italcuba.jpg (27434 byte)

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Segreteria: Via Pietro Borsieri, 4  - 20159 MILANO - tel. 02-680862  
 www.italia-cuba.it
30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)amicuba@italia-cuba.it

Cuba l'Associazione i circoli dell'Associazione iscriviti all'Associazione in rete Informazione

cerca

Notizie da Prensa Latina Viaggi di conoscenza Campi di lavoro volontario Iniziative dei circoli Corsi di spagnolo e altro

 

antiterr.gif (3602 byte)
Libertà per i cinque

stop1.gif (1692 byte)
Lotta al Blocco
interventi e votazioni alle Nazioni Unite

Cuba contro il terrorismo





Associazione
Chi siamo
Organismi dirigenti nazionali
Lo statuto
I circoli
Iniziative dei circoli
Documento Politico Conclusivo Congresso Parma 11.3.2018

I gemellaggi
Mostre
Viaggi di conoscenza

Cuba
I simboli
Popolazione
Geografia
Storia
Politica
Lotta al blocco U.S.A.
Il terrorismo degli U.S.A.
Discorsi di Fidel Castro
Personaggi di Cuba
Immagini di Cuba
Ambasciata di Cuba

Informazione
Notizie da Prensa Latina
Archivio "notizie da P.L."

Attualità
Granma diario
Granma Internacional
Juventud Rebelde
Trabajadores
Prensa Latina
CUBAnews
Agencia Informativa Nacional

CubaWeb
 

Gli Stati Uniti cercano di rafforzare il blocco contro Cuba
Il cancelliere cubano respinge l'annuncio del Dipartimento di Stato di sospendere per soli 45 giorni l'applicazione del Titolo III della legge Helms-Burton

16 gennaio 2019 - Il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez Parrilla ha respinto fermamente e categoricamente l'annuncio da parte del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti di sospendere per soli 45 giorni l'applicazione del titolo III della legge Helms-Burton.
Questo annuncio costituisce un ricatto politico e una mostra di ostilità irresponsabile che cerca di rafforzare il blocco contro Cuba. È un attacco brutale al Diritto Internazionale, ha affermato il Ministro degli Esteri cubano nel suo account Twitter.
Il Capitolo III: Protezione dei Diritti di Proprietà dei Cittadini degli Stati Uniti, stabilisce in modo arbitrario e in violazione delle norme internazionali il permesso dei cittadini nordamericani di portare davanti ai tribunali degli Stati Uniti tutti gli stranieri che "traffichino" con proprietà "nordamericane" a Cuba.
La legge definisce "proprietà americana" quelle nazionalizzate legittimamente dal Governo Rivoluzionario dopo il 1° gennaio 1959.
Il termine "trafficare" comprende gli investimenti in queste proprietà e, anche, per ulteriori soprusi contro Cuba, la loro successiva espansione, così come "il beneficio" che possono avere dalle produzioni che ne derivano. Inoltre, vieta ai tribunali nordamericani di ricorrere alla Doctrine of the State Act, un principio riconosciuto internazionalmente che protegge il processo cubano delle nazionalizzazioni.
La legge concede al Presidente l'autorità discrezionale di sospendere per sei mesi questo Titolo o le azioni legali che esso stabilisce, a condizione che giustifichi al Congresso che è a favore della "democrazia" a Cuba e risponda agli interessi della Sicurezza Nazionale degli Stati. Uniti. Ciascuna delle due sospensioni può essere applicata dal Presidente ogni sei mesi, indefinitamente.
Autore: Raúl Antonio Capote - Foto: Daniel Pérez G. (Chispa)
Traduzione: mac

http://www.granma.cu/cuba/2019-01-16/estados-unidos-busca-endurecer-el-bloqueo-contra-cuba-16-01-2019-21-01-42