di candele a Cuba produce oggi il 70 % del milione di pezzi di questo articolo che viene utilizzato nel paese, nel rispetto di una politica nazionale di sostituzione delle importazioni. Benché l'azienda Neftalí Martínez, nella città centrale di Sagua la Grande, abbia una capacità di coprire la totalità della domanda di questo articolo, la sua produzione dipende dalla materia prima ricevuta, ha detto il suo direttore Hugo Vidal Lima. Le candele Taíno Especial e Prisma sono state certificate nel 2008 dal Sistema di Gestione della Qualità ISO 9001 e sono approvate inoltre dalle norme internazionali di sicurezza e salute. L’azienda è l'unico ente dell'industria meccanica che ha ottenuto questa certificazione.

Cuba conquista il bronzo nelle Olimpiadi Internazionali di Informatica
19.8 - Due studenti cubani hanno ottenuto la medaglia di bronzo alle XXI Olimpiadi Internazionale di Informatica, svolte nella città europea di Plovdiv, in Bulgaria. Le medaglie sono state conquistate da Leandro Castillo e da Ramón Alejandro Reyes, dell'Istituto Pre-universitario Vocazionale di Scienze Esatte ‘Federico Engels’, della provincia occidentale di Pinar del Río, ha pubblicato il quotidiano Granma. I due alunni hanno risolto complessi problemi algoritmici di programmazione da personal computer durante due giornate di gare nella nazione bulgara, alle quali hanno partecipato altri 290 giovani, molti dei quali concorrevano per la seconda volta. Cuba completa con questo risultato la sua partecipazione alle olimpiadi internazionali di conoscenza di quest’anno, con il rientro in patria dei suoi sei studenti con medaglie.

Un governatore messicano evidenzia la collaborazione di Cuba nell'educazione
19.8 - Il governatore dello stato di Tabasco, Andrés Granier, ha evidenziato la collaborazione di Cuba con questo stato meridionale messicano, che ha permesso oggi di innalzare la bandiera dell’alfabetizzazione in otto dei suoi municipi. In una panoramica sugli investimenti realizzati dalla sua amministrazione fino alla metà dei sei anni di governo, Granier ha aggiunto che mediante l'aiuto di La Habana l'indice di analfabetismo in questo territorio è sceso all’8.4 %. Il Tabasco aveva già ricevuto l'aiuto volontario di una brigata di medici e di infermiere cubane due anni fa, quando si verificarono nella zona inondazioni senza precedenti che hanno richiesto l'evacuazione di gran parte della popolazione di Villahermosa, la capitale dello stato.

Fidel Castro: l'impero e i robot
20.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ha affermato i lobbisti nel Congresso statunitense passano il loro agosto lavorando contro una semplice legge che intende offrire assistenza medica a decine di milioni di persone povere, neri e latini in grandissima maggioranza che non l'hanno. Perfino un paese bloccato come Cuba ha potuto farlo e ha perfino cooperato con decine di paesi del Terzo Mondo, ha sottolineato Fidel Castro nel suo articolo dal titolo "L'impero e i robot", diffuso dalla pubblicazione digitale Cubadebate. Tuttavia, "i preventivi militari contano sempre sull'appoggio dell'immensa maggioranza dei legislatori nordamericani", indica il leader cubano. A livello mondiale e in modo costante, le spese militari sono state raddoppiate negli ultimi 10 anni come se non esistesse alcun pericolo di crisi. In questi momenti è l'industria più prospera del mondo, ha detto.

Ban Ki-Moon saluta il rappresentante di Cuba all’ONU
20.8 - Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, ha ricevuto il rappresentante permanente di Cuba all'ONU, Abelardo Moreno, che ha concluso il suo periodo di lavoro presso l'organizzazione mondiale. Durante l'udienza di cortesia, il massimo dirigente dell'ONU ha inviato saluti al Presidente cubano, Raúl Castro, e al Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez. Allo stesso modo, ha sottolineato l'importanza che concede alle relazioni tra l'organizzazione mondiale e Cuba e ha elogiato lo sviluppo di questi legami durante il periodo in cui Cuba ha avuto la presidenza del Movimento dei Paesi Non Allineati (2006-2009), ha comunicato Moreno Bruno a Prensa Latina.

