italcuba.jpg (27434 byte)

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Segreteria: Via Pietro Borsieri, 4  - 20159 MILANO - tel. 02-680862  
 www.italia-cuba.it
30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)amicuba@italia-cuba.it

Cuba l'Associazione i circoli dell'Associazione iscriviti all'Associazione in rete Informazione

cerca

Notizie da Prensa Latina Viaggi di conoscenza Campi di lavoro volontario Iniziative dei circoli Corsi di spagnolo e altro

 

antiterr.gif (3602 byte)
Libertà per i cinque

stop1.gif (1692 byte)
Lotta al Blocco
interventi e votazioni alle Nazioni Unite

Cuba contro il terrorismo





Associazione
Chi siamo
Lo statuto
I circoli
I gemellaggi
Mostre
Viaggi di conoscenza

Cuba
I simboli
Popolazione
Geografia
Storia
Politica
Lotta al blocco U.S.A.
Il terrorismo degli U.S.A.
Discorsi di Fidel Castro
Personaggi di Cuba
Immagini di Cuba
Ambasciata di Cuba

Informazione
Notizie da Prensa Latina
Archivio "notizie da P.L."

Attualità
Granma diario
Granma Internacional
Juventud Rebelde
Trabajadores
Prensa Latina
CUBAnews
Agencia Informativa Nacional

CubaWeb
 

L’abbraccio di un popolo alla sua storia e al suo futuro

Questo 1º Maggio a 132 anni dai fatti di Chicago che fecero creare il Giorno Internazionale dei Lavoratori, il popolo cubano è stato protagonista di una giornata di celebrazioni come prova del suo appoggio alla rivoluzione, al Partito e alla nuova direzione del paese.
In Piazza della Rivoluzione nella capitale, la manifestazione centrale per la data ha riunito circa 900.000 persone, presieduta dal Generale dell’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del PCC, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri e altri dirigenti.
«La strategica battaglia nel terreno economico-produttivo, dalle imprese, dalle unità sovvenzionate e nelle forme di gestione non statali, nel mezzo della complessità che viviamo oggi, ha più che mai bisogno dell’apporto degli operai per elevare e differenziare in maniera sostenuta le produzioni fisiche, far crescere le voci esportabili, sostituire le importazioni e migliorare la qualità dei servizi con la necessaria efficienza del processo degli investimenti che si realizza nei programmi nazionali di sviluppo», ha segnalato Ulises Guilarte de Nacimiento, segretario generale della Centrale dei Lavoratori di Cuba.
«Per realizzare questi obiettivi, ha aggiunto, abbiamo coscienza della responsabilità della classe operaia nella generazione delle ricchezze necessarie al nostro popolo per soddisfare le sue necessità, preservare le conquiste sociali e divenire una premessa per elevare i salari dei lavoratori e le pensioni».
Esteban Lazo Hernández, membro del Burò Politico e presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, è stato al fronte della celebrazione a Santiago di Cuba dove hanno sfilato 16 blocchi di cittadini portando le bandiere cubane, quelle del 26 di Luglio e le foto di Fidel e di Raúl.
Salvador Valdés Mesa, primo vicepresidente cubano, ha presieduto il corteo a San José de las Lajas, sede delle attività centrali della provincia di Mayabeque.
da Granma Int. - GM

http://it.granma.cu/cuba/2018-05-02/labbraccio-di-un-popolo-alla-sua-storia-e-al-suo-futuro