italcuba.jpg (27434 byte)

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Segreteria: Via Pietro Borsieri, 4  - 20159 MILANO - tel. 02-680862  
 www.italia-cuba.it
30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)amicuba@italia-cuba.it

Cuba l'Associazione i circoli dell'Associazione iscriviti all'Associazione in rete Informazione

cerca

Notizie da Prensa Latina Viaggi di conoscenza Campi di lavoro volontario Iniziative dei circoli Corsi di spagnolo e altro

 

antiterr.gif (3602 byte)
Libertà per i cinque

stop1.gif (1692 byte)
Lotta al Blocco
interventi e votazioni alle Nazioni Unite

Cuba contro il terrorismo





Associazione
Chi siamo
Lo statuto
I circoli
I gemellaggi
Mostre
Viaggi di conoscenza

Cuba
I simboli
Popolazione
Geografia
Storia
Politica
Lotta al blocco U.S.A.
Il terrorismo degli U.S.A.
Discorsi di Fidel Castro
Personaggi di Cuba
Immagini di Cuba
Ambasciata di Cuba

Informazione
Notizie da Prensa Latina
Archivio "notizie da P.L."

Attualità
Granma diario
Granma Internacional
Juventud Rebelde
Trabajadores
Prensa Latina
CUBAnews
Agencia Informativa Nacional

CubaWeb
 

IL CONSIGLIO DEI DIRITTI UMANI DELL’ONU PRENDE IN ESAME LA DOMANDA DELLA DIFESA DI LULA

Nazioni Unite, 7 aprile 2018 - Il Comitato dei Diritti Umani dell'ONU prende in esame oggi la richiesta della difesa dell'ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva, che ha presentato una misura cautelata al fine di evitare il suo incarceramento fino alla conclusione del processo.
La petizione include una richiesta affinché il governo brasiliano impedisca l’entrata in carcere di Lula fintanto che viene portato avanti il resto delle risorse legali, indica un comunicato degli avvocati dell' ex presidente, Cristiano Zanin Martins, Valeska Teixera Zanin e Geoffrey Robertson.
Secondo la difesa, è arbitraria la decisione di imprigionare Lula prima che termini il processo legale.
Gli avvocati chiedono anche che un tribunale indipendente esamini se la presunzione di innocenza dell'ex sindacalista sia stata violata, e sostengono che vi è una persecuzione per impedire la sua candidatura alle elezioni presidenziali in Brasile, che si terranno il prossimo ottobre.
Inoltre, chiedono che vengano analizzate le accuse su condotte tendenziose del giudice Sergio Moro nei confronti dell'ex presidente, che ha governato dal 2003 al 2010 e che ora sta conducendo le intenzioni di voto di tutta la nazione.
Il Comitato dei diritti umani dell'ONU valuta la richiesta della difesa, benché ancora si ignori quando farà conoscere la decisione al riguardo.
Ieri, gli avvocati del caso hanno presentato davanti al magistrato Félix Fischer, del Tribunale Superiore di Giustizia del Brasile, un nuovo ricorso contro l'imminente prigionia di Lula.
Per il presunto reato di corruzione passiva e riciclaggio di denaro sporco, a Lula è stata comminata una pena di 12 anni e un mese di prigione.
Da quando il giudice Sergio Moro ha emesso giovedì l'ordine di detenzione contro l'ex presidente brasiliano, non sono cessate le proteste in varie città del gigante sudamericano in rifiuto di quello che denunciano come una persecuzione giudiziaria per evitare la sua partecipazione alle elezioni.

Traduzione: Redazione di El Moncada/Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

http://www.prensa-latina.cu/index.php?o=rn&id=166356&SEO=consejo-de-derechos-humanos-de-onu-analiza-pedido-de-defensa-de-lula