La società civile cubana festeggia un’organizzazione femminile
21.8 – Le organizzazioni della società civile cubana hanno festeggiato la Federazione delle Donne Cubane (FMC), in occasione del compimento la prossima domenica di 49 anni dalla fondazione, hanno messo oggi in evidenza i mezzi di stampa. Ammiriamo il prezioso contributo della FMC al rafforzamento e al progresso della Rivoluzione, con l'inserimento della donna in tutti gli aspetti della vita sociale, ha segnalato un messaggio dei Comitati di Difesa della Rivoluzione pubblicato questo venerdì dal quotidiano Granma. Allo stesso modo è stato ricordato l'esempio della sua presidentessa fondatrice, Vilma Espín, morta nel 2007, e il suo ruolo nella lotta per l'emancipazione delle donne. Oltre un milione e mezzo di donne è inserito nel lavoro, come vero principio dell'uguaglianza, che conferma il proposito di eliminare radicalmente la discriminazione, ha detto la segretaria generale della FMC, Yolanda Ferrer, nella cerimonia. La Federazione delle Donne Cubane è stata creata il 23 agosto 1960 e attualmente è composta da oltre quattro milioni di donne maggiori di 14 anni.

Terrorista di origine cubana al servizio dei golpisti honduregni
21.8 - Il terrorista di origine cubana Rodolfo Frómeta, residente a Miami, è giunto in Honduras per mettersi al servizio del regime golpista, ha rivelato oggi la stampa honduregna. Frómeta è capo dell'organizzazione criminale Comandos F-4 e ha fatto parte di altri gruppi della mafia di Miami come Alpha-66 che hanno perpetrato dal territorio statunitense numerosi attentati e sabotaggi contro Cuba. Al suo arrivo nella vicinanza della Casa Presidenziale, a Tegucigalpa, questo mercenario ha detto di essere disposto a sostenere con armi di gran portata e perfino con risorse finanziarie il regime di fatto, ha indicato il quotidiano Tiempo. Lo scorso mese di luglio la resistenza honduregna ha denunciato la presenza nel paese di gruppi dell'ultradestra di origine cubana e venezuelana per sostenere il colpo di Stato.

Centro scientifico cubano ha prodotto 200 milioni di dosi di vaccino
21.8 - Il Centro Nazionale di Biopreparati ha prodotto in 17 anni oltre 200 milioni di dosi di diversi tipi di vaccini utilizzati dalla salute pubblica cubana ed esportati in altri paesi, hanno comunicato oggi i mezzi di stampa. Tra i preparati prodotti dal BioCen vi è il vaccino ricombinante contro l'epatite B, quello del Hemophilus influenzae, il Tetravalente e, più recentemente, il Pentavalente, ha pubblicato il quotidiano Granma. Basato su un sistema di gestione della qualità secondo la norma ISO 9000, il centro produce anche l'anti-anemico Trofin, la Streptochinasi per il trattamento dell'infarto del miocardio, il Fattore di Trasferimento e l'Eritropoietina.

All’Operazione Miracolo il Premio all'Eccellenza Cittadina in Uruguay
21.8 - L'Operazione Miracolo ha ricevuto un nuovo riconoscimento ai suoi valori solidali e umani ricevendo a Montevideo il Premio all'Eccellenza Cittadina, assegnato dal Centro Latinoamericano di Sviluppo (CELADE). Mediante questo programma – su iniziativa del leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro - in cinque anni hanno migliorato o recuperare la vista oltre 1.8 milioni di persone di circa 35 paesi di America Latina, Caraibi, Africa e Asia. Nel caso dell'Uruguay, dove da circa un anno e mezzo funziona un centro oftalmico in cui lavorano specialisti cubani, i beneficiati superano i 150.000, di questi oltre 10.000 operati di cateratta, principale causa di cecità nel paese.

