italcuba.jpg (27434 byte)

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Segreteria: Via Pietro Borsieri, 4  - 20159 MILANO - tel. 02-680862  
 www.italia-cuba.it
30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)amicuba@italia-cuba.it

Cuba l'Associazione i circoli dell'Associazione iscriviti all'Associazione in rete Informazione

cerca

Notizie da Prensa Latina Viaggi di conoscenza Campi di lavoro volontario Iniziative dei circoli Corsi di spagnolo e altro

 

antiterr.gif (3602 byte)
Libertà per i cinque

stop1.gif (1692 byte)
Lotta al Blocco
interventi e votazioni alle Nazioni Unite

Cuba contro il terrorismo





Associazione
Chi siamo
Organismi dirigenti nazionali
Lo statuto
I circoli
Iniziative dei circoli
Documento Politico Conclusivo Congresso Parma 11.3.2018

I gemellaggi
Mostre
Viaggi di conoscenza

Cuba
I simboli
Costituzione 2019

Popolazione
Geografia
Storia
Politica
Lotta al blocco U.S.A.
Il terrorismo degli U.S.A.
Discorsi di Fidel Castro
Personaggi di Cuba
Immagini di Cuba
Ambasciata di Cuba

Informazione
Notizie da Prensa Latina
Archivio "notizie da P.L."

Attualità
Granma diario
Granma Internacional
Juventud Rebelde
Trabajadores
Prensa Latina
CUBAnews
Agencia Informativa Nacional

CubaWeb
 

Cuba ha detto Sì alla nuova Costituzione
In una conferenza stampa, Alina Balseiro Gutiérrez, presidente della Commissione Elettorale Nazionale ha confermato che secondo i dati preliminari, la nuova Costituzione è stata approvata con l’86,85 % dei voti.

26 febbraio 2019 - «Nel referendum di questo 24 febbraio, 6.816.169 cubani hanno ratificato la nuova Costituzione della Repubblica, cioè il 73,3 per cento del totale dei cittadini con più di 16 anni con diritto al voto», ha segnalato in una conferenza stampa Alina Balseiro, presidente della Commissione Elettorale Nazionale(CEN).
Alina Balseiro, ha precisato ai giornalisti nazionali e stranieri che secondo i dati preliminari hanno votato per i NO 706.400 persone, cioè il 7,7 per cento dei registrati.
Rispetto alla cifra dei votanti, ha informato che hanno votato 7.848.000, cioè l’ 84,4% del totale degli elettori.
Il 24 febbraio dalle 7:00. alle 18:00 più di 225.000 cubani sono stati impegnati nella realizzazione del Referendum Costituzionale con l’apertura di 25.345 seggi elettorali in tutto il paese
Granma offre una panoramica delle tappe che hanno formato il trascendentale processo di Riforma Costituzionale.