Sette pugili cubani alla testa delle rispettive categorie nel ranking mondiale
21.8 - Sette pugili cubani occupano il primo posto nelle loro rispettive categorie, secondo l'elenco mondiale pubblicato a Losanna, in Svizzera, dall'Associazione Internazionale di Pugilato. Carlos Banteur (69 kg) ed Emilio Correa (75 kg) sono quelli con più punti, con 2.500, superati solamente dall’ucraino Vasyl Lomachenko (57 kg), che ha il punteggio più alto con 2.900. Per Cuba capeggiano le loro rispettive categorie anche Andry Laffita (51 kg), Yankiel León (54 kg), Yordenis Ugás (60 kg), Rosniel Iglesias (64 kg) e Osmay Acosta (91 kg).

La stampa cubana pubblica foto di Fidel Castro con avvocati venezuelani
24.8 - Il quotidiano Granma, il giornale di maggior diffusione a Cuba, pubblica oggi sulle sue pagine centrali fotografie dell'incontro del leader della Rivoluzione, Fidel Castro, con dieci giovani avvocati venezuelani. Le sette istantanee mostrano vari momenti del fraterno incontro della durata di circa tre ore nella mattina dello scorso 22 agosto. I giovani da poco laureati dell'Università di Carabobo hanno espresso emozionanti dimostrazioni di affetto al leader rivoluzionario. Alla fine dell’incontro hanno ricevuto copie delle ultime riflessioni di Fidel Castro, dal titolo "L'impero e i robot", firmate da lui. Il dialogo sull'inquinamento ambientale, sul cambiamento climatico e sull’andamento delle missioni sociali in Venezuela, è stato fluido e pieno di interessanti aneddoti, sottolinea l'informazione sul fatto, diffusa da vari mezzi cubani.

Ripercussione sulla stampa ecuadoriana dell’incontro Fidel Castro-Correa
24.8 - Il colloquio avvenuto a La Habana tra il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, e il Presidente ecuadoriano, Rafael Correa, occupa a Quito le prime pagine dei principali mezzi informativi. "Correa e Fidel Castro hanno parlato dei progressi della rivoluzione cittadina in Ecuador", è il titolo del quotidiano El Comercio nella prima pagina della sua edizione digitale, mentre Ecuador Inmediato intitola il suo servizio con "Il Presidente Correa a colloquio per diverse ore con Fidel Castro". Il quotidiano digitale Confirmado.net evidenzia "Correa ha avuto un incontro con Fidel Castro" e precisa che la riunione è avvenuta venerdì scorso. Secondo una nota ufficiale diffusa a Quito, il Presidente ecuadoriano si trova a Cuba dallo scorso giovedì in visita privata di riposo, che utilizzerà per effettuare un check-up medico su invito del Governo cubano.

Le donne cubane proseguono la via tracciata dall’eroina Vilma Espín
24.8 – L’impegno della Federazione delle Donne Cubane è quello di seguire la strada tracciata dall’eroina Vilma Espín, ha affermato a La Habana Yolanda Ferrer, segretaria generale di questa organizzazione, fondata il 23 agosto 1960. In un’intervista esclusiva a Prensa Latina, la Ferrer ha aggiunto che le donne cubane devono essere anche degne della fiducia dei leader Fidel Castro e Raúl Castro, come del Partito Comunista di Cuba. Al riguardo, ha sottolineato la necessità di portare avanti i compiti fondamentali che il momento attuale esige nel paese, ponendo l’accento sulla produzione di alimenti, sulla sostituzione delle importazioni e sulla lotta all’illegalità.

Cuba convoca una mobilitazione nazionale per preparare l’anno scolastico
24.8 - Una mobilitazione nazionale preparerà la prossima fine settimana i dettagli finali per iniziare in tempo l’anno scolastico, ha annunciato il quotidiano Juventud Rebelde. La giornata di lavoro volontario promuoverà inoltre azioni per contribuire allo sviluppo del rimboschimento, come pure della produzione di alimenti negli orti urbani. Il Ministro dell’Educazione, Ena Elsa Velásquez, venerdì scorso ha affermato che Cuba ha garantito le risorse necessarie per iniziare il prossimo anno scolastico, nonostante l'impatto della crisi mondiale. La funzionaria ha negato che il settore soffra qualche limitazione di materiali che influisca sul calendario docente, come libri di testo, quaderni, uniformi e vettovagliamento per alunni interni.

Riflessioni di Fidel Castro: "Magari mi sbagliassi!"
25.8 - Il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, indica di aver letto con stupore notizie-cable sulla politica interna degli Stati Uniti, dove è evidente un'usura sistematica dell'influenza del Presidente Barack Obama. Era logico che tra i nordamericani che l'avevano sostenuto avrebbe risvegliato molte speranze, esprime in un articolo diffuso oggi dal titolo "Magari mi sbagliassi!". "Trascorsi otto anni di avventurismo, demagogia e menzogne in cui sono morti migliaia di soldati nordamericani e quasi un milione di iracheni in una guerra di conquista per il petrolio di quel paese musulmano che nulla aveva a che vedere con l'atroce attacco alle Torri Gemelle, il popolo degli Stati Uniti era disgustato e imbarazzato". Non poche persone dell'Africa e di altre parti del mondo -continua - si erano entusiasmate all'idea che ci sarebbero stati cambiamenti nella politica estera degli Stati Uniti. Bastava, tuttavia, un'elementare conoscenza della realtà per non cadere in illusioni rispetto a un possibile cambiamento politico negli Stati Uniti a partire dall'elezione dal nuovo Presidente.

Gli avvocati venezuelani emozionati dall’incontro con Fidel Castro
25.8 - Gli avvocati venezuelani che di recente si sono inconrati con Fidel Castro hanno confermato la vitalità e la lucidità del leader della Rivoluzione cubana, ha sottolineato oggi il quotidiano Granma. Dopo la visita al mausoleo del guerrigliero cubano-argentino Ernesto Che Guevara, i dieci giovani avvocati hanno commentato l'impressione lasciata dal loro incontro, le cui immagini hanno percorso il mondo dalla scorsa domenica. Marco Montilla ha detto che ha trovato il leader deciso e lucido come sempre, rilevando l’importanza delle sue idee: "Fidel è un verbo inseparabile dalla vita", ha commentato. I giovani avvocati da poco laureati nell'Università di Carabobo sono giunti a Cuba invitati da Fidel Castro, e la loro visita si concluderà domani, dopo avere visitato varie città cubane.

Sarà inaugurato a Cuba il Museo del Miele
25.8 - Un museo del miele, unico del suo tipo a Cuba, aprirà prossimamente le sue porte ai visitatori nella penisola di Guanahacabibes, Riserva della Biosfera nella provincia di Pinar del Río. Questo progetto, promosso dalla Fondazione Canaria per lo Sviluppo Sociale, divulgherà la tradizione apícola della provincia, situata nell'estremità occidentale del paese. Il museo mostrerà il ciclo di produzione del miele, come pure il processo di imbottigliamento e di etichettatura della cera, del propoli e di altri derivati, ha confermato a Prensa Latina Lázaro Márquez, direttore del Parco Nazionale situato in questa zona.

Tre scacchisti cubani parteciperanno alla Coppa Mondiale
25.8 - Gli scacchisti cubani Leinier Domínguez, Lázaro Bruzón e Fidel Corrales parteciperanno alla Coppa Mondiale di Khanty-Mainsysk, in Russia, dal 20 novembre al 15 dicembre prossimo, ha comunicato la Federazione Internazionale. I tre Grandi Maestri cubani hanno ottenuto la loro partecipazione alla competizione per differenti vie: Domínguez, per la sua posizione nella classifica mondiale, mentre Bruzón e Corrales l’hanno ottenuta attraverso le classifiche nelle competizioni di qualificazione in America. Domínguez occupa 26° posto tra quelli selezionati con 2.712,50 punti ottenuti da luglio 2008 a gennaio 2009. Da parte loro, Bruzón e Corrales hanno ottenuto la qualifica rispettivamente nei tornei Zonale 2.3 e Continentale individuale.