*1. INIZIO DEL PROCESSO DI RIFORMA*
Per accordo dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular (ANPP), in sessione straordinaria realizzata il 2 giugno del 2018, è stato deciso di iniziare il processo di Riforma Costituzionale e di approvare come primo passo la creazione di una Commissione incaricata d’elaborare il Pre-Progetto di Costituzione.
La Commissione, presieduta dal Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Partito, e con la presenza del Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, e del Secondo Segretario del Partito, José Ramón Machado Ventura, ha lavorato molto intensamente alla redazione del Pre-Progetto.
Per questo impegno la Commissione ha considerato il lavoro precedente di un gruppo di specialisti sugli elementi che si dovevano incorporare nella Magna Carta, partendo dalle trasformazioni intraprese e delle nostre esperienze nella costruzione del socialismo.
«Lavoriamo per ottenere un norma costituzionale che rifletta la durabilità di una nazione sovrana, indipendente, socialista, democratica, prospera e sostenibile e nello stesso tempo più inclusiva, nella quale si rinforzi l’istituzionalità dello Stato rivoluzionario e prevalga la pratica martiana che la prima legge della nostra Repubblica sia il culto dei cubani e la dignità piena dell’uomo, aveva detto allora Miguel Díaz-Canel.
*2. APPROVAZIONE DEL PROGETTO DI COSTITUZIONE NELLA ANPP*
Dopo varie sessioni di dibattito, nel luglio del 2018 i deputati hanno approvato il Progetto di Costituzione della Repubblica e questo è stato portato nella più ampia consultazione popolare. Poi il testo è tornato all’Assemblea con i cambiamenti emanati dalla consultazione e infine è stato sottoposto a Referendum per la sua ratificazione popolare.
«Possiamo affermare, ha detto Díaz-Canel alla chiusura del Primo Periodo Ordinario di Sessioni della IX Legislatura della ANPP, «che siamo di fronte a un progetto che contribuirà, dopo la consultazione popolare e il Referendum, a rafforzare l’unità dei cubani attorno alla Rivoluzione».
«Inizierà un trascendentale esercizio politico e democratico, ha assicurato il Generale d’Esercito durante la manifestazione per il 26 di Luglio, il cui successo dipenderà prima di tutto dalla partecipazione attiva e impegnata dei cubani (…) nel quale si deve ottenere che ogni cittadino comprenda la necessità e la portata dei cambiamenti che dobbiamo introdurre nella Costituzione in modo che si garantiscano il carattere irrevocabile del socialismo e la continuità della Rivoluzione».
*3. CONSULTAZIONE POPOLARE*
Il processo di consultazione popolare è durato dal 13 agosto al 15 novembre e ha mobilitati tutto il paese ed anche i cubani residenti all’estero hanno avuto la possibilità di partecipare.
* 4. APPROVAZIONE DELLA COSTITUZIONE DELLA ANPP*
La Costituzione discussa e analizzata dai deputati e arricchita dalle proposte della popolazione è stata approvata in votazione nominale dall’Assemblea Nazionale del Poder Popular, durante il Secondo Periodo Ordinario di Sessioni della IX Legislatura. Esteban Lazo Hernández, presidente del Parlamento, ha convocato i cittadini con diritto al voto al Referendum, il 24 febbraio del 2019.
«La Legge Fondamentale che abbiamo appena approvato riafferma la rotta socialista della Rivoluzione e ci permette di incanalare il lavoro dello Stato, del Governo, delle organizzazioni e di tutto il popolo nel perfezionamento continuato della società, rafforza l’istituzionalità, stabilisce la prevalenza della Costituzione nelle nostre azioni e una maggiore inclusione, giustizia e uguaglianza sociale, oltre a un rafforzamento del potere del popolo nel governo della nazione», ha affermato Díaz-Canel nelle sue parole di chiusura.
*5. NOMINA DELLA COMMISSIONE ELETTORALE NAZIONALE E ALTRE STRUTTURE ELETTORALI*
I membri della Commissione Elettorale Nazionale, presieduta da Alina Balseiro Gutiérrez, hanno preso possesso degli incarichi il 28 dicembre, mentre le commissioni elettorali provinciali, municipali, di circoscrizione e speciali sono state designate e costituite successivamente.
Per la realizzazione del Referendum le autorità hanno ricevuto un’ampia preparazione che ha permesso loro oltre che di svolgere le responsabilità, di spiegare il significato del processo di riforma costituzionale, così come i contenuti della Carta Magna da sottoporre a ratificazione.
*6. LA PROVA DINAMICA ( la simulazione della votazione)*
Soddisfacente ed efficace, è stato definito dalle autorità elettorali lo sviluppo della prova dinamica in tutto il territorio nazionale, esercizio realizzato con rapidità, trasparenza e rispetto della legge.
*7. REFERENDUM COSTITUZIONALE*
Il Referendum si è svolto il 24 febbraio in tutto il paese. Il voto all’estero era già stato effettuato e tutto si è svolto secondo la pianificazione, con trasparenza e totale rispetto della legge.
In una data tanto importante come il 24 febbraio, quella del nuovo inizio della guerra d’indipendenza guidata dall’Eroe Nazionale José Martí, i cubani di questi tempi, fedeli alle tradizioni di lotta, sono andati alle urne per approvare la Costituzione come espressione di fermezza e lealtà al legato del Comandante in Capo della Rivoluzione cubana, il compagno Fidel Castro e hanno detto con il loro voto, Sì alla Rivoluzione, alla sovranità e indipendenza della Patria, all’unità; Sì per il socialismo, per l’impegno con gli eroi i martiri nei più di 150 anni di lotte per la libertà.
*8. PROCLAMAZIONE DELLA COSTITUZIONE*
Già ratificata la Costituzione per il voto libero e segreto del Popolo sarà proclamata e dirigerà da questo momento i destini del paese.

Tratto
da: GM – Granma Int.
http://it.granma.cu/cuba/2019-02-26/cuba-ha-detto-si-alla-nuova-costituzione

Da qui si può leggere e scaricare in pdf la Nuova Costituzione tradotta in italianoa cura dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba
http://www.italia-cuba.it/cuba/nuovacostituzionecuba2019.pdf