Incrementate a Cuba le aree per produrre alimenti
26.8 - Terre incolte o mal utilizzate sono impiegate oggi nell’orientale provincia di Camagüey per produrre alimenti a beneficio dei consumi sociale e familiare. Oltre 136.000 ettari sono stati assegnati da quando è entrata in vigore la Legge 259, per incentivare i programmi alimentari a Cuba. Le terre concesse in questa provincia, quella di maggiore estensione a Cuba, erano per la maggior parte infestate dal marabú, e ora sono destinate, principalmente, alla coltivazione e all'allevamento, in una regione con un’ampia produzione di latte. Si prevede di estendere il progetto al resto dei municipi di Camagüey e in tutte le province del paese.

L’Educazione Superiore cubana pronta a iniziare un nuovo anno accademico
26.8 - Le condizioni materiali e finanziarie per iniziare il prossimo anno accademico dell'Educazione Superiore a Cuba sono pronte, ha messo in evidenza la Viceministra di questo settore Miriam Alpízar. Questi mezzi indispensabili per le classi sono già in ogni università e si è lavorato molto forte con l'obiettivo di non far mancare la bibliografia necessaria, ha dichiarato la funzionaria alla televisione cubana. Questo martedì, il Ministro cubano di detto ramo, Miguel Díaz Canel, ha fatto appello ad approfittare al massimo del potenziale scientifico per affrontare i problemi cubani delle diverse sfere.

Diffuse nuove immagini di Fidel Castro con gli invitati venezuelani
27.8 - La televisione cubana ha diffuso altri 17 minuti di un recente video che mostra il leader della Rivoluzione, Fidel Castro, riunito con vari avvocati venezuelani. Il programma Tavola Rotonda ha trasmesso ieri una versione di 24 minuti del video diffuso la scorsa domenica, e che immediatamente aveva accaparrato l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale. Il materiale - che ha già superato le 22.000 visite in YouTube - mostra lo statista mentre conversa sul cambiamento climatico, sulle sfide dei Governi progressisti in America Latina e su altri temi attuali. Fidel Castro ha parlato del suo incontro del giorno precedente con il Presidente ecuadoriano, Rafael Correa, che ha considerato una persona brillante, ben preparata, sincera e cosciente dei suoi limiti.

Proseguono le sanzioni a causa del blocco statunitense contro Cuba
27.8 - Il potente gruppo finanziario Australia & New Zealand Bank Group (ANZ) ha pagato una multa di 5.750.000 dollari per aver fatto presunte transazioni a beneficio di Cuba e del Sudan attraverso conti di banche statunitensi. Così dice una relazione del Dipartimento del Tesoro di statunitense riportata dal quotidiano El Nuevo Herald, a cui fa riferimento il sito-web CubaDebate in un articolo dal titolo "Il blocco resta uguale: multa di milioni alla banca ANZ", pubblica oggi il quotidiano Granma. Il giornale di Miami aggiunge che la sanzione rappresenta il maggiore importo relativo al blocco (economico imposto dagli Stati Uniti) a Cuba dal giugno del 2004, quando l'Unione delle Banche Svizzere aveva ricevuto una multa di 100 milioni di dollari, ha evidenziato l'articolo preso da CubaDebate. Il blocco economico nordamericano contro Cuba è imposto dal Governo statunitense dal 1962 a causa della sua politica di ingerenza verso l'Isola.

Cuba riprende la produzione di guanti chirurgici con l'aiuto dell'ALBA
27.4 - Cuba ha ripreso la produzione di guanti di lattice per uso chirurgico mediante un progetto finanziato con l'aiuto dell'Alleanza Bolivariana dei Popoli della Nostra America (ALBA), evidenziano i mezzi di comunicazione cubani. Secondo la radio Victoria, della città orientale di Las Tunas, l'unica fabbrica di guanti chirurgici a Cuba ha prodotto circa quattro milioni di paia dalla sua riapertura, circa cinque mesi fa. La fabbrica ha terminato da poco il montaggio di un impianto di sterilizzazione, la cui messa in funzione dipende solo dall'arrivo degli esperti brasiliani che devono supervisionare la sua installazione.

Raúl Castro inaugura la prima fase di un’opera di derivazione nell’oriente cubano
28.8 - Il Presidente cubano, Raúl Castro, ha inaugurato la prima fase di un’opera di derivazione est-ovest nell'orientale provincia di Holguín, un lavoro che ha considerato di grande importanza. Questa è un'opera di grande importanza, di un'importanza soprattutto per il futuro, ha spiegato il Presidente in chiaro riferimento alle difficoltà per trovare fonti di acqua potabile. L'acqua arriverà ad avere più valore del nichel che si estrae da qui e del petrolio, ha indicato lo statista in dichiarazioni riprese dal notiziario nazionale della televisione. Secondo la notizia, Raúl Castro ha fatto visita questo giovedì alla stazione di pompaggio Feria 3 e alla zona dove si costruisce la diga Mayarí, la maggiore di questo progetto.

Il Presidente dell’Assemblea Generale dell’ONU parlerà del caso dei Cinque
28.8 - Il Presidente dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Miguel D’Escoto, ha affermato che parlerà del caso dei Cinque antiterroristi cubani detenuti negli Stati Uniti. In dichiarazioni a Prensa Latina nell’aeroporto internazionale Augusto César Sandino di Managua, D’Escoto ha annunciato che nel suo discorso di saluto dell'attuale periodo ordinario di sessioni parlerà della lotta contro il terrorismo. In particolare, ha detto, del caso dei Cinque, come sono conosciuti internazionalmente Ramón Labañino, Antonio Guerrero, Fernando González, René González e Gerardo Hernández, detenuti dal 1998 nelle carceri nordamericane.

Cuba designa un Ambasciatore presso gli organismi internazionali
28.8 - Il Consiglio di Stato ha designato Rodolfo Reyes Rodríguez Ambasciatore presso gli organismi internazionali con sede a Ginevra, in Svizzera, ha annunciato oggi il quotidiano Granma. Una breve notizia precisa che al momento della nomina, il diplomatico lavorava come direttore dei Temi Multilaterali del Ministero delle Relazioni Estere. Reyes si è aggiunto a circa 40 cubani recentemente designati come Ambasciatori in nazioni di America Latina, Asia, Africa, Europa ed enti internazionali.

Cuba ha costruito il pozzo più profondo nella sua storia di prospezione petrolifera
28.8 – I lavoratori petroliferi dell'occidentale provincia di Matanzas hanno terminato il pozzo più profondo nella storia della prospezione degli idrocarburi a Cuba. Gli scavi, nelle vicinanze della località balneare di Varadero, hanno raggiunto una profondità di 5.904 metri, secondo una notizia dell'emittente Radio Rebelde. Definita una prodezza tecnica, questo lavoro supera il record dell'azienda canadese Sherrit che fino a oggi aveva il primato di profondità con 5.628 metri, in un pozzo situato nello stesso territorio.

Iniziato il recupero in una città cubana colpita da un forte temporale
28.8 – Gli abitanti dell'orientale città di Camagüey, capitale della provincia omonima, hanno iniziato oggi i lavori di recupero dopo i danni causati da un forte temporale locale. Il fenomeno climatologico, con venti di 80 chilometri all’ora e con raffiche superiori, ha attraversato ieri all'imbrunire la parte sud-est della città e ha provocato piogge di 76 millimetri in poche ore. Secondo le valutazioni, pubblicate questo venerdì dal quotidiano Granma, vi sono danni in oltre 100 abitazioni, in tre scuole e in cinque impianti elettrici.

Brigata medica cubana presta servizio in Portogallo
28.8 - Una brigata di medici cubani presta i suoi servizi in varie regioni del Portogallo che hanno particolare carenza di medici di famiglia, hanno confermato oggi a Lisbona fonti diplomatiche cubane. Si tratta di 44 professionisti con oltre 10 anni di esperienza nella specialità di Medicina Generale Integrale e con una o più missioni di questo tipo in altri paesi, è stato comunicato a Prensa Latina. I medici sono già al lavoro nelle regioni lusitane di Tejo, Algarbe ed Alentejo, zone rurali ad alta densità di popolazione ma carenti di questa attenzione primaria.

Compie mezzo secolo la prima milizia contadina cubana
31.8 - La prima milizia contadina organizzata nell'occidentale provincia cubana di Pinar del Río dal leader Fidel Castro per difendere la Rivoluzione compie oggi mezzo secolo di esistenza. A pochi giorni dal trionfo rivoluzionario del 1° gennaio 1959, era nato un gruppo di 12 uomini, noto come "Los Malagones", che dalla base del popolo era disposto a mantenere la vittoria raggiunta. Le milizie hanno dimostrato la loro efficacia a Girón, nella lotta contro i banditi, nella Crisi di Ottobre, e perfino nelle missioni internazionaliste in Africa, perché molti di quelli che hanno combattuto là erano miliziani, ha sottolineato al quotidiano Granma Juan Quintín Paz. Questo uomo, di 71 anni di età e uno dei quattro Malagones ancora in vita, ha detto che oggi sono milioni e il nemico sa che questa forza gli farebbe pagare cara un'aggressione a Cuba.

Confermata la fiducia della Rivoluzione cubana nella sua gioventù
31.8 - Il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, José Ramón Fernández, ha confermato a La Habana la fiducia della Rivoluzione nei suoi giovani e nella forza invincibile delle sue idee. Tale affermazione è stata fatta durante l'incontro che ha riunito 158 membri del Consiglio Nazionale della Federazione Studentesca Universitaria (FEU) per due giorni, per i preparativi del prossimo anno accademico 2009-2010. Fernández ed Ena Elsa Velázquez, Ministro dell’Educazione, hanno parlato con i giovani sulle priorità e sulle trasformazioni del prossimo periodo docente che inizierà il 1° settembre, secondo una notizia dell'Agenzia di Informazione Nazionale.

Ultimi aggiustamenti per l’inizio dell’anno scolastico a Cuba
31.8 - I cubani danno oggi i tocchi finali per l'inizio dell'anno scolastico 2009-2010 che vedrà nelle aule circa tre milioni di bambini, adolescenti e giovani. Come ogni settembre, da mezzo secolo, Cuba si riempie di matite, di quaderni e di impegno dei suoi scolari per salire un gradino in più della lunga strada verso la conoscenza. Circa 400.000 maestri e professori in oltre 13.000 scuole lavoreranno affinché l’anno scolastico abbia il miglior risultato possibile, come si aspettano le autorità educative. Tra i cambiamenti c’è l'esigenza di approvare esami d'ammissione di matematica, di lingua spagnola e di storia di Cuba per accedere all'insegnamento universitario, come più ore di studio nelle università pedagogiche del paese.

Sottolineato lo sviluppo del commercio tra Cuba e Cina
31.8 - Il rapido sviluppo degli scambi tra Cuba e Cina sono stati evidenziati a La Habana dal direttore generale del Centro di Commercio Estero di questo paese asiatico, Wang Junwen, in un seminario di promozione della Fiera di Canton. In dichiarazioni a Prensa Latina, Junwen, che è anche vicedirettore generale di questo evento che si svolgerà dal 15 ottobre al 4 novembre, ha evidenziato che l'amicizia tra i due paesi favorisce l'incremento dei legami economici e commerciali. Ha segnalato che il commercio tra le due nazioni l’anno scorso ha raggiunto un importo superiore ai 2.200 milioni di dollari e ha un potenziale ancora maggiore.

Il Presidente di Timor Est decora i medici cubani
31.8 – A Dili, il Presidente José Ramos Horta ha decorato con l'Ordine Timor Est la brigata medica cubana che ha prestato servizio per cinque anni in tutti i luoghi di questa nazione dell’Asia. Il conferimento dell’onorificenza ha avuto come scenario il Palazzo Presidenziale, con una solenne cerimonia effettuata davanti ai rappresentanti di tutta la società timorense, di delegazioni straniere e degli invitati alla cerimonia per il decimo anniversario del referendum di indipendenza. Fonti diplomatiche cubane a Dili hanno espresso la loro soddisfazione per il riconoscimento del Governo e del popolo timorense ai 543 collaboratori cubani che hanno portato la loro collaborazione internazionalista, un'opera solidale e umana promossa dal leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.

Compie mezzo secolo la prima milizia contadina cubana
31.8 - La prima milizia contadina organizzata nell'occidentale provincia cubana di Pinar del Río dal leader Fidel Castro per difendere la Rivoluzione compie oggi mezzo secolo di esistenza. A pochi giorni dal trionfo rivoluzionario del 1° gennaio 1959, era nato un gruppo di 12 uomini, noto come "Los Malagones", che dalla base del popolo era disposto a mantenere la vittoria raggiunta. Le milizie hanno dimostrato la loro efficacia a Girón, nella lotta contro i banditi, nella Crisi di Ottobre, e perfino nelle missioni internazionaliste in Africa, perché molti di quelli che hanno combattuto là erano miliziani, ha sottolineato al quotidiano Granma Juan Quintín Paz. Questo uomo, di 71 anni di età e uno dei quattro Malagones ancora in vita, ha detto che oggi sono milioni e il nemico sa che questa forza gli farebbe pagare cara un'aggressione a Cuba.

Confermata la fiducia della Rivoluzione cubana nella sua gioventù
31.8 - Il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, José Ramón Fernández, ha confermato a La Habana la fiducia della Rivoluzione nei suoi giovani e nella forza invincibile delle sue idee. Tale affermazione è stata fatta durante l'incontro che ha riunito 158 membri del Consiglio Nazionale della Federazione Studentesca Universitaria (FEU) per due giorni, per i preparativi del prossimo anno accademico 2009-2010. Fernández ed Ena Elsa Velázquez, Ministro dell’Educazione, hanno parlato con i giovani sulle priorità e sulle trasformazioni del prossimo periodo docente che inizierà il 1° settembre, secondo una notizia dell'Agenzia di Informazione Nazionale.

Ultimi aggiustamenti per l’inizio dell’anno scolastico a Cuba
31.8 - I cubani danno oggi i tocchi finali per l'inizio dell'anno scolastico 2009-2010 che vedrà nelle aule circa tre milioni di bambini, adolescenti e giovani. Come ogni settembre, da mezzo secolo, Cuba si riempie di matite, di quaderni e di impegno dei suoi scolari per salire un gradino in più della lunga strada verso la conoscenza. Circa 400.000 maestri e professori in oltre 13.000 scuole lavoreranno affinché l’anno scolastico abbia il miglior risultato possibile, come si aspettano le autorità educative. Tra i cambiamenti c’è l'esigenza di approvare esami d'ammissione di matematica, di lingua spagnola e di storia di Cuba per accedere all'insegnamento universitario, come più ore di studio nelle università pedagogiche del paese.

Sottolineato lo sviluppo del commercio tra Cuba e Cina
31.8 - Il rapido sviluppo degli scambi tra Cuba e Cina sono stati evidenziati a La Habana dal direttore generale del Centro di Commercio Estero di questo paese asiatico, Wang Junwen, in un seminario di promozione della Fiera di Canton. In dichiarazioni a Prensa Latina, Junwen, che è anche vicedirettore generale di questo evento che si svolgerà dal 15 ottobre al 4 novembre, ha evidenziato che l'amicizia tra i due paesi favorisce l'incremento dei legami economici e commerciali. Ha segnalato che il commercio tra le due nazioni l’anno scorso ha raggiunto un importo superiore ai 2.200 milioni di dollari e ha un potenziale ancora maggiore.

Il Presidente di Timor Est decora i medici cubani
31.8 – A Dili, il Presidente José Ramos Horta ha decorato con l'Ordine Timor Est la brigata medica cubana che ha prestato servizio per cinque anni in tutti i luoghi di questa nazione dell’Asia. Il conferimento dell’onorificenza ha avuto come scenario il Palazzo Presidenziale, con una solenne cerimonia effettuata davanti ai rappresentanti di tutta la società timorense, di delegazioni straniere e degli invitati alla cerimonia per il decimo anniversario del referendum di indipendenza. Fonti diplomatiche cubane a Dili hanno espresso la loro soddisfazione per il riconoscimento del Governo e del popolo timorense ai 543 collaboratori cubani che hanno portato la loro collaborazione internazionalista, un'opera solidale e umana promossa dal leